La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: sport

Il Tennis Club Sinalunga promosso al Campionato Nazionale A1

È stata una giornata storica per il Tennis Club Sinalunga: è arrivata la promozione al campionato nazionale di A1. Più volte considerato un traguardo irraggiungibile – forse per la struttura…

È stata una giornata storica per il Tennis Club Sinalunga: è arrivata la promozione al campionato nazionale di A1. Più volte considerato un traguardo irraggiungibile – forse per la struttura più piccola rispetto alla media degli altri circoli italiani nella massima serie – alla fine il risultato prestigioso è arrivato, grazie soprattutto alla passione, alla determinazione e alla volontà da parte di coloro che hanno investito e voluto questo risultato.

Il Tennis Club Sinalunga desidera ringraziare: Luca, Dawid, Federico, Thomas, Nahuel, Giovanni, Giacomo, i tattici Daniele e Sergio e tutti coloro che hanno contribuito al conseguimento di questo risultato.

Appuntamento all’anno prossimo, per assistere alla grande sfida del Tennis Club Sinalunga.

Nessun commento su Il Tennis Club Sinalunga promosso al Campionato Nazionale A1

Unione Polisportiva Poliziana: a fine stagione ottimi risultati

La stagione pallavolistica dell’Unione Polisportiva Poliziana si è conclusa presso lo Stadio Comunale “Bonelli” di Montepulciano con una festa alla quale hanno partecipato numerosi genitori e bambini, confermando quanto sia importante…

La stagione pallavolistica dell’Unione Polisportiva Poliziana si è conclusa presso lo Stadio Comunale “Bonelli” di Montepulciano con una festa alla quale hanno partecipato numerosi genitori e bambini, confermando quanto sia importante ed aggregativa, quindi di forte rilievo sociale, l’attività sportiva.

Il bilancio è molto positivo e vede le giovani squadre targate Grifo Volley raggiungere i vertici nei Campionati Federali con un secondo posto nel Campionato Provinciale Under 12 Femminile, un terzo posto nel Campionato Provinciale Under 13 Femminile, un quarto posto nel Campionato Provinciale Under 13 Maschile, l’accesso alla seconda fase provinciale nel campionato Under 14 Femminile.

Complessivamente si può parlare di un buon vivaio composto da 150 giovani pallavolisti e pallavoliste seguiti da un pool di ottimi allenatori coordinati da Lucia Biancucci, tecnico con tanta esperienza e professionalità avendo allenato anche in Serie A.

Ma non è solo il settore volley a dare smalto alla Polisportiva che, oltre ad affrontare le “normali” categorie provinciali, all’inizio della prossima stagione avrà ben tre squadre di calcio ai nastri dei Campionati Regionali FGCI: Giovanissimi, Allievi e Juniores.

E’ abbastanza raro trovare altri esempi di polisportiva così fortemente impegnata nella sfera giovanile che complessivamente conta circa 400 giovani atleti.

Il presidente Massimiliano Bianconi sottolinea che l’attività non si ferma, a breve partiranno i camp estivi che dureranno per tutto il mese di luglio e si terranno presso lo Stadio Bonelli. E’ prevista attività motoria e ludico ricreativa per i più piccoli,  mini volley, scuola calcio ed atletica per gli altri, insomma tanto sport per tutti.

Nessun commento su Unione Polisportiva Poliziana: a fine stagione ottimi risultati

GP del Canada: e finalmente, Daniel Ricciardo vince!

L’incredibile va in scena a Montreal. Daniel Ricciardo vince il Gran Premio del Canada 2014, davanti a Nico Rosberg e Sebastian Vettel. Difficile raccontare tutto quello che è successo durante…

L’incredibile va in scena a Montreal. Daniel Ricciardo vince il Gran Premio del Canada 2014, davanti a Nico Rosberg e Sebastian Vettel.

Difficile raccontare tutto quello che è successo durante un Gran Premio emozionante dall’inizio alla fine. Possiamo dividerlo in tre parti. Una parte di dominio Mercedes, con Nico Rosberg tallonato da Lewis Hamilton, il momento in cui entrambe le Mercedes hanno subìto un guasto al sistema ibrido e il ritiro dell’inglese in seguito ad un problema ai freni, e il finale con un Rosberg azzoppato che ha tenuto botta fino al penultimo giro per poi cedere il passo ad un fantastico Daniel Ricciardo, che conquista la prima vittoria della sua carriera in Formula Uno.

