A Chiusi l’ente Santo Stefano, di vecchissima fondazione e considerato da sempre a benefico e a servizio dell’istruzione, mette a disposizione 1500 euro per i ragazzi dell’istituto superiore della città. Ragionieri e Geometri parteciperanno, infatti, ad un bando con borsa di studio che premierà, con 800 euro, il più meritevole tra i progetti che saprà esprimere al meglio la riqualificazione della nuova area sportiva in loc. Pania sia in termini sportivi (la vocazione dell’area come emerso da vari incontri resterà infatti sportiva) sia in termini economici finanziari.

In pratica l’obiettivo sarà quello di far lavorare insieme due professionalità, quella dei geometri e quella dei ragionieri che nel mondo del lavoro spesso si troveranno a confronto e che, infatti in questa occasione si confronteranno come fossero imprese partecipanti al bando pubblico che il Comune emetterà per gestire l’intera area. Sempre grazie all’ente Santo Stefano, costituito nel consiglio di gestione dal presidente Maddalena Montemurro (dirigente scolastica istituto superiore valdichiana) dal sindaco di Chiusi, dal preside dell’Istituto comprensivo Graziano da Chiusi e da un rappresentante dei genitori, altre borse di studio per un importo di 700 euro sono previste anche per i ragazzi che frequentano gli indirizzi tecnici professionali e saranno assegnati in base al proprio curriculum di studi ai più meritevoli.

“Quando sono stato a visitare la scuola – dichiara il sindaco di Chiusi Stefano Scaramelli – ho trovato una realtà dinamica e competitiva e negli occhi dei ragazzi ho visto la voglia di mettersi in gioco e dimostrare tutto il proprio valore. Sono, quindi, molto soddisfatto dell’iniziativa presa dall’Ente Santo Stefano e della capacità di trovare risorse dimostrata perché le borse di studio rappresenteranno, per i ragazzi, una bella occasione per calarsi concretamente nelle dinamiche lavorative ed anche un incentivo concreto per proseguire i propri studi. In Italia, il mondo della scuola è accusato di essere lontano dal mondo del lavoro ebbene famiglie e ragazzi devono invece capire che scegliendo Chiusi per il proprio percorso di studi scelgono una scuola che, con un occhio sempre puntato al futuro e basandosi sull’unica linea di giudizio del merito, prepara veramente al meglio gli uomini e donne del domani.”

“Sono soddisfatta – dichiara Maddalena Montemurro dirigente scolastico istituto comprensivo valdichiana – per questo bando. Sarà il campo di prova ideale per dimostrare quanto di buono c’è nei ragazzi che studiano nella nostra scuola. Sono certa che il progetto che ne uscirà sarà in grado di dare imput positivi agli adulti; troppo spesso e con troppa facilità i giovani vengono tacciati di superficialità, scarsa professionalità e pigrizia, io non sono d’accordo e sono invece una inguaribile ottimista anche perché confortata dalle potenzialità e capacità che quotidianamente vedo nella mia scuola.”

L’istituto superiore Einaudi/Marconi di Chiusi rappresenta dunque una vera e propria palestra per i ragazzi di oggi chiamati ad essere i professionisti del domani. Per la scuola chiusina, dopo essere stata scelta per lo sviluppo di go kart da corsa da una azienda del nord Italia che presto aprirà le porte anche ad alcuni ragazzi con un tirocinio formativo, la notizia delle borse di studio rappresenta sicuramente un’altra scommessa vinta, anche perché a beneficiarne non saranno solo i ragazzi che miglioreranno, vincitori oppure no, la propria preparazione, ma tutta la città che avrà ragazzi pronti a confrontarsi con le difficile sfide del mondo del lavoro.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione
Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

I nostri sponsor

Archivi

Close
Close