“Territori sicuri” arriva a Chianciano Terme, dopo aver già fatto tappa in altre cittadine della Valdichiana senese e aretina. Sabato 27 e domenica 28 marzo nella cittadina in provincia di Siena si svolgerà l’iniziativa voluta dall’assessorato alla sanità della Regione Toscana e attuata dall’Asl Toscana sud est in collaborazione con Anci, le associazioni di volontariato Misericordia, Pubblica Assistenza, Croce Rossa Italiana, l’amministrazione comunale. Obiettivo, individuare le persone positive asintomatiche grazie alla possibilità di usufruire dei tamponi molecolari offerta a tutta la popolazione. L’iniziativa si terrà al Parco termale Acquasanta, in piazza Martiri Perugini, con orari 9-13 e 14-18.

“Territori sicuri è uno strumento molto valido per cercare di individuare il maggior numero possibile di positivi non asintomatici all’interno di comunità definite – spiega Antonio D’Urso, direttore generale dell’Asl Toscana sud est –, confidiamo in una buona risposta della popolazione per contribuire a tenere sotto controllo la situazione”.

E il sindaco di Chianciano Terme Andrea Marchetti afferma: “Abbiamo chiesto l’iniziativa alla Regione perché considero fondamentale la tracciabilità dei casi. Sappiamo che in molti casi i positivi sono asintomatici, quindi questo screening su larga scala potrò aiutarci ad arginare la diffusione del virus. È un’occasione molto importante e spero che la partecipazione dei miei cittadini sia molto alta”.

Le prenotazioni sono già state aperte sul portale territorisicuri.sanita.toscana.it, per aderire è necessario inserire nome, cognome, cellulare e codice fiscale. Al momento dell’effettuazione del test sarà richiesta la presentazione di un documento di identità e della tessera sanitaria. I referti saranno poi disponibili sul portale regionale referticovid.sanita.toscana.it e sul Fascicolo sanitario elettronico personale, all’indirizzo fascicolosanitario.regione.toscana.it.

Il progetto “Territori sicuri” è promosso dalla Regione Toscana con Anci, Upi, Misericordie, Pubbliche Assistenze Riunite e Croce Rossa Italiana, insieme agli operatori sanitari, la medicina generale e la pediatria di famiglia, oltre ad Ars Toscana, alle Asl e alle Società della salute. In provincia di Siena si è già svolto in sette comuni (Sarteano, Sinalunga, Chiusi, Monteroni d’Arbia, Sovicille, Gaiole in Chianti, Castelnuovo Berardenga), dove per l’iniziativa sono stati effettuati circa 21mila tamponi.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione
Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

1 thought on ““Territori sicuri”, 27 e 28 marzo screening a Chianciano Terme

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

I nostri sponsor

Archivi

Close
Close