ang dating tagpuan in english

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: ciclismo

GFNY: da tutto il mondo su due ruote in Valdichiana

Un tragitto di 108 km, 2000 metri di dislivello da percorrere attraverso gli scorci e le colline della Valdichiana Senese, un territorio presente nell’immaginario internazionale come la capitale del buon…

Un tragitto di 108 km, 2000 metri di dislivello da percorrere attraverso gli scorci e le colline della Valdichiana Senese, un territorio presente nell’immaginario internazionale come la capitale del buon vivere: con queste premesse non poteva di certo essere disatteso l’incontro di tanti appassionati di sport con bellezze paesaggistiche celebri in tutto il mondo. È così che in una giornata tipicamente primaverile, questo bacino di interesse naturale e storico è diventata meta di un evento sportivo cui hanno preso parte più di mille ciclisti, provenienti da 37 diversi Paesi di quattro continenti. La Gran Fondo New York, gara internazionale di ciclismo amatoriale, ha scelto di posizionare in Valdichiana, tra la data in Colombia e quella nella Repubblica Domenicana, partenza e traguardo della sua unica tappa in Italia per tre sue edizioni consecutive, da quest’anno fino al 2021.

«Amare il ciclismo significa amare l’Italia, e in particolar modo la Toscana, dove è antica e consolidata la tradizione di questo sport»

aveva dichiarato Uli Fluhme, presidente della Gran Fondo, nel corso della presentazione dell’evento.
E sicuramente quanti hanno partecipato alla gara non potranno dire di non aver visitato l’anima più autentica della Toscana.

Partendo da Torrita di Siena, e proseguendo per Montefollonico, Castelmuzio, Montisi, Trequanda, San Giovanni d’Asso e Torrenieri, sino all’arrivo in piazza Grande a Montepulciano, il percorso lungo i borghi e le strade bianche ha suscitato tanto l’ammirazione dei corridori, che molti si sono premurati di installare telecamere GoPro sui propri caschi.

Vari i livelli di preparazione atletica: se ne è avuto dimostrazione prima che la gara iniziasse davvero. In arrivo da Montepulciano, da dove si è svolto il traferimento verso la linea di partenza, i ciclisti, sia professionisti che amatori, si sono trovati ad entrare nel centro storico di Torrita per via Roma, una salita abbastanza erta che in diversi hanno affrontato scendendo dalla sella e proseguendo a piedi.

Già al passaggio per piazza Matteotti, dove ad attendere gli atleti c’erano gli Sbandieratori e i Tamburini di Torrita, il gruppo di testa è apparso ben distaccato dal resto del gruppo. Il primo a tagliare il traguardo, dopo 3 ore 13′ 36” è stato Riccardo Pichetta, a distanza di 4′ 53” dal secondo Nicolò Di Gaetano e di 7′ 46” dal terzo classificato Aurelio di Pietro. Lungo il tratto di strada che collega Torrita a Montepulciano, ancora intorno alle 15:30 del pomeriggio si potevano scorgere i corridori, nelle riconoscibili maglie verdi e nere prodotte in Italia e fornite da un’organizzazione che non ha lasciato nulla al caso, avvalendosi della collaborazione delle amministrazioni comunali di Montepulciano e Torrita, che tra l’altro hanno destinato della realizzazione dell’evento i proventi dell’imposta di soggiorno, e delle tante associazioni presenti sul territorio, le quali non hanno mancato di apportare il proprio sostegno, in fede ad un principio di collaborazione che ha saputo dare i propri frutti.

«C’è molto orgoglio – ha commentato la dottoressa Grazia Torelli – per essere riusciti a concretizzare un progetto ambizioso, che dalla sua proposta, giunta nello scorso agosto, alla messa in pratica, ha presentato pure qualche difficoltà, soprattutto dal punto di vista burocratico».

Il gran numero di iscritti, alcuni dei quali hanno aderito al Training Camp, il pacchetto di uscite guidate su percorsi tra i 40 e i 90 km in vista della gara, ha affollato le terre di Siena già dalla scorsa settimana, inducendo così un buon risultato per la promozione di tutto il territorio. Oltre ai ciclisti, infatti, era atteso l’arrivo di tanti accompagnatori che hanno approfittato dell’occasione per una breve vacanza.

«È stata un’occasione unica per far conoscere questi posti ad appassionati di sport e benessere che vengono anche dall’altra parte del mondo» ha dichiarato Alessandro Fracassi, Presidente del comitato organizzatore che ha curato l’evento. «Come primo anno c’è soddisfazione per il risultato ottenuto, ma anche consapevolezza di avere margini di miglioramento verso i quali protendere per le prossime edizioni, e chissà se per non altri progetti».

Quel che rimane, a gara conclusa, è la risonanza, giunta grazie a questa manifestazione di sano sport, alle terre della Valdichiana senese, e la prova superata – se fosse stato ancora una volta da dimostrare – della disposizione all’accoglienza e alla cooperazione viva in questo territorio.

