Il termine GALAXY S per casa SAMSUNG è diventato negli anni sinonimo di TOP di GAMMA ed il fatto che questo ultimo concentrato di tecnologia abbia nel suo nome il numero 4 vuol dire che il colosso sudcoreano ha portato il top della sua tecnologia portatile alla quarta generazione.

Il termine iPhone invece non ha più bisogno di presentazioni ed il suo sesto modello, l’iPhone5, non è certo da meno, ammirato dagli amanti della i-Technology, seguito dalle mode dei design minimalisti ed erede di una lunga cavalcata trionfale del mondo Apple,  tanto da formarlo quasi in una categoria a parte nel mondo dei dispositivi mobili, da un lato l’iPhone e dall’altro gli smartphone.

Questo oggi però non sembra essere più il quadro riassuntivo della situazione dei telefonini intelligenti, grazie all’incessante rincorsa delle varie case produttrici nei confronti del mondo Apple. A farsi realmente avanti in questa lotta serrata è stata di sicuro Samsung che negli ultimi anni ha sfornato proposte risultate molto valide, tanto da far traballare il trono su cui Apple siede da tempo. Con l’S4 la sfida si è fatta avvincente, tanto far registrare una media di circa 50.000 ricerche mensili della frase “S4 vs iPhone” (Google Adwords Keyword Tool) da parte di internauti sempre più incuriositi dal nuovo modello SAMSUNG.

Anche noi abbiamo voluto fare una comparazione dei due pesi massimi, riportando pregi e difetti per capire se realmente il GALAXY possa scalzare il primato all’iPhone.

Estetica.

L’iPhone propone una più collaudata forma essenziale con spigoli netti, frontale piatto con unico tasto fisico, schermo da 4” quasi ai margini della scocca in alluminio, camera frontale e speacker chiamate. Sui lati troviamo i tasti per la regolazione del volume, l’interruttore per l’esclusione della suoneria ed il cassettino per la nanoSIM, sulla parte superiore troviamo il solo tasto di accensione e spegnimento mentre sulla parte inferiore è posizionato il connettore Lightning, l’altoparlante vivavoce ed il microfono. Sul retro, accanto alla fotocamera con flash a LED troviamo un secondo microfono per la soppressione del rumore ambientale.

Il GALAXY S4 rispetto al suo predecessore modifica maggiormente il suo aspetto rendendo gli angoli del frontale poco più netti, aumentando le dimensioni del display andando a diminuire al minimo i margini con il bordo scocca (policarbonato), mantenendo un unico tasto fisico sul frontale, i due tasti funzione capacitivi retroilluminati, sensori di luminosità e prossimità, un LED di stato e notifica RGB ed una fotocamera da 2 megapx. Sul lato destro è presente il tasto per accensione/blocco, sul sinistro i tasti per la regolazione del volume e sul fondo il microfono ed il connettore microUSB. Sopra sono posizionati il jack audio da 3.5 millimetri, il secondo microfono per il sistema di riduzione del rumore ed una porta infrarossi per comandare TV ed altri device. Sul retro, leggermente in rilievo, troviamo la fotocamera con flash a LED e l’altoparlante di sistema.

Hardware.

L’iPhone5 si fa forte di un display retina da 4” (Gorilla Glass 2) , che però non vanta un risoluzione elevatissima, fermandosi a 640×1136 con una densità di pixel pari a 326ppi. Le fotocamere frontali e laterali hanno risoluzione rispettivamente di 1.2 e 8 MP, capace quest’ultima di video full-HD. Il processore è un A6 dual core con frequenza 1.2GHz con architettura ARMv7. La RAM è da 1GB mentre la GPU è una PowerVR SGX543MP3 a tre “core”. Pecca nella mancanza di un dispositivo Near Field Communication (NFC), di uno stabilizzatore di immagine, di uno slot per memorie esterne e del sistema DLNA per riprodurre via etere streaming video su altri dispositivi dotati della stessa tecnologia. Supportate le GSM/EDGE,  UMTS/HSPA+, DC-HSDPA ed LTE a 2100 MHz, 1800 MHz ed 850 MHz. Per la connettività troviamo il Wi-Fi 802.11a/b/g/n ed 802.11n a 2,4GHz e 5GHz, Bluetooth 4.0 ed il connettore Lightning. Presente anche un ricevitore GPS e GLONASS.

Il GALAXY S4 a scapito della maneggevolezza dispone di un display di 5” con vetro Corning® Gorilla®, con una risoluzione full-HD (1080×1920), per un ppi di 441, 35.28% in più rispetto al concorrente. Le fotocamere hanno risoluzioni da fotocamera digitale con 13 MP sul posteriore e 2 MP sull’anteriore, capace la prima di riprese full-HD. Il processore è un Qualcomm APQ8064T Snapdragon 600 quad core Krait da 1.9GHz, GPU Adreno 320 e 2GB di memoria RAM, pacchetto hardware che permette allo smartphone di essere molto veloce, anche se si sono verificati lag nell’apertura o chiusura di alcune applicazioni. Manca rispetto all’iPhone di un microfono in meno e del tracciamento AF nel comparto fotocamere. Sul piano connettività e sensori la Samsung ha dato il meglio di se, troviamo infatti il supporto delle reti quadribanda GSM/EDGE, quadribanda UMTS/DC-HSPA+ (HSDPA, 42.2 Mbps; HSUPA, 5.76 Mbps) ed LTE Cat3 (50 Mbps UL, 100 Mbps DL), il Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band, DLNA, Wi-Fi Direct, Wi-Fi hotspot, HT80, Bluetooth v4.0 con A2DP, EDR, LE, un ricevitore GPS/GLONASS, NFC con S Beam, screen mirroring, barometro, igrometro, sensori per il rilevamento della temperatura esterna e dell’umidità dell’aria, accelerometro, giroscopio, compasso digitale, microUSB v2.0 (MHL 2), USB On-the-go, USB Host e porta infrarossi.

Costo.

iPhoneGALAXY appartengono ad una fascia di mercato in cui la differenza di 50€ cambia poco al reale valore finale, entrambi esclusa la presenza di varie offerte sul mercato da parte degli operatori nazionali, sono venduti a partire da 650-700€ circa.


Queste descritte finora potrebbero essere le basi per farsi un’idea su cosa si possa volere da un nuovo smartphone, se volere una soluzione più che collaudata rimasta immutata negli anni esteticamente, con migliorie da andare a scoprire rispetto ai predecessori (molti critici hanno definito l’Iphone5 un nuovo 4S), o un nuovo apparecchio dotato di tante qualità e tanto hardware (con il neo di un firmware non ottimizzato a livelli Apple) ma con meno fedeli al suo seguito. L’iPhone è ormai di per se uno status-symbol difficile da contrastare, che più che seguire una moda la detta, il GALAXY invece investe le proprie energie per affermarsi sempre più e diventare un nuovo punto di riferimento del settore.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Stefano Romeo

Amante dell'informatica, dalla programmazione al video-editing, passando per il web.
Si destreggia facilmente tra hardware e software, interessandosi di tutto ciò a cui per funzionare basta una serie di 0 ed 1.

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Archivi

Close
Close