La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: sport

Emma Villas Vitt Chiusi: inizia la preparazione

Dal primo settembre al palazzetto di Chiusi tornerà il suono di palloni schiacciati e lo stridio di scarpe da ginnastica: dal primo settembre inizierà, nel campo, la nuova avventura nel campionato…

Dal primo settembre al palazzetto di Chiusi tornerà il suono di palloni schiacciati e lo stridio di scarpe da ginnastica: dal primo settembre inizierà, nel campo, la nuova avventura nel campionato nazionale di pallavolo serie B1 della Emma Villas Vitt Chiusi con l’avvio della preparazione atletica dei nuovi leoni.

Pesi, piscina e palazzetto: sarà questo il pane quotidiano (la squadra si allenerà tutti i giorni tranne la domenica, ma con un doppio turno il sabato) serviti, a vecchi e nuovi giocatori, dal mister Romano Giannini e da tutto lo staff tecnico. Come sempre accade, prima di iniziare il lavoro con la palla, gli uomini che con tanta dedizione sono stati prima cercati e poi portati o confermati alla EmmaVillas dal direttore sportivo Fabio Mechini, saranno innanzitutto nelle mani del preparatore atletico Gianluca Carboni. Carboni avrà il compito di mettere tutta la propria esperienza, accumulata prima nel basket con la MenSana e poi nel volley con il Cortona Volley, sia maschile che femminile, per far tornare i ragazzi, dopo una estate di vacanza, in piena forma fisica. Insieme a Carboni ogni allenamento sarà coordinato e gestito fin da subito da una parte dal primo allenatore Romano Giannini, dall’altra dal suo secondo Marco Monaci. Oltre agli aspetti tecnici avranno anche il compito di motivare ed appassionare nuovi e “vecchi” leoni al progetto Emma Villas.

«Finalmente – dichiara il presidente della Emma Villas Vitt Chiusi Giammarco Bisogno – torniamo a vivere la pallavolo sul campo, la pallavolo che sa regalare brividi di felicità ma sempre dopo tanto sudore ed impegno. L’inizio della preparazione è una fase fondamentale perché è il momento dove la squadra inizia a costruire non solo la propria forma fisica, ma anche e soprattutto la propria identità. Una squadra che vuole realizzare i propri sogni deve avere una grande armonia tra tutti i propri componenti giocatori in primis e per questo il primo impatto con la palestra è fondamentale. Ho voglia di guardare e vedere negli occhi di tutti i giocatori la voglia di impegnarsi per tenere alto il nome di Chiusi e della EmmaVillas. Il primo settembre inizia il cammino nel campionato di serie B1 e sinceramente non vedo l’ora di tornare a vivere le emozioni che solo questo sport sa dare».

Tra meno di dieci giorni, dunque, il palazzetto di Chiusi tornerà ad animarsi di quei suoni che nella scorsa stagione hanno esaltato ed appassionato una intera città e che hanno portato a conquistare Coppa Italia e campionato. Dal primo settembre inoltre in concomitanza con l’inizio della preparazione partirà anche la nuova campagna abbonamenti con tante formule studiate appositamente per permettere a tutti, grandi e piccoli, di vivere le emozioni della Emma Villas direttamente al palazzetto di Chiusi. In occasione dei Ruzzi della Conca il primo allenatore Romano Giannini ed il capitano Mario Scappaticcio saranno intervistati in rappresentanza della squadra.

Nessun commento su Emma Villas Vitt Chiusi: inizia la preparazione

Asd Cortona Camucia Calcio: nasce un nuovo progetto sportivo

«Una operazione − ha dichiarato il Presidente Alessandro Accioli, − che rappresenta quanto di più importante sia accaduto negli ultimi decenni a livello sportivo nel nostro territorio comunale». Nella prima…

«Una operazione − ha dichiarato il Presidente Alessandro Accioli, − che rappresenta quanto di più importante sia accaduto negli ultimi decenni a livello sportivo nel nostro territorio comunale».

Nella prima settimana del mese di luglio 2014 si è formata, a seguito di una operazione di fusione tra le associazioni Asd Cortona Camucia e la Asd Camucia Calcio, una nuova società sportiva chiamata Asd Cortona Camucia Calcio.

