Cantiere, Bruscello, Bravìo e Live Rock Festival confermano l’impegno sociale e culturale nell’estate poliziana, con diverse tipologie di eventi conformi alle normative sanitarie

Gli eventi principali di Montepulciano confermano per l’estate 2020 il loro impegno culturale e civico. Anche se non potranno tenersi con le caratteristiche consuete, le quattro principali manifestazioni che caratterizzano l’estate poliziana (Cantiere Internazionale d’Arte, Bruscello Poliziano, Bravìo delle Botti e Live Rock Festival) hanno intenzione di garantire un calendario di appuntamenti per promuovere la socialità in una stagione condizionata dalla crisi sanitaria.

Il primo a partire sarà, come da tradizione, il Cantiere Internazionale d’Arte, che si svolgerà dal 23 luglio al 2 agosto. Caos e Creazione – scienza arte utopie è il tema della 45esima edizione, rivolta prima di tutto alla comunità poliziana e all’area della Valdichiana.

Dal 13 al 15 agosto sarà poi la volta del Bruscello Poliziano, che proporrà una nuova veste dello spettacolo estivo, mantenendo originalità e tradizione. La compagnia popolare sta infatti lavorando per proporre una forma insolita di teatro popolare in Piazza Grande.

Il Magistrato delle Contrade sta invece lavorando a una serie di iniziative dal 22 al 30 agosto affinché Piazza Grande sia viva e colorata con i fazzoletti e le bandiere delle contrade, valorizzando la rievocazione storica e la socialità. Il Bravìo delle Botti con il cerimoniale a cui siamo abituati, infatti, non potrà tenersi: una manifestazione caratterizzata da una presenza massiccia e continuativa di persone, per quest’anno non può essere svolta.

Il nuovo Magistrato delle Contrade sta tuttavia lavorando a proposte alternative nel rispetto delle nuove norme, per promuovere la socialità e la cultura attraverso l’impegno di tutta la comunità, come dalle parole del reggitore Andrea Biagianti:

“Molte realtà in Italia, anche quelle indorate di finanziamenti pubblici, hanno deciso un sonoro arrivederci e grazie in formato voucher al 2021. Montepulciano, invece, rilancia una resistenza culturale. Cantiere Internazionale d’Arte, Bruscello Poliziano, Bravio delle Botti e Live Rock Festival, in sinergia totale con l’Amministrazione Comunale, garantiscono una serie di iniziative per ricostruire aggregazione sociale e culturale. Certo, non saranno le consuete manifestazioni. Le proposte avranno formati molto diversi nel rispetto delle nuove norme e verranno illustrate nelle prossime settimane. Piazza Grande, il nostro spazio pubblico per eccellenza, insieme ai giardini ex Fierale saranno il centro pulsante di una nuova socialità.”

A chiudere l’estate, come d’abitudine, sarà quindi la nuova edizione del Live Rock Festival, dal 10 al 13 settembre ad Acquaviva di Montepulciano. Il Collettivo Piranha ha annunciato un nuovo contesto, un nuovo formato e una nuova sfida:

“Vogliamo esserci soprattutto per il nostro territorio. Gli eventi principali di Montepulciano confermano per l’estate 2020 il loro impegno culturale e civico. Anche se non potranno tenersi con le caratteristiche consuete, Cantiere Internazionale d’Arte, Bruscello Poliziano, Bravio delle Botti e Live Rock Festival Acquaviva garantiscono un calendario di appuntamenti per promuovere la socialità in una stagione condizionata dalla crisi sanitaria.”

L’obiettivo è stato raggiunto grazie all’azione congiunta delle associazioni con l’amministrazione comunale, che esprime la sua soddisfazione per mezzo delle parole del Sindaco Michele Angiolini:

“Al termine del confronto, intenso e fattivo, che ci ha impegnato e che ha portato a questa decisione, ho ringraziato i quattro organizzatori e mi sento di farlo ancora, a nome dell’intera comunità. Sarebbe stato più facile e meno impegnativo assumersi “solo” la responsabilità di rinviare tutto al 2021. Invece orgoglio e passione hanno giocato un ruolo più importante, facendo emergere la capacità di coordinarsi per mantenere iniziative che possano garantire anzitutto la socialità, in un momento storico in cui di socialità si ha bisogno come servizio primario”.

“In questa circostanza – prosegue Angiolini – l’Amministrazione Comunale ha dimostrato che la centralità che attribuisce ai grandi eventi e agli organismi che ne sono titolari, è qualcosa di più di un pur importante riconoscimento e sostegno. Queste manifestazioni esprimono compiutamente Montepulciano, la sua storia e la sua socialità e sono un fattore decisivo per la sua crescita complessiva. Se così non fosse, il Comune avrebbe potuto scegliere di impegnarsi maggiormente in altri settori, riconoscendo magari agli organizzatori un ristoro economico, per far fronte alle urgenze”.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione
Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

I nostri sponsor

Archivi

Close
Close