La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: estate

Sonia.

Sonia rutila al sole e sfoglia le analisi cartacee scorrendo il dito sui valori della VES. Non fa che deglutire. Ha aperto bocca solo per chiedere se fosse aperto il…

Sonia rutila al sole e sfoglia le analisi cartacee scorrendo il dito sui valori della VES. Non fa che deglutire. Ha aperto bocca solo per chiedere se fosse aperto il baule, scaricando i suoi cinquantasei chili sulla maniglia del trolley, quando alla stazione di Chiusi-Chianciano Terme è stata raggiunta dall’auto dopo un’ora di attesa. Lui non l’ha ancora guardata negli occhi, quando chiude la rotonda in direzione del casello dell’A1. Guida con i polpastrelli; lo sterzo scotta ancora, nonostante la sosta all’ombra, e i punti d’intonazione della radio perdono di aderenza alle orecchie, ad ogni colpo di vento dai finestrini. «Dimmelo, eh, se ti dà fastidio, ché accendiamo l’aria…». La curva del naso di lei protende oltre il velo biondo cenere dei capelli, fino a poche settimane prima decisamente più lucidi, nella leggera decolorazione del balayage. «No, non ti preoccupare» dice Sonia «Ci sono abituata». Lui non dice niente. Sono soltanto in due ed entrano in autostrada, in un giorno di pieno agosto, con i fotoni solari dritti sul nero melanite micalizzato, che infervora di centigradi gli interni e il circostante.

Era poco più di un anno che non andavano a letto insieme, ma lui sembrava ricordarsi ancora a memoria ogni centimetro di lamina cellulare, ogni singola porzione del suo strato corneo, ne aveva baciato in lungo e in largo gli umori, con il caldo e il freddo delle notti lungo il rincorrersi delle stagioni. Poteva ancora indovinarle le forme, sotto il bianco del caftano, ora che con le braccia incrociate sul ventre voleva avvilire la sua femminilità. Per brevità potremmo dire che – – era ancora innamorato. «Come stai, Sonia? Perché non dici niente?» chiede, con insistenza passiva. «Come vuoi che stia?». Non ha ancora abbassato il volume dello stereo e immagino non abbia la minima intenzione di farlo. Cachaça e luna piena / con te in una favela. Lui forza gli angoli della bocca e si rosicchia l’interno della guancia.   

Lei scoppia a piangere e l’imbarazzo ingenuo dell’ultima mezz’ora si trasforma in panico. La quiete è rotta dai nitriti di pianto che straziano il microclima dell’abitacolo. Siamo solo all’uscita Bettolle-Valdichiana ed è già esploso un qualche tipo di dolore.

Sono almeno dodici minuti che lui cerca di intuirle lo stato d’animo con delle brevi occhiate.  «Vuoi parlarne?» azzarda e si porta l’unghia dell’indice sotto il molare. «Non ti mangiare le unghie» dice lei, spalmandosi le lacrime sugli zigomi. «Non mi mangio le unghie» cerca di rispondere «Mi tolgo solo le pellicine dal pollice», dice. Hanno superato l’area di sosta di Lucignano e lui nemmeno ha chiesto se volesse fermarsi.  Amami come se fosse l’ultimo giorno / sposteremo il mondo. Vorrebbe uscire a Monte San Savino, accostare nel parcheggio della “Le Mirage”, saltarle addosso e dirle che l’ama. Supera l’area di servizio di Badia al Pino. Poi supera l’uscita di Arezzo. Vorrei andare in un posto diverso / Ultimamente me ne frega un terzo / Sai quanto me ne importa di una casa in centro?

«Ma a Firenze in che zona lavoravi?» prova così ad intavolare una conversazione, durante il pasto all’Autogrill Arno Est. «A Novoli, ma abitavo a Calenzano, in una casa con altre sei». Ogni sillaba è per lui una coltellata. «E ora lo sai dove ti portano?» chiede. «No, macché» e addenta la Rustichella. «ora lavoriamo nelle case, che c’è la nuova ordinanza in città, lo sai?». Lui annuisce involontariamente. «Ultimamente non ho capito più niente. Mi è cambiato il tempo, mi sembra che le settimane durino attimi, non parlo più con nessuno», lo sfogo verbale è un canale che esonda, mentre lui ancora cerca di non soccombere al peso dei suoi occhi puntati contro. Lei capisce tutto: «avessi avuto un lavoro» conclude allora, «secondo te farei quello che faccio?».

Il cartellone in forex fuori dall’Autogrill suggerisce una redenzione: “Sei in un paese meraviglioso”. Lo sguardo di lei tocca la morbidezza degli spigoli in legno che contornano la cartina, i segmenti laser che tagliano la Valdichiana tra Montepulciano, Cortona e Pienza e sembrano ferirla; come un rasoio le tagliano la gola, violata da un fiume di catrame fino al ventre verde-ocra che è il Valdarno, una terra che ribolle, sotto i quaranta gradi di agosto, nel pancreas della Toscana. «Sei in un paese meraviglioso» dice specularmente lui, convinto di essere simpatico, a quattro metri e mezzo da lei che in gola si sente un persico di lago vivo. «Dai, almeno sei circondata da città d’arte, da paesaggi che ci invidia il mondo…» eccola che si volta, dopo le classiche parole di troppo che erano uscite dalla bocca del maschio – sempre di troppo e sempre troppo tardi per capire –  e rimontano in macchina. Portami giù, dove non si tocca / dove la vida è loca.