La gara parte con Rosberg che resiste con forza all’attacco di Hamilton alla prima curva e l’autoscontro tra le due Marussia, che si autoeliminano (Chilton ne combina un’altra sbattendo al muro Bianchi). Safety Car in pista per più di 5 giri. Al rientro le Mercedes se ne vanno, come da copione. Hamilton tenta la prima volta di sopravanzare il compagno, che va lungo all’ultima chicane, viene indagato dalla direzione gara che lascia perdere. Al secondo tentativo si scopre quella che sarà poi la variabile impazzita della gara: entrambe le Mercedes subiscono un problema al sistema ibrido che le rallenta. Lewis Hamilton si deve ritirare per un sopraggiunto problema ai freni posteriori (i freni sono collegati al recupero di energia), Rosberg continua con la Mercedes rallentata.

Inizia la rimonta delle scuderie alle spalle, comandata dalla Force India di Perez che corre su una sola sosta, e dalle Red Bull. Man mano che passano i giri Perez, Ricciardo e Vettel si fanno sotto alla Mercerdes di Rosberg che tenta di resistere in tutti i modi. Sul finire di gara si aggiunge anche Felipe Massa al trenino di cinque auto che corrono per la vittoria. E’ Ricciardo però a dare il via alle danze con un sorpasso splendido all’esterno della prima curva su Perez. L’australiano si invola a caccia di Nico Rosberg, che con una Mercedes ormai allo stremo deve lasciare il passo all’inizio dell’ultimo giro.

Ultimo giro che sancisce la fine della gara con un brutto incidente, per fortuna senza conseguenze, tra Felipe Massa e Sergio Perez. Vettel passa il messicano, Felipe si accoda e colpisce il collega alla frenata della curva uno. I due volano sulle barriere con Felipe che rischia di coinvolgere anche Vettel nella carambola. Massa viene portato in ospedale per motivi precauzionali. Safety Car e ultimo giro in pompa magna per Daniel Ricciardo che va a vincere la sua prima gara in F1, davanti a Nico Rosberg e Sebastian Vettel. Anonima la gara delle Ferrari, con Fernando Alonso che giunge sesto, alle spalle di Jenson Button e Nico Hulkenberg. Bottas, Vergne, Magnussen e Kimi Raikkonen (brutta gara) completano la top ten di una gara con ben 11 ritirati.

Questo il risultato di gara:

Pos No Driver Team Laps Time/Retired Grid Pts
1 3 Daniel Ricciardo Red Bull Racing-Renault Winner 6 25
2 6 Nico Rosberg Mercedes +4.2 secs 1 18
3 1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault +5.2 secs 3 15
4 22 Jenson Button McLaren-Mercedes +11.7 secs 9 12
5 27 Nico Hulkenberg Force India-Mercedes +12.8 secs 11 10
6 14 Fernando Alonso Ferrari +14.8 secs 7 8
7 77 Valtteri Bottas Williams-Mercedes +23.5 secs 4 6
8 25 Jean-Eric Vergne STR-Renault +28.0 secs 8 4
9 20 Kevin Magnussen McLaren-Mercedes +29.2 secs 12 2
10 7 Kimi Räikkönen Ferrari +53.6 secs 10 1
11 11 Sergio Perez Force India-Mercedes +1 Lap 13
12 19 Felipe Massa Williams-Mercedes +1 Lap 5
13 99 Adrian Sutil Sauber-Ferrari +1 Lap 16
14 21 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari +6 Lap 22
Ret 8 Romain Grosjean Lotus-Renault +11 Lap 14
Ret 26 Daniil Kvyat STR-Renault +23 Laps 15
Ret 44 Lewis Hamilton Mercedes +24 Laps 2
Ret 10 Kamui Kobayashi Caterham-Renault +47 Laps 21
Ret 13 Pastor Maldonado Lotus-Renault +49 Laps 17
Ret 9 Marcus Ericsson Caterham-Renault +63 Laps 20
Ret 4 Max Chilton Marussia-Ferrari + secs 18
Ret 17 Jules Bianchi Marussia-Ferrari + secs 19

 

Nessun commento su GP del Canada: e finalmente, Daniel Ricciardo vince!

