Come nel film Ritorno al Futuro di Robert Zemeckis anche a Chiusi la macchina del tempo è pronta a ruotare indietro le lancette del tempo e a far calare la città in pieno stile medievale. Tutto è pronto, dunque, per un salto indietro nel tempo di 700 anni, tutto è pronto per la quinta edizione del Tria Turris. Da venerdì 20 giugno, fino a domenica 22, non sarà quindi strano vedere passeggiare per le antiche vie del Comune: cavalieri in armatura, dame, paggi, ancelle, arcieri o falconieri e non sarà neanche difficile vivere l’atmosfera ed il mistero di un vero e proprio accampamento medievale allestito nella splendida cornice del Parco dei Forti.

“La nostra città si dimostra dalle mille sfaccettature – dichiara l’assessore al Sistema Chiusipromozione Chiara Lanari – dopo il Lars rock fest continuano gli eventi, ma si cambia completamente stile con il Tria Turris. Anche quest’anno come amministrazione non possiamo che essere soddisfatti di questa festa perché sta crescendo e sta sempre più coinvolgendo l’intera città, i commercianti, le varie realtà associative ed i giovani che volontariamente allestiscono tutti gli spazi della manifestazione. Proprio la crescita della festa è un aspetto molto importante per Chiusi perché sempre più negli anni, il Tria Turris, non è solo una manifestazione fine a se stessa ma in grado di coinvolgere e mettere insieme l’aspetto turistico, commerciale e culturale della nostra città, aspetto che sempre ricerchiamo nelle varie iniziative.”

Il Tria Turris, grazie all’organizzazione dall’associazione Terzieri con la collaborazione di Comune, Pro Loco, associazione Botteghe di Porsenna e comitato dei festeggiamenti in onore di Santa Mustiola che non terminerà definitivamente il 22 giugno, ma il 3 luglio giorno della patrona con la tradizionale cena in via Porsenna, coinvolgerà tutto il centro storico della città.

Ad aprire i festeggiamenti saranno gli intrattenimenti organizzati al Parco dei Forti, con il “Palio della Freccia d’argento” (tiro con l’arco femminile) e la “Tripartita”, novità 2014 (calcio storico tra terzieri) previsti per venerdì 20 giugno dalle ore 21.30. Sabato 21 il programma a partire sempre dalle 21.30 prevede invece il “Palio del Santo Anello” (tiro con l’arco maschile), spettacoli di giocoleria e fuoco ed una suggestiva caccia alle streghe organizzata dal gruppo di falconieri “Trata Burata”.

triaturris650_2

Infine domenica 22 tutta la città, dal pomeriggio intorno alle ore 16.00, si trasformerà in una vera e propria roccaforte medievale con la grande sfilata in costume per le vie del centro storico alla quale parteciperà anche il sindaco e la giunta in tenuta rigorosamente medievale e alla quale seguirà l’atteso Palio delle Torri con il via della competizione prevista per le ore 18.00. Sempre domenica al parco dei Forti si svolgerà intorno alle 22.30 il grande “Torneo di Spada” della “Compagnia d’Arme Santaccio dei Terzieri di Chiusi”.

Tutte le sere inoltre, sarà anche possibile rifocillarsi, al Parco dei Forti, con suntuose cene tutte con libagioni prettamente medievali mentre nelle ore diurne della giornata di sabato e domenica le antiche vie della città saranno allestite con le “Botteghe del Medioevo”, ovvero un mercatino storico in costume e spettacoli itineranti.

“Il Tria Turris manifestazione che fa tornare indietro la città intorno al 1474 –dichiara Andrea Masini dell’associazione terzieri – rappresenta un appuntamento importante per tutta la città. Le varie sfide tra terzieri sono tutte molto sentite a partire dal tiro con l’arco, al calcio storico fino ovviamente al Palio delle Torri sfida per eccellenza dei terzieri chiusini. La festa crea una atmosfera molto bella e di partecipazione perché sono coinvolte tante persone anche di generazioni diverse tra loro e anche per questo siamo contenti di tornare al medioevo.”

“La festa del Tria Turris – dichiara Clara Cioncoloni dell’associazioni terzieri – sarà ricca di sfide e spettacoli. Siamo molto soddisfatti del fatto che la nostra festa supera anche i confini del nostro Comune tanto che gruppi esterni come ad esempio il gruppo dei falconieri o una compagnia d’arme di San Marino continuano a seguirci con entusiasmo. Ci auguriamo che siano giorni piacevoli, noi abbiamo messo tutto il nostro impegno.”

Al termine della disfida tra le torri, domenica 22 giugno, successivamente alla consegna della palio alla contrada vincitrice, i calici si alzeranno al cielo in occasione del brindisi congiunto in tutta la Toscana di Arcobaleno d’Estate (iniziativa organizzata dalla Regione Toscana e dal quotidiano La Nazione). In concomitanza con i festeggiamenti, inoltre, si svolgerà la quarta edizione del motoraduno “500 Km degli etruschi” organizzato dal motoclub Beccati Questo.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Archivi

Close
Close