«I motivi che hanno portato a questa unione − prosegue il Presidente Accioli, − sono da ricercare nelle forti sinergie sportive che si sono realizzate tra le due società. Ad esempio le due società con questa operazione hanno costituito un settore giovanile tra i più importanti a livello provinciale con più di 200 ragazzi».

Inoltre, con la gestione di due impianti quali lo stadio comunale Santi Tiezzi e lo stadio comunale Ivan Accordi, ottenuti in concessione dal Comune di Cortona per i prossimi sette anni, si è realizzato un polo sportivo che rappresenta il fiore all’occhiello della nuova società, con tre campi da calcio in erba che permetteranno una fruibilità migliore alle squadre della nuova società.

«Un motivo altrettanto importante che ha portato alla creazione di questa nuova entità − dichiara Accioli, − è rappresentato anche dal risparmio economico che si è realizzato con l’operazione; in quanto in momenti così difficili reperire risorse per sostenere la propria associazione è sempre più complicato. Non è opportuno investire due volte per fare le stesse cose, ma soprattutto, le persone che erano dietro le due associazioni hanno lavorato assieme ad un unico obiettivo: quello di creare un soggetto importante con un settore giovanile ben strutturato che possa riportare la squadra più rappresentativa del nostro comune ai livelli che gli competono».

«Questo percorso − ha dichiarato l’Assessore allo Sport del Comune di Cortona Andrea Bernardini, − rappresenta un successo per tutta la comunità cortonese e sarà uno degli elementi strategici sui quali costruire tante iniziative e progetti futuri. In questa nuova società sono impegnate tante persone, un gruppo dirigente nutrito, competente e cosa altrettanto importante espressione delle migliori realtà imprenditoriali e professionali del nostro comune. Per noi, Amministrazione Comunale, il progetto dell’ASD Cortona Camucia Calcio rappresenta anche un modello da seguire per altri contesti sia sportivi che non, per questo siamo molto felici del risultato raggiunto e non mancheremo di far avere il nostro sostegno alla società. Mi piace sottolineare i progetti concreti della società e quello che stiamo attuando assieme. Attualmente stiamo svolgendo due progetti che prevedono sia un intervento di Educazione Motoria nelle scuole materne ed elementari classi I e II di entrambi i circoli, sia una integrazione al progetto originario che lavora specificatamente con ragazzi svantaggiati, attività svolta da personale qualificato in grado di interagire in maniera corretta con il bambino, accompagnandolo verso un percorso di integrazione nei confronti dei propri compagni e con l’ambiente nel quale si muove».

Sponsor della storica iniziativa è la Banca Popolare di Cortona.

«Le ragioni di questo sostegno− dichiara il Direttore Generale Roberto Calzini, − si trovano nei valori stessi che guidano l’azione della Banca: sostegno all’economia dei territori serviti e grande attenzione, nei limiti delle proprie possibilità, a quanto favorisce una crescita della gente che in questi territori vive ed opera. Questo progetto ci è piaciuto da subito, soprattutto ci ha convinti la grande attenzione riservata ai nostri ragazzi».

«La Asd Cortona Camucia Calcio − conclude il Presidente Accioli, − è un soggetto che fin da subito ha ben chiaro i propri obiettivi: per prima cosa il potenziamento del proprio settore giovanile, con la creazione di un settore giovanile unico a livello Comunale, che sin dall’inizio della prossima stagione sportiva potrà contare su un organico di circa 250 ragazzi, che vanno dai cinque ai diciotto anni. Questo percorso di crescita si basa su una partnership tecnica con l’AC PERUGIA CALCIO, collaborazione  iniziata già da un anno che si esprime sia in una guida tecnica, con il progetto Football Accademy, sia in uno sbocco verso realtà professionistiche per i nostri ragazzi di maggior talento, in quanto, ad oggi almeno cinque ragazzi sono stati selezionati per far parte delle squadre giovanili della suddetta società. Il secondo obiettivo è quello di realizzare tutto questo attraverso un percorso di crescita mirato che punta ad inserire nella prima squadra un numero cospicuo di atleti del proprio settore giovanile, in quanto una politica finanziaria efficiente di una società sportiva passa attraverso una gestione finanziaria attenta che non può prescindere dalla valorizzazione del proprio settore giovanile, con conseguente contenimento dei costi».