GP del Canada, qualifiche: Nico Rosberg si prende la pole position

È di Nico Rosberg la pole del GP del Canada 2014. Il tedesco della Mercedes con il tempo di 1.14.874 porta a casa la prima posizione su una delle piste…

È di Nico Rosberg la pole del GP del Canada 2014. Il tedesco della Mercedes con il tempo di 1.14.874 porta a casa la prima posizione su una delle piste preferite del compagno di squadra Lewis Hamilton, che gli arriva alle spalle a meno di un decimo. Bene Vettel, terzo, male le Ferrari che nonostante gli ultimi aggiornamenti partiranno al settimo posto con Alonso e al decimo con Kimi Raikkonen.

Inizia la Q1 con Gutierrez che resterà ai box per l’incidente della mattina (telaio danneggiato) e qualche bloccata di troppo. I freni freddi si fanno sentire. Anche le Mercedes si fanno subito sentire seguite dalle Williams. Ma è Hamilton a fare la differenza, con 7 decimi rifilati al compagno.
Tutti gli altri sono costretti a montare le rosse per fare il tempo. A fine sessione Maldonado lascia la sua Lotus per un problema tecnico, mentre Ericsson va a sbattere distruggendo la sospensione posteriore sinistra. Termina la Q1 con fuori Maldonado (Lotus), Chilton (Marussia), Bianchi (Marussia), Kobayashi (Caterham), Ericsson (Caterham), Gutierrez (Sauber).

La Q2 regala una sorpresa: dopo il primo turno di giri è Felipe Massa a trovarsi davanti a tutti, seguito dalle Mercedes e da Bottas. I primi 10 sono tutti sopra i 330 km/h in fondo al lungo rettilineo. Nella seconda tornata si sfogano tutti dando il meglio. Alla fine è Lewis Hamilton a spuntarla davanti a Rosberg, le due Williams, le due Red Bull, la Mclaren di Button tra le due Ferrari e Vergne. Sono loro i 10 che vanno in Q3. Escono le due Force India di Perez e Hulkenberg, Magnussen (Mclaren), Grosjean (Lotus), Kvyat (Toro Rosso) e Sutil (Sauber)

La Q3 inizia con Nico Rosberg che si mette davanti a Lewis Hamilton per 68 millesimi, con le due Williams e le due Red Bull alle loro spalle. Kimi Raikkonen ha a disposizione un solo giro rispetto ai due di tutti gli altri e lo conclude alle spalle del compagno Alonso. Arriva il giro finale per tutti ed ecco che Rosberg migliora ancora il suo tempo, con Hamilton che riesce ad avvicinarsi ma non quanto basta per passare il compagno. 79 millesimi tra i due. Incredibile anche il giro di Sebastian Vettel che riesce a piazzarsi in terza posizione davanti alle due Williams di Bottas e Massa e alla Red Bull del compagno Ricciardo. Settimo posto per Fernando Alonso a quasi un secondo da Rosberg, davanti a Vergne, Button e Kimi Raikkonen con l’altra Ferrari.

I tempi delle qualifiche:

