Il monte Cetona, 1.148 metri, appartiene al territorio di 3 comuni, Sarteano, Cetona e San Casciano dei Bagni.
Salire alla vetta del monte Cetona è un’esperienza interessante, essendo un cippo di confine naturale fra quattro province (Siena, Viterbo, Perugia e Terni) e tre regioni (Toscana, Lazio ed Umbria).
Offre splendide vedute sulla Val d’Orcia, l’Amiata, la Valdichiana e, in giornate limpide di tramontana, si spazia fino ai monti dell’Appennino Centrale. Ricoperto da boschi e da macchia mediterranea fino alla vetta, ospita flora e fauna di montagna. Molte strade sterrate e sentieri attraversano borghi e casali, intersecandosi fra loro. A metà del Novecento in questi borghi vivevano quasi 1.000 abitanti. Oggi i residenti stabili sono meno di 50. Alcuni percorsi sono inagibili, abbandonati da tempo, altri sono invece facilmente transitabili a piedi, a cavallo, in mountain bike e, in parte, anche in auto.

I 12 itinerari proposti in questa rubrica sono tutti agevoli, percorribili senza pericoli, a passo lento adatto anche a famiglie con bambini. Partendo da Sarteano, tutti gli itinerari sono compresi fra la strada provinciale 478 per Radicofani (al km 13,1 – località San Giuliano), la strada sterrata che collega San Giuliano con San Casciano dei Bagni (località Le Murate) e la strada della Montagna che riconduce a Sarteano, attraverso i Cancelli, comprendendo la deviazione al borgo medioevale di Camporsevoli nel comune di Cetona.

Itinerario 1
Itinerario 2
Itinerario 3

Itinerario 4 – da San Giuliano alla vetta del Cetona

Partenza: San Giuliano, strada provinciale 478 per Radicofani, km 13,1
Arrivo: vetta del Cetona
Lunghezza: 5 km
Grado di difficoltà: ••
Tempo di percorrenza a piedi: 3h

Starting point: San Giuliano, 478 provincial road to Radicofani, km 13,1
Arrival: top of Mount Cetona
Length of the route: 5 km
Difficulty degree: ••

Time on foot: 3h

Dalla provinciale 478 per Radicofani, al km 13,1 (foto 4.1), si prende a sinistra la sterrata per Fonte Vetriana. Da qui si sale per la strada che porta alla vetta. Alla sbarra (vedi itinerario 3) si prosegue sempre diritto per altri 2 km, fino ad arrivare al pianoro che, sulla sinistra, dà accesso ai ripetitori (foto 4.2). Dopo circa 200 metri si giunge ai limiti del bosco (foto 4.3). Si prosegue su un sentiero che sale fino ad arrivare ai piedi della croce (foto 4.4)

Drive down the 478 provincial road to Radicofani to Km 13,1 (photo 4.1). There turn right on the white road to Fonte Vetriana: here you can park the car and start your hike to the top of the mountain. When you reach a bar (see Route 3), go straight for about 2 km, until you get to a clearing with the repeaters on your left (photo 4.2). Keep going for about 200 metres until you reach the edge of the woods (photo 4.3); then follow the uphill path to the big cross on the top of Mount Cetona (photo 4.4)

Questo articolo è stato realizzato in collaborazione con Sarteano Living, ProLoco Sarteano, Comune di Sarteano e Terre di Siena. Puoi scaricare la guida digitale Strade e Sentieri del Monte Cetona (pdf) dal nostro negozio online o da Sarteano Living.
Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Alessia Zuccarello
Alessia Zuccarello

Alessia Zuccarello nasce a Como nel Novembre 1986. Disegnatrice e scrittrice con un diploma in grafica e fotografia, è appassionata di musica, astronomia, ambiente e giardinaggio, lingue, geologia, storia e molte altre cose. Si perde spesso dentro a Wikipedia. Un dottore le ha detto che "voler capire troppo spesso è pericoloso" ma lei se ne infischia.
Residente in Toscana dal 2006 e a Montepulciano dal 2010, per La Valdichiana è Ministro dell'Estetica e si occupa principalmente della rubrica di ambiente.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Close
Close