Inauguriamo oggi la prima collaborazione da parte di una nostra lettrice per la rubrica “Pensieri e Parole“. Roberta Pellegrini di Torrita di Siena ci invia una bella poesia dedicata alla sua città.

 

TORRITA, LA VECCHIA SIGNORA

Giace su un colle
la Vecchia Signora
dorme d’inverno
nel suo manto malfermo.

Tacciono i borghi
tacciono i suoni
sol le campane
sentono il peso
dell’inverno lungo
e sospeso.

Senti nell’aria
un rumore lontano
il suono fatto
di chi tende la mano
il sibilo leggero
della stoffa nel vento
oh …Bella Signora
è giunto il momento.

La primavera
è un ritorno alla vita
svegliati e giosci
dolce Torrita.

Rivivi ancor l’atmosfera fatata
della tua Piazza tutta addobbata
delle tua gente che odi parlare
dei passi nei borghi che senti frusciare
sorridi…Bella Signora
e la bandiera sia la tua gloria…

Roberta Pellegrini – 14 marzo 2009 

[divider]

Roberta Pellegrini  fa parte dell’associazione Sagra San Giuseppe – Palio dei Somari di Torrita di Siena, della quale è l’archivista, oltre a far parte della commissione pubblicità.

[divider]

 

sofi_collabora

Hai una poesia, un racconto o una riflessione chiusi nel cassetto? La Valdichiana prende esempio dai vecchi quotidiani e apre uno spazio-vetrina per le creazioni dei suoi lettori! Non esitare, Contattaci !

Print Friendly, PDF & Email