Pos Driver                Team                 Time           Gap   
 1. Nico Rosberg          Mercedes             1m14.874s         
 2. Lewis Hamilton        Mercedes             1m14.953s  +0.079s 
 3. Sebastian Vettel      Red Bull-Renault     1m15.548s  +0.674s 
 4. Valtteri Bottas       Williams-Mercedes    1m15.550s  +0.676s 
 5. Felipe Massa          Williams-Mercedes    1m15.578s  +0.704s 
 6. Daniel Ricciardo      Red Bull-Renault     1m15.589s  +0.715s 
 7. Fernando Alonso       Ferrari              1m15.814s  +0.940s 
 8. Jean-Eric Vergne      Toro Rosso-Renault   1m16.162s  +1.288s 
 9. Jenson Button         McLaren-Mercedes     1m16.182s  +1.308s 
10. Kimi Raikkonen        Ferrari              1m16.214s  +1.340s 
11. Nico Hulkenberg       Force India-Mercedes 1m16.300s  +1.246s
12. Kevin Magnussen       McLaren-Mercedes     1m16.310s  +1.256s
13. Sergio Perez          Force India-Mercedes 1m16.472s  +1.418s
14. Romain Grosjean       Lotus-Renault        1m16.687s  +1.633s
15. Daniil Kvyat          Toro Rosso-Renault   1m16.713s  +1.659s
16. Adrian Sutil          Sauber-Ferrari       1m17.314s  +2.260s
17. Pastor Maldonado      Lotus-Renault        1m18.328s  +2.578s
18. Max Chilton           Marussia-Ferrari     1m18.348s  +2.598s
19. Jules Bianchi         Marussia-Ferrari     1m18.359s  +2.609s
20. Kamui Kobayashi       Caterham-Renault     1m19.278s  +3.528s
21. Marcus Ericsson       Caterham-Renault     1m19.820s  +4.070s
22. Esteban Gutierrez     Sauber-Ferrari       no time

Si ringrazia Passione a 300 all'Ora per il contributo.
Nessun commento su GP del Canada, qualifiche: Nico Rosberg si prende la pole position

GP di Monaco: pole “furbetta” per Nico Rosberg

È Nico Rosberg a spuntarla nella battaglia per la pole position del GP di Monaco 2014. Il tedesco, sulla pista di casa, ottiene il miglior tempo con un episodio quanto…

È Nico Rosberg a spuntarla nella battaglia per la pole position del GP di Monaco 2014. Il tedesco, sulla pista di casa, ottiene il miglior tempo con un episodio quanto meno dubbio nel finale. Crea una bandiera gialla andando lungo al Mirabeau (con una frenata decisamente poco consona) e impedisce a chi è dietro di lui (Hamilton e Vettel su tutti) di migliorare i propri tempi. La circostanza ricorda quella di Michael Schumacher nel 2006, col tedesco che fu poi spedito in fondo al gruppo per la partenza.

Il tedesco della Mercedes ottiene il miglior tempo in 1.15.989, lasciando il compagno Hamilton a meno di un decimo. La coppia Red Bull si conferma la seconda forza del lotto, con Daniel Ricciardo che rimane ancora una volta davanti a Sebastian Vettel. L’australiano gira a quasi 4 decimi da Hamilton, con il compagno dietro di due decimi.

La Ferrari occupa la terza fila, con Fernando Alonso davanti a Kimi Raikkonen. Ottima la prova delle Toro Rosso con Vergne settimo e Kvyat nono. Completano la top ten Magnussen con la Mclaren, ottavo e Perez con la Force India, decimo.

Sfortuna per Massa che al termine della Q1 viene centrato da Ericsson.

In Q1 fuori le due Sauber di Sutil e Gutierrez, le due Marussia di Chilton e Bianchi e le due Caterham di Ericsson e Kobayashi.

In Q2 fuori Hulkenberg (Force India), Button (Mclaren), Bottas (Williams), Grosjean (Lotus), Maldonado (Lotus), Massa (Williams).

I tempi delle qualifiche:

Pos No Driver Team Q1 Q2 Q3 Laps
1 6 Nico Rosberg Mercedes 1:17.678 1:16.465 1:15.989 26
2 44 Lewis Hamilton Mercedes 1:17.823 1:16.354 1:16.048 27
3 3 Daniel Ricciardo Red Bull Racing-Renault 1:17.900 1:17.233 1:16.384 22
4 1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:18.383 1:17.074 1:16.547 25
5 14 Fernando Alonso Ferrari 1:17.853 1:17.200 1:16.686 27
6 7 Kimi Räikkönen Ferrari 1:17.902 1:17.398 1:17.389 27
7 25 Jean-Eric Vergne STR-Renault 1:17.557 1:17.657 1:17.540 26
8 20 Kevin Magnussen McLaren-Mercedes 1:17.978 1:17.609 1:17.555 25
9 26 Daniil Kvyat STR-Renault 1:18.616 1:17.594 1:18.090 23
10 11 Sergio Perez Force India-Mercedes 1:18.108 1:17.755 1:18.327 26
11 27 Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 1:18.432 1:17.846 20
12 22 Jenson Button McLaren-Mercedes 1:17.890 1:17.988 20
13 77 Valtteri Bottas Williams-Mercedes 1:18.407 1:18.082 20
14 8 Romain Grosjean Lotus-Renault 1:18.335 1:18.196 23
15 13 Pastor Maldonado Lotus-Renault 1:18.585 1:18.356 21
16 19 Felipe Massa Williams-Mercedes 1:18.209 No time 10
17 21 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1:18.741 11
18 99 Adrian Sutil Sauber-Ferrari 1:18.745 11
19 17 Jules Bianchi Marussia-Ferrari 1:19.332 10
20 4 Max Chilton Marussia-Ferrari 1:19.928 9
21 10 Kamui Kobayashi Caterham-Renault 1:20.133 9
22 9 Marcus Ericsson Caterham-Renault 1:21.732 9

