Il collegamento tra politiche industriali e politiche del lavoro da una parte, l’innovazione nelle imprese e lo sviluppo dei nuovi mestieri dall’altra, sono stati il cuore della seconda giornata del festival “Luci sul Lavoro” di Montepulciano.

La prima tematica è stata affrontata nel convegno di venerdì 11 luglio che ha aperto il programma. Il filo conduttore tra i vari contributi, da quello introduttivo di Raffaele Morese dell’associazione Nuovi Lavori a quello conclusivo del senatore Giorgio Santini, è stato il forte collegamento che dovrebbe esserci tra interventi per favorire l’occupazione, sostegno ai settori produttivi, ricerca, e riforme per migliorare la competitività del sistema Italia. Un mix composito ma necessario per far ripartire l’economia italiana e tornare a una forte creazione di posti di lavoro.

Il focus si è poi spostato sulla sfida del cambiamento dei processi per far entrare l’innovazione nelle imprese. L’obiettivo, come è emerso dal convegno del pomeriggio, dovrebbe essere quello di favorire la nascita nel Paese di un ambiente che promuova la ricerca scientifica e un tessuto imprenditoriale in grado di valorizzarne i risultati e le competenze, anche attraverso lo sviluppo di nuovi mestieri.

Il festival si chiuderà oggi 12 luglio con il dibattito, alle 15, sulla Garanzia Giovani che vedrà protagonista il Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, insieme agli imprenditori Santo Versace, Francesca Amadori, Filippo Callipo e Nicola Fiasconaro, oltre al gruppo musicale dei Baustelle. Sarà l’occasione per tracciare un primo punto sull’attuazione in Italia del piano europeo per l’occupazione giovanile.

La Piazza Grande di Montepulciano ospiterà il concerto di chiusura della tre giorni con l’esibizione del noto gruppo musicale dei Baustelle. Il concerto “Fantasma – Titoli di Coda” dei Baustelle, in programma sabato sera, alle 21.00, in Piazza Grande, ad ingresso gratuito, nell’ambito del festival “Luci sul Lavoro”, rappresenta un segno di attenzione che la popolarissima band, nata a Montepulciano, esprime al territorio ed in particolare all’Amministrazione Comunale che, credendo al progetto del nuovo album da cui è nato il tour, mise a disposizione i locali della Fortezza per la registrazione di Fantasma.

Print Friendly, PDF & Email