Nessun commento su Asd Cortona Camucia Calcio: nasce un nuovo progetto sportivo

La campagna di sponsorizzazione dell’Emma Villas

«Diventa nostro sponsor, entra a far parte del team Emma Villas Vitt Chiusi»; è questo lo slogan che campeggia su decine e decine di manifesti e cartelloni pubblicitari nonché sul sito…

«Diventa nostro sponsor, entra a far parte del team Emma Villas Vitt Chiusi»; è questo lo slogan che campeggia su decine e decine di manifesti e cartelloni pubblicitari nonché sul sito e sulla pagina facebook della Emma Villas, società che tra pochi mesi sarà la rookie del campionato nazionale di pallavolo serie B1. La campagna di sponsorizzazione sta vivendo proprio in queste ore la sua fase più calda e segnali molto importanti dal mondo imprenditoriali sono già arrivati.

Il fronte della raccolta sponsor potrebbe essere registrato, anche se ancora mancano alcuni mesi all’inizio del campionato, come uno dei primi successi della neo promossa Emma Villas. Nonostante tempi non semplici per nessuno, il 100% degli sponsor della passata stagione ha confermato la fiducia nella squadra e quindi per fare qualche esempio: Canestrelli Petroli (realtà che opera nel settore della commercializzazione e distribuzione di prodotti petroliferi); Gailli (azienda operante nella progettazione e realizzazione di soluzioni d’arredo per bar, ristoranti, pizzerie, alberghi e locali pubblici); Rampelli Design (realtà che si occupa della produzione e commercializzazione di arredamenti per interni); Falegnameria Marcucci (azienda specializza sulle forniture per alberghi, banche e privati); Plan (officina e costruzione meccanica) e Goffredo Brignoli (azienda specializzata in edilizia e noleggio ponteggi e gru) accompagneranno anche quest’anno il cammino della Emma Villas Vitt Chiusi nell’impegnativo campionato di serie B1. Oltre a tutto questo già molte altre realtà imprenditoriali, anche nazionali, si sono aggiunte o lo stanno facendo (trattative in corso) sposando il progetto portato avanti dal presidente Giammarco Bisogno e da tutto il suo staff.

«Siamo molto soddisfatti – dichiara Guglielmo Ascheri responsabile reparto pubblicitario Emma Villas – di vedere intorno al nostro progetto tanta fiducia da parte delle aziende. I rinnovi con gli sponsor dello scorso anno sono arrivati puntuali e questo non ci può che fare molto piacere perché indicativo di un lavoro ben fatto; allo stesso tempo le trattative in corso con tanti nuovi ed importanti sponsor ci confortano perché significa che il messaggio della Emma Villas inizia a far breccia su tutto il nostro territorio e non solo. A tutti coloro che ci stanno dando fiducia promettiamo di lavorare con professionalità e competenza e sempre al massimo delle nostre capacità».

Le aziende che decideranno di diventare partner della Emma Villas per il prossimo anno avranno una grande serie di iniziative nelle quali sfruttare al meglio la visibilità offerta da un campionato di pallavolo a livello nazionale. Oltre alle classiche sponsorizzazioni nel corredo della squadra sono stati pensati ad esempio: nuovi allestimenti al palazzetto che in ogni partita vede centinaia di persone presenti, eventi speciali dedicati agli sponsor, uno spazio speciale nel giornalino della società che esce ad ogni impegno casalingo nonché vari spazi a disposizione sul sito web e sulla pagina facebook che da poco ha tagliato il traguardo dei 4000 fans. Insomma chi deciderà di investire nella Emma Villas non investirà soltanto in una squadra di pallavolo che lo scorso anno ha vinto tutto ciò che era possibile vincere, ma investirà soprattutto in un progetto e in un sogno fatto di passione e cuore per un grande sport che ha tutte le carte in regola per far approdare la Emma Villas nei campionati contraddistinti dalla prima lettera dell’alfabeto

Al momento sono già circa 60 le aziende che a vario titolo hanno deciso di sponsorizzare la nuova avventura in B1 della Emma Villas, ma la campagna di sponsorizzazione non è certamente ferma, anzi visto, infatti, le numerose iniziative previste per chi diventerà sponsor senza ombra di smentita può essere detto che lo spazio non manca.