Si ringrazia Passione a 300 all’Ora per il contributo.

Nessun commento su GP di Monaco: pole “furbetta” per Nico Rosberg

Chianciano: al via tutte le attività alle Terme di Chianciano

Al via l’ animazioni 2014 alle Terme di Chianciano: musica, spettacolo, salute, sport, ginnastica e scuola di ballo. Novità: i campi estivi per bimbi al parco Fucoli, il Nordic Walking,…

Al via l’ animazioni 2014 alle Terme di Chianciano: musica, spettacolo, salute, sport, ginnastica e scuola di ballo. Novità: i campi estivi per bimbi al parco Fucoli, il Nordic Walking, torna la musica nei Parchi.

Oltre al benessere ed alle cure, le Terme di Chianciano offrono ai loro ospiti una vacanza rilassante e divertente per tutta la famiglia: iniziano lunedì 19 maggio le attività quotidiane nei Parchi riservate agli ospiti in possesso dell’abbonamento, al prezzo di 30 euro per 12 giorni (esiste anche la versione da sei giorni a venti euro). Quest’anno le animazioni sono ancora più ricche e variegate con il cineforum serale, scuola di ballo, i corsi di cucina e le degustazioni. L’abbonamento comprende anche un coupon regalo da 5 euro da spendere in trattamenti ed acquisti alle Terme ed una lezione omaggio di Nordic walking il venerdì pomeriggio alle ore 15 in collaborazione con Branca Walking.

Quest’anno le animazioni, comprese naturalmente la musica al mattino ed il ballo pomeridiano nei Parchi, sono curate ed organizzate da Combo produzioni, con animatori professionali che rendono piacevolissimo e dinamico il soggiorno-cura.

Dal 19 maggio dunque, ginnastica itinerante nel verde dei parchi al mattino e, novità 2014 anche la camminata con i bastoncini, il Nordic walking, venerdì pomeriggio, sabato e domenica mattina. Esiste anche una versione in acqua presso le piscine Theia, sabato e domenica mattina; in questo caso le lezioni sono a pagamento.

L’organizzazione Combo prevede anche i laboratori estivi per bambini, sia residenti che giovani turisti

Tutte le domenica mattina a partire dal primo giugno al Parco Acquasanta, la suggestiva Messa all’aperto; torna anche per la stagione 2014 ogni mese il premio Fedeltà per gli ospiti fedeli alla vacanza a Chianciano da 20, 30 e 50 anni nel corso di una serata da ballo. Ogni martedì e giovedì, presso la Sala Fellini, ha sempre successo l’appuntamento con il medico termale, ogni giovedì dalle 11,30 alle 12,30, con i medici a disposizione del pubblico per domande e dibattito. Anche quest’anno l’arte fa rima con Terme ed arriva nei parchi termali in estate, dal primo luglio al 30 settembre, la mostra fotografica del mago della fotografia digitale, Bart Herreman.