Pochi chilometri dopo Firenze Sud – non necessariamente della stessa estate – lui tira il freno a mano in un parcheggio. Ad aspettarla c’è un’altra Audi, d’un blu palais effetto perla. I lampioni rovesciano i chiaroscuri delle curve e brillano sui riflessi. Prima di aprire la portiera lei lo guarda per un paio di frazioni. Lui ha la bocca allentata dalla cervicale, sbronzo di sentimenti incomprensibili e veramente non sa che cosa dire. Il muro tra loro è ormai cresciuto come crescono le mangrovie e quasi, pur fissandosi negli occhi, non riescono a vedersi. L’ho pagata sulla pelle e non mi ha dato il resto / e la sera i locali chiudono troppo presto. Lei scende da sola e prova ad aprire il portellone posteriore per prendere la valigia, ma la chiusura centralizzata rallenta la procedura. Eccolo intervenire, allora, e la aiuta a scaricare il bagaglio. «Io, Sonia, non ci posso fare niente», dice mortificandosi. «E perché? Ti ho chiesto qualcosa, io?». La risposta sta tutta dentro un’emissione di fiato. Lui ruota le spalle di centottanta gradi, verso la macchina, e s’immagina di sentirla singhiozzare mentre già se ne sta andando. Sto partendo, sta a te non perdere il treno / se vuoi prendi la mano e vieni con me / se no bye bye. Per dieci minuti tiene la testa rivolta verso lo svincolo entro il quale l’ha vista andare via, poi forza il cambio sulla prima e con le pliche della gola spinge la saliva verso il plesso solare, dove sente materializzarsi tutta la consistenza della sua codardia. Pensa alla soddisfazione di somministrare consigli ai figlioli, sotto lo sguardo compiaciuto di sua moglie, nel caldo di una cena domestica, mentre nella sua immobilità, nella sua cupa inferriata borghese, utilizza dipendenze o millantate disabilità emotive per lasciarsi scorrere la vita addosso. Con l’indice ancora tremolante, tanto quanto il petto, preme il pulsante del telefono. «Siri, indicazioni per Castiglion della Pescaia», dice. Tira fuori dal cruscotto una Davidoff, che per smettere di fumare c’è sempre tempo. «Ecco le indicazioni per Castiglion della Pescaia» risponde Siri, da dentro lo smartphone. In fondo è ancora Agosto. Può ancora andare a godersi i suoi due figli, che sono dalla madre ora, nella quiete estiva della riviera maremmana.  «Ce n’è ancora di tempo» pensa, lui «prima che i corvi finiscano di divorare le verbene». Ci resta ancora tutta la vita per una scusa / per volare in autostrada / e in radio musica cubana. Ed è già in quinta, stabile sui centoquaranta, lungo l’Autostrada del Sole.

Nessun commento su Sonia.

“Terme all’Opera il 27 agosto”: una bella sera d’estate

CHIANCIANO TERME – Una bella sera d’estate, la grande musica lirica, l’orchestra più prestigiosa, quella di Torre del Lago Puccini al Palamontepaschi delle Terme di Chianciano. Le Terme, riscoprendo e…

CHIANCIANO TERME – Una bella sera d’estate, la grande musica lirica, l’orchestra più prestigiosa, quella di Torre del Lago Puccini al Palamontepaschi delle Terme di Chianciano. Le Terme, riscoprendo e valorizzando una loro tradizione in campo musicale ed al Belcanto, sono tornate protagoniste del mondo culturale, con una elegante serata di gala sostenuta da Banca MPS e Banca Cras Chianciano Terme Sovicille Costa Etrusca, da altri sponsors e dalle Associazioni degli Albergatori, ed intitolata “Terme all’Opera”.

“Una serata straordinaria e particolarmente emozionante – dichiara il Presidente di Terme di Chianciano Fabio Cassi – caratterizzata da una grande partecipazione di pubblico. Ci auguriamo che questo concerto possa essere il primo di una serie di iniziative legate alla musica classica e lirica che sono molto apprezzate dal nostro pubblico e che ben si collocano nei nostri parchi termali”.

Protagonisti della serata sono stati l’Orchestra del Festival di Torre del Lago Puccini e gli straordinari cantanti emergenti Mihaela Marcu e Alessandro Scotto di Luzio, che hanno proposto al Palamontepaschi tutto esaurito, una ricca selezione di celebri brani tratti dal repertorio lirico sinfonico italiano e d’operetta, da Puccini a Verdi, passando per Strauss, Mascagni e Donizetti. A dirigere l’Orchestra è stato chiamato il Maestro Gianluca Martinenghi, mentre il coordinatore artistico è il Maestro Fabrizio Maria Carminati

Durante il concerto alle Terme, è stato ricordato il maestro Luciano Pavarotti di cui è stata proiettato un video con la celebre esecuzione del “Nessun dorma” nel corso del concerto di Caracalla, mentre i due cantanti hanno eseguito anche il pezzo “Buongiorno a te”, inviato a Chianciano Terme dalla Fondazione Pavarotti. Si è unito scherzosamente ai cantanti anche il brillante presentatore, Enrico Stinchelli, uno dei massimi esperti di lirica del panorama italiano, da venti anni in radio con la trasmissione “La Barcaccia”.