Nessun commento su GFNY: da tutto il mondo su due ruote in Valdichiana

Sinalunga Bike 2014: il 5 ottobre la nuova edizione

Il 5 ottobre 2014 ci sarà la nuova edizione della Sinalunga Bike. Il percorso si snoda nelle colline di Sinalunga per 56 km con un dislivello di 1500 metri. La…

Il 5 ottobre 2014 ci sarà la nuova edizione della Sinalunga Bike.

Il percorso si snoda nelle colline di Sinalunga per 56 km con un dislivello di 1500 metri. La Prova è valida per la Coppa Toscana, per il circuito SCOTT 3 regioni in bike, per il trofeo PRESTIGIO organizzato da Mtb Magazine. Il percorso sarà quello predisposto per il 2013 non effettuato per le cattive condizioni meteo.

Tutto il gruppo del Donkey bike club, sorretto dall’Amministrazione Comunale di Sinalunga, dall’Amministrazione Provinciale di Siena, dalla Pro-loco di Sinalunga, dalle forze dell’ordine, dalla locale Protezione civile e da oltre 100 volontari, organizza la manifestazione, dalle iscrizioni, all’accoglienza dei partecipanti, al montaggio e smontaggio delle strutture, alla pulizia e alla segnalazione dei percorsi di gara, ai ristori, al pranzo finale e alle premiazioni.

La manifestazione Sinalunga Bike, che si disputa ogni anno alla prima domenica di ottobre, è inserita nell’ambito dei festeggiamenti paesani della Madonna del Rosario, che iniziano proprio il giorno della gara e proseguono per tutta la settimana, sino alla domenica successiva, con il culmine il martedì con la fiera paesana che attira un  gran numero di venditori ambulanti e un’ immensa folla proveniente da tutta la Valdichiana e dalle vicine città di Siena, Arezzo e Perugia.

La base logistica della manifestazione è presso il Centro Commerciale i Gelsi, nella parte bassa del centro di Sinalunga, ove sono disponibili tutti i parcheggi della zona commerciale, della multisala cinematografica, per un totale di oltre 900 posti auto.
Nel punto di ritrovo, vengono montati due stand gastronomici per il pasto dopo-gara, che vengono utilizzati anche per la consegna dei pacco gara, per la  verifica delle  tessere e per le premiazioni finali.

Percorso lungo:
Chilometraggio: Km. 54
Dislivello: 1.500 mt.
Grado di difficoltà: impegnativo
Salita più lunga: Miciano-Piazza di Siena Km. 6,300
Pendenza massima: 23 %
Salite più importanti: I Frati – Miciano Piazza di Siena-Farnetella-Le Vallesi – Curcello

Il lungo si sviluppa su 54 Km, in un dislivello di mt.1620, grado di difficoltà: impegnativo, ma molto vario, con un alternarsi di situazioni diverse, dal tratto pianeggiante iniziale al continuo saliscendi, con salite medio-corte pedalabili,a  discese veloci e molto tecniche.
Dopo il tratto iniziale di trasferimento in asfalto ( Km. 6   ), il tracciato si dipanerà su strade bianche per  Km. 21, poi su sentieri di bosco Km. 21
La salita più lunga è la malacia di km. 6, la pendenza massima lungo il tracciato è del 23%.

Percorso corto:
Chilometraggio Km. 23
Dislivello: mt. 400
Grado di difficoltà: facile
Salita più lunga: Elatera Km. 2,500
Pendenza massima: 20%
Salite più importanti: I Frati – Elatera

Il corto si estenderà su 23 Km. per un dislivello di 400 metri, caratterizzato da un divertente single trek sul bosco di Elatera (Trequanda) alla fine del quale, in una ombreggiata pinetina verrà organizzato un ricco ristoro con specialità del luogo, facente parte del percorso Gourmet.
Coloro che non hanno fretta di arrivare, possono degustare:
“il pan con l’olio”, “il pane con il pomodoro struffato”, “la panzanella”, “il pane con vino e zucchero”, e soprattutto i vini dei colli senesi.

ISCRIZIONI:
ISCRIZIONI: AGONISTICA € 25,00 – ESCURSIONISTICA € 20,00 ENTRO IL 03/10/2014 – DOPO TALE DATA + € 5,00 SOLO SUL PUNTO DI RITROVO/ISCRIZIONI

il versamento della quota potrà avvenire tramite:

  • VCCP 50766179
  • Bonifico Bancario B.C.C. di Asciano Agenzia di Sinalunga IBAN IT80P0835172040000000046089

versamento intestato a DONKEY BIKE CLUB Sinalunga – Via Aldo Moro,22 – 53048 SINALUNGA (Siena)

Inviare il modulo di iscrizione compilato in ogni sua parte tramite fax alla SEGRETERIA CENTRALIZZATA 02700421353 allegando ricevuta di avvenuto pagamento.

Per verifica iscrizione e dati www.donkeybike.it

Consegna numeri e verifica tessere a partire da Sabato 04/10 dalle ore 16:00 alle ore 19:00.

La quota di iscrizione comprende: ristori lungo il percorso e all’arrivo, assistenza meccanica e sanitaria, pasto all’arrivo.

