Il Comune di Chiusi abbassa la tassa sui rifiuti (TARI) del 30%; i cittadini hanno tempo fino a martedì 30 settembre per fare domanda e accedere così allo sconto. In sintesi è questo il risultato di una recente delibera di giunta che ha consentito di redigere un bando specifico finalizzato ad abbattere in modo importante una tra le tasse più odiate dalla cittadinanza. La riduzione del 30% della TARI sarà applicata a tutti quei cittadini che facendo domanda entro il trenta di questo mese risponderanno ad una serie di precisi requisiti. Potranno usufruire dell’agevolazione l’affittuario o il proprietario dell’abitazione principale, i nuclei famigliari con reddito ISEE non superiore a 8.500 euro e i nuclei famigliari con reddito ISEE non superiore a 20 mila euro purchè con un membro della famiglia di età inferiore o uguale a dieci anni.

“Siamo voluti intervenire in modo violento – dichiara il primo cittadino di Chiusi Stefano Scaramelli – perché da sempre consideriamo la TARI una tassa molto ingiusta. Lo sconto del 30% è uno sconto importante che sarà in grado di dare una boccata d’ossigeno a tante famiglie della nostra città. Abbiamo cercato di andare incontro a più persone possibili e per questo ovviamente abbiamo destinato l’abbattimento della tassa ai redditi ISEE più bassi, ma anche a tutte quelle famiglie con un buon reddito, ma con figli a carico. Manca ancora qualche giorno alla scadenza prevista per poter fare domanda, mi auguro e invito quante più persone possibili a richiedere l’agevolazione. La tassa sui rifiuti così come è stata pensata è ingiusta e per questo deve essere cambiata, spesso i cambiamenti sono violenti, ma devono essere fatti per il futuro del nostro paese.”

Juri Bettollini“Credo che questo provvedimento – dichiara Juri Bettollini assessore al bilancio del Comune di Chiusi – sia uno dei più importanti mai presi dalla nostra amministrazione perché la TARI è tassa odiata dalla cittadinanza che spesso non comprende, come noi del resto, il meccanismo contorto che l’ha generata. In questo momento se pur una ripresa si possa vedere all’orizzonte ci sono ancora tante famiglie in difficoltà e la tassa sui rifiuti, profondamente iniqua come quella di adesso, altro non fa che mettere in ginocchio i cittadini. Come amministrazione siamo intervenuti da subito con una tassazione al minimo per quanto riguarda la prima abitazione, con la riduzione dell’addizionale IRPEF della quale hanno beneficiato oltre 400 persone e con un bonus per le famiglie di 75 euro a figlio come sconto TASI con figli; adesso con la violenza necessaria in questi casi, abbattiamo del 30% la TARI con un occhio di attenzione ancora una volta ai nuclei familiari con figli a carico. Ci auguriamo che tutto questo possa rappresentare un segnale vero che cambiare si può e si deve.”

La domanda per accedere alla riduzione dovrà essere presentata dall’intestatario della cartella di pagamento e dovrà essere presentata in Comune mediante consegna a mano all’ufficio protocollo oppure spedita con lettera raccomandata all’indirizzo: Comune di Chiusi/ufficio tributi –piazza XX settembre. All’ufficio tributi sono disponibili sia il bando che la modulistica per la presentazione della domanda, alla quale dovrà essere allegata, oltre una copia del documento di identità, la dichiarazione ISEE riferita all’anno 2013.

Una volta accettata la domanda la riduzione sarà applicata tramite la rideterminazione della somma dovuta oppure tramite un rimborso nel caso il contribuente abbia già provveduto al pagamento della tassa. La graduatoria sarà redatta entro 30 giorni dalla data di scadenza della presentazione delle domande.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Valdichiana Shop

Archivi

Close
Close