Nessun commento su La campagna di sponsorizzazione dell’Emma Villas

Palla a 21: nuova edizione del torneo a Scalvaia il 26 e 27 luglio

Sabato 26 e domenica 27 luglio si svolge l’atteso torneo di palla a 21 di Scalvaia, nel Comune di Monticiano, nel cuore della Val di Farma. Si tratta trentaseiesima edizione, con…

Sabato 26 e domenica 27 luglio si svolge l’atteso torneo di palla a 21 di Scalvaia, nel Comune di Monticiano, nel cuore della Val di Farma. Si tratta trentaseiesima edizione, con due intense giornate che prevedono le fasi finali e, domenica, semifinali e finali. E alla sera, sagra della panzanella e discoteca, all’insegna dei buoni cibi, in un ambiente incontaminato.

Questo gioco (una variante dell’antica palla al bracciale, in gran voga prima dell’arrivo del calcio in tutta Italia) coinvolge i borghi della Val di Merse, ed è praticato anche a Ciciano (Chiusdino) e a Torniella e Piloni (Roccastrada), Vetulonia e Tirli (Castiglione della Pescaia) nella provincia di Grosseto.

A Scalvaia, Piloni e Torniella il gioco prende il nome “palla a 21” riferendosi al punteggio utilizzato, mentre negli altri borghi è denominato “palla eh!” dal grido “eh!” del mandatore al momento della battuta. Il torneo viene disputato in piazza fra le squadre dei borghi sopra elencati, di fronte a una comunità coinvolta a tifare, commentare, dare suggerimenti. Un grande momento di aggregazione, che si conclude degnamente intorno a una tavola.

Le due giornate iniziano sabato 26 luglio (dalle ore 14) con l’inizio della fase eliminatoria. Si andrà avanti fino a sera. Dalle 20 inizia la cena alla sagra. L’indomani, domenica 27 luglio, fin dalla mattina (a partire dalle 10) avranno luogo le semifinali. La finale (alle 18) chiude questa edizione del torneo di palla a 21. A seguire cena e premiazione.

L’evento di Scalvaia esprime una tradizione che riesce ad essere sempre attiva, grazie alla passione trasmessa di generazione in generazione. Inoltre, il torneo è una bella occasione per riscoprire la vita di un piccolo centro, ospitale e immerso nel verde dei castagneti.

Per informazioni sul gioco: www.attivarti.org.

Nessun commento su Palla a 21: nuova edizione del torneo a Scalvaia il 26 e 27 luglio

GP di Germania, prove libere: Rosberg il migliore

È di Nico Rosberg il miglior tempo nella terza sessione di prove libere del Gp di Germania. Il pilota della Mercedes ha girato in 1.17.779, unico pilota a scendere sotto…

È di Nico Rosberg il miglior tempo nella terza sessione di prove libere del Gp di Germania. Il pilota della Mercedes ha girato in 1.17.779, unico pilota a scendere sotto l’1.18 fino a questo momento.

Al secondo posto si è piazzato, al termine della sessione, il compagno Lewis Hamilton, distaccato di 6 decimi. L’inglese ha informato via radio, però, di un problema con il treno di gomme con il quale ha ottenuto questo tempo.

Buon terzo tempo per Fernando Alonso con la Ferrari, a 4 millesimi da Hamilton. Qualche problema per Kimi Raikkonen, che ha percorso solo 8 giri ma, fino al momento in cui è restato in pista, stava girando bene con la sua F14T. È stato individuato un problema alla pompa della benzina, che dovrà essere risolto prima delle qualifiche delle 14.

