Sono stati presentati al Samsung Premier 2013, tenutosi a Londra alla fine di giugno, i nuovi prodotti della gamma Galaxy, basata su sistema operativo Android di Google, ed ATIV basata su Windows di Microsoft. Questa settimana lasciamo il mondo del mobile per approfondire un device che sposa le potenzialità di un ultrabook dalle prestazioni elevatissime e le funzionalità di un tablet dal touch velocissimo, l’ormai affermato (anche se poco amato dai “start-button-fans“) Windows8 con il globale Android.

Parliamo quindi di Samsung Ativ Q, prodotto che si colloca al top della gamma per prestazioni, hardware e prezzo. Sbaglieremo a dirvi che sia solo un tablet o un ultrabook trasformabile dato che l’estetica del Samsung Ativ Q è innovativa ed elegante, racchiude un display da 13,3”  ed una completa tastiera QWERTY, non a scomparsa sotto un complesso gioco di leve o cerniere (Dell DUO o ASUS R1F) ma semplicemente posta sotto lo schermo, in soli 13,9 mm. Particolarità che contraddistingue questo tablet-book o ultra-tablet è il DUAL OS, che come già accennato, permette all’Ativ Q di poter “girare” sia sotto Windows8 che sotto Android, in questo caso il Jelly Bean 4.2.2.

Questo DUAL OS però più che un doppio sistema operativo si è rivelato un’emulazione di Android all’interno dell’ambiente Windows, in quanto sarà possibile switchare dall’interfaccia Windows (metro o desktop) al sistema operativo di Google e viceversa. In questi device e per la prima volta su Jelly Bean è stato introdotto il nuovo Kernel 3.8 capace di supportare i processori Intel, cosa non possibile per il precedente 3.4.

Proprio i processori Intel sono un punto forte del Samsung Ativ Q, che porta all’interno della sua scocca la nuova famiglia di CPU basate su tecnologia Haswell, architettura x86 di undicesima generazione sviluppata da Intel. Queste nuove unità di elaborazione centrale influiranno molto sull’autonomia (9 ore dichiarate) grazie ai bassi consumi, sull’efficienza di calcolo e potranno contare su un nuovo comparto grafico ed una rimodulazione del comparto cache. Nella versione base sarà dotato di un Intel Core i5-4200U Haswell da 1.6 GHz.

Ma le novità di questo Samsung non si limitano a quanto detto finora, se i nuovi processori, l’innovativo layout, la possibilità del DUAL OS, vi hanno stupito, lo farà ancora di più il display installato. L’Ativ Q monta un display LED da 13,3” come i più comuni ultrabook in commercio ma con una possibilità di risoluzione di 3200×1800 pixel… qHD+, si parla di 275 ppi per un angolo di visuale che va oltre i  178°.

Le novità e le caratteristiche tecniche, anticipate da Samsung, nello specifico sono descritte a seguire:

  • Processore: Intel Core i5-4200U Haswell da 1.6 GHz (Quad-Core)
  • Sistema Operativo: DUAL OS – Windows8 /Android Jelly Bean 4.2.2 Kernel 3.8
  • GPU: HD Graphics 4400
  • Hard-Disk: 256GB SSD
  • Ram: 8GB DDR3
  • Display: LED 13,3” touch-screen qHD+ (3200 x 1800 px)
  • Dotazioni: S-Pen
  • Fotocamera: HD (720p registrazione)
  • Batteria: 47Wh (autonomia 9 ore)
  • Peso: 1290 g
  • Porte: Micro-HDMI, Jack-Audio, SD, USB 3.0
  • Connettività: WiFi 802.11n, Bluetooth 4.0
  • Inoltre come i più comuni tablet il Samsung Ativ Q ritrova sui bordi dello chassis il classico bilanciere del volume ed il tasto accensione/spegnimento.

 

Secondo indiscrezioni e secondo un annuncio posto sullo store tedesco Arlt, il Samsung Ativ Q dovrebbe avere un prezzo di mercato di 1600€, prezzo in linea o poco maggiore dei diretti concorrenti, giustificato in parte dalle novità hardware.

Per chi chiedesse –Consiglieresti questo prodotto?– rispondiamo SI, ma solo a chi non è alla ricerca di un tablet-ultrabook per ufficio o di un prodotto di cui non sfrutterebbe comunque tutto il potenziale, qui di valore tecnico ce n’è tanto e chi lo avrà e giusto che lo sfrutti fino in fondo.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Stefano Romeo

Amante dell'informatica, dalla programmazione al video-editing, passando per il web.
Si destreggia facilmente tra hardware e software, interessandosi di tutto ciò a cui per funzionare basta una serie di 0 ed 1.

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Archivi

Close
Close