Nessun commento su “Terme all’Opera il 27 agosto”: una bella sera d’estate

Estate compromessa, meteo sfavorevole: la Regione risponde

Tempo di piogge e temporali: decisamente questa estate 2014 non si è mostrata come la solita stagione di ventagli, acqua fresca e bramosie di ombra, cercata al fine di raccogliere…

Tempo di piogge e temporali: decisamente questa estate 2014 non si è mostrata come la solita stagione di ventagli, acqua fresca e bramosie di ombra, cercata al fine di raccogliere un po’ di fresco.

Luglio, periodo di fresco e pioggia in tutta Italia, ha lasciato spazio a un agosto altalenante, fatto di caldo afoso e brevi temporali. In Toscana questa settimana sarà infatti nuvoloso con piogge sparse fino a mercoledì (il weekend, purtroppo, sarà piovoso), mentre da giovedì tornerà il sole.

Dalle Regione arrivano, allora, idee e progetti per costruire un programma di promozione turistica in grado di recuperare, per quanto possibile, una stagione sensibilmente compromessa dal maltempo. E’ quanto la Regione Toscana chiede a enti locali e organizzazioni di categoria, mettendo a disposizione un indirizzo email e uno specifico “form” nel sito istituzionale.

Già nelle ore successive all’incontro odierno presso la Presidenza, organizzato proprio per affrontare le tematiche relative alla stagione balneare, è stato infatti attivato il seguente indirizzo mail: turismo@regione.toscana.it

Quanto al form sarà disponibile già da questa sera nella pagina del turismo (sezione Imprese) del sito della Regione Toscana

Tramite  il form e l’indirizzo email enti locali e associazioni di categoria potranno comunicare tutte le iniziative, gli eventi, le offerte che potranno essere oggetto della promozione regionale.

Nessun commento su Estate compromessa, meteo sfavorevole: la Regione risponde

Google Summer Zeitgeist 2014: ecco cosa interessa gli italiani

Cos’è la Rivoluzione Francese? Quanto è alta Scarlett Johansson? Come si preparano i pici toscani o i panzerotti pugliesi? Quante domande ogni giorno ci si pone, e ogni volta ci…

Cos’è la Rivoluzione Francese? Quanto è alta Scarlett Johansson? Come si preparano i pici toscani o i panzerotti pugliesi? Quante domande ogni giorno ci si pone, e ogni volta ci si affida al motore di ricerca più famoso, Google. Quasi come una dipendenza, ogni secondo migliaia di dita sono occupate a digitare lettere sul proprio smartphone per scoprire questo o quell’altro fatto, informazione, cronaca, gossip o dubbi grammaticali.

Ormai è d’uso utilizzare i dati statistici di Google per scoprire cosa interessa maggiormente gli italiani. Una vera e propria analisi dei dati che, ormai, è diventata comune; ed ecco la ricerca Google Summer Zeitgeist 2014 italiana, che raccoglie le parole più googlate in Italia questa estate, con uno studio datato al 13 agosto.

Divise per categorie emergenti, i primi risultati riguardano attualità e cronaca. La prima parola è:

1. EBOLA

Ebbene sì, la diffusione del morbo in Africa sta facendo oltremodo preoccupare la nostra penisola. Numerose notizie allarmanti, ma false, dell’arrivo della febbre emorragica in Italia si riducono in realtà a pochi casi giunti in Europa, perfettamente controllati e contenuti.

Si prosegue con:

2. BEAR GRYLLS

Il famoso conduttore televisivo nordirlandese, famoso per le prodezze fisiche e di resistenza in giro per il mondo, è stato dichiarato morto a causa di un presunto incidente. Incredibilmente, nessun incidente è mai avvenuto, tanto è vero che Bear Grylls è pronto con il lancio di un nuovo episodio con Zac Efron.

3. PAUL GEORGE

Il cestita degli Indiana Pacers è rimasto gravemente infortunato nel corso di una partita. La frattura della tibia e del perone è avvenuta in diretta tv; lo scioccante video dell’infortunio ha fatto il giro del mondo.

 

4. PANTANI

La riapertura delle indagini sulla morte di Pantani ha riaperto anche una vecchia ferita italiana, segno che ancora oggi, a distanza di dieci anni, il ciclista rimane un beniamino del pubblico.

5. STRAGE DI BOLOGNA

Incredibile ma vero, in Italia rimane ancora impressa in maniera indelebile quella strage del 2 agosto 1980 nella quale vennero uccise 85 persone e più di 200 furono i feriti. Le foto di quel giorno rimangono testimoni nella memoria di migliaia di italiani; quest’anno il 34esimo anniversario dell’avvenimento.

google strage bologna

6. PERDONO DI ASSISI

L’estate è la stagione dei peccati, ma per fortuna dal mezzogiorno del 1 agosto alla mezzanotte del 2 agosto è possibile ricevere un’indulgenza plenaria dalla Chiesa Cattolica. Ecco la spiegazione delle condizioni richieste per purificare la propria anima.

7. SIERRA LEONE

Strettamente connessa all’epidemia della febbre emorragica, in quanto luogo di diffusione del virus dell’Ebola.

