La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: francesco landi

Sarteano, due notizie da una comunità molto coesa

Alcune notizie giunte in questi giorni dal comune di Sarteano ci trasmettono l’immagine di una comunità molto coesa. La prima notizia riguarda un grave fatto, accaduto pochi giorni fa,  che…

Alcune notizie giunte in questi giorni dal comune di Sarteano ci trasmettono l’immagine di una comunità molto coesa. La prima notizia riguarda un grave fatto, accaduto pochi giorni fa,  che ha sconvolto l’intera cittadinanza.

A pochi giorni dal furto delle corone d’oro che sovrastavano le effigi di Maria Santissima del Buonconsiglio (cui è dedicata una congregazione, a Sarteano) e di Gesù, nella chiesa di San Lorenzo, tantissimi cittadini hanno partecipato alla cerimonia religiosa e alla solenne processione che hanno coinvolto un’intera comunità. La chiesa era stracolma, con gente rimasta fuori, il corteo religioso lunghissimo. Il furto avvenuto ha fatto scattare un senso di identità, che porta a tutelare i propri simboli. Dall’altare don Fabrizio Ilari ha ribadito la volontà di realizzare nuove corone, annunciando una raccolta in alcuni esercizi commerciali di Sarteano. Oltre al danno materiale, Sarteano ha reagito con fermezza a un atto che colpito le coscienze, in un luogo abituato e tenere le chiese aperte al mattino, per una preghiera o la visita dei turisti. Le modalità e il giorno in cui è avvenuto, il 22 agosto, quello dedicato alla Beata Vergine Maria Regina, hanno suscitato sdegno anche da parte dei non credenti, come dei rappresentanti delle istituzioni. Il sindaco Francesco Landi, insieme agli altri amministratori pubblici, era in testa alla processione che si è svolta in un’altra data simbolica, quella del giorno di Sant’Agostino, vescovo di Ippona, fondatore dell’ordine devoto alla Madonna del Buonconsiglio, che viene ricordata il 26 Aprile. La speranza è che, per quel giorno, il dipinto torni ad avere le sue corone. Lo hanno chiesto tutti i sarteanesi, indirettamente, partecipando in massa alla processione, aperta dalla Filarmonica. I canti e le preghiere, la voglia di stare insieme, hanno come esorcizzato un episodio che è il segno dei tempi. Per fortuna i sarteanesi hanno ancora la sensibilità di stupirsi, di esprimere sdegno nei confronti di simili atti di barbarie, e di ribadire la volontà di vivere in tranquillità e pace.

La seconda, più leggera, notizia riguarda un interessante iniziativa legata all’evento SarteanoLiving.it.

Il sito SarteanoLiving.it, sarà arricchito da nuove foto, scattate il 31 agosto e il 1° settembre nella sala mostre, dal fotografo Mauro Sini, che ritraggono i cittadini sarteanesi, raccogliendo i volti degli abitanti e degli imprenditori del borgo toscano. Sabato 31 agosto e domenica primo settembre sono infatti in programma altre due sessioni fotografiche nel set allestito all’interno della sala mostre.  Il via agli scatti è previsto attorno alle 10.00, per poi continuare a oltranza nell’arco delle due giornate. All’opera, il fotografo Mauro Sini che curerà le foto per conto dell’agenzia Origo.

«Si tratta di un lavoro in divenire – commenta il sindaco Francesco Landi – eppure il sito pubblicato nemmeno un mese fa ha prodotto curiosità e una grande attenzione testimoniata dalla mole di visite, già molto importante. SarteanoLiving.it – aggiunge il sindaco Landi – è uno strumento basilare per sviluppare un progetto innovativo e articolato di promozione del territorio e della nostra offerta turistica. Ad esempio, comprende l’organizzazione di eventi sempre più qualificati, come quelli che sono stati realizzati nel periodo estivo».

Il sito SarteanoLiving riporta anche il racconto della vita di una comunità, con le notizie degli eventi, dialoga con i social network e ospita notizie e proposte commerciali. Obiettivo di Sarteanoliving.it parla in prima persona a chi lo visita, annullando le distanze tra proposte e potenziali clienti. L’intento è far sentire il turista che arriva a Sarteano come uno di famiglia, un ospite, che dovrà condividere lo stile di vita e le passioni della gente del borgo, ben visibili nel sito.