Nessun commento su Sinalunga Bike 2014: il 5 ottobre la nuova edizione

Master Club Tricolore a Chianciano

Gran finale per il Master Club Tricolore di ciclismo in programma a Chianciano Terme domenica 21 settembre. I due percorsi (lungo 131 km e corto 100 km) andranno a toccare…

Gran finale per il Master Club Tricolore di ciclismo in programma a Chianciano Terme domenica 21 settembre.

I due percorsi (lungo 131 km e corto 100 km) andranno a toccare i luoghi più belli dell’intero territorio, attraversando lievemente la Val di Chiana Senese e si addentreranno profondamente nella Val d’Orcia-Amiata, fino alle falde del monte senese-grossetano, toccando i luoghi più rappresentativi di Chianciano Terme.

Una gara ormai rodata, un percorso abbastanza tosto che permette di godere di paesaggi stupendi e che far parte delle ‘classiche’ del ciclismo amatoriale nazionale. Per questa sua 13esima edizione, oltre ad essere l’ultima prova del Master Tricolore, la Chianciano Terme sarà anche memorial Riccardo Riccardi, memorial Guido Lombardelli e memorial Evandro Nannetti.

La data del 21 settembre è stata scelta anche per dare l’opportunità agli atleti e ai loro accompagnatori di approfittare della stagione termale di Chianciano che a settembre inizia l’attività a pieno regime, consentendo a tutti di godersi un bellissimo week-end di divertimento e relax nelle Terre di Siena.

L’ultimissima novità di quest’anno del Mater Club Tricolore riguarda il pacco gara. La bella sorpresa sarà un pernottamento gratuito per l’atleta, in tutti gli alberghi che hanno aderito alla convenzione, utilizzabile dal 19 settembre al 31 ottobre, per garantire il massimo comfort a tutti i partecipanti. Inoltre, oltre a ciò, l’organizzazione vuole favorire la partecipazione per cui invece di premiare i primi assoluti, allungherà le premiazioni di categoria. Novità dell’anno, saranno premiati i primi 10 di categoria di ogni percorso! Inoltre chi si scrive entro il 31 marzo 2012 avrà un gadge particolare. Non mancate, Chianciano vi aspetta!

Quota d’iscrizione Granfondo Chianciano: 25 euro fino al 16 settembre, 30 euro fino al 19 Settembre, 40 euro la mattina della gara. Per maggiori infomazioni: www.circuitomasterclub.it

Nessun commento su Master Club Tricolore a Chianciano

Gara di mountain bike alle pendici del Monte Cetona

Gara di mountain bike alle pendici del Cetona: domenica 31 agosto, due itinerari suggestivi di 18 e 30 chilometri È spettacolare la gara di mountain bike che si tiene domenica…

Gara di mountain bike alle pendici del Cetona: domenica 31 agosto, due itinerari suggestivi di 18 e 30 chilometri

È spettacolare la gara di mountain bike che si tiene domenica 31 agosto lungo le verdi pendici del Cetona, con partenza da Sarteano (ore 9,30). “Colli e valli” è una medio fondo che prevede oltre trenta chilometri di percorso, per 950 metri di dislivello, oltre duecento iscritti alla vigilia, con l’organizzazione dall’associazione sportiva sarteanese Crocette bike. Si tratta una delle novità assolute del panorama della mountain bike, per quest’anno, in Toscana.

GARA mountainbike SARTEANO“I ciclisti – commenta Fabrizio Fastelli, presidente di Crocette bike – affronteranno un tracciato che è già stato utilizzato per prove nazionali di cross country. Partendo dal centro storico di Sarteano, già fa prevede un forte dislivello, con scalata ai mille metri della salita dei ripetitori del monte Cetona, con numerosi tratti a un solo binario sia in salita che in discesa”. Oltre al medio fondo, sarà possibile affrontare, in alternativa, un percorso relativamente più semplice, di “soli” 18 chilometri e 400 metri di dislivello.

“Si tratta di una bella iniziativa, di una delle tante associazioni sportive che arricchiscono il nostro territorio – dichiara la consigliera comunale con delega allo sport Chiara Morciano – la cui buona riuscita è già annunciata, visto il consistente numero di adesioni della vigilia”.

La Crocette bike, affiliata all’Uisp, oggi conta circa quaranta iscritti. Da circa venti anni fa pedalare lungo i sentieri di un territorio splendido come quello di Sarteano, tra Val d’Orcia e Valdichiana.

Il ritrovo per le ultime iscrizioni è domenica 31 agosto (dalle 7,30) al palazzetto dello sport di viale Amiata. La partenza è prevista circa due ore dopo dalla centralissima piazza XXIV Giugno. Al termine della gara (ore 13 circa) i partecipanti saranno ospitati al palazzetto dello sport per un “pasta party”.

La quota di iscrizione è di 15 euro. Per informazioni: info@crocettebike.it, www.crocettebike.it

Nessun commento su Gara di mountain bike alle pendici del Monte Cetona

Cerro Bike, i bambini vanno a scuola di Mountain Bike

Un percorso formativo che unisce educazione stradale, allenamento sportivo e sano divertimento: questo l’obiettivo del minicorso “A scuola di MTB”, per insegnare ai bambini e ai ragazzi l’utilizzo della Mountain…

Un percorso formativo che unisce educazione stradale, allenamento sportivo e sano divertimento: questo l’obiettivo del minicorso “A scuola di MTB”, per insegnare ai bambini e ai ragazzi l’utilizzo della Mountain Bike. Il corso, giunto quest’anno alla sua quarta edizione, ha visto il coinvolgimento di alcuni bambini delle classi primarie dell’Istituto Comprensivo Virgilio di Montepulciano durante il periodo primaverile, ed è stato particolarmente apprezzato sia dai giovani “bikers” che dai genitori.