8. CALA DEGLI INFRESCHI

Splendida spiaggia nel Cilento, si trova nella parte settentrionale del golfo di Policastro, a est di Marina di Camerota. Legambiente ha decretato questa spiaggia come la più bella d’Italia.

google baia degli infreschi

9. SITUAZIONE AUTOSTRADE

L’intensità maniacale dedicata alle partenze italiane, in qualsiasi giorno estivo e a ogni ora del giorno, è accompagnata costantemente dalle informazioni sul traffico. Partenze intelligenti o meno, le autostrade sono sempre intasate.

10. FESTA DEGLI UOMINI

Ne hanno sempre rivendicata una e, a quanto pare, ora ci sono riusciti. La differenza è che, mentre la festa della donna celebra un evento storico, nonché tragedia operaia, quella degli uomini festeggia qualcos’altro. Dalle caratteristiche foto della celebrazione di Monteprato di Nimis, nel Friuli, se ne deduce l’attitudine. Una festa nata già negli anni Settanta e che è diventata ora di livello internazionale.

Queste le dieci parole generali emergenti. A risaltare all’occhio sono anche le ricerche nelle categorie beauty, bacio, comeperché.

La domanda: “Perché esistiamo?”, sempre presente, è accompagnata da temi importanti come: “Perché infibulazione?”, “Perché Gaza?”, “Perché Palestina libera?”, ma anche da quesiti fondamentali come: “Perché viene il singhiozzo?”.

L’acconciatura Rock, l’ombretto lilla e lo smalto celeste sembrano essere i cult estivi 2014. Allo stesso tempo, i problemi pressanti degli italiani sotto l’ombrellone sono stati: come funziona Tinder, come si spegne l’Iphone, come essere SWAG (ossia, “cool”, “figo”) e come sta Neymar, il giocatore infortunato durante i mondiali in Brasile. Nella top 5, però, anche un classico per gli insonni: come addormentarsi subito.

Per la categoria bacio, invece, oltre a quello di Buffon e della D’amico, piacevole ritrovare sempre costante il bacio di Doisneau, al primo posto nell’immaginario collettivo per la dolcezza, l’amore e la passione che trapela dai due protagonisti della foto.

google bacio di doisneau

Nessun commento su Google Summer Zeitgeist 2014: ecco cosa interessa gli italiani

San Casciano dei Bagni: un’estate tutta da vivere

Il programma delle manifestazioni estive di San Casciano dei Bagni, tra il Palio di San Cassiano, Calici di Stelle, concerti e cinema all’aperto Il borgo di San Casciano dei Bagni…

Il programma delle manifestazioni estive di San Casciano dei Bagni, tra il Palio di San Cassiano, Calici di Stelle, concerti e cinema all’aperto

Il borgo di San Casciano dei Bagni è un punto di riferimento per tutta la provincia, e non solo, in virtù delle sue famose acque termali, il cui utilizzo risale addirittura all’epoca della civiltà etrusca. Con l’arrivo della stagione estiva, tuttavia, le attrattive della cittadina che può vantare la “Bandiera Arancione” del Touring Club Italiano non si limitano alle terme. Un ricco programma di eventi e manifestazioni terrà compagnia ai cittadini e agli ospiti di San Casciano per tutta l’estate, tra concerti, cinema all’aperto, Calici di Stelle e l’ormai tradizionale Palio di San Cassiano.

Cinema. La rassegna “Cinemi..amo San Casciano”, organizzata dalla Pro Loco, prevede la proiezione di film all’aperto presso la terrazza del Comune. L’inizio degli spettacoli è prevista per le ore 21 dei giorni 4 agosto, 11 agosto e 25 agosto.

Concerti in piazza. Un ricco programma musicale per le serate in Piazza Matteotti viene inaugurato il 12 agosto con il concerto della Banda G.Bisacchi. Il 13 agosto è la volta dei “Kronos”, sempre a partire dalle ore 21. Per la giornata di ferragosto, invece, l’atmosfera cittadina si rituffa negli anni ’70 grazie al concerto degli “Albatros”. Il 18 agosto sarà la volta degli “Athanasius Duo”, per una serata all’insegna della pizzica; il 19 agosto, invece, è la volta di un concerto di pianoforte e flauto con Alessio Chiuppesi e Chiara Petrini. Grande attesa per il 21 agosto, quando a San Casciano si esibirà Carlo Barlozzo.

276Palio di San Cassiano. Le iniziative dedicate al tradizionale palio sono cominciate sabato 2 agosto con la Cena Rinascimentale, in cui le quattro contrade si sono lanciate la sfida a colpi di stornelli toscani. La sfida verrà raccolta il 10 agosto, a partire dalle ore 17, con i giochi tra le contrade di San Casciano per aggiudicarsi l’ambito palio. Da non perdere poi l’appuntamento del 23 agosto, con la cena e il ballo delle contrade, per festeggiare tutti assieme il Palio di San Cassiano.

Arte e Opera. Venerdì 8 agosto si terrà un’asta delle opere degli artisti Kai Rosner e Dirk Bretschneider a Casina delle Rose, a partire dalle ore 21. Dal 14 al 24 agosto si terrà poi la mostra collettiva di pittori dell’Associazione “Diritti al cuore”, all’ingresso del Palazzo Comunale.

