La Emma Villas Chiusi vince anche gara-due di finale e vola in serie B2. A coronamento di una stagione memorabile, che ha visto i ragazzi del presidente Gianmarco Bisogno protagonisti indiscussi del torneo, è arrivata la storica promozione.

Un anno bello e impareggiabile: ventinove successi su trenta partite, un’unica macchia durante la stagione regolare e un play-off perfetto; prima è toccato a Monteluce, poi a Selci, infine a Perugia, tutte si sono dovute inchinare.
Nel palazzetto di San Marco gremito in ogni ordine di posto la Grifo Volley Perugia parte forte e va in vantaggio, poi, col passare del tempo, il suo rendimento cala ed i chiusini non si fanno pregare per prendere il sopravvento.
In avvio Camardese rompe il ghiaccio cercando subito il gioco in veloce e mandando a segno prima Santilli e poi Sabatini i locali però hanno un gran Margaritelli. Sino al 7-7 c’è equilibrio ma agli ospiti manca la fluidità in seconda linea ed arriva il break a muro che scava il solco (13-9). I grifoni non hanno sbavature ed Urbani rincara la dose (20-15). Nel finale i biancoblu non ci credono ed affondano per colpe proprie. Alla ripresa ai perugini basta non regalare nulla per tenere il passo di un Chiusi che, Bartolucci a parte, continua a sbagliare (9-9). Santilli si prende le sue responsabilità e mette giù palloni in continuità ma si avanza alla pari sino al break operato da due muri (17-19). Lo spunto finale di Bittoni, otto palloni vincenti nel set, scrive il pareggio con due ace.

Anche il terzo frangente di gioco parte bilanciato con Sabatini che risponde a Margaritelli, manca la continuità perché i servizi vanno spesso fuori misura e la situazione non si sblocca, almeno sino al 13-13. Qui ad azionare il turbo è di un micidiale Bartolucci che provoca l’allungo (17-20). Un ultimo sussulto dei locali riporta ad un punto la differenza ma poi c’è solo la Emma Villas che con Sabatini si procura quattro palle del vantaggio e con Bittoni passa due ad uno.

Nel quarto periodo botta e risposta tra Bastianini e Merli (6-6). C’è nervosismo e fioccano due ammonizioni, una per parte a Sordini e Sabatini, che portano sull’11-10. La Emma Villas prova la fuga in due riprese (14-17). Camardese cerca l’ispiratissimo Sabatini che non fallisce un colpo e mantiene inalterate le distanze (16-19). Bittoni (match winner) toglie le castagne dal fuoco e Bastianini chiude la palla che fa salire alto l’urlo.

Tutti in piedi, c’è una nuova regina, s’inchina la pallavolo di serie C maschile al cospetto di sua eccellenza Chiusi, anomalia del campionato umbro. Lo scettro del potere è della società sportiva toscana. E’ vittoria. E’ promozione. E’ storia. Il club biancoblu iscrive il suo nome per la prima volta nell’album del campionato regionale. Affermazione che spalanca le porte del paradiso, un successo che ripaga dei tanti sforzi fatti.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Archivi

Close
Close