Nel corso degli ultimi giorni si sono diffuse voci contrastanti a Montepulciano, riguardo al destino dell’Asilo Nido comunale “L’uccellino azzurro”. In seguito a una riunione tenuta tra gli amministratori comunali e i genitori dei bambini del plesso del capoluogo, il sindaco Andrea Rossi ha diffuso la sua posizione attraverso la propria pagina su Facebook e ha aggiornato la cittadinanza sullo stato di avanzamento della situazione:

“L’attività dell’Asilo nido comunale “L’uccellino azzurro” rischia di venire sospesa per l’anno educativo 2014/2015 (non viene chiuso l’asilo nido) perché, sulla base delle richieste di iscrizione pervenute, non è più possibile organizzare e sostenere il servizio su due plessi. Purtroppo non si tratta di una “scoperta” fatta in questo momento ma del risultato di una tendenza che si manifesta già da anni. Prima si sono assottigliate (fino a sparire) le liste d’attesa; poi, per l’anno 2013/2014, di fronte agli effetti della crisi economica, che già metteva a rischio l’organizzazione su due plessi, abbiamo diminuito in generale le quote di compartecipazione (con riduzione fino a 100 Euro per alcune, particolari fasce di reddito). Infine, proprio allo scopo di disporre anticipatamente di elementi che ci consentissero di attuare una programmazione seria e responsabile, abbiamo contattato, attraverso un questionario, le 250 famiglie del Comune potenzialmente interessate al servizio; a loro abbiamo chiesto di esprimere orientamenti e indicazioni sugli orari, su esigenze particolari etc. proprio con l’obiettivo di strutturare il servizio su due plessi, andando incontro alle esigenze della collettività.

Ebbene, sono giunte appena 36 risposte che danno l’idea che il bisogno del servizio si sia fortemente attenuato, forse a causa della situazione economica, che induce le famiglie a trovare altre soluzioni per l’affidamento dei figli piccoli. Le risposte pervenute hanno comunque contribuito alla definizione del servizio per il 2014/2015, abbiamo aperto le iscrizioni e ne abbiamo ricevute solo 20. Un numero talmente esiguo che, insieme alla tradizionale differenza tra domande ed iscrizioni effettive, non può indurci all’ottimismo e quindi alla tenuta delle due attuali strutture.

Questi citati numeri non sono sufficienti per poter sdoppiare la gestione in due plessi e così rischiano di costringerci , a malincuore, a sospendere l’attività della struttura del Capoluogo perché quella della Stazione è più centrale rispetto al territorio comunale e perché è in grado di contenere contemporaneamente un numero ampiamente superiore ai 30 bambini, capienza che invece “L’uccellino azzurro” non raggiunge. Ribadisco comunque la volontà dell’Amministrazione Comunale di lavorare su due plessi, il bando 2015/2016 sarà concepito prevedendo, a fronte di condizioni oggettive che lo consentiranno, l’attività della struttura del Capoluogo. Ce lo auguriamo perché quello dell’Asilo nido è un servizio “storico”, fiore all’occhiello dell’Amministrazione Comunale, che appare invece falcidiato dalla crisi economica che attraversa le nostre famiglie.”

Non si è fatta attendere la protesta da parte del Movimento 5 Stelle di Montepulciano, che ha cominciato una raccolta firme attraverso il gruppo consiliare e i suoi attivisti, per contestare la chiusura del plesso. Il commento inviato alle testate giornalistiche è il seguente:

“Caro Sindaco Rossi,
dopo le recenti polemiche che sono nate in seno alla prospettiva di chiudere o sospendere il servizio di Asilo Nido di Montepulciano capoluogo “L’uccellino Azzurro”, volevamo far notare un aspetto che stride notevolmente con ciò che emerge dal programma politico che 5078 cittadini Poliziani Le hanno sottoscritto: http://www.andrearossi.info/programma.html direttamente dal programma del sindaco:

‪#‎IlNostroComune‬ garantisce servizi sociali equi e solidali
“La nostra coalizione si impegna a mantenere i servizi e a sostenere i costi del welfare municipale con scelte prioritarie di bilancio e con azioni di riorganizzazione dei servizi, senza sacrificare gli standard di qualità.
Intendiamo mantenere l’asilo nido pubblico, conservarne il patrimonio sociale e contenerne i costi. Vogliamo esercitare funzioni di vigilanza sui servizi educativi presenti sul territorio e organizzare attività extrascolastiche.”