In palla le Williams di Massa e Bottas, in quarta e quinta posizione. Magnussen ottiene la sesta piazza, davanti a Ricciardo con la prima Red Bull a un secondo dalla vetta. Ottavo tempo per Raikkonen, con Vettel e Hulkenberg a chiudere la top ten.

Alle 14 le qualifiche. I tempi di sessione:

Pos No Driver Team Time/Retired Gap Laps
1 6 Nico Rosberg Mercedes 1:17.779 24
2 44 Lewis Hamilton Mercedes 1:18.380 0.601 20
3 14 Fernando Alonso Ferrari 1:18.384 0.605 11
4 19 Felipe Massa Williams-Mercedes 1:18.575 0.796 18
5 77 Valtteri Bottas Williams-Mercedes 1:18.611 0.832 19
6 20 Kevin Magnussen McLaren-Mercedes 1:18.756 0.977 16
7 3 Daniel Ricciardo Red Bull Racing-Renault 1:18.769 0.990 13
8 7 Kimi Räikkönen Ferrari 1:18.842 1.063 8
9 1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:18.890 1.111 17
10 27 Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 1:19.127 1.348 19
11 26 Daniil Kvyat STR-Renault 1:19.131 1.352 19
12 25 Jean-Eric Vergne STR-Renault 1:19.470 1.691 20
13 22 Jenson Button McLaren-Mercedes 1:19.489 1.710 15
14 11 Sergio Perez Force India-Mercedes 1:19.505 1.726 21
15 21 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1:19.601 1.822 23
16 8 Romain Grosjean Lotus-Renault 1:20.078 2.299 23
17 17 Jules Bianchi Marussia-Ferrari 1:20.198 2.419 21
18 13 Pastor Maldonado Lotus-Renault 1:20.466 2.687 19
19 99 Adrian Sutil Sauber-Ferrari 1:20.844 3.065 6
20 10 Kamui Kobayashi Caterham-Renault 1:21.018 3.239 21
21 9 Marcus Ericsson Caterham-Renault 1:23.077 5.298 14
22 4 Max Chilton Marussia-Ferrari 1:23.449 5.670 7

Si ringrazia Passione a 300 all’Ora per il contributo.

Nessun commento su GP di Germania, prove libere: Rosberg il migliore

AC Siena: “Purtroppo non è finita come tutti avremmo voluto”

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa della squadra A.C. Siena e dello staff tecnico: “Avremmo preferito ritrovarci ancora su un campo di calcio, da giocatori o avversari della Robur, piuttosto…

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa della squadra A.C. Siena e dello staff tecnico:
“Avremmo preferito ritrovarci ancora su un campo di calcio, da giocatori o avversari della Robur, piuttosto che scrivere queste note per salutare tutti quelli che lo meritano. In questo momento così amaro, vogliamo rendere la giusta gratitudine a chi ha sempre lavorato duramente insieme a noi per cercare di superare i mille ostacoli che abbiamo trovato sulla nostra strada. Il nostro pensiero va a tutti quelli che si sono impegnati nell’ombra senza mai tirarsi indietro: i magazzinieri, i massaggiatori, gli addetti al campo, i dipendenti della sede, tutti quelli che hanno dato il proprio contributo in silenzio e con dedizione assoluta. Ai tifosi possiamo solo dire grazie per il supporto che ci hanno sempre dato in una stagione tanto travagliata.
Purtroppo non è finita come tutti avremmo voluto, noi per primi. Dal giugno dello scorso anno abbiamo sostenuto in ogni modo possibile la Società, accettando prima decurtazioni e spalmature degli ingaggi, poi di far fronte a tanti piccoli e grandi problemi rispondendo solo con l’impegno e il lavoro quotidiani. Tutto questo ci ha fortificato, consentendoci di disputare un grande campionato: alla fine solo gli otto punti di penalizzazione ci hanno impedito di centrare un traguardo straordinario, conquistato con ampio merito sul campo. Nelle ultime settimane, avevamo anche dato la nostra totale disponibilità a valutare nuove proposte per contribuire alla salvezza della Società. Solo ed esclusivamente per problemi di natura tecnico-giuridica, non è stato possibile percorrere questa strada.
Ci piacerebbe essere ricordati non come l’ultimo gruppo della storia dell’AC Siena, ma come il gruppo che ha speso ogni stilla di energia fisica e nervosa per far sì che la storia di questo club proseguisse. Noi siamo certi di aver dato, insieme a chi ci ha accompagnato in questo cammino, tutto quanto era in nostro potere per non spezzare il sogno di dare un futuro alla Robur”.
Nessun commento su AC Siena: “Purtroppo non è finita come tutti avremmo voluto”