Nessun commento su Sarteano, due notizie da una comunità molto coesa

Bando per servizio civile presso il Comune di Sarteano

Servizio civile per quattro giovani presso il Comune di Sarteano, per un anno di lavoro Una buona notizia per tutti i giovani della Valdichiana alla ricerca di lavoro: è aperta la…

Servizio civile per quattro giovani presso il Comune di Sarteano, per un anno di lavoro

Una buona notizia per tutti i giovani della Valdichiana alla ricerca di lavoro: è aperta la selezione, presso il Comune di Sarteano, per quattro giovani da impiegare nel progetto di Servizio civile regionale, con una retribuzione mensile di 433 euro netti per 30 ore di lavoro settimanali. Fino al 24 settembre si potrà presentare la domanda al Comune per l’impiego della durata di un anno nel settore Servizi alla persona, cultura e politiche del turismo.

“Si tratta di un bell’impegno da parte dell’Amministrazione comunale – osserva il sindaco Francesco Landi – e in particolare del Settore servizi alla persona, cultura e politiche del turismo, che ha colto al volo l’opportunità presentata dalla Regione Toscana di far fare un’esperienza lavorativa e di alto contenuto sociale a quattro giovani. Svolgere il servizio civile nel nostro ente significa apprendere le dinamiche all’interno di un luogo di lavoro e con una retribuzione che, di questi tempi, non è trascurabile”.

Possono partecipare al bando di selezione i giovani di età compresa tra i 18 e 30 anni, di cittadinanza italiana, residenti in Toscana o qui domiciliati, in possesso di idoneità fisica, patente B, diploma di maturità o laurea (preferibilmente in area umanistica, delle scienze sociali, scienze della formazione), con interessi per l’area sociale, culturale e di promozione del territorio.

Sulla base di questi parametri, dando importanza al titolo di studio ma anche di precedenti esperienze e di un colloquio, il Comune di Sarteano pubblicherà una graduatoria dei candidati idonei. La domanda di partecipazione in formato cartaceo è reperibile presso gli uffici comunali o scaricabile dal sito web e deve essere indirizzata a:

 Comune di Sarteano – Settore Servizi alla Persona, Cultura e Politiche del Turismo – Corso Garibaldi, 7 – 53047 Sarteano (SI). Per informazioni si può chiamare lo 0578/269260 o scrivere a servizisociali@comune.sarteano.si.it. Le domande possono essere consegnate a mano o inviate per raccomandata e devono pervenire all’ente entro e non oltre le ore 12.00 del 24 settembre 2013.

Per maggiori informazioni, potute consultare il sito web del Comune di Sarteano.

Nessun commento su Bando per servizio civile presso il Comune di Sarteano

Sarteano Jazz & Blues 2013: un weekend all’insegna della musica

Sta per cominciare un weekend tutto all’insegna della musica, grazie alla nuova edizione di “Sarteano Jazz & Blues”. Giunta alla sua ventiquattresima edizione, la manifestazione vedrà sfilare per le vie…

Sta per cominciare un weekend tutto all’insegna della musica, grazie alla nuova edizione di “Sarteano Jazz & Blues”. Giunta alla sua ventiquattresima edizione, la manifestazione vedrà sfilare per le vie del centro storico e nel borgo di Castiglioncello del Trinoro artisti del calibro di Big Daddy Wilson e la Sousaphonix Bix Factor diretta da Mauro Ottolini. La loro esibizione di sabato 24 agosto, in piazza San Lorenzo, sarà accompagnata da una serie di videoproiezioni in bianco e nero con frammenti di film muti, vecchi cartoni animati e altro materiale appositamente prodotto.

“Il programma è ormai definito – afferma l’ideatore e coordinatore dell’evento Sergio Bologni – ma ancora abbiamo qualcosa da limare. Ci saranno comunque altre sorprese e, in ogni caso, musica di altissima qualità, con interpreti prestigiosi. Intanto si possono segnare sul calendario le date della manifestazione: 23, 24 e 25 agosto. Il festival, organizzato dall’Accademia degli Arrischianti, sarà equamente diviso tra Sarteano e Castiglioncello del Trinoro, secondo la formula collaudata nelle edizioni più recenti”.

