La guida dell’Asl Toscana sud-est ci aiuta a rispondere a una domanda che molto spesso ci siamo fatti durante la pandemia da Nuovo Coronavirus: in quale caso devo o posso farmi il tampone? La casistica è ampia, quindi cerchiamo di fare chiarezza e sintetizzare le possibili situazioni (tuttavia le indicazioni sono suscettibili di modificazioni future, sulla base di decisioni che potrebbero venir assunte da istituzioni ed enti competenti).

Sintomatico

In caso di sintomi del Covid, il primo passo è quello di contattare il medico di famiglia che farà la prescrizione per il tampone. Questo è obbligatorio, così come l’isolamento fino al risultato del test. Qui inizia il percorso che porterà il Servizio di Prevenzione dell’Asl presso il domicilio per il tampone. Sarà possibile leggere l’esito sul fascicolo sanitario elettronico (FSE). Se negativo, non succede nulla. Se positivo, il paziente sarà preso in carico dall’Unità Speciali di Continuità Assistenziale (Usca) oppure dal medico di base e dovrà rimanere in quarantena fino alla scomparsa dei sintomi. Sarà clinicamente guarito dopo aver effettuato 2 tamponi negativi consecutivi.

Contatto di caso

Nel caso di contatto con una persona positiva al Covid, si verrà avvisati telefonicamente dal Servizio di igiene pubblica dell’Asl. Il tampone è, anche in questo caso, obbligatorio. Si dovrà rimanere in isolamento per 14 giorni dal momento della comunicazione e verrà poi effettuato un secondo tampone. Se negativo, si torna alla normalità; se positivo si torna in quarantena come nel caso precedente del sintomatico, in carico dall’Usca o dal medico curante. Si risulta clinicamente guariti dopo 2 tamponi negativi consecutivi.

Viaggiatore che rientra da Malta, Grecia, Spagna, Croazia

Al momento del rientro in Italia dai Paesi considerati a rischio, è necessario registrarsi sul sito della Regione Toscana. Anche in questo caso c’è l’obbligo di isolamento e di tampone (che viene svolto in modalità drive-thru dal servizio sanitario). L’esito finisce nel FSE e può essere richiesto anche al medico di famiglia. In caso di risultato positivo, si viene avvertiti dall’Asl di competenza per la presa in carico per il periodo di quarantena. Si è clinicamente guariti, come nei casi precedenti, dopo 2 tamponi negativi consecutivi.

Viaggiatore che rientra da paesi UE e paesi Schengen

In questo caso non sussiste l’obbligo del tampone. È possibile telefonare al numero verde regionale 800556060 per informazioni: il tampone può essere effettuato su base volontaria, in modalità drive-thru. L’esito finisce nel FSE e può essere richiesto anche al medico di famiglia. In caso di risultato positivo, si viene avvertiti dall’Asl per la presa in carico per il periodo di quarantena. Si è clinicamente guariti dopo 2 tamponi negativi consecutivi.

Viaggiatore che rientra da paesi al di fuori dell’Europa e dell’area Schengen, oppure da Bulgaria o Romania

In questi casi si torna al tampone obbligatorio, non all’inizio dell’isolamento ma al suo termine. Non all’inizio dell’isolamento ma al suo termine. Il  primo passo è la registrazione sull’apposito sito della Regione Toscana. Sarà quindi necessario rimanere in isolamento per 14 giorni al momento del rientro in Italia, al cui termine il servizio sanitario provvede ad effettuare il tampone a domicilio. In caso di risultato positivo, si viene avvertiti dall’Asl di competenza per la presa in carico per il periodo di quarantena. Si è clinicamente guariti, come nei casi precedenti, dopo 2 tamponi negativi consecutivi.

Viaggiatore in Italia residente in Toscana

Non sussiste l’obbligo di effettuare il tampone, ma è possibile su base volontaria. Si può prenotare il tampone, evitando così possibili file, sul sito della Regione  https://viaggiasicuro.sanita.toscana.it ed effettuarlo in uno dei punti individuati nelle stazioni di Arezzo e Grosseto (nell’ambito dell’Asl Toscana sud-est)  e nell’orario prescelto oppure presentarsi direttamente ai punti Asl di una delle due stazioni ferroviarie.

Una volta effettuato il tampone, permane l’obbligo di rimanere in Isolamento fiduciario presso l’abitazione fino alla comunicazione dell’esito del test, che avverrà entro le 24-36 ore successive. In caso di negatività non verrà adottato alcun provvedimento restrittivo, mentre in caso di positività, avverrà la presa in carico dal dipartimento di prevenzione della Asl di riferimento per la procedura di quarantena e di sorveglianza sanitaria.

Viaggiatore in Italia non residente in Toscana

L’accesso sarà possibile solo nelle postazioni presso le stazioni ferroviarie di Arezzo e Grosseto.

Tampone per libera scelta

Per chi non rientra nei casi precedenti, è comunque possibile effettuare il tampone per scelta personale. Le informazioni sono disponibili sul sito web dell’Asl Toscana sud-est.  In caso di negatività del test non sarà effettuato alcun provvedimento restrittivo, mentre in caso di positività, avverrà la presa in carico dal Dipartimento di prevenzione della Asl per la procedura di quarantena e di sorveglianza sanitaria. Diversamente da tutti gli altri casi nei quali il tampone è gratuito, in questo caso il costo è di 87 euro

(ultimo aggiornamento venerdì 28 agosto alle ore 11:30)

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione
Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

I nostri sponsor

Archivi

Close
Close