Il progetto è stato organizzato dal gruppo Cerro Bike, di Acquaviva di Montepulciano, che promuove la passione per la bicicletta e in particolare per il mountain biking, disciplina sportiva sempre più apprezzata e capace di coniugare alla competizione atletica la valorizzazione dell’ambiente e delle forme di mobilità alternative.

Cerro BikeIl progetto formativo “A scuola di MTB” si è svolto in due fasi. Durante la prima fase, gli attivisti di Cerro Bike hanno incontrato i bambini delle scuole primarie direttamente in classe per alcune lezioni teoriche e hanno illustrato le componenti delle biciclette sportive. Sono state inoltre approfonditi i temi delle regolazioni di base, dell’utilizzo dei freni e degli accessori della mountain bike. Particolare attenzione è stata riservata ai temi dell’educazione stradale, alle regole di comportamento per spostarsi su bicicletta, da soli o in gruppo, e all’importanza di indossare sempre il caschetto protettivo.

La seconda e ultima fase del progetto si è svolta sabato 24 maggio presso l’agriturismo “Il Sabato del Villaggio”, in località Tre Berte a Montepulciano, per la prova pratica di dimostrazione assieme agli attivisti di Cerro Bike. Durante il pomeriggio, i bambini hanno potuto fare pratica delle lezioni apprese in classe e superare una serie di prove di abilità con la mountain bike lungo dei percorsi accuratamente predisposti in campagna e su strade sterrate. Al termine della dimostrazione, dopo una merenda e una breve escursione in mezzo alla natura, i bambini hanno potuto festeggiare una giornata di sport, educazione e divertimento.

Di seguito, un video a opera di Cerro Bike sulle passate edizioni di “A scuola di MTB”:

Nessun commento su Cerro Bike, i bambini vanno a scuola di Mountain Bike

Chiusi: offerta sportiva in continuo aumento

Il Comune di Chiusi è sempre di più votato allo sport, oltre a calcio e pallavolo, e altri sport, presto arriverà il nuovo Jorkiball. Per quanto riguarda le due ruote…

Il Comune di Chiusi è sempre di più votato allo sport, oltre a calcio e pallavolo, e altri sport, presto arriverà il nuovo Jorkiball.

Per quanto riguarda le due ruote su pedali, oltre alle tante e varie manifestazioni organizzate durante l’anno, il trend positivo è confermato dal passaggio e sosta della carovana di Bicistaffetta (giovedì 12 settembre), manifestazione arrivata alla tredicesima edizione ed organizzata ogni anno dalla Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta) con lo scopo di promuovere la realizzazione della prima vera rete ciclabile italiana (Ciclovia del Sole) e sostenere politiche di sviluppo della mobilità ciclistica e cicloturistica. L’arrivo è previsto per le ore 17:00 in Piazza Dante proprio di fronte alla stazione ferroviaria, dove il gruppo di Bicistaffetta (una cinquantina di persone) sarà accolto da sindaco, giunta, Franco Boschi (responsabile provinciale della bonifica) e varie associazioni sportive legate al ciclismo come l’ASD Montallese, il Gruppo Ciclistico Amatori Chiusi (che tra l’altro accompagnerà la Carovana di Bicistaffetta da Ponticelli a Chiusi) e dal gruppo ciclistico dlf (dopolavoro ferroviario). Il gruppo ripartirà venerdì 13 settembre, di buon ora percorrendo la totalità del sentiero della bonifica fino ad Arezzo per poi procedere verso Firenze così da essere nel capoluogo toscano in tempo per l’inizio del mondiale di ciclismo su strada.

Ma a Chiusi non vanno forte solo le biciclette, altrettanto bene vanno le canoe del canottaggio. Dopo i recenti successi sia in campo provinciale che regionale i ragazzi sono stati di recente premiati, nella sala del consiglio comunale, da sindaco e giunta con la consegna di un attestato al merito per i successi sportivi conseguiti e per aver tenuto alto il prestigio del nome di Chiusi in giro per tutta la provincia e la regione.

Oltre a tutto questo, l’offerta sportiva di Chiusi si conferma in continuo aumento e mutamento, domenica prossima alle ore 17 presso il bocciodromo di poggio gallina, proprio sopra al palazzetto dello sport, saranno inaugurati i nuovi campi del Jorkiball attività nata durante i mondiali di calcio del ’98 in Francia e che sembrerebbe avere tutti i numeri necessari per diventare una vera e propria passione per la città di Chiusi. Nella giornata inaugurale oltre al presidente della federazione “Fuoco d’Olimpia” sarà presente Pino Daniele responsabile dei campi e promotore del Jorkiball chiusino che spiegherà le varie regole di questo nuovo ed interessante sport simile al calcetto, ma molto più veloce in quanto giocato due contro due in una sorta di “gabbia” trasparente dove è possibile e anzi necessario sfruttare le pareti per fare la così detta sponda e segnare i goal alla squadra avversaria. Durante la giornata inaugurale i campi ed il gioco potrà essere provato da tutti in attesa di organizzare proprio nella città di Chiusi il campionato italiano e la coppa del mondo.