Per la giornata conclusiva di Sarteano Jazz & Blues è prevista l’esibizione della Zastava Orkestar, una band maremmana dedita ai ritmi e alle melodie dei Balcani. Per finire, a Castiglioncello del Trinoro si esibiranno Diego Perugini, Mirco Rubegni e Luca Ravagni. I concerti, organizzati dalla Nuova Accademia degli Arrischianti, saranno tutti gratuiti, tranne l’esibizione dei Sousaphonix Bix Factor, per cui è previsto un biglietto d’ingresso di 10€.

“Si tratta di un evento – osserva il sindaco Francesco Landi – di grande spessore culturale, che valorizza gli angoli più belli di Sarteano e Castiglioncello del Trinoro. Dopo anni di successi, ora diventa un altro fiore all’occhiello del progetto SarteanoLiving”.

Per maggiori informazion:

Sarteano Jazz & Blues

Sarteano Living

PROGRAMMA 2013
23/08 Sound Street Band (h18) (centro storico)
23/08 Big Daddy Wilson – round midnight “Beyond Room 14” Siena Jazz Ensemble, diretto da Alessio Riccio (Castiglioncello del Trinoro)
24/08 Sousaphonix marching band (h18) (centro storico)
24/08 Mauro Ottolini Sousaphonix “Bix Factor” (Piazza San Lorenzo)
24/08 round midnight The Moody Blue Sisters (Castiglioncello del Trinoro)
25/08 Zastava Orkestar (h18) (centro storico)
25/08 Diego Perugini “Acoustic Fusion” (Castiglioncello del Trinoro)

sarteano jazz

Nessun commento su Sarteano Jazz & Blues 2013: un weekend all’insegna della musica

Giostra del Saracino 2013: vince San Martino

La Giostra del Saracino di Sarteano ha visto trionfare la contrada di San Martino durante l’edizione 2013, corsa sotto il sole di Ferragosto di fronte a un grande pubblico. Guido…

La Giostra del Saracino di Sarteano ha visto trionfare la contrada di San Martino durante l’edizione 2013, corsa sotto il sole di Ferragosto di fronte a un grande pubblico. Guido Gentili, il giostratore di San Martino, ha messo un’importante ipoteca sulla vittoria già al primo turno di stoccate: è stato infatti l’unico a infilare l’anello di sei centimetri di diametro, posto sopra lo scudo del buratto. Poi, per tre volte di fila, San Martino, San Lorenzo e Santissima Trinità non hanno più sbagliato. All’ultimo giro di stoccate dei cinque previsti, colpo di scena: Gentili ha fallito il punto che sembrava decisivo, dando alle contrade inseguitrici l’opportunità di rientrare in corsa, centrando l’anello. Ma tutti hanno commesso errori, tranne Sant’Andrea, ormai fuorigioco. Risultato finale: quattro anelli per San Martino, tre a testa per San Lorenzo e Santissima Trinità, uno per Sant’Andrea, zero per San Bartolomeo.

Così si dimostra l’imprevedibilità della Giostra, che lo scorso luglio ha richiesto, per aggiudicare la vittoria, una serie infinita di spareggi: diciassette stoccate in totale. In quell’occasione, Tony Bartoli non sbagliò mai, stavolta ha commesso due errori su cinque tentativi. Eppure aveva vinto tre giostre consecutive, facendo sempre centro. Da qui il fascino di una gara che ogni volta fa storia a sé, e che entusiasma per i possibili cambiamenti di fronte: lo dimostra l’enorme afflusso in piazza Bargagli, con migliaia di persone che hanno assistito alla gara e al bellissimo corteo storico, nonostante la diretta di una tv locale.

La classe di Bartoli, dunque, non è bastata a confermare una supremazia che molti davano per scontata: fatale, per lui come per gli altri, il primo errore. La sua è stata comunque una sconfitta onorevole, da campione. E ancor di più lo è stata quella di Giacomo Perugini di Santissima Trinità, grande promessa della Giostra. È giovanissimo (18 anni), e a vederlo sul cavallo sembra quasi un bambino, ma con una maturità inversamente proporzionale ai suoi anni.

giostradelsaracino

Per San Martino, Gentili ha rappresentato una scommessa vinta. Ma il suo nome, evidentemente, era scritto nel destino. Suo padre Luciano, ieri in lacrime di gioia, è stato giostratore e capitano di San Martino. E poi il caso ha voluto che un altro Guido Gentili stesse sugli spalti a vedere la Giostra, per la prima volta: si tratta di un prestigioso giornalista, già direttore e attuale editorialista del Sole 24 Ore, accompagnato dalla moglie e collega Maria Antonietta Calabrò, inviato speciale del Corriere della Sera. A questo punto scaramanzia vuole, per San Martino, che il Gentili giornalista non possa più mancare sugli spalti, come portafortuna del suo omonimo giostratore.