Per maggiori informazione: www.termechianciano.it

Commenti disabilitati su Chianciano: al via tutte le attività alle Terme di Chianciano

Gp della Cina, prove libere: Hamilton al comando, Alonso secondo

È di Lewis Hamilton il miglior tempo nella seconda sessione di prove libere del Gp della Cina. L’inglese della Mercedes ha girato in 1.38.315. Alle sue spalle la conferma di…

È di Lewis Hamilton il miglior tempo nella seconda sessione di prove libere del Gp della Cina. L’inglese della Mercedes ha girato in 1.38.315. Alle sue spalle la conferma di Fernando Alonso che con la Ferrari pare trovarsi a suo agio sulla pista di Shanghai (l’anno scorso vinse). Lo spagnolo si ferma a un decimo e mezzo di distacco da Hamilton.

Alle spalle dei due l’altra Mercedes di Nico Rosberg, a 4 decimi. Segue la coppia Red Bull con Ricciardo quarto e Vettel quinto. Sesto posto per la Williams di Felipe Massa, seguito da Kimi Raikkonen con la seconda Ferrari. Il finlandese ha messo insieme 25 giri dopo aver saltato la prima sessione di libere.

Jenson Button, ottavo con la McLaren, è il primo pilota oltre il secondo di distacco da Hamilton. Chiudono la top ten Grosjean con la Lotus e Kvyat con la Toro Rosso. Incidente in ingresso di corsia box per Maldonado, con l’altra Lotus. Vettura danneggiata e fine anticipata della sessione.

Sul passo gara la Ferrari sembra molto vicina alla Mercedes, anche se ovviamente non si conoscono i carichi di benzina usati dalle squadre. Bene anche Red Bull e Williams.

Il meteo per domani promette pioggia, che potrebbe scombinare ancora una volta i piani delle qualifiche.

I tempi della seconda sessione:

Pos No Driver Team Time/Retired Gap Laps
1 44 Lewis Hamilton Mercedes 1:38.315 25
2 14 Fernando Alonso Ferrari 1:38.456 0.141 28
3 6 Nico Rosberg Mercedes 1:38.726 0.411 30
4 3 Daniel Ricciardo Red Bull Racing-Renault 1:38.811 0.496 30
5 1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:39.015 0.700 31
6 19 Felipe Massa Williams-Mercedes 1:39.118 0.803 25
7 7 Kimi Räikkönen Ferrari 1:39.283 0.968 25
8 22 Jenson Button McLaren-Mercedes 1:39.491 1.176 29
9 8 Romain Grosjean Lotus-Renault 1:39.537 1.222 36
10 26 Daniil Kvyat STR-Renault 1:39.648 1.333 26
11 27 Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 1:39.736 1.421 30
12 20 Kevin Magnussen McLaren-Mercedes 1:39.744 1.429 29
13 25 Jean-Eric Vergne STR-Renault 1:39.759 1.444 28
14 77 Valtteri Bottas Williams-Mercedes 1:39.830 1.515 25
15 11 Sergio Perez Force India-Mercedes 1:40.124 1.809 32
16 21 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1:40.359 2.044 32
17 99 Adrian Sutil Sauber-Ferrari 1:40.395 2.080 30
18 13 Pastor Maldonado Lotus-Renault 1:40.455 2.140 12
19 17 Jules Bianchi Marussia-Ferrari 1:42.327 4.012 27
20 4 Max Chilton Marussia-Ferrari 1:43.473 5.158 30
21 10 Kamui Kobayashi Caterham-Renault 1:43.530 5.215 32
22 9 Marcus Ericsson Caterham-Renault 1:43.679 5.364 32

 

Si ringrazia Passione a 300 all’Ora per l’articolo e il contributo.

Nessun commento su Gp della Cina, prove libere: Hamilton al comando, Alonso secondo

Gli sportivi di Sarteano insieme in un album di figurine

Non aspettatevi calciatori brasiliani o pallavoliste olimpioniche nell’album delle figurine in vendita a Sarteano, tantissimi ragazzi e ragazze: sono loro i protagonisti dell’iniziativa editoriale, relativa agli sportivi di Sarteano della…

Non aspettatevi calciatori brasiliani o pallavoliste olimpioniche nell’album delle figurine in vendita a Sarteano, tantissimi ragazzi e ragazze: sono loro i protagonisti dell’iniziativa editoriale, relativa agli sportivi di Sarteano della stagione 2013/2014.
Ideato dal Comune e dalle società sportive, l’album delle figurine è in vendita nelle edicole del borgo medievale. Si tratta di oltre 450 fotografie, tutte da collezionare tra atleti, dirigenti e allenatori. Si passa dalla mountain bike al podismo e trekking, dal calcio alla pallavolo, dal pattinaggio alla ginnastica artistica e al motocross. Sei le società sportive coinvolte nel progetto: Crocette Bike, Moto club Val d’Orcia, Serena Mancini, La Fenice, Olympic e Pgs Sarteano.