“Sono molto contento – dichiara l’assessore alla qualità della vita Andrea Micheletti – che il nostro Comune sappia catalizzare, crescere e far nascere così tante attività sportive anche completamente nuove. Non tutti i paesi, ma neanche le città a noi vicine possono vantare una così vasta offerta sportiva; tutto ciò non può che essere un fattore positivo e di crescita per la nostra realtà, per i nostri figli, ma anche per gli adulti. Credo e anzi sono certo che una migliore qualità della vita passi anche dal saper ritagliarsi uno spazio nella vita di tutti i giorni per dedicarsi ad una sana attività sportiva, a Chiusi questo è possibile con un’ampia gamma di scelta e di questo dobbiamo andarne tutti orgogliosi.”

Nessun commento su Chiusi: offerta sportiva in continuo aumento

Mondiali di Ciclismo 2013

Si terranno dal 22 al 29 settembre 2013 i Campionati Mondiali UCI  di Ciclismo su Strada Toscana 2013, che rappresentano l’evento sportivo più atteso dell’anno in Italia con oltre 1.500.000…

Si terranno dal 22 al 29 settembre 2013 i Campionati Mondiali UCI  di Ciclismo su Strada Toscana 2013, che rappresentano l’evento sportivo più atteso dell’anno in Italia con oltre 1.500.000 spettatori attesi da tutto il mondo. L’Amministrazione Comunale, in collaborazione con il Comitato Organizzatore dei Mondiali, ha tenuto oggi, nella Sala d’Arme di Palazzo Vecchio, una conferenza stampa indetta al fine di fornire ai residenti, e non, tutte le informazioni riguardanti l’organizzazione degli spazi cittadini nel corso della settimana settembrina.

Il vicesindaco Stefania Saccardi è intervenuta sull’evento: “Un lavoro di squadra che ha visto fortemente impegnata da tempo l’Amministrazione Comunale nelle sue varie articolazioni”.

Al fianco del vicesindaco erano presenti gli assessori Sara Biagiotti (attività produttive), Filippo Bonaccorsi (mobilità e infrastrutture) e Cristina Giachi (pubblica istruzione) e l’Onorevole Dario Nardella, già vicepresidente del Comitato Istituzionale, ad illustrare il “pacchetto” di azioni (alcune da definire nei dettagli) che saranno attuate in vista dell’evento iridato.  Al tavolo relatori anche Leonardo Sorelli, coordinatore COL della città di Firenze.

L’onorevole Nardella ha commentato: “Il Ministro Del Rio ha dimostrato molta attenzione verso questo evento e ci aspettiamo ora davvero gesti concreti verso i quali sono davvero fiducioso”.

I Mondiali saranno una grande festa. Noi crediamo quindi che valga la pena affrontare qualche piccolo disagio in città per ospitare questa manifestazione che porterà a Firenze numerosi vantaggi anche economici. Oggi parte ufficialmente il piano di informazione più capillare possibile per tutti i cittadini. Firenze sarà sotto i riflettori del mondo per questo appuntamento che rappresenta una grandissima opportunità ma inevitabilmente comporterà qualche disagio, che il lavoro congiunto di Amministrazione Comunale, Prefettura, Questura, Asl, società partecipate, Protezione civile, associazionismo, cercherà di ridurre al minimo”.

Ha commentato anche  l’assessore ai trasporti del Comune di Firenze Filippo Bonaccorsi: “La città si sta preparando molto bene. Il Comune è partito con anticipo quindi siamo pronti ad ospitare questo grande evento. Per quanto riguarda i lavori sulle strade e la loro tempistica siamo stati svizzeri e non italiani. Abbiamo concluso in anticipo gli interventi e asfaltato quasi il doppio del previsto. Dal punto di vista del trasporto e della viabilità non saranno giorni ordinari ma straordinari. Abbiamo, quindi, messo in campo tutte le nostre energie affinché la città e le abitudini dei cittadini non vengano stravolti. Sfatiamo il mito che in quei giorni dobbiamo restare tutti a casa anzi, dobbiamo essere tutti qui in città a goderci la festa, a piedi o in bicicletta ancora meglio. Il trasporto pubblico urbano ed extraurbano sarà rimodulato per mantenere la continuità del servizio anche durante lo svolgimento delle gare”.

La viabilità è sempre garantita alle ambulanze e mezzi di soccorso, ai quali sarà consentito l’attraversamento dei percorsi anche nel corso delle gare. Importante ai fini della manifestazione è stato anche l’intervento dell’assessore Cristina Giachi: “Gli asili nido e le scuole di ogni ordine e grado nel territorio del Comune di Firenze saranno aperte da lunedì 23 settembre a giovedì 26 settembre. Lunedì 23, martedì 24 e mercoledì 25 settembre gli asili nido e le scuole dell’infanzia comunali applicheranno il prolungamento dell’orario fino alle 17.30. Negli stessi giorni, l’uscita dalle scuole medie sarà anticipata alle 12.30”.