Il sindaco Francesco Landi – anche lui uno dei circa duecento figuranti, nel ruolo di capitano del popolo – è giustamente soddisfatto: la Giostra, ancora una volta, ha rappresentato uno spettacolo affascinante ma corretto. Ormai attrae i cittadini tedeschi delle città gemellate di Gundelsheim e Bagnolo San Vito, oltre a tanti turisti e ospiti illustri. E la comunità sarteanese continua a esprimere un crescente entusiasmo, la voglia di stare insieme, confermando la giusta intuizione del progetto SarteanoLiving.

La serata ferragostana è scorsa con il giro festante dei vincitori con bandiere e tamburi, subito dopo la consegna dell’anello e di una scultura al giostratore vittorioso e del panno dipinto da Simone Ginanneschi alla contrada di San Martino, oltre ai premi per il miglior corteggio (andato a San Martino) e quello per i migliori sbandieratori e tamburini (alla contrada della Santissima Trinità). I festeggiamenti, e la consegna di premi, sono proseguiti persino alla locale festa del Pd. Questa Giostra ha onorato la lunga storia di Sarteano.

Nessun commento su Giostra del Saracino 2013: vince San Martino

Sarteano ospita la prima edizione di Civitas Infernalis

“Quando Sarteano, dominato dai conti Manenti fu attaccato da quel certo condottiero Ladislao il Guastagrano, il contado venne devastato e il popolo tutto fu costretto a ripararsi dentro la Rocca Alta”….

“Quando Sarteano, dominato dai conti Manenti fu attaccato da quel certo condottiero Ladislao il Guastagrano, il contado venne devastato e il popolo tutto fu costretto a ripararsi dentro la Rocca Alta”.

È così che dalla creatività dei bambini di Sarteano, nasce l’idea iniziale sulla cui ha preso forma la prima edizione di Civitas Infernalis, festa a tema medieval-fantasy che dall’1 al 4 agosto interesserà tutto il centro storico di Sarteano, da Piazza XXIV Giugno fino al parco e alla maestosa Rocca del Castello.

“Per quattro giorni il centro storico di Sarteano tornerà indietro nel tempo all’epoca medievale, con un pizzico di magia fantasy – commenta il sindaco di Sarteano, Francesco Landi – una festa unica delle contrade, della pro loco e delle associazioni del paese che, una volta ancora, hanno voluto lavorare insieme per dar vita ad un evento sorprendente ed unico nel suo genere”.

Tutti i giorni, dalle ore 17,00 fino a tarda sera, pizzicagnoli, cuoiai e galigai, medici e speziali daranno vita al Mercato delle Corporazioni delle Arti e degli Antichi Mestieri. Giocolerie e danze per giovani menestrelli, l’angolo dei letterati, body painting e truccatori, musiche medievali, giullari e spettacoli itineranti animeranno il borgo fino alle porte delle taverne sparse un po’ per tutto il borgo e fino alla salita per il Castello dove, ogni sera, lo spettacolo è garantito.

Festa di Fiocco e di Bandiera giovedì primo agosto ad opera del Gruppo Sbandieratori e Musici. Venerdì 2 sarà la volta del Corteo dei Ceri, durante il quale i Capitani delle Contrade della Giostra del Saracino offriranno doni a San Rocco in vista della Giostra del 15 di agosto. A seguire, aprirà i battenti il Villaggio Gaelico che proporrà anche per le restanti sere musica, danze ed ottime birre. Sabato 3 sarà la volta di PhilharmonicFantasy, concerto della Filarmonica di Sarteano che eseguirà le più conosciute colonne sonore tratte da film fantasy e, quindi, alle ore 22.00, musica dal vivo e la battaglia in Castello che concluderà il gioco di ruolo che si svolgerà per tutta la giornata. Gran finale domenica 4, a partire dalle 17 in piazza San Lorenzo con lo spettacolo itinerante L’Orco, Pollicino, Calandrino e l’elitropia per arrivare fino alla Piazza d’Arme del Castello per lo spettacolo dei Viatores, gruppo di artisti di strada nato a Sarteano nel 1996 che, da allora, ha calcato le piazze e le feste medievali più importanti di tutta Italia.

