Come si vota: informazioni utili

Le prossime elezioni regionali in Toscana si terranno domenica 20 settembre dalle ore 7 alle 23  e lunedì 21 dalle ore 7 alle 15 (contestualmente al referendum confermativo della proposta di legge per la riduzione del numero di parlamentari e le elezioni amministrative in alcuni Comuni). Sono complessivamente 2 milioni e 985mila gli elettori chiamati al voto.

La scheda per le elezioni regionali della Toscana sarà di colore arancione e sarà possibile dare due voti: uno per il presidente, l’altro per una delle liste e per la composizione dell’assemblea regionale. Se si vota per una lista, si vota automaticamente il candidato presidente a essa collegato. È possibile il voto disgiunto, ovvero per un candidato presidente diverso dalla lista a sostegno.

Oltre a ciò, sarà possibile votare per uno o due candidati al Consiglio Regionale di una stessa lista, esprimendo fino a due preferenze, purché sia rispettata l’alternanza di genere. I nomi dei candidati sono riportati sulla scheda e sarà quindi sufficiente fare una croce accanto al nome (nel caso di doppia preferenza, dovrà essere effettuata tra una donna e un uomo della medesima lista).

Il ballottaggio si svolgerà dopo due settimane, ma solo se nessun candidato presidente supererà la soglia del 40% dei voti validi. In tal caso, andranno al ballottaggio i due candidati più votati.

Come votare in sicurezza: le regole da seguire

Oltre alla tessera elettorale e il documento di riconoscimento, alle prossime elezioni regionali sarà necessario portare anche la mascherina. Per via dell’emergenza sanitaria ancora in corso, sarà impedito l’accesso alle sezioni per votare in assenza di mascherina. Potrà essere tolta soltanto davanti agli scrutatori per essere identificati, mantenendo due metri di distanza di sicurezza.

Le mani dovranno essere igienizzate più volte, utilizzando il gel messo a disposizione: all’ingresso, prima di ricevere la scheda e la matita e dopo il voto.  Non sarà misurata la temperatura: la responsabilità a non presentarsi, se superiore a 37 gradi e mezzo o in presenza di sintomi da Covid, è affidata al singolo elettore. L’accesso dall’esterno alle sezioni elettorali sarà organizzato, anche con l’aiuto del volontariato, in modo da evitare l’affollamento di troppe persone all’interno dei locali e il rispetto delle distanze.

Il voto a domicilio sarà possibile per chi si trova in quarantena o in isolamento fiduciario: è stata infatti organizzata la raccolta del voto a domicilio, nei luoghi di cura e nelle strutture residenziali socio-sanitarie. Per chi intende avvalersi di questa opportunità è necessario inviare entro il 15 settembre, anche per via telematica, una richiesta al Sindaco accompagnata da un certificato dell’Asl emesso non prima del 6 settembre.

Liste e candidati

I candidati alla presidenza della Regione sono sette, a cui fanno riferimento quindici liste. Ecco la loro composizione:

Programmi elettorali e trasparenza

Circoscrizioni elettorali e Consiglio regionale

Assieme ai candidati presidenti, sulla scheda elettorale i toscani troveranno gli aspiranti consiglieri. Verranno eletti 40 consiglieri in tutto, a cui si aggiungerà il presidente regionale. Sono tredici le circoscrizioni in cui è stata suddivisa la Toscana – una per provincia e quattro nella città metropolitana fiorentina – con un numero variabile di candidati e di liste.

A questo link potete trovare tutti i fac-simile delle schede elettorali, suddivisi per circoscrizione, con i rispettivi candidati al Consiglio regionale. La legge toscana prevede che in ognuna delle circoscrizioni sia eletto almeno un consigliere. Se chi entrerà in Consiglio sarà successivamente nominato assessore, dovrà dimettersi e subentrerà il primo dei non eletti. 

Per la coalizione vincente è previsto un premio di maggioranza, variabile: su quaranta seggi, non potrà averne meno di 23 (ma non più di 26). Prevista anche una soglia di sbarramento: potranno avere un rappresentante in consiglio regionale solo le liste che raccolgono più del 5% dei consensi in tutta la regione o, se parte di una coalizione e la stessa ha superato il 10%, se hanno raccolto più del 3% del consenso elettorale.

Se il presidente eletto ottiene più del 45% dei voti, la coalizione che lo sostiene avrà diritto ad almeno 24 seggi, ma non potrà andare oltre 26. Se il presidente eletto raccoglie tra il 40% e il 45% dei voti, la coalizione che lo sostiene avrà diritto da 23 a 26 seggi: se non li ha raccolti con i voti, le saranno assegnati con il premio di maggioranza. Alle minoranze sono riservate complessivamente almeno 14 seggi: per questo nel caso una coalizione raccolga più del 65 per cento dei consensi, i consiglieri assegnati non potranno essere più di 26.

Le ultime elezioni regionali

La tornata elettorale del 2020 sarà l’undicesima elezione per la Regione Toscana. Le ultime elezioni si sono svolte il 31 maggio 2015, con una affluenza totale del 48,28%. Venne eletto Enrico Rossi, presidente uscente della coalizione PD-riformisti, con il 48,02% dei voti contro il 20,02% di Claudio Borghi, candidato della coalizione di destra.

Per maggiori informazioni sulla storia delle elezioni in Toscana, è possibile consultare la banca dati dell’osservatorio elettorale regionale.

Sulla pagina speciale dedicata alle elezioni verranno pubblicati in tempo reale da parte della Regione Toscana i risultati dello spoglio, le affluenze e il conteggio dei voti comunicati dai rispettivi Comuni.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione
Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

2 thoughts on “Speciale elezioni regionali Toscana 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Valdichiana Shop

I nostri sponsor

Archivi

Close
Close