Chianciano Terme: in svolgimento i corsi per tecnici di II e III livello di scherma

A Chianciano Terme, sono in svolgimento i corsi per aspiranti tecnici di II e III livello, promossi dall’Associazione Italiana Maestri di Scherma. Si tratta di un appuntamento oramai rituale, che…

A Chianciano Terme, sono in svolgimento i corsi per aspiranti tecnici di II e III livello, promossi dall’Associazione Italiana Maestri di Scherma.

Si tratta di un appuntamento oramai rituale, che punta a formare le nuove leve della classe magistrale italiana che, stando a quanto emerge dai corsi di quest’anno, potrà continuare nel solco della grande tradizione. Sia l’AIMS che la Federazione Italiana Scherma, infatti, si dicono ampiamente soddisfatti non solo della passione e dell’attenzione mostrata dai corsisti, ma anche dai numeri dei partecipanti.

Rispetto ai 144 corsisti dello scorso anno, quest’anno a raggiungere Chianciano Terme per seguire i corsi sono stati in ben 228, di cui 102 per il corso per aspirante tecnico di II livello, 91 per il corso per aspirante tecnico di III livello e 35 per lo stage di scherma paraolimpica e scherma per non vedenti.

“L’entusiasmo e la voglia di partecipare a questi corsi attesta non solo la bontà del nuovo corso della Scuola Magistrale, ma anche la vitalità del nostro movimento – ha detto il Presidente federale, Giorgio Scarso, incontrando i corsisti nei giorni scorsi a Chianciano Terme -. Non può esserci crescita e diffusione della scherma, senza che questa non vada di pari passo con la formazione dei tecnici. La classe magistrale è una delle componenti fondamentali del sistema scherma e pertanto l’attenzione che la Federazione ripone in essa viene ripagata dalla grande passione che emerge da questi corsi e da tutto il percorso formativo”.

A seguire i corsisti vi sono i maestri Daniele Anile, Alberto Bernacchi, Federica Berton, Andrea Borella, Ramona Cataleta, Gerardo Cirillo, Aldo Cuomo, Tommaso Dentico, Giuseppe De Santis, Daniele Giannini, Fabio Giovannini, Pietro Gnisci e Giancarlo Puglisi.

A coordinare il corso è il Presidente dell’Associazione Italiana Maestri di Scherma, Saverio Crisci, che non nasconde la propria soddisfazione.

“Ogni anno raggiungiamo quote di partecipanti sempre maggiori – dice Crisci –. Senza dubbio la logistica di Chianciano Terme, con la sua posizione geografica, permette a parecchi di partecipare senza doversi sobbarcare viaggi complessi o lunghi. Ritengo però che l’entusiasmo che ruota attorno a questo processo formativo della classe magistrale italiana, dipende anche da altri fattori. In molti vedono infatti nell’attività di tecnico di scherma, una prospettiva professionale soprattutto in questo periodo di crisi. Inoltre, potersi confrontare ed essere seguiti da maestri qualificati, è un arricchimento del proprio bagaglio tecnico e professionale di indubbia importanza. Stiamo attraversando un buon periodo di crescita, soprattutto se confrontato a quanto accadeva qualche anno fa quando, per favorire la partecipazione a questi momenti formativi, era addirittura necessario un contributo da parte della Federazione. Adesso, invece, si comprende l’importanza e si investe sul proprio percorso formativo”.


Tecnici Docenti:
Daniele Anile, Alberto Bernacchi, Federica Berton, Andrea Borella, Ramona Cataleta, Gerardo Cirillo, Aldo Cuomo, Tommaso Dentico, Giuseppe De Santis, Daniele Giannini, Fabio Giovannini, Pietro Gnisci, Giancarlo Puglisi.