Nessun commento su Sarteano ospita la prima edizione di Civitas Infernalis

SarteanoLiving, un sito per promuovere il territorio

SarteanoLiving è il nuovo sito di promozione di Sarteano, presentato al teatro degli Arrischianti. Il sindaco Francesco Landi, gli amministratori comunali, la società Origo e i fotografi sarteanesi Mauro Sini…

SarteanoLiving è il nuovo sito di promozione di Sarteano, presentato al teatro degli Arrischianti. Il sindaco Francesco Landi, gli amministratori comunali, la società Origo e i fotografi sarteanesi Mauro Sini e Dario Pichini hanno collaborato alla realizzazione di questo progetto, che vuole essere il nuovo contenitore dell’offerta turistica e commerciale. Il sindaco ha spiegato:

“Si tratta di uno strumento dinamico e in continuo aggiornamento, non ancora esaustivo (ma mira ad esserlo), che vuole diventare il punto di riferimento per chi vuole scoprire e conoscere Sarteano e per gli stessi residenti. Anzi, i sarteanesi sono chiamati in prima persona a implementarlo: sabato 24 agosto è prevista un’altra sessione fotografica riservata agli imprenditori e alle associazioni. Protagonisti sono i volti di chi vive e lavora a Sarteano o di chi ha scelto di vivere qui. Si tratta di un passo importante per il Comune di Sarteano, che punta a comunicare una propria identità, a coltivare le relazioni e il valore del tessuto sociale. Vorrei sottolineare –prosegue Landi – che tutti i proventi della tassa di soggiorno sono stati investiti in promozione”.

Il sito va, comunque, considerato un’integrazione con contenuti originali alle politiche di promozione di area, nel pieno contesto delle Terre di Siena e della Regione Toscana. Semplicemente, non si tratta di sommare argomenti analoghi, ma di introdurne di nuovi, specifici, da parte della stessa comunità che li vive.

“L’ambizione – conclude il Sindaco – è quella di esprimere una nuova narrazione, che esalti le storie personali e le particolarità del territorio: aspetti troppo di dettaglio per essere compresi in una comunicazione di livello più ampio. Il sito è parte integrante di un progetto di promozione caratterizzato da contenuti originali, e che si unisce a un’indagine sulla domanda e sull’offerta turistica, agli investimenti in atto: sul network Bandiere arancioni, wi-fi gratuita nel centro storico, realizzazione marchio e immagine coordinata, coordinamento dell’associazionismo e del commercio per gli eventi, ufficio stampa permanente e social media marketing, oltre all’apertura del museo, del castello e all’implementazione dell’orario dell’ufficio turistico”.

Il sito è raggiungibile al seguente link: SarteanoLiving. Buona navigazione!

Nessun commento su SarteanoLiving, un sito per promuovere il territorio

Sarteano, Landi sul bilancio: “Garantiti i servizi ai cittadini”

“Non arretriamo di un millimetro sui servizi offerti alla cittadinanza, nonostante il contesto drammatico di incertezza e tagli al quale siamo sottoposti – ha dichiarato il sindaco di Sarteano, Francesco Landi,…

“Non arretriamo di un millimetro sui servizi offerti alla cittadinanza, nonostante il contesto drammatico di incertezza e tagli al quale siamo sottoposti – ha dichiarato il sindaco di Sarteano, Francesco Landi, di fronte al pubblico presente ieri sera in sala consiliare per l’approvazione del bilancio di previsione 2013 – abbiamo rafforzato misure di equità a partire dalle esenzioni sull’Irpef, senza rinunciare ad investire nel turismo, nella cura del territorio e nella qualità della vita”.

“Il bilancio non è un puro atto contabile – ha continuato Landi – ma rappresenta la capacità di un’amministrazione di dare risposte alle esigenze di una comunità. Non vogliamo nascondere le difficoltà del contesto che viviamo, a partire dall’introduzione della Tares a cui sono obbligati i comuni. Ma in un momento difficile per tutti, il nostro messaggio è chiaro: l’amministrazione sta dalla parte dei sarteanesi, delle attività produttive, del mondo dell’associazionismo e questo bilancio ne è la dimostrazione pratica”.  