Conclude Saccardi: “Come nel caso della scuola i servizi sociali saranno garantiti e talvolta rafforzati. Così come per gli ospedali e i servizi sanitari col potenziamento delle strutture decentrate. Il piano complessivo della sanità è in fase di definizione da parte della Regione Toscana e a breve sarà noto”.

L’assessore Biagiotti: “Stiamo definendo in questi giorni alcuni dettagli relativamente a una serie di problematiche. I nostri uffici comunque rimarranno aperti per tutto il mese di agosto. Inoltre stiamo raccogliendo un gran numero di adesioni per eventi collaterali promossi da categorie, Centri Commerciali Naturali e associazioni che denotano il grande interesse attorno a questo appuntamento”.

Nessun commento su Mondiali di Ciclismo 2013

Chiusinvetrina premiati i piccoli campioni delle due ruote

Il Centro commerciale naturale di Chiusi Scalo, Chiusinvetrina, è stato di nuovo al centro di un evento che ha coinvolto moltissime persone sabato 27 luglio. Questa volta non si è…

Il Centro commerciale naturale di Chiusi Scalo, Chiusinvetrina, è stato di nuovo al centro di un evento che ha coinvolto moltissime persone sabato 27 luglio. Questa volta non si è trattato di una fiera o di intrattenimento ma di un evento sportivo: il primo Trofeo Chiusinvetrina, gara di ciclismo su strada per giovanissimi dai 6 ai 12 anni di età. Quasi 200 ragazzi hanno raggiunto per l’occasione Chiusi, ben quattordici le società iscritte al Trofeo, provenienti da tutta la Toscana e non solo, visto che ben quattro erano di fuori regione.
Le gare sono state organizzate da Chiusinvetrina, Polisportiva Albergo-Oliveto e Asd Nobilis Populus Maccius di Macciano; fortemente volute dal Comune di Chiusi e con il sostegno di Banca Valdichiana, si sono svolte per tutto il pomeriggio in un circuito cittadino che prevedeva partenza e arrivo in via Leonardo da Vinci e si snodava più o meno nell’area della Fiera della stazione.
Il percorso, testato e approvato dalla Federazione nei giorni precedenti, ha presentato qualche inconveniente solo a causa delle temperature roventi della giornata che hanno reso l’asfalto in qualche punto un po’ liscio. La giornata caldissima ha messo inoltre i ragazzi a dura prova più del percorso, ma nessuno ha mollato.

Alla fine i vincitori sono stati: per la categoria G1(7 anni) maschile Nannini Andrea, femminilie Tavanti Anita; G2 maschile Gigliotti Riccardo, femminile Pantini Valentina; G3 maschile Alessi Federico, femminile Bresolin Sofia; G4 maschile Pellegrini Lorenzo, femminile Perrina Chiara; G5 maschile Zucchini Valentino, femminile Manenti Giulia; G6 maschile, Della Lunga Francesco, femminile Scaramelli Cecilia. La classifica delle società ha visto: prima l’Olimpia valdarnese, seconda la Pedale toscano Ponticino e terza la società locale Polisportiva Albergo Del Tongo.
Tutti i partecipanti hanno ricevuto premi offerti da Banca Valdichiana. Inoltre Chiusinvetrina ha offerto un buffet finale a tutti i presenti.

«È stato davvero un piacere – sottolinea Maria Gliatta, presidente di Chiusinvetrina – vedere in un sabato pomeriggio di luglio, i marciapiedi di Chiusi scalo pieni di gente e soprattutto di giovani. Del resto rientra nelle nostre finalità la promozione della cittadina oltreché del commercio. Proseguiremo su questa strada, perfezionando ogni volta meglio l’organizzazione dell’evento».

Soddisfazione è stata espressa anche dal Comune di Chiusi e da Banca Valdichiana che hanno sostenuto l’iniziativa.

«Siamo sempre con piacere presenti al fianco dei commercianti e del Comune nelle iniziative del centro commerciali naturale, – sottolineano la presidente di Banca Valdichiana Mara Moretti e il direttore Fulvio Benicchi. – Abbiamo apprezzato particolarmente questa iniziativa perché univa insieme l’attenzione ai giovani e la promozione dei valori dello sport».

Nessun commento su Chiusinvetrina premiati i piccoli campioni delle due ruote

Chiusi: prima edizione del “Trofeo Chiusinvetrina”

Oltre 170 giovanissimi ciclisti provenienti da tutta la Toscana e non solo, saranno i protagonisti del primo “Trofeo Chiusinvetrina” nuovo evento che si svolgerà oggi sabato 27 luglio a partire dalle 14. La manifestazione è promossa…

