Il Sentiero dell’Acqua di Sinalunga è un cunicolo scavato nel 1265 che si trova nei sotterranei del centro storico: collega la Fonte del Castagno al Pozzo di San Martino, il pozzo che dal centro della Chiesa di Santa Croce si sviluppa per quasi 30 metri nel sottosuolo. In maniera simile ai “bottini” della città di Siena, il cunicolo percorre circa 250 metri e permette all’acqua di fluire verso la Fonte del Castagno, liberamente accessibile alla popolazione fuori dalla cinta muraria. L’accesso al cunicolo si trova in Via delle Fonti, nei pressi della Fonte del Castagno, che veniva appunto utilizzata per l’approvvigionamento dell’acqua nel centro storico di Sinalunga.

Abbiamo approfondito la conoscenza di questo cunicolo grazie al Gruppo Archeologico Sinalunghese, l’associazione che nel corso degli anni ha studiato i cunicoli sotterranei di Sinalunga e che ha contribuito a renderli accessibili ai visitatori, attraverso una serie di visite effettuate dal 2015 a oggi e all’apertura ai visitatori dalla fine del 2017.

 


Il reportage realizzato dalla nostra redazione in collaborazione con Lightning Multimedia Solutions e il Gruppo Archeologico Sinalunghese è un racconto a puntate attraverso il Sentiero dell’Acqua di Sinalunga. Seguite i video che vi aiuteranno a scoprire tutti i segreti del sotterraneo, accompagnando Valentina Chiancianesi e Gianfranco Censini in questo affascinante viaggio!


Il Sentiero dell’Acqua di Sinalunga è visitabile attraverso una serie di visite guidate con personale esperto, indicativamente durante il fine settimana, per gruppi di un minimo di 4 persone e un massimo di 10. È necessario compilare il modulo di richiesta di visita presso l’Ufficio Turistico di Sinalunga. Per info e prenotazioni: cell: 333 8166793 – mail: ufficioturisticosinalunga@gmail.com