Riconfermato con voto unanime dall’assemblea provinciale della Cia Siena il presidente Luca Marcucci, che resterà in carica alla guida della Confederazione per il quadriennio 2014-2018. Per la nuova giunta provinciale della Cia, Marcucci ha previsto una vicepresidenza composta da tre agricoltori – ognuno con precise deleghe per supportare il presidente -, un gruppo di lavoro che sarà composto da Roberto Barbi (vicepresidente vicario), Franco Petri e Stefano Voltolini. La nuova giunta ha poi proceduto alla riconferma di Roberto Bartolini, in qualità di direttore provinciale.

luca marcucci

Il congresso provinciale della Cia ha rappresentato un’occasione importante di confronto e dibattito sulle problematiche del settore rurale. Al centro dell’attenzione l’allarme ungulati e predatori, che sta martoriando le aziende agricole e l’economia rurale del territorio senese:

«Esigiamo una svolta immediata e decisa – ha detto Marcucci -, un cambio delle politiche di gestione della fauna, che consenta di intervenire per ricostruire un equilibrio pesantemente alterato».

Un appello che è stato sottoscritto da tutti i delegati in rappresentanza degli agricoltori Cia e che viene indirizzato alle istituzioni, affinché venga risolto questo annoso problema:

«Basta con gli ungulati e predatori – ha aggiunto Marcucci – bisogna difendere l’agricoltura, l’ambiente ed il paesaggio da questa catastrofe; difendiamo il diritto degli agricoltori e dei consumatori tutelando la produzione agricola senese. Difendiamo il diritto di tutti ad un agro sistema equilibrato».

Il presidente della Cia Siena si è poi soffermato sulla necessità di sostenere il reddito degli agricoltori:

«Occorre un sostegno forte all’aggregazione del prodotto e dei produttori – ha detto Marcucci –, nonché l’individuazione di nuove strategie di filiera, ma anche un grande impegno di noi agricoltori per avere maggiore potere contrattuale nella filiera e quindi nel mercato, organizzando e gestendo il prodotto. Dobbiamo inoltre lavorare per accorciare i passaggi nella filiera ed incrementare, per esempio, la vendita diretta in azienda, nei mercatali, nei mercato degli agricoltori come la bottega della Spesa in campagna e nei centri commerciali naturali; tutte opportunità per il mondo agricolo».

Altro tema evidenziato dal presidente Marcucci quello dell’accesso al credito:

«E’ necessario rilanciare e riattivare il credito in agricoltura creando nuove opportunità di accesso per le imprese agricole – ha concluso Marcucci-; bisogna superare questa fase di difficoltà del sistema bancario a concedere finanziamenti alle imprese specialmente in questo periodo di crisi. Più facilità di accesso al credito per incentivare gli investimenti».

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Archivi

Close
Close