Celle sul Rigo. La frazione del comune può vantare una serie di interessanti iniziative per tutta l’estate. Il 13 agosto l’appuntamento è con “Celle a Cena”, a partire dalle ore 20 nel centro storico, organizzato dalla Pro Loco Giovani di Celle sul Rigo. Per ferragosto la società filarmonica ha organizzato un concerto della banda, a partire dalle ore 21:30, presso la Piazza del Pozzo. Il 17 agosto è la volta del “Palio del Cacio”, a partire dalle ore 15:30.

Sagre e feste patronali.Dal 15 al 17 agosto la frazione di Palazzone si animerà per la festa patronale, con cene e serate danzanti organizzate dalla Parrocchia di Santa Maria Assunta. Dal 28 al 31 agosto sarà invece la volta della “Sagra della Cinta” a San Casciano, organizzata dalla polisportiva Fontebelverde, presso l’area feste dello Stadio Comunale.

Calici di Stelle. Doppio appuntamento dedicato alle stelle cadenti a San Casciano. Si comincia venerdì 8 agosto con la street Band “Girlesque” che si esibirà per le strade del centro storico, a partire dalle ore 21. Il 9 agosto sarà invece la serata dedicata alle degustazioni di vino e alle premiazioni del miglior vino presso il centro storico di Celle sul Rigo, con gli occhi all’insù per cercare una stella cadente.

Divertimento per tutti i gusti. Per serate particolari all’insegna del divertimento, il 14 agosto l’appuntamento è a Bagno Bossolo con una festa organizzata dalla Pro Loco a partire dalle ore 22, accompagnata da DJ. Il 16 agosto è invece la volta del “Summer White Party” al Fonteverde Tuscan Resort & SPA, con la band “False Partenze”, a partire dalle ore 21 presso la piscina termale. Per finire, venerdì 22 agosto, una caccia al tesoro nel centro storico di San Casciano dei Bagni, organizzata dalla Pro Loco.

Un’estate tutta da vivere, quindi, a San Casciano dei Bagni: per maggiori informazioni, scaricate il volantino con il programma completo!

Estate San Casciano Bagni

 

Nessun commento su San Casciano dei Bagni: un’estate tutta da vivere

Chiusi, in estate torna “Giochiamo Insieme”

Tornano le attività estive di “Giochiamo Insieme” organizzate da Pro Loco e Comune di Chiusi: terranno impegnati i ragazzi del territorio fino a metà settembre con iniziative che amalgamano oltre…

Tornano le attività estive di “Giochiamo Insieme” organizzate da Pro Loco e Comune di Chiusi: terranno impegnati i ragazzi del territorio fino a metà settembre con iniziative che amalgamano oltre al gioco anche la didattica

Con il mese di giugno a Chiusi tornano le attività estive organizzate dalla Pro Loco cittadina in collaborazione con il Comune; attività che terranno impegnati i ragazzi del territorio per tutta l’estate fino alla metà di settembre con iniziative che amalgamano sia gioco che didattica.

Una delle attività che ad esempio caratterizzerà Giochiamo insieme 2014 sarà “Camp Avventura” che permetterà dal 23 al 27 giugno di scoprire le bellezze naturalistiche del territorio con escursioni al lago di Chiusi, a Bagno Vignoni, nei boschi oppure nella faggeta di Pietraporciana. Giochiamo insieme come di consueto si caratterizzerà anche per la propensione allo sport ed infatti ci sarà la possibilità di partecipare a “Camp Multisport” che vedrà i ragazzi impegnati in varie discipline (calcio, pallavolo, basket, canottaggio, bocce, pattinaggio, tennis tavolo, judo) presso il palazzetto dello sport di Chiusi da 9 al 13 giugno e dal 13 al 20 giugno.

Novità di quest’anno sarà la riscoperta delle tradizioni contadine del territorio di Chiusi e per questo è stata avviata una bella collaborazione con la fattoria Dolciano dove anche grazie all’ausilio dell’Auser di Chiusi Città saranno riscoperti, dal 9 al 13 giugno, gli antichi mestieri e i giochi e i balli del passato; sullo stesso filone sarà anche l’iniziativa mirata ad insegnare ai ragazzi le antiche ricette della cucina tradizionale contadina toscana organizzato dal 23 al 27 giugno in collaborazione con i ristoranti Da Gino, Pesce d’Oro, Osteria Etrusca e Zaira.

«Per il Comune di Chiusi- dichiara l’assessore alla qualità della vita Andrea Micheletti – Giochiamo insieme rappresenta un impegno molto importante per la nostra città anche dal punto di vista sociale perché permette alle famiglie di proseguire con serenità il proprio lavoro anche al termine della scuola con la sicurezza di affidare in mani sicure i propri bambini. Dall’altro lato anche per i ragazzi è molto importante perché li mette a confronto con altri ragazzi e con attività sane e stimolanti. Il Comune contribuisce a Giochiamo insieme con dei finanziamenti per quelle famiglie che hanno reddito inferiore isee a 10mila euro in quanto vogliamo dare a tutti i nostri ragazzi la possibilità di trascorrere serenamente il periodo estivo. Il contributo comporta il 50% di sconto per massimo due attività a bambino».

