Numerose segnalazioni sono giunte nelle ultime ore per avvistamenti di canguri nella zona del Calcione, la diga artificiale sul torrente Foenna situata al confine tra le province di Arezzo e Siena.

Gli avvistamenti sono stati confermati e segnalati alla Regione, che ha la competenza sulla fauna selvatica, e al Nucleo dei carabinieri Forestali di Arezzo, attraverso il servizio Cites, specializzato in animali esotici e nel contrasto del traffico di specie protette sul territorio nazionale.

Uno dei canguri avvistati a gironzolare per i boschi della Valdichiana è stato recuperato, mentre sono ancora in corso le ricerche del secondo animale. Secondo gli avvistamenti si tratta di esemplari cuccioli di “wallaby”, una specie di marsupiale originaria dell’Australia

Il canguro è un animale erbivoro che non costituisce un pericolo, tuttavia può reagire con calci se si sente minacciato: si consiglia quindi, in caso di avvistamento, di rimanere a distanza e di evitare di avvicinare l’animale.

Dal momento che il canguro è una specie esotica, non presente nei nostri territori, si tratta presumibilmente di un caso di fuga da abitazioni private; le indagini stabiliranno le eventuali responsabilità, dal momento che ne è vietato il possesso in Italia come animale domestico.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione
Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

I nostri sponsor

Archivi

Close
Close