Coordinatore:
Saverio Crisci

Segreteria AIMS:
Luca Salis

Nessun commento su Chianciano Terme: in svolgimento i corsi per tecnici di II e III livello di scherma

Domenica 13 luglio via alla seconda edizione del Triathlon al lago di Chiusi

A Chiusi è tutto pronto per la seconda edizione del Triathlon al lago di Chiusi che si svolgerà domenica 13 luglio. Come prevede la tradizione della disciplina ideata negli Stati…

A Chiusi è tutto pronto per la seconda edizione del Triathlon al lago di Chiusi che si svolgerà domenica 13 luglio. Come prevede la tradizione della disciplina ideata negli Stati Uniti nella versione Iron Man, la giornata di gara vedrà gli atleti affrontare un primo tratto di nuoto (750 metri), una seconda parte in bicicletta (20 chilometri su strada) e per finire un ultimo tratto di cinque chilometri di corsa.

«Il nostro Comune – spiega il sindaco Stefano Scaramelli – continua a puntare sullo sport e neanche il tempo di festeggiare la maglia tricolore di ciclismo alla Coppa Bologna, che già ci aspetta un altro titolo italiano da assegnare. Il Triathlon è una attività nuova per il nostro territorio, ma il visto il successo della prima edizione siamo soddisfatti che questa manifestazione sia cresciuta e che ancora una volta sia stato scelto il nostro lago e le nostre strade per correre la gara. Questa manifestazione, rappresenta anche una bella occasione per promuovere e far conoscere le bellezze paesaggistiche del nostra Città visto che i suggestivi scorci della nostra campagna e delle colline del lago, così come l’unicità del sentiero della bonifica faranno da scenografia ideale ad uno sport affascinante come il Triathlon».


La seconda edizione del Triathlon al lago di Chiusi, valevole come gara che assegnerà il titolo nazionale in quanto 12esimo campionato dei Vigili del Fuoco, è organizzata e vedrà la partecipazione attiva degli uomini della compagnia dei Vigili del Fuoco della Provincia di Siena.

«In generale l’attività sportiva e avere una ottima forma fisica – dichiara Domenico Carriero, funzionario del comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Siena – è di primaria importanza per i vigili del fuoco per poi essere preparati nei vari interventi che siamo chiamati a fare. Siamo soddisfatti che il test dello scorso anno sia andato bene e di poter così quest’anno gareggiare per il titolo nazionale dei vigili del fuoco. Ritengo che questa manifestazione sia molto importante anche perché promuovere al meglio una bella location come quella del lago di Chiusi».

Alla gara parteciperanno tutti i tesserati Fitri. L’inizio è previsto per le 11.00 ed in teoria in meno di un’ora si saprà il nome del vincitore del secondo Triathlon al lago di Chiusi.

Nessun commento su Domenica 13 luglio via alla seconda edizione del Triathlon al lago di Chiusi

Il sindaco Francesco Fabbrizzi realizza una inaugurazione-record di un campo a Contignano

Tra la decisione di realizzare un nuovo campo da calcetto a Contignano e la partita inaugurale sul nuovo manto, è passato circa un mese. Il sindaco Francesco Fabbrizzi è riuscito…

Tra la decisione di realizzare un nuovo campo da calcetto a Contignano e la partita inaugurale sul nuovo manto, è passato circa un mese. Il sindaco Francesco Fabbrizzi è riuscito in questi tempi record a far realizzare il progetto e selezionare la ditta fornitrice dagli uffici comunali, e rendere immediatamente utilizzabile un impianto per l’atteso quarto torneo organizzato dall’Arci, che raccoglie diverse squadre della zona. Si è presentato così, con questo record personale, il sindaco Francesco Fabbrizzi ai cittadini di Contignano, frazione di Radicofani. Circa 20 mila euro di investimento, coperto da risorse comunali. L’Arci locale ha così potuto ospitare, da lunedì scorso, le squadre del circondario, per un totale di quindici incontri, compresa la finalissima prevista alle 22.00 di sabato 12 luglio. L’inaugurazione, avvenuta in serata,  è stata caratterizzata da una torta a forma di campo da calcio, tagliata dal presidente dell’Arci Contignano Salvatore Pischedda, dall’assessore Stefania Nardi e ovviamente da Francesco Fabbrizzi.