Ora, dopo tale impegno scritto “nero su bianco” in cui Lei si impegna a mantenere il servizio Pubblico dell’asilo nido, il giorno 26 Giugno (31 giorni dopo….) scrive sulla sua pagina Facebook il seguente post:
“L’attività dell’Asilo nido comunale “L’uccellino azzurro” rischia di venire sospesa per l’anno educativo 2014/2015 (non viene chiuso l’asilo nido) perché, sulla base delle richieste di iscrizione pervenute, non è più possibile organizzare e sostenere il servizio su due plessi. Purtroppo non si tratta di una “scoperta” fatta in questo momento ma del risultato di una tendenza che si manifesta già da anni. Prima si sono assottigliate (fino a sparire) le liste d’attesa; poi, per l’anno 2013 – 2014, di fronte agli effetti della crisi economica, che già metteva a rischio l’organizzazione su due plessi, abbiamo diminuito in generale le quote di compartecipazione (con riduzione fino a 100 Euro per alcune, particolari fasce di reddito)”

In grassetto abbiamo voluto sottolineare ciò che evidentemente già sapeva di non poter rispettare… Cosa dobbiamo dedurre? L’uso del singolare è da attribuire al fatto che già sapeva che “L’Uccellino Azzurro” sarebbe stato “impallinato”? Quante altre promesse fatte nel Suo programma dovranno essere distillate nella grammatica e soppesate nella semantica? Se dopo soli 31 giorni, si smentisce ciò che è stato promesso, cosa dobbiamo aspettarci dal Suo secondo mandato? Si ricorda il suo slogan? ‪#‎IlNostroComune‬ garantisce servizi sociali equi e solidali. Il MoVimento 5 Stelle Montepulciano è senza parole…..

Anche il Partito Democratico di Montepulciano, primo partito di maggioranza alle scorse elezioni amministrative, ha preso rapidamente posizione. Questo il commento inviato dal segretario Alberto Millacci sulla situazione riguardante l’asilo nido comunale:

“Noi riteniamo che avere più Asili nido nel territorio comunale è sicuramente una grande soddisfazione e un punto qualificante dei servizi dati ai cittadini di Montepulciano. Non possiamo però esimerci dal constatare una situazione molto critica e complessa rispetto alla quantità davvero esigua delle iscrizioni che sono andate sempre più assottigliandosi negli ultimi anni.

L’Amministrazione comunale si è adoperata per cercare di individuare tutte le soluzioni possibili, ma di fronte ai numeri impietosi di circa 20 domande complessive e vista la discrepanza in negativo che viene registrata regolarmente tra domande e iscrizioni, consideriamo saggia, se pur molto sofferta la decisione di “sospendere”, non di chiudere definitivamente l’Asilo nido “L’Uccellino azzurro”. In un momento di grandi difficoltà economiche, mantenere aperte le due strutture causerebbe un costo elevato che andrebbe a ricadere sulla collettività e siamo convinti che questa eventualità difficilmente sarebbe sopportabile.

L’eventuale scelta di tenere aperta la struttura di Montepulciano Stazione viene fatta per due motivi precisi e del tutto condivisibili, innanzitutto per la sua centralità rispetto al territorio comunale e in secondo luogo perché è in grado di contenere contemporaneamente un numero ampiamente superiore ai 30 bambini, capienza che invece “L’uccellino azzurro” non potrebbe garantire.”

Seguiranno aggiornamenti nei prossimi giorni sulle sorti dell’Asilo Nido di Montepulciano e sul dibattito a distanza tra le forze politiche.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione
Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

I nostri sponsor

Archivi

Close
Close