«A Sarteano lo sport è una realtà molto vivace che aggrega in ambienti sani tantissime persone, soprattutto ragazzi – commenta il sindaco, Francesco Landi – scorrere le pagine dell’album significa capire quante famiglie dedicano tempo e divertimento all’interno delle società sportive. Tutte realtà solide che il Comune conosce bene, in cui crede, su cui investe in termini di risorse e come partner per le diverse iniziative. Lo sport ha una grande valenza sociale ed educativa, per questo continueremo ad investirci in termini di passione e attenzione».

L’album, realizzato con il patrocinio dell’amministrazione comunale, è acquistabile alla cartolibreria di Antonietta Santoni, in via di Fuori, e all’edicola “Centro Storico” di Cristiana Noferi, in Piazza XXIV Giugno. Realizzato dall’agenzia Footprint di Milano, una società da anni impiegata nel settore, l’album è un progetto a costo zero per il Comune e per le società sportive. Il ricavato della vendita delle figurine sarà infatti ripartito tra le edicole e l’azienda che lo ha realizzato.

«Si tratta della prima volta che a Sarteano viene realizzato un album con tutti le atlete e gli atleti dei vari sport – commenta Chiara Morciano, consigliera comunale con delega allo sport, che ha seguito il progetto – un primo esperimento sicuramente da replicare che ha coinvolto ed entusiasmato i nostri ragazzi. È positivo accendere le luci sui nostri piccoli campioni e soprattutto sul grande lavoro delle sei società sportive per la nostra comunità».

Sarteano vanta impianti sportivi di prim’ordine, tra i più belli della Valdichiana. Un lavoro che ha visto collaborare nel tempo amministrazioni comunali, la Banca di Credito Cooperativo e ad altri privati che hanno investito risorse ed energie per far crescere l’area sportiva: comprende un nuovo palazzetto per basket e volley adeguato alle esigenze dei professionisti, una pista di pattinaggio, campi da calcio e da calcetto. Oltre agli impianti sportivi, Sarteano consente di vivere la passione per l’equitazione, la bicicletta, il trekking o il nordic walking grazie al prezioso patrimonio paesaggistico e naturalistico nel quale è inserita.

Nessun commento su Gli sportivi di Sarteano insieme in un album di figurine

F1: C’era una volta la sconfitta con onore

“Molti fan vogliono vedere Sebastian Vettel perdere, perché il Campionato tornerebbe eccitante ed elettrizzante per tutti” ha detto Bernie Ecclestone. E subito tornano alla mente anche i fischi e gli…

Molti fan vogliono vedere Sebastian Vettel perdere, perché il Campionato tornerebbe eccitante ed elettrizzante per tutti” ha detto Bernie Ecclestone. E subito tornano alla mente anche i fischi e gli urli di disapprovazione, quando il tedesco saliva sul podio, per 13 volte su 19, nel corso della stagione passata.

È vero, Vettel ha vinto quattro campionati del mondo di fila con la sua Red Bull, con domini a dir poco imbarazzanti, a tratti, ma non è – fortunatamente o sfortunatamente – un film mai visto (e qui si confida nella buona memoria degli appassionati veri). Quello che ci permettiamo di non condividere, è il fischiare e disapprovare la vittoria onorevole di un avversario, quale che sia, che ha come “colpa” di aver vinto troppo. È preoccupante vedere quest’atteggiamento sempre più diffuso e comune tra i fan di F1. Non ci si limita solo allo “speriamo che quest’anno vinca qualcun altro“, progressivamente si è passati a sfottò sempre più pesanti e accaniti verso il vincitore, ma ci permettiamo anche di dire che, alla lunga, quest’atteggiamento stanca e non è per niente sano per la tifoseria e per la disciplina stessa.