«Giochiamo insieme – spiega Donatella Cassettoni responsabile attività estive Pro Loco – è una tradizione del nostro Comune e l’ingrediente che lo rende tale è il bel lavoro che viene svolto dal Comune e dalla Pro Loco insieme. Tutti insieme ci impegniamo per dare alle famiglie e ai ragazzi un programma accattivante e capace di far passare una estate indimenticabile. I ragazzi si divertono con attività studiate per loro e i genitori possono stare tranquilli di affidare in mani sicure i propri figli. Insomma siamo orgogliosi del nostro progetto e speriamo che cresca ancora».

Oltre a tutto questo Giochiamo insieme sarà anche scuola di danza hip hop e break dance dal 16 al 20 giugno e scuola di equitazione in collaborazione con il Natura e Cavallo Ranch di Paciano dal 30 giugno al 4 luglio. Naturalmente Giochiamo insieme sarà sinonimo per tutta l’estate (dal 7 luglio in poi) anche di attività in piscina con corsi di nuoto settimanali presso gli impianti di Chianciano Terme.

Nessun commento su Chiusi, in estate torna “Giochiamo Insieme”

Pendolari della Valdichiana sul piede di guerra: in arrivo i bonus

Per Trenitalia, il periodo estivo si è rivelato un periodo molto caldo sotto tutti i punti di vista: un periodo caratterizzato da molti disservizi, che ha causato le ire di…

Per Trenitalia, il periodo estivo si è rivelato un periodo molto caldo sotto tutti i punti di vista: un periodo caratterizzato da molti disservizi, che ha causato le ire di pendolari, turisti e semplici passeggeri. In media una quindicina di treni al giorno venivano cancellati per vari motivi, alcuni riconducibili a guasti tecnici, altri legati al maltempo e altri ancora alle ferie del personale. Insomma, per i passeggeri della Valdichiana prendere il treno era sempre un’incognita.
Fino a che non è stato lanciato un grido, e i pendolari hanno fatto sentire la loro voce:

“Non ci stiamo! Inaccettabili quindici cancellazioni al giorno, paghiamo troppo care le carenze di Trenitalia. Perché se il personale di Trenitalia è in ferie devono pagare i pendolari?”

Il Coordinamento dei pendolari della Toscana ha ringraziato l‘assessore regionale Vincenzo Ceccarelli per la lettera di protesta inviata al direttore regionale di Trenitalia, Gianluca Scarpellini, ribadendo che nel prossimo contratto di servizio tra Regione e Trenitalia sarà indispensabile rivedere le sanzioni per i mancati servizi come richiesto e documentato dai Comitati dei pendolari nell’indagine svolta dalla Commissione trasporti regionale.

“Per Trenitalia – afferma il Coordinamento comitati dei pendolari della Toscana – è più conveniente pagare le multe per le cancellazioni dei convogli e per i disservizi piuttosto che offrire ai viaggiatori servizi funzionanti e treni puntuali”.

Ma una risposta è arrivata proprio da Trenitalia per i disservizi registrati sulla rete durante il mese di luglio. Gli abbonati di 8 delle 13 linee ferroviarie gestite da Trenitalia in Toscana hanno diritto al bonus previsto dal contratto di servizio tra Regione e Trenitalia per i disservizi registrati sulla rete regionale. I titolari di abbonamenti mensili e annuali, sia a tariffa regionale Toscana che Integrata Pegaso, in possesso dei requisiti previsti, possono chiedere il bonus entro il 10 settembre 2013.
Hanno diritto al bonus i titolari di abbonamenti mensili e annuali a tariffa regionale e integrati Pegaso nel caso in cui l’indice superi il valore 4.0. L’indice di riferimento viene calcolato con una specifica formula che tiene conto, mese per mese, dei tempi di ritardo e delle soppressioni effettuate rispetto al servizio programmato, e rappresenta quindi una misura del disservizio sulla singola linea.

Quanto vale il bonus?
Per gli abbonamenti mensili Trenitalia il 20% del valore del titolo di viaggio.
Per gli abbonamenti annuali Trenitalia il 10% del valore di 1/12 del titolo di viaggio.
Per gli abbonamenti mensili Pegaso: Il 15% del valore della sola tariffa extraurbana.
Per gli abbonamenti annuali Pegaso: il 7,5% del valore di 1/12, della sola tariffa extraurbana.

Il dettaglio delle linee per cui è previsto il bonus con il relativo indice di disservizio per il mese di luglio 2013
Firenze – Siena – Grosseto (Piombino): con indice 4,3
Firenze – Pistoia – Lucca – Viareggio: 4,9
Prato – Bologna: 4,2
Firenze-Borgo SL (Via Vaglia) – Faenza: 4,3
Firenze-Borgo SL (via Pontassieve): 4,2
Pisa – Lucca – Aulla: 6,4
Pistoia – Porretta Terme: 4,3
Siena – Chiusi: 5,1

Lindice è disponibile sul sito www.trenitalia.com (nella sezione – Servizi in Regione) o chiamando il numero verde regionale 800.570.530; scrivendo a bonus.drt@trenitalia.it. Il report integrale del mese di luglio è pubblicato sul sito di Trenitalia all’indirizzo.

