Lo spirito che, fin dall’inizio, ha caratterizzato la manifestazione “Puliamo il Mondo”, promossa ogni anno in migliaia di centri sparsi in tutta la Penisola e che, nell’edizione 2014, ha visto coinvolte oltre 600 mila persone, in circa 4 mila località di 1.700 comuni, fra cui Cortona, è stato la salvaguardia dell’ambiente.

Il 27 e 28 settembre scorsi, a Terontola e Camucia molte associazioni culturali e di volontariato, nonché tanti semplici cittadini sono scesi in strada per raccogliere tutta l’immondizia che, per colpa dell’inciviltà e dell’incuria di alcuni, deturpa e degrada i luoghi a noi cari.

Le due giornate sono state documentate da un reportage fotografico realizzato dai fotoamatori del Fotoclub Etruria, i quali ora hanno dato vita ad una mostra fotografica, nonché a un DVD, che illustrano le fasi più significative di questa “due giorni” ambientale in cui fra i protagonisti ha spiccato la presenza dei bambini.

La mostra, intitolata “Alò… Puliamo il Mondo, verrà inaugurata venerdì 19 dicembre 2014 alle 17.30 e rimarrà aperta fino al 31 gennaio 2015 presso Palazzo Casali, nella sala antistante la biblioteca del MAEC.

“Si può riempire una stanza con un mucchio di cose, per darle un’anima è sufficiente un quadro ad una parete e una sedia – dice Albano Ricci, Assessore alla cultura del Comune di Cortona – Bisogna dare vita alle cose. Soprattutto a quelle pubbliche. Con una macchina fotografica al collo si possono realizzare tanti scatti, solo le foto che qualcuno può vedere acquistano un’anima. Una stanza e una fotografia possono prendere vita l’una dall’altra. Da questa semplice riflessione nasce l’idea di allestire mostre del Fotoclub Etruria nella sala antistante la Biblioteca”.

“Abbiamo voluto unire la questione dell’ambiente alle attività sociali e alle scuole – ha spiegato infatti Andrea Bernardini, Assessore all’ambiente del Comune di Cortona – perché pensiamo che solo così si possa creare quella coscienza e consapevolezza dell’importanza del nostro ambiente e di quanto sia fondamentale preservarlo e tutelarlo”.

Soddisfazione, per la mostra e per questo nuovo spazio espositivo messo a disposizione dal Comune di Cortona, è stata espressa infine da Johnny Gadler, presidente del Fotoclub Etruria, il quale rimarcando l’importanza di una partnership sempre più sinergica con l’amministrazione comunale cortonese.

Print Friendly, PDF & Email