Oltre 170 giovanissimi ciclisti provenienti da tutta la Toscana e non solo, saranno i protagonisti del primo “Trofeo Chiusinvetrina” nuovo evento che si svolgerà oggi sabato 27 luglio a partire dalle 14. La manifestazione è promossa ed organizzata dal centro commerciale naturale di Chiusi Scalo “Chiusinvetrina” insieme alla Polisportiva Albergo-Oliveto, la ASD Nobilis Populus Maccius di Macciano, il Comune di Chiusi che ha patrocinato l’evento e da Banca Valdichiana che ha sostenuto l’iniziativa e che offrirà anche i premi ai vincitori.
Dopo tante iniziative in cui promozione e commercio si sono sposate con intrattenimento e divertimento (Fiera, Sbottegando Notti rosa), – Chiusinvetrina sceglie ora lo sport, il ciclismo ed i giovani, per dar vita ad un nuovo evento.
Il centro commerciale naturale è affiancato nell’organizzazione di questo evento dalla Polisportiva Albergo Oliveto, società con quaranta anni di attività, con vittorie anche nel ciclismo professionistico e che dal 2012 ha creato anche una squadra a Chiusi, diretta dal DS Alamo Presenzini Mattoli, con base per gli allenamenti al velodromo di Montallese.

“E’ con grande piacere – sottolinea la presidente del centro commerciale naturale di Chiusi Scalo Maria Gliatta – che diamo vita a questo evento del tutto nuovo per noi. I negozi di Chiusinvetrina saranno aperti per l’occasione per offrire ai piccoli atleti e ai loro familiari la migliore ospitalità e mostrare loro la grande varietà merceologica e di brands dei nostri negozi, sempre unite alla migliore professionalità e capacità relazionale.”

Per Banca Valdichiana – sottolineano la presidente Mara Moretti e il direttore Fulvio Benicchi – è una soddisfazione partecipare all’organizzazione di questo evento che unisce in un’unica iniziativa la promozione dell’economia alla promozione dei valori dello sport e il sostegno ai giovani, da sempre nostri settori principali di intervento, nella convinzione che è dai giovani che bisogna ripartire, perché sono loro che rappresentano il futuro dei nostri territori”.

“Il ciclismo sta appassionando veramente il nostro Comune – dichiarano il sindaco di Chiusi Stefano Scaramelli e l’assessore allo sport Andrea Micheletti –  la Coppa Bologna a Montallesse è ormai una tradizione, ma anche questo nuovo evento ha tutti i numeri e le caratteristiche per far bene. Inoltre la soddisfazione è anche per la conferma di quanto sia importante per noi il mondo associativo che riesce sempre ad animare la nostra comunità come ha dimostrato la ASD Nobilis Populus Maccius.

La gara avrà partenza e arrivo in Via Leonardo da Vinci angolo Piazza Garibaldi. A partire dalle 14 le strade di Chiusi Scalo, nell’area in cui si svolge la “Fiera della Stazione”, verranno chiuse al traffico creando così un percorso tecnico dove i ragazzi si cimenteranno a partire in sei gare miste con punteggio differenziato per maschi e femmine. Al termine verranno premiate le tre società con i punteggi più alti.
Nel corso del pomeriggio inoltre si svolgerà una dimostrazione della palestra Futura Evolution di Chiusi che proporrà ai giovani ciclisti un percorso di preparazione atletica per garantire loro la migliore crescita. Saranno offerte inoltre tante opportunità di intrattenimento per i bambini e gli accompagnatori.Insomma tutto è pronto per questa prima edizione del trofeo Chiusinvetrina. Il ciclismo chiusino però non terminerà con la fine della gara.

Domenica dalle ore 8,15 con partenza dal bocciodromo e per tutta la mattinata i pedali torneranno a girare con una cicloturistica da 30km ed una agonistica da 50km organizzati dal gruppo Dopolavoro Ferroviario che al termine della gara offrirà premiazioni e rinfresco.

Nessun commento su Chiusi: prima edizione del “Trofeo Chiusinvetrina”

44ª COPPA BOLOGNA – Vince lo Sport

Si è disputata domenica 21 luglio con partenza dalla frazione di Montallese, la 44° edizione della Coppa Bologna, gara ciclistica su strada elite under 23 (dal 2011). La corsa in…

Si è disputata domenica 21 luglio con partenza dalla frazione di Montallese, la 44° edizione della Coppa Bologna, gara ciclistica su strada elite under 23 (dal 2011). La corsa in linea si è svolta per un lunghezza totale di 163 km ed ha visto al via ben 122 atleti pronti a darsi bagarre per conquistare il gradino più alto del podio. coppa bolognaSu tutti si è imposto l’altoatesino Pierre Penasa della Zalf Desirée Fior che ha preceduto per pochi decimi di secondo, in una volata mozzafiato, il polacco Vejus Marcin Mrozek e il vincitore della passata edizione Alessio Taliani della Futura Team Matricardi. Penasa va ad aggiungersi a coloro che dal 1929 ad oggi hanno partecipato e trionfato in un gara vanta nel suo albo d’oro grandi nomi del passato, come Bartali trionfatore nel 1934 e Francesco Moser primo nel 1971.

