Da Arezzo due importanti eventi per questo autunno: la biennale “Arezzo&Fotografia” e la seconda edizione del concorso fotografico “L’arte e i giovani”.

Arezzo&Fotografia

Dal 26 settembre, con oltre 80 autori e più di 500 opere esposte, l’immagine nelle sue molteplici sfumature sarà protagonista assoluta nella città di Arezzo. E’ l’obiettivo della quinta edizione di Arezzo&Fotografia (26 settembre – 5 ottobre), il più grande evento di carattere fotografico mai realizzato in questa città. L’appuntamento, curato dall’Associazione Fotografica Imago, si articolerà in una serie di spazi espositivi distribuiti nel centro storico cittadino, con l’intento di creare un suggestivo itinerario visivo inserito nello scenario urbano.

Con il taglio del nastro alle h. 16 di venerdì 26 presso Arezzo Factory in Via Masaccio e la successiva inaugurazione presso il cinema “Eden”, quindici saranno i luoghi della manifestazione dentro l’Arezzo storica dove saranno esposte le immagini di oltre ottanta autori complessivi; accanto ad appassionati fotografi esporranno affermati professionisti nazionali e internazionali, tra cui spicca anche il famoso Franco Fontana presente con una sua affascinante antologica.

Tra le tante mostre di rilievo si cita anche “La Gendarmeria del Vaticano”, un racconto per immagini di questo prestigioso corpo di polizia ad opera di 4 fotografi dell’Associazione Fotografica Imago (Marco Bruni, Antonio Losco, Moreno Purgatori, Andrea Scartoni) durante momenti di ordinario servizio ma anche di straordinaria importanza storica come quello della canonizzazione dei Beati Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II.

Tra gli artisti internazionali si citano la fotografa russa Larisa Pedentchouk con Human Emotion in motion – immagini di virtuosi ballerini del Bolshoi Theatre di Mosca -, mentre direttamente da Arles l’artista di origini greche Dimitri Dimitracacos presenterà seducenti “Reflections”. Con Six by Six, approderanno ad Arezzo anche 6 visionari fotografi della Austin State University, Texas, mentre l’artista italo-americano Frank Dituri esporrà la mostra In Arezzo insieme ai propri studenti della L.A.B.A. (Libera Accademia di Belle Arti) di Firenze.

Completeranno il cartellone una serie di interessanti iniziative collaterali tra cui un workshop sulla fotografia di glamour e pin-up, uno sulla fotografia con foro stenopeico con attività pratica dalla costruzione della macchina fino allo sviluppo in camera oscura ed uno sui segreti per realizzare un portfolio di successo. Inoltre: conferenze, incontri con autori e letture portfolio.

Anche per questa nuova edizione abbiamo lavorato duramente per organizzare una manifestazione che sia all’altezza delle aspettative –, ha dichiarato Antonio Losco, direttore di Arezzo&Fotografia. – Come Associazione Fotografica Imago il nostro impegno è orientato alla promozione, valorizzazione e diffusione della fotografia quale forma artistica di espressione, ed è mosso dalla volontà di diffondere la passione per quest’arte visiva a una platea sempre più vasta. Arezzo&Fotografia è il principale strumento per realizzare la nostra missione.

Gli ingressi alle mostre e tutti gli eventi, ad eccezione dei workshop, sono gratuiti. Per informazioni, prenotazioni e per il programma: Associazione Fotografica Imago – www.imagoarezzo.com – info@imagoarezzo.com – www.arezzoefotografia.com.

 

L’arte e i giovani

Riuscire a realizzare uno scatto in grado di ritrarre l’immortalità dell’arte nella sua espressione più promettente è la sfida riproposta dal concorso fotografico intitolato l’Arte e i giovani, organizzato dalla Soprintendenza BAP SAE di Arezzo e dall’Associazione Fotografica Imago.

Alla sua seconda edizione, grazie anche al successo dell’anno precedente, gli organizzatori del concorso si propongono di creare un appuntamento tematico fisso, a cadenza annuale, in cui partecipanti di qualsiasi provenienza possano confrontarsi con le molteplici sfaccettature che l’espressione “artistica” assume nel mondo giovanile. Arte solitaria e individuale, pubblica e collettiva, dai connotati più tradizionali o completamente futuristici, gli unici vincoli imposti ai partecipanti saranno: il rispetto del tema obbligato e l’uso della macchina fotografica.

La partecipazione, gratuita e aperta solo ai maggiorenni, anche quest’anno offre agli iscritti una triplice opportunità: prestigiosi premi in materiale fotografico (una fotocamera FUJI mirrorless, un treppiedi Manfrotto con testa 3 movimenti e una videocamera GoPro) destinati ai primi tre classificati; la pubblicazione all’interno del calendario di pregio a tiratura limitata con i 12 scatti vincitori; la prestigiosa vetrina del Museo d’Arte Medioevale e Moderna di Arezzo per la mostra collettiva, con le migliori immagini del concorso, che verrà inaugurata il giorno 8 dicembre 2014 in occasione della premiazione e della presentazione del calendario.

Le immagini, fino a un massimo di 5 per partecipante, e la scansione PDF della scheda di partecipazione firmata dovranno essere inviate esclusivamente in formato digitale all’indirizzo e-mail concorsi@imagoarezzo.com entro e non oltre il 25 Ottobre 2014.

La realizzazione di un calendario dedicato al mutevole rapporto e alle aspettative che i giovani hanno con e verso l’immortalità dell’Arte e le istituzioni – commenta Agostino Bureca, Dirigente della Soprintendenza di Arezzo – rientra perfettamente nell’ambito delle attività promozionali dei Beni Culturali. Se, da un lato, consente alle istituzioni di mantenere uno sguardo fresco e originale sul patrimonio artistico locale e nazionale, dall’altro, permette alle future generazioni di partecipare, in modo attuale, a un dialogo permanente con la Città volto a favorire la sensibilizzazione e la valorizzazione dell’arte nella sua costante evoluzione.

Collaborare con la Soprintendenza ad un progetto così ambizioso in termini di “vocazione” rappresenta per la nostra associazione una soddisfazione e uno stimolo – aggiunge Marco Bruni, presidente Imago. – Riflettere e riuscire a condensare in Associazione Fotografica IMAGO un’immagine dai forti connotati estetici e comunicativi il mutevole rapporto tra l’Arte e i giovani costituisce una sfida e un’opportunità sia per i fotografi professionisti, sia per i foto-amatori. D’altra parte, anche per i membri della giuria, effettuare una selezione di qualità tra centinaia di immagini al fine di realizzazione il calendario e la mostra/evento legati al concorso, rappresenta un’occasione per confrontarsi, cogliere nuovi spunti e promuovere la fotografia come moderna espressione artistica.

Informazioni, bando di concorso e scheda di iscrizione su www.imagoarezzo.com – info@imagoarezzo.com

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Archivi

Close
Close