La Fiera alla Pieve, l’edizione della ripartenza così denominata dopo lo stop imposto nel 2020 dovuto alla pandemia, ha dato esito positivo ma è stata anche il punto per migliorarsi nelle prossime edizioni. Il sindaco Zacchei: “Grazie a tutte e a tutti per il lavoro e il livello raggiunto, pronti a lavorare per le nuove edizioni implementandole e migliorandole”

Domenica 10 ottobre abbiamo assistito all’ultimo atto della Fiera alla Pieve, la manifestazione annuale più attesa dai sinalunghesi. Un appuntamento spartiacque tra la stagione estiva e la stagione autunnale, quest’anno reso ancora più tangibile dall’arrivo in maniera repentina della prime giornate di vento e temperature basse. Questo però non ha scoraggiato i tanti partecipanti, che dopo lo stop storico dello scorso anno imposto dalla pandemia, non sono voluti mancare al tradizionale appuntamento.

“L’abbiamo definita la Fiera della ripartenza, una comunità che si rimette in cammino e che continua a scommettere su se stessa. L’edizione 2021 è stata l’occasione per sperimentare una formula nuova, moderna, che va a costruire una maggiore sicurezza della manifestazione: nuovi spazi, aree più ampie riempite con offerte e progetti che affondano le basi sul passato della manifestazione ma che si pone l’obiettivo di proporre in maniera attuale percorsi di valorizzazione delle eccellenze locali e occasioni di promozione del territorio” – spiega il sindaco Edo Zacchei.

“Una manifestazione più agevole e circolare, ricca di eventi culturali, enogastronomici e di intrattenimento. Una serie di iniziative che hanno visto in più occasioni i vertici regionali presenti fattivamente, non solo con il loro patrocinio e con l’impegno economico. La manifestazione è stata presentata nella sala del Consiglio Regionale e ha avuto un impatto comunicativo oltre i confini della Valdichiana, confermandosi una delle Fiere più estese in ambito regionale e rappresentando la mostra della Razza Chianina in scala interprovinciale. Un’edizione gradita ai partecipanti e ai cittadini, una sperimentazione riuscita che ovviamente ha bisogno di aggiustamenti, implementazioni e riflessioni per migliorarla ancora” – continua Zacchei.

L’edizione 2021 della Fiera alla Pieve ha seguito il particolare tema ‘La Valdichiana in letteratura’, con un ricco programma di eventi, concerti, cooking show, momenti di confronto e meeting per sviluppare nuovi progetti legati all’agricoltura e all’ambiente.

“Un esame superato, considerando i numerosi apprezzamenti che ci sono giunti, ma anche punto di partenza per migliorarsi nelle prossime edizioni. Un’organizzazione che ha visto il convergere di sinergie tra gli operatori, le associazioni di categoria e il tessuto sociale locale, ma soprattutto è da annotare il grande impegno degli assessorati coinvolti e di tutti i dipendenti comunali che  anche in questa occasione non si sono risparmiati. Grazie a tutte e a tutti per il lavoro e il livello raggiunto, pronti a lavorare per le nuove edizioni implementandole e migliorandole” – conclude il sindaco Edo Zacchei

Ti piace quello che facciamo?
Supporta il giornalismo indipendente!

ISCRIVITI A LA-V CLUB!

Puoi anche sostenerci con una donazione:

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Archivi

Close
Close