Se tanto ci si accanisce contro le “vittorie facili” di Vettel, e tanto ci si augura che “perda” nelle maniere peggiori possibili, viene da pensare che si sia perso di vista un principio affascinante che, secondo noi, è alla base del motorsport: la sconfitta con onore. Ricordiamo tutti delle belle sconfitte con onore, fatte di lotte esaltanti sul filo del rasoio, giro dopo giro, stagioni caratterizzate da incertezza fino all’ultima gara, che tutti ci apprestavamo a vedere con il cuore in gola. È brutto lasciare nel cassetto il ricordo di un’emozionantissima stagione di F1 del 1998, dove alla fine, c’era l’amaro in bocca per il perdente (Michael Schumacher) che aveva tentato il tutto per tutto per rimontare, ma c’era anche un senso di compiacimento e di divertimento, nell’aver visto una lotta di alto livello. E non mancava il senso del rispetto verso il vincitore (in questo caso Mika Hakkinen). Era bello, bellissimo vedere lo sconfitto andare dal vincitore, a testa alta, e vederlo stringergli la mano. È brutto essersi dimenticati di una stagione come quella del 2006, ci viene da aggiungere, dove la lotta per il campionato è stata esaltante, esplosiva (in tutti i sensi).

La nostra proposta, per questa stagione 2014, è di provare a ripensare alla sconfitta. Magari per i più, una sconfitta con onore è diventata troppo cavalleresca e romantica, troppo lontana e diversa rispetto a questa F1. Tuttavia, pensiamo che sia ancora un bel modo di perdere sano, senza augurare brutti mali, guasti e incidenti, che non vorremmo provare mai provare su noi stessi…

Si ringrazia Passione a 300 all’Ora per l’articolo e il contributo. 

Nessun commento su F1: C’era una volta la sconfitta con onore

Nascono i Vikids Rugby Chianciano, costola giovanile dei Vikings.

I Vikings Chianciano Rugby a breve avranno la loro costola giovanile, per poter crescere giovani rugbisti e avere le under necessarie per potersi iscrivere ai campionati superiori. I Vikids Rugby…

I Vikings Chianciano Rugby a breve avranno la loro costola giovanile, per poter crescere giovani rugbisti e avere le under necessarie per potersi iscrivere ai campionati superiori.

I Vikids Rugby Chianciano, questo il nome scelto per i giovani, cominceranno martedi 4 marzo, saranno allenati da Tommaso Cestari ,Luca Loddo, Andrea Cappelli e Gabriele Marchetti; tutti giocatori dei Vikings dotati di patentino federale, l’età minima è quella di 6 anni, ovvero per tutti i bambini nati fino al 2008.

Il programma dei Vikids è molto semplice, l’obiettivo è di far riprendere il prima possibile l’attività Rugbistica giovanile nelle nostre zone, e riprendere il lavoro del Rugby XV Montepulciano da dove è stato lasciato, i bambini avranno questi primi 3 mesi, gratuiti di prova per tutti; ed a partire dalla società , passando per gli allenatori, l’obiettivo iniziale è di costruire subito l’Under 16 che potrebbe fare un campionato e creare le U10 e U8, ma sopratutto ottenere la risposta della gente a questo meraviglioso sport.

L’allenatore Tommaso Cestari dichiara: “Chiaramente iniziando a Marzo l’attività sapevamo che saremmo partiti con pochi bambini perché giustamente molti di loro hanno iniziato altre attività sportive, ma bisogna dire che c’è stata un ottima risposta da parte di bambini di ogni età, sopratutto da parte dell’exU14 del Rugby XV Montepulciano, ovviamente ci sono tanti nuovi arrivi che già hanno dato conferma e tanti che verranno durante questi 3 mesi a provare.”

Quindi per tutti i bambini ed i genitori interessati a provare questo sport, altamente educativo e formativo, l’appuntamento è ogni martedi e giovedi dal 4 marzo al campo castagnolo di Chianciano Terme dalle ore 17 e… a tutto rugby.

Nessun commento su Nascono i Vikids Rugby Chianciano, costola giovanile dei Vikings.

Type on the field below and hit Enter/Return to search