Da quasi una settimana sono stati presentati ufficialmente i nuovi tablet Kindle Fire HDX da 7 e 8.9 pollici di Amazon, con caratteristiche tecniche nettamente migliori rispetto alle precedenti versioni.

Andando a studiare il modello da 7”, potremo vedere come questo tablet griffato Amazon, sarà il diretto avversario del Nexus 7, uno dei migliori tablet da 7” sul mercato, rispetto al quale vanta un processore più potente, e dell’iPad mini.

Concentrandosi prima sull’estetica, notiamo che il Kindle Fire HDX 7 propone dimensioni ridotte rispetto al vecchio modello, 18,5 x 12,7 x 0,9 cm, ed un peso minore che ferma l’ago della bilancia sui 300 gr con un aumento di 10 gr per la versione 4G. Le linee invece sono più nette con spigoli più marcati. Sul bordo sinistro sono collocati il bilanciere del volume e l’ingresso micro-USB, sul destro il pulsante d’accensione/spegnimento ed il jack audio. Sul retro spicca il logo Amazon e poco sopra troviamo i due microfoni e gli altoparlanti di sistema (Dolby Digital Plus), inoltre la superficie gommata del pannello posteriore garantisce un’ottima presa in qualsiasi condizione d’utilizzo.  La diffusione dell’audio avviene lungo i bordi del tablet in modo da evitare lo smorzamento del suono quando il Kindle Fire HDX 7 viene appoggiato su un piano. Assenti le uscite video ed uno slot micro-SD.

Kindle Fire HDX1Per quanto riguarda la dotazione hardware, come già detto il Kindle Fire HDX offre il meglio che possiamo trovare nella sua categoria. Partiamo dal display capace di supportare una risoluzione di 1920×1200 px, che in un display di 7” viene tradotta in una densità di 323 ppi. Il processore è un quad-core Snapdragon 800 che in abbinamento ai 2 GB di RAM e alla GPU Adreno 330 garantiscono prestazioni elevate, nonché la possibilità di eseguire tranquillamente applicazioni importanti e giochi 3D di ultima generazione. Il Fire HDX 7 non è però dotato di una fotocamera posteriore, presente nella versione da 9”, ma soltanto di una anteriore dedicata alle videochiamate, di cui però Amazon non ha reso noti i Megapixel, ma solo la possibilità di riprese HD da 720p. L’assenza dello slot micro-SD è ovviata dalla possibiltà di scegliere diversi tagli di memoria, 16, 32 e 64 Gb.  Un passo avanti è stato fatto anche sul fronte autonomia, dove a dispetto di una batteria più sottile è stata garantita una durata d’utilizzo di ben 11 ore, che diventano 17 se il tablet viene utilizzato come e-book reader nell’apposita modalità lettura.

Dove però il Kindle Fire HDX si trova, secondo noi, svantaggiato rispetto agli altri device è nel settore software. Infatti il Fire monta la versione 3.0 di Fire OS nome in codice Mojito, un sistema operativo basato su Android Jelly Bean, al quale sono state rimosse le Google apps ed il Play Store. Questo vuol dire una ridotta gamma di app e quindi l’assenza dei più diffusi applicativi presenti sulle altre piattaforme, con un conseguente ridimensionamento dell’utilizzo del tablet a ciò che Amazon può offrire con le proprie applicazioni, di sicuro non paragonabili a ciò che possiamo trovare sugli altri Store.

Questa mancanza però non pregiudica il valore reale di questo tablet, ottimo per vedere contenuti multimediali dopo una ricerca sul web e controllore e-mail prima di lanciare qualche gioco davvero pesante. In conclusione a chi non sentisse la mancanza delle Google apps e del Play Store, ci sentiamo tranquilli nel consigliare il Kindle Fire HDX 7, un ottimo prodotto ad un prezzo minore della concorrenza. Infatti il Fire da 7” è venduto a partire da un prezzo minimo di 229 dollari fino ad un masimo di 424 per la versione 4G da 64Gb, e sarà presente in Italia dal 18 ottobre nella versione Wi-Fi e da circa un mese dopo in veste 4G.

A seguire la consueta scheda tecnica.

SCHEDA TECNICA 

  • Dimensioni – 18,5 x 12,7 x 0,9 cm
  • Peso – 300 g (Wi-Fi) – 310 (4G)
  • Display – 7” Full HD (1920×1200) e 323 PPI
  • Audio – Dolby Digital Plus
  • Processore – Snapdragon 800 Quad Core
  • GPU – Adreno 330
  • RAM – 2 GB
  • Memoria – 16/32/64 GB
  • Sistema Operativo – Fire OS Mojito (basato su Jelly Bean)
  • Fotocamera anteriore – Riprese HD 720p – Risoluzione non pervenuta
  • Batteria – 11/17 ore di autonomia – Capacità non pervenuta
  • Connetività – LTE, 4G (dove specificato)

 

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Stefano Romeo

Amante dell'informatica, dalla programmazione al video-editing, passando per il web.
Si destreggia facilmente tra hardware e software, interessandosi di tutto ciò a cui per funzionare basta una serie di 0 ed 1.

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Valdichiana Shop

Archivi

Close
Close