Sarteano inaugura la nuova aula di informatica alla scuola secondaria: la sinergia tra pubblico e privato ha consentito di raggiungere il risultato

La scuola secondaria di primo grado Emanuele Repetti di Sarteano ha una nuova aula informatica, appena inaugurata. Comprende venti postazioni che, dal prossimo settembre, potranno essere utilizzate degli studenti. A tagliare il nastro sono stati il sindaco Francesco Landi, il vice Mauro Crociani e l’assessore all’istruzione Luisa Gandini. Con loro, Donatella Patanè, Cinzia Venturini e Sara Francavila del Comitato dei genitori di Sarteano, Gianpietro Cocco e Maria Letizia Ceccuzzi, rispettivamente responsabile Centro enti Chiusi e direttrice della filiale di Banca Monte dei Paschi di Siena, il fiduciario della scuola media Mario Marrocchi e ovviamente, il sindaco delle ragazze e dei ragazzi di Sarteano, Niccolò Tistarelli.

L’aula è stata realizzata grazie alla collaborazione tra il Comune e l’Istituto scolastico comprensivo del Cetona, e a un contributo della Regione Toscana. Persino i consiglieri comunali di Centrosinistra per Sarteano hanno sostenuto l’operazione, utilizzando allo scopo i loro gettoni di presenza del 2013. Inoltre, Banca Monte dei Paschi, su richiesta del comitato genitori, ha donato per mezzo della filiale di Sarteano le postazioni informatiche necessarie, dismesse, ma ancora perfettamente funzionanti. “Un’importante lezione anche per quanto riguarda il tema del riuso”, dicono i genitori, che si sono fatti carico dell’installazione dei software attraverso il tecnico Stefano Romagnoli.

Tutto è nato nei mesi scorsi, quando alcuni insegnanti si erano attivati per partecipare al bando della Regione Toscana “classi 2.0” per la fornitura di materiale informatico. A questi computer si sommavano quelli donati da Banca Monte dei Paschi. Per l’allestimento dell’aula invece, ha provveduto il Comune di Sarteano con il proprio bilancio.

“Lavorando insieme, si danno risposte alla comunità – afferma il sindaco Francesco Landi – superando i limiti di spesa ai quali sono sottoposti gli enti locali. L’aula di informatica era una delle richieste più sentite, e ci era stata posta fin dalla prima seduta del Consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi”. A dimostrazione dello spirito unitario, basti segnalare che i cavi e la componentistica per l’aula sono stati acquistati con le poche centinaia di euro dei gettoni di presenza dei consiglieri di maggioranza.

“Abbiamo accolto con piacere la richiesta dei genitori – commenta Gianpietro Cocco, responsabile Centro enti Chiusi di Banca Monte dei Paschi – per un contributo a sostegno degli studenti della scuola Emanuele Repetti. Banca Monte dei Paschi è da sempre vicina a questa comunità e sensibile ai bisogni dei più giovani, per favorire l’istruzione e la formazione. I ragazzi sono il nostro futuro, dobbiamo supportarli e incoraggiarli nel loro percorso di crescita professionale e umana”. L’inaugurazione, mercoledì scorso, si è conclusa con una visita classe per classe durante la quale il sindaco Landi ha augurato buone vacanze agli studenti.

Print Friendly, PDF & Email