Nessun commento su Pendolari della Valdichiana sul piede di guerra: in arrivo i bonus

Ingressi omaggio alle piscine comunali di Chianciano

Dal 4 agosto, chi entra in piscina a Chianciano Terme, con biglietto intero, avrà un ingresso omaggio da utilizzare entro il 31 agosto 2013. Tra il caldo e le molteplici attività…

Dal 4 agosto, chi entra in piscina a Chianciano Terme, con biglietto intero, avrà un ingresso omaggio da utilizzare entro il 31 agosto 2013. Tra il caldo e le molteplici attività che si possono fare durante l’intera giornata all’interno del parco delle piscine comunali di Chianciano Terme, che oltre al nuoto, offrono la possibilità di giocare nei campetti di beach volley, al green volley calcio-tennis, al ping pong e fare ginnastica in acqua, nello scorso weekend gli impianti hanno registrato “il pienone”. Sabato scorso sono entrate in piscina circa 500 persone ed il giorno dopo, domenica, gli ingressi sono stati oltre 800. Cifre che parlano da sole e che posizionano gli impianti sportivi chiancianesi, gestiti attualmente dalla UISP di Siena, ai massimi livelli per quanto riguarda l’affluenza.

Gli stessi gestori degli impianti, per “festeggiare” con i propri clienti, per tutto il mese di agosto 2013 faranno una speciale promozione: ad ogni ingresso intero, effettuato nel weekend (nei giorni di sabato e domenica) a partire dal 3 agosto, riceveranno in omaggio un biglietto omaggio per accedere in altra giornata alle piscine comunali, biglietto utilizzabile nei giorni feriali entro il 31 agosto 2013. Per coloro, invece che entreranno in piscina con ingresso ridotto sempre nei giorni del weekend (sabato e domenica) riceveranno uno sconto del cinquanta per cento, da utilizzare sempre entro il 31 agosto 2013. La promozione è valida sino al 31 agosto 2013. Inoltre, a partire da domenica 4 agosto verranno premiati cinque scontrini a sorteggio che riceveranno degli ingressi in abbonamento, sempre da sfruttare entro il 31 agosto 2013 e verranno consegnati altri gadget ai primi 50 ingressi effettuati il sabato e ai primi 100 agli ingressi della domenica.

Nessun commento su Ingressi omaggio alle piscine comunali di Chianciano

Estate Poliziana

Torna la nostra rubrica con la seconda poesia della lettrice Roberta Pellegrini di Torrita di Siena, che questa volta dedica la sua composizione a Montepulciano. ESTATE POLIZIANA Ore 9 Il borgo…

Torna la nostra rubrica con la seconda poesia della lettrice Roberta Pellegrini di Torrita di Siena, che questa volta dedica la sua composizione a Montepulciano.

ESTATE POLIZIANA

Ore 9
Il borgo sul monte appoggiato
si mostra ancor assonnato,
apre piano la commessa
di Bacco la saraginesca,
arriva col carrello il ragazzo
in dispensa c’è ancora spazio.

La vita inizia a scorrere
nel borgo di collina
son le 11 di mattina,
trafelata suona due volte la postina
di corsa, prima che la folla gli impedisca
la consegna della cartolina.

Il ritmo lento del mattino
ha lasciato il tempo
allo scorrere continuo
di turisti festosamente colorati
che a bocca aperta
guardano ammirati
questo bel borgo toscano
patria del Poliziano
perla del Rinascimento
luogo da assaporare
in ogni momento.

E che sia d’arte o di cucina
val sempre la pena
dare una sbirciatina
al Pozzo di Pulcinella
o alla sua Piazza più bella
ai vicoli attornati
da artigiani affannati
da cuochi indaffarati
a preparar quei piatti
da tutti decantati.

Roberta Pellegrini. 20 giugno 2013

[divider]
Roberta Pellegrini fa parte dell’associazione Sagra San Giuseppe – Palio dei Somari di Torrita di Siena, della quale è l’archivista, oltre a far parte della commissione pubblicità.
[divider]

sofi_collabora

Hai una poesia, un racconto o una riflessione chiusi nel cassetto? La Valdichiana prende esempio dai vecchi quotidiani e apre uno spazio-vetrina per le creazioni dei suoi lettori! Non esitare, Contattaci !

Nessun commento su Estate Poliziana

A Luglio, Chiusi entra nel vivo degli eventi estivi

Con Luglio entra nel vivo la stagione degli eventi a Chiusi, che ha visto in questi ultimi due mesi un discreto successo, in termini sia di pubblico, che di azioni inerenti…

Con Luglio entra nel vivo la stagione degli eventi a Chiusi, che ha visto in questi ultimi due mesi un discreto successo, in termini sia di pubblico, che di azioni inerenti le sinergie ed il “sistema” tra amministrazione, associazioni, enti, cittadini, turisti e commercianti: dalla mostra “Il Fine dell’Arte” alla rassegna “Chiusi nella Danza” (Fondazione Orizzonti d’Arte), dal “Tria Turris” (Terzieri Città di Chiusi) ai festeggiamenti in onore alla patrona con eventi religiosi, culturali e ludici (Comitato Festeggiamenti Santa Mustiola – Proloco ed associazioni), ma anche la notte blu in centro storico (Ccn Botteghe di Porsenna) e molte altre iniziative in città, al lago e nelle frazioni. Ora Chiusi si prepara alle Notti dell’Archeologia, a L’Ars Rock Fest, alla Coppa Bologna a Montallese, alla notte rosa alla stazione, al Festival Orizzonti e ai Ruzzi della Conca, Sbottegando, fiere, Festa dell’Uva e del Vino e molto altro.