Casa e lavoro nel segno dell’equità. In attesa delle decisioni del Governo sull’Imu, a Sarteano non vengono toccate le imposte sulla casa, che rimangono ai livelli minimi. Sull’addizionale Irpef è stato introdotto un meccanismo di esenzione per le fasce più deboli: sotto ai 10.000 euro non si pagherà l’addizionale comunale. Saranno esclusi, ad esempio, i pensionati con la minima, giovani o meno giovani con un lavoro precario, mentre sono state istituite aliquote per scaglioni progressivi in modo da chiedere un contributo leggermente maggiore ai redditi più alti.

Oltre un terzo della spesa sul sociale. Su un totale di oltre 5,7 milioni di euro di spesa corrente, oltre 2 milioni sono dedicati al sociale, confermando l’attenzione del comune di Sarteano per i più deboli.

“Sarteano rimane l’unico comune in Valdichiana ad avere una casa di riposo comunale per la quale investe risorse, personale, cura e passione – conferma il sindaco Landi -, confermiamo tutti i servizi a domanda individuale, come il contributo affitti o i pasti a domicilio. Non sono state toccate le rette dell’asilo nido, rimangono invariate le tariffe per la mensa e il trasporto scolastico, per le quali viene rafforzato il sistema di deduzioni Isee per le famiglie più bisognose”.

Turismo come leva di sviluppo. Sarteano è uno dei pochi comuni a reinvestire interamente i proventi della imposta di soggiorno nella promozione turistica. Al contempo, vengono raddoppiate in bilancio le risorse per il turismo rispetto al 2012. Dal  progetto ‘Sarteanoliving’ (a breve la presentazione del sito web), al wifi pubblico gratuito, dal potenziamento dell’Ufficio turistico al sostegno al Museo Civico Archeologico. Senza dimenticare il supporto di marketing e promozione per il grande lavoro dell’associazionismo culturale, sportivo e storico sarteanese.

Tares. Il capitolo più doloroso è la nuova tariffa sui rifiuti istituita dal Governo Monti con il decreto ‘Salva Italia’ del 2011.

“Per i comuni come Sarteano che erano a Tarsu si tratta di un aumento consistente della bolletta – continua Landi –, per questo come sindaci della Valdichiana abbiamo portato la nostra preoccupazione direttamente al Prefetto a Siena lo scorso marzo, e rimaniamo tuttora allarmati per l’impatto sociale di questa nuova tariffa su famiglie e imprese. Purtroppo la legge non dà libertà di manovra ai comuni. E’ cero che per quel poco che potevamo, abbiamo previsto delle agevolazioni per una serie di soggetti svantaggiati e delle riduzioni per alcune attività economiche. Nelle prossime settimane faremo una comunicazione completa agli utenti sarteanesi”.

Investimenti. Viene confermata la forte riduzione delle risorse sugli investimenti dovuta alla stretta imposta dal patto di stabilità, che dal 1 gennaio 2013  mette un tetto alla spesa anche per i piccoli comuni. Nonostante questo sono previsti interventi di sicurezza stradale e vivibilità, con il completamento dei marciapiedi di Viale Etruria, l’avvio imminente dei lavori di recupero del Centro ricreativo per anziani (ex “Enal”), e l’elaborazione del bando per il recupero dell’ex ospedale. Si attende infine l’esito di alcuni bandi ai quali ha partecipato l’ente per ottenere contributi per l’abbattimento delle barriere architettoniche al teatro ed al museo, la ripavimentazione di via dei Fiori e l’eliminazione del semaforo da cantiere in Piazza Bargagli.

Scelte condivise. L’approvazione del bilancio di previsione 2013, slittato in estate a causa delle incertezze e proroghe ministeriali, è stato preceduto da un percorso di ascolto e condivisione con la cittadinanza. Prima attraverso un’assemblea pubblica, poi attraverso il tavolo con le associazioni di categoria e le forze sindacali che hanno sottoscritto l’accordo sul bilancio, riconoscendo l’impegno dell’amministrazione nel mitigare gli impatti della crisi.

Nessun commento su Sarteano, Landi sul bilancio: “Garantiti i servizi ai cittadini”

Type on the field below and hit Enter/Return to search