SarteanoLiving premiata allo Smau di Firenze: premio alla tecnologia e l’innovazione per la cittadina Smart

Il Comune di Sarteano si è aggiudicato il primo premio, quale esempio virtuoso di smart city, allo Smau di Firenze, grazie ai progetti SarteanoLiving e Adotta un’aiuola. La premiazione, avvenuta nel salone della tecnologia e dell’innovazione, ha visto emergere su 31 progetti finalisti il “caso” SarteanoLiving, insieme ad altri progetti innovativi del Comune di Lucca, della Usl 5 e della Scuola San’Anna di Pisa.

“Un grande risultato – afferma il sindaco di Sarteano Francesco Landi – reso ancora più prestigioso da una selezione cui ha partecipato l’Anci, che premia la strada intrapresa dal Comune di Sarteano, dalle attività economiche, dalle associazioni del paese e gli investimenti dedicati al progetto”.

Il riconoscimento dimostra che le idee possono superare la dimensione periferica di un piccolo centro, ai confini meridionali della Toscana. È stato lo stesso sindaco a lanciare il brand SarteanoLiving poco più di un anno fa. Quindi, l’agenzia Origo di Simone Marrucci, con il supporto del fotografo sarteanese Mauro Sini e del webmaster Niccolò Angeli, ha ideato un sito (www.sarteanoliving.it) che esprime una nuova narrazione in campo turistico.

Grande valore è stato dato agli abitanti: albergatori, ristoratori, ma anche il meccanico o l’estetista, insieme ai volti di associazioni società sportive hanno avuto il ruolo, mediatico, di incarnare lo stile di vita locale. Frasi dei vari personaggi, insieme e a una navigazione georeferenziata, consentono di individuare le persone, condividere le loro passioni.

I contenuti su arte, storia, enogastronomia e tradizioni ci sono comunque, ma in modo più fruibile e, allo stesso tempo, profondo. SarteanoLiving promuove l’offerta turistica del paese facendo leva sullo stile di vita di una comunità che ama vivere bene, in un contesto di relazioni positive e buone pratiche: sono le stesse persone fotografate che accudiscono le aree verdi del paese attraverso l’iniziativa “adotta un’aiuola”.

“Questo premio – conclude Landi – ci dà nuova energia per continuare a investire sull’immagine e sull’offerta turistica. Non è facile, per un piccolo borgo come Sarteano, fare promozione e ottenere risultati tangibili; tuttavia i cambiamenti istituzionali e la soppressione delle Apt ci impongono di sperimentare nuove soluzioni che devono dialogare con i circuiti promozionali di più ampio respiro provinciale e regionale ma che, allo stesso tempo, riescano a valorizzare le specificità locali. Una cosa è certa: azioni di questo tipo devono essere portate avanti con l’entusiasmo e il coinvolgimento di Pubblico, aziende e associazioni insieme. È una bella fatica ma, quando si raggiungono risultati di questo livello, anche una bella soddisfazione”.

Print Friendly, PDF & Email