“L’efficienza dimostrata – osserva il sindaco – è merito dell’ufficio tecnico e di Stefania Nardi. In ogni caso sono contento che la mia prima inaugurazione sia avvenuta qui, a Contignano, una frazione che deve avere tutti i necessari servizi da parte del Comune di Radicofani, pensando soprattutto ai giovani. Questo nuovo campo da calcetto è la testimonianza di una sensibilità che si traduce in risposte concrete”.

La zona degli impianti sportivi si trova in prossimità di un parco e comprende una piscina, ora ceduta a privati.  A Contignano è stata da poco ristrutturata la farmacia comunale, e sono previsti altri progetti. La vitalità di questo borgo immerso nella Val d’Orcia, che conta circa quattrocento anime, appare evidente con la festa medievale in programma il prossimo fine settimana, tra il 5 e il 6 luglio. È previsto un convegno sulle vicende storiche del borgo e una gara di tiro con l’arco, oltre alla riproposizione di pietanze cucinate con le ricette dell’epoca, come è descritto nel relativo articolo.

Nessun commento su Il sindaco Francesco Fabbrizzi realizza una inaugurazione-record di un campo a Contignano

Canottieri D’Aloja: oro a San Miniato

Giornata molto impegnativa, ma ricca di soddisfazioni, quella di ieri sul bacino di Roffia, dove si è svolta la regata regionale di canottaggio aperta a tutte le categoria. I Canotteri…

Giornata molto impegnativa, ma ricca di soddisfazioni, quella di ieri sul bacino di Roffia, dove si è svolta la regata regionale di canottaggio aperta a tutte le categoria.

I Canotteri D’Aloja sono riusciti a conquistare la medaglia d’oro con il singolo ragazzi di Alessandro Velluzzi, a conferma che le medaglie conquistate in singolo e doppio alla precedente regata di Mercatale non erano un caso e che la parentesi sfortunata dei Campionati Italiani ormai è alle spalle. Un altro oro nel doppio allievi B1 di Alessandro Toppi e Lorenzo Dini, che, alla loro prima gara insieme, hanno dimostrato che il lavoro svolto sinora sulle acque di casa ha ripagato i loro sforzi. Un’altra medaglia è arrivata con Anita Gnassi che nonostante la febbre dei giorni prima ha voluto partecipare ugualmente, conquistando un ottimo argento.

Da menzionare anche l’ottimo bronzo di Anil Canestrelli, che questa estate si allenerà con i Canottieri D’Aloja, pur appartenendo alla Canottieri Amici del Fiume di Torino. Altri buoni piazzamenti sono arrivati da Elena Socciarelli nel singolo allieve C, arrivata quarta per un soffio. Il rammarico della medaglia sfiorata ha lasciato spazio alla gioia della convocazione nella rappresentativa regionale, vista l’ottima regata di ieri e quelle passate di Mercatale. Piazzamenti anche per Leonardo Gnassi nel singolo ragazzi e nel doppio assieme a Velluzzi, quinto in entrambi le regate. Sempre un quinto posto anche per Edoardo Raimondi e Gabriele Stefanini nel doppio cadetti. Un’ottima trasferta per i ragazzi chiusini, che hanno fatto vedere ottimi progressi, che fanno ben sperare per le regate nazionali del prossimo fine settimana a Corgeno, dove i ragazzi difenderanno i colori di Chiusi e della Toscana con Elena Socciarelli nel 4x femminile e Gabriele Stefanini nel 8+.

Soddisfazione grandissima da parte degli allenatori Nila DiniRiccardo Alfatti e di tutta la società, e soddisfazione per Romeo Moretti che ha partecipato alla regata promozionale Special Olympics nel 4x, conquistando assieme ai suoi compagni l’oro, risultato che corona la giornata già ricca di soddisfazioni.

Nessun commento su Canottieri D’Aloja: oro a San Miniato

Type on the field below and hit Enter/Return to search