Il primo cittadino di Chiusi, Stefano Scaramelli, ha commentato: “Sono molto soddisfatto di come si è svolta la 44° Coppa Bologna. È stata una giornata dove a vincere è stato soprattutto lo sport, vivo di passione vera negli occhi dei tanti ragazzi iscritti; ma non solo, a vincere è stata anche l’organizzazione che ha permesso, grazie al lavoro di tanti volontari e di tante associazioni, lo svolgimento corretto ed in sicurezza della gara. Insomma per Chiusi è un orgoglio aver dato i natali ad una manifestazione come la Coppa Bologna che ogni anno dimostra di continuare a crescere e di cogliere un grande interesse da parte del mondo del ciclismo non solo nazionale, ma da tutto il mondo”.

Infatti quest’anno si sono presentate tante formazioni, con promesse vere del ciclismo italiano e non solo, presente anche la nazionale elite under 23 australiana e russa che è riuscita a piazzare Sergei Pomoshnikov in 10° posizione.

Scaramelli da appassionato di ciclismo ha poi dichiarato: “Come primo cittadino di Chiusi, ma soprattutto come ex agonista e adesso appassionato del mondo del ciclismo i miei complimenti non possono che andare al vincitore. Vincere su un circuito così impegnativo con tanti saliscendi e addirittura un tratto di sterrato non è assolutamente semplice, ci vuole sicuramente tanto allenamento, ma anche testa, cuore e passione. Alla partenza ho visto negli occhi dei ragazzi tutte queste caratteristiche e sono sicuro che molti dei partecipanti alla Coppa Bologna presto li vedremo calcare i più grandi palcoscenici del ciclismo mondiale. Oltre a questo torno a sottolineare l’organizzazione che c’è stata intorno all’evento che ha dimostrato non solo di gestire al meglio tutti gli aspetti della gara, ma soprattutto che anche in tempi difficili si possono creare e mantenere, con tanto lavoro e tanta dedizione, delle belle realtà come la Coppa Bologna ormai un vero e proprio pezzo di storia della Città di Chiusi, come ha dimostrato anche la grande partecipazione non solo alla gara, ma alla manifestazione in generale.”

coppa bolognaIl coordinatore del comitato organizzatore Paolo Capaccioli si è detto soddisfatto dello svolgersi della giornata ciclisrica: “Un podio prestigioso che premia il nostro impegno. Il percorso si è confermato all’altezza delle aspettative, premiando i migliori corridori al via. Un ringraziamento speciale va a tutti coloro che ci hanno sostenuto, dagli sponsor ai tanti volontari presenti sul percorso.”

Oltre al sindaco di Chiusi, alla 44° edizione della Coppa Bologna erano presenti l’assessore Juri Bettollini, il direttore di Banca Valdichiana Fulvio Benicchi, il presidente del comitato regionale toscano della Fci Giacomo Bacci, quello del comitato provinciale Paolo Marafon oltre a tanti appassionati che hanno applaudito gli atleti per tutto il percorso della gara.

Nessun commento su 44ª COPPA BOLOGNA – Vince lo Sport

ASD Serena Mancini: una giornata per la vita a Sarteano

Lo scorso 22 giugno si è svolta presso Casa Bebi, frazione di Sarteano allocata sulle pendici del Monte Cetona, una delle tante giornate dedicate ai bambini e allo sport che…

Lo scorso 22 giugno si è svolta presso Casa Bebi, frazione di Sarteano allocata sulle pendici del Monte Cetona, una delle tante giornate dedicate ai bambini e allo sport che l’ASD Serena Mancini organizza durante l’anno.

image002

L’associazione è stata fondata nel 2012 da Marco Mancini, in memoria della figlia Serena, portata via dal cancro l’anno scorso. Come logo è stato scelto un disegno realizzato dalla bambina, una farfalla colorata che il presidente Marco Mancini ci descrive così:

“Essa è stata colorata da mia Figlia Serena che non è più in questa terra dal 3 giugno 2012. Moltissimi bambini, alle prese con il cancro e altre malattie, continuano a disegnare e vedere nei loro sogni queste farfalle. Perciò la farfalla e l’ associazione stessa rappresentano il coraggio di questi bambini che con fiducia combattono la loro battaglia. La farfalla simboleggia per noi la vita che continua dopo la morte, pensateci , quando una farfalla vi vola intorno.”

L’associazione, sempre aperta alle idee e iniziative che le vengono proposte, svolge attività di trekking, mountain bike, ciclismo su strada, cicloturismo e podismo, coinvolgendo tutti coloro che sono desiderosi di passare un pò di tempo all’aria aperta, fornendo loro le divise gratuitamente. È affiliata a UISP e regolarmente iscritta al CONI, è dotata di un proprio furgoncino con il quale organizza spuntini dopo le attività e gli spostamenti.  L’ASD Serena Mancini conta già ben 56 iscritti e punta a crescere sempre di più. Ogni domenica, l’associazione organizza ritrovi per svolgere le sue attività, che si svolgono principalmente nel territorio circostante il Monte Cetona ma che si allargano spesso anche nel resto della Valdichiana.

[button style=”3″ caption=”ASD Serena Mancini su Facebook” link=”https://www.facebook.com/groups/511591052235609/”][/button]

Per contattare l’associazione:
casabebi @ alice.it
serenamanciniasd @ gmail.com
cell. 3382965435 – 3332348901
tel. sede 0578-267233

1 commento su ASD Serena Mancini: una giornata per la vita a Sarteano

Type on the field below and hit Enter/Return to search