Tutte queste manifestazioni – dichiara l’Assessore al Sistema Chiusipromozione, Chiara Lanari – stanno dimostrando come, in una città viva e vitale, si possano creare proficue sinergie che non solo possono portare risultati positivi in termini di numeri ed economie, ma che possono essere anche fonte di spunti turistico-culturali per cittadini, giovani e meno giovani, con grandi potenzialità di ricaduta non solo per Chiusi ma per l’intero territorio. Del resto nelle Terre di Siena e nelle realtà che ci circondano, gli eventi sono efficaci strumenti di promozione e marketing che, seppur con le dovute difficoltà del momento, riescono ad attrarre e coinvolgere numerose persone, evidenziando come il sistema culturale, turistico ed economico, possano essere, se messi a sistema, veri e propri motivi di rilancio economico non solo a livello locale ma anche a livello regionale e nazionale”.

In attesa, dunque, dei prossimi eventi a Chiusi (la lista completa si può trovare sia sul sito del Comune, sia su quello della Proloco) appena terminati i festeggiamenti in onore a Santa Mustiola, dopo che il 5 luglio si è tenuta l’anteprima de L’Ars Rock Fest al Centro Commerciale Etrusco, ed il 6 le Notti dell’Archeologia, seguiranno, l’8 ed il 10 alla rassegna curata dal Gruppo Archeologico presso il Chiostro di San Francesco, fino ad arrivare all’11 luglio quando, alla stazione, arriveranno i saldi Rosa Shopping che quest’anno saranno in concomitanza (il 12 ed il 13) anche con l’Ars Rock Fest. Insomma, un ricco calendario di eventi e manifestazioni davvero per tutti i gusti, per cittadini e turisti che si apprestano a visitare Chiusi e le zone limitrofe in queste calde notti d’estate.

Nessun commento su A Luglio, Chiusi entra nel vivo degli eventi estivi

Chiusi, il nido d’infanzia Il Girasole rimarrà aperto anche a Luglio

Il nido d’infanzia Il Girasole continuerà la propria attività anche nel mese di luglio. Il Comune di Chiusi, riesce dunque a mantenere, nonostante il periodo, una buona pratica avviata ormai…

Il nido d’infanzia Il Girasole continuerà la propria attività anche nel mese di luglio. Il Comune di Chiusi, riesce dunque a mantenere, nonostante il periodo, una buona pratica avviata ormai negli anni e capace di andare incontro alle esigenze di tante famiglie che in questo modo, anche dopo la fine del normale calendario di apertura, avranno la certezza di affidare il proprio figlio, nell’orario di lavoro, in un ambiente conosciuto, sicuro e in mani esperte e fidate.

“Confermare questo servizio – dichiara il sindaco di Chiusi Stefano Scaramelli– è un impegno importante perché a favore di tante famiglie che, anche nel periodo estivo, possono avere nel nido Il Girasole un vero e proprio punto di riferimento. Per Chiusi tenere aperto il nido anche nel mese di luglio è ormai quasi una tradizione, ma confermare tutto questo nel momento particolare che stiamo vivendo e con risorse minori rispetto al passato rappresenta una soddisfazione ancora più grande. Per garantire questo servizio abbiamo impegnato il nostro bilancio, ma non poteva essere che così visto che come amministrazione siamo tutti concordi nel classificare questo servizio come primario ed essenziale per i nostri cittadini.”

Le risorse destinate dal Comune di Chiusi al prolungamento dell’apertura del nido si aggirano intorno ai 15.000 euro e permetteranno di coprire sia la sezione lattanti che quella dei bambini un po’ più grandi e quindi dai 3 ai 36 mesi d’età. Le attività del nido si interromperanno soltanto nel mese di agosto per riprendere poi a settembre. In vista dell’apertura del prossimo anno, la graduatoria dei bambini che saranno accolti e quindi entreranno accedendo al servizio del nido Il Girasole è già on line e disponibile, per essere consultata, nel sito internet del comune (www.mapweb.it/chiusi/albo/albo_dettagli_full.php).

I numeri della graduatoria riguardano sia i bambini di genitori residenti nel Comune di Chiusi che residenti altrove; tutto fa pensare che sarà raggiunto lo stesso numero record dello scorso anno quando ben 41 bambini, tra le due sezioni, hanno potuto iniziare il loro percorso di “studi” nei bei locali de Il Girasole. Locali, che proprio di recente sono stati teatro e palcoscenico della festa di fine anno dove bambini, genitori ed insegnanti hanno salutato la fine dell’anno con una grande festa dove sono stati anche consegnati, dalle mani del sindaco e dell’assessore alla qualità della vita Andrea Micheletti, i primi diplomi della propria carriera di studio e di vita ai bambini più grandi che hanno terminato il proprio ciclo al Girasole.

Nessun commento su Chiusi, il nido d’infanzia Il Girasole rimarrà aperto anche a Luglio

Type on the field below and hit Enter/Return to search