Domenica 20 e lunedì 21 settembre 2020 si sono svolte le elezioni per il rinnovo del Consiglio Regionale della Toscana. I candidati alla presidenza della Regione erano sette, a cui facevano riferimento quindici liste (nello speciale dedicato al voto è possibile trovare tutti i candidati e i programmi elettorali delle liste).

Eugenio Giani ha vinto la competizione elettorale, candidato nella coalizione di centrosinistra, succedendo quindi a Enrico Rossi. In attesa delle ultime sezioni da controllare e riconfermare, comunque ininfluenti dal punto di vista del risultato, il candidato Eugenio Giani ha raggiunto il 48,62% dei voti, seguito dalla candidata della coalizione di centrodestra Susanna Ceccardi con il 40,46%. Nonostante molti sondaggi alla vigilia dessero uno scarto molto più ridotto tra i due principali candidati, la coalizione di centrosinistra è riuscita a mobilitare il proprio elettorato e probabilmente a catalizzare molti voti disgiunti. Oltre alla candidata Irene Galletti del Movimento 5 Stelle, ferma al 6,4%, le altre liste in competizione hanno registrato percentuali molto basse, insufficienti a superare la soglia di sbarramento per entrare in Consiglio Regionale: Tommaso Fattori di Toscana a Sinistra ha raggiunto il 2,23%, Salvatore Catello del Partito Comunista lo 0,96%, Marco Barzanti del Partito Comunista Italiano lo 0,9% e infine Tiziana Vigni del Movimento3V appena lo 0,43%.

L’affluenza al voto è stata alta, in crescita rispetto alle ultime tornate elettorali: a votare è stato il 62,6% degli aventi diritto, pari a 1.870.283 persone (5 anni fa furono invece il 48,28% a votare). Bene anche il voto a domicilio, gestito da seggi speciali grazie alla disponibilità di medici, infermieri e associazioni di volontariato: 745 persone hanno richiesto di votare da casa, perché in quarantena o in isolamento fiduciario per il Covid-19.

Andiamo ad analizzare il voto delle liste. Nella coalizione di Eugenio Giani a ottenere il risultato maggiore è il Partito Democratico con il 34,71% dei voti, seguito da ItaliaViva con il 4,48%, Sinistra Civica Ecologista con il 2,96%, Ogoglio Toscana con il 2,95%, Europa Verde Progressista Civica con l’1,66% e Svolta! con lo 0,32% dei voti.

Per la coalizione di centrodestra il primo partito è la Lega con il 21,78%, seguita da Fratelli d’Italia con il 13,5%, Forza Italia-Udc con il 4,28% e Toscana Civica con l’1,04% dei voti.

Il Movimento 5 Stelle ottiene il 7,02%, seguito da Toscana a Sinistra con il 2,86%, il Partito Comunista con l’1,05%, il Partito Comunista Italiano con lo 0,96% e infine il Movimento 3v-Libertà di scelta con lo 0,43% dei voti.

La composizione del futuro Consiglio Regionale, che comprenderà 41 consiglieri oltre al Presidente eletto, vedrà quindi la partecipazione di 25 consiglieri di maggioranza (22 al Partito Democratico e 2 a Italia Viva, in aggiunta al presidente Eugenio Giani) e da 16 consiglieri di minoranza (9 alla Lega, 4 a Fratelli d’Italia, 1 a Forza Italia-Udc e 2 al Movimento 5 Stelle). Il rapporto potrebbe leggermente cambiare a seguito degli ultimi scrutini e degli eventuali riconteggi sulle schede contestate.

Passando alle preferenze per i candidati consiglieri, nell’apposita sezione del sito web della Regione Toscana è possibile consultare i risultati di ogni circoscrizione e i voti espressi. Concentrandoci sul nostro territorio, compreso nelle province di Siena e di Arezzo, complessivamente saranno assegnati 4 seggi nel nuovo Consiglio Regionale.

Per quanto riguarda la provincia di Siena, sono complessivamente 3 i consiglieri eletti, tutti dalla maggioranza di centrosinistra, in virtù del 52,6% complessivo totalizzato dalla coalizione a sostegno di Eugenio Giani. Si tratta di Simone Bezzini con 13.999 preferenze, consigliere regionale uscente e capolista del PD senese, e Anna Paris con 4.598 preferenze, docente dell’Università di Siena. A loro si unisce anche Stefano Scaramelli di Italia Viva, con 4.175 preferenze, ex-sindaco di Chiusi. Nessun seggio in consiglio viene invece assegnato alle altre forze politiche.

Per quanto riguarda la provincia di Arezzo, sono complessivamente 4 i consiglieri eletti, equamente distribuiti tra maggioranza e opposizione. La coalizione a sostegno di Susanna Ceccardi ha infatti totalizzato il 46,05% dei voti a livello provinciale, contro il 44,41% del centrosinistra. Per la maggioranza entrano in consiglio regionale Vincenzo Ceccarelli con 14.743 preferenze e Lucia De Robertis con 7.354 preferenze, entrambi candidati del Partito Democratico ed eletti per il secondo mandato. Per la minoranza entrano invece in consiglio Marco Casucci della Lega con 5.222 preferenze e Gabriele Veneri di Fratelli d’Italia, con 5.219 preferenze.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione
Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

I nostri sponsor

Archivi

Close
Close