Nei giorni precedenti è arrivato a Chiusi un gruppo di camperisti che hanno scelto la cittadina etrusca come tappa del proprio tour.
Il gruppo, composto da una ventina di equipaggi in totale, con il coordinamento del Comune, dell’Ufficio Turistico Pro Loco, del Gruppo Guide turistico ambientali di Chiusi e del Camper Club Montepulciano, nonché della Bnl e della Nobil Camper, hanno sfruttato la sosta (trovando spazio ideale per i propri automezzi nel parcheggio adiacente alle scuole medie) per visitare le bellezze storico, culturali e archeologiche che la cittadina di Chiusi ha da offrire.
Alcuni dei luoghi visitati e descritti ai visitatori grazie al prezioso supporto delle guide chiusine, sono stati la cattedrale di San Secondiano (vedi foto) e la città sotterranea (vedi foto). Il gruppo ha poi fatto sosta per il raduno di Primavera al lago di Chiusi, dove ha pranzato, prima di proseguire il proprio percorso che, dal prossimo anno, potrebbe divenire un evento nazionale.

«Siamo soddisfatti – dichiara l’assessore al sistema Chiusi Promozione, Chiara Lanari – della giornata che hanno passato i nostri amici camperisti. Più persone ci hanno scritto per ringraziarci per l’accoglienza ricevuta e di questo non possiamo che ringraziare a nostra volta tutti coloro che hanno collaborato. La nostra città può aprirsi anche a questo tipo di turismo in special modo se, come abbiamo fatto in questa occasione, l’organizzazione è frutto di sinergia e collaborazione proficua e produttiva tra vari soggetti».

«Siamo rimasti molto soddisfatti – dichiarano Paolo Volpi, camperista, e Monia Daviddi, della Nobilcamper e dell’organizzazione del raduno insieme al Camper Club di Montepulciano – per l’ottima accoglienza che abbiamo ricevuto a Chiusi. Tutta la carovana, proveniente da Roma, ha ritenuto la visita della città e del lago, grazie alle tante bellezze che è possibile visitare e scoprire, affascinante e davvero ricca di mistero: sicuramente sarà un percorso da ripetere ogni anno e da inserire in un circuito nazionale. Spesso noi camperisti veniamo criticati perché si pensa, erroneamente, che non portiamo benefici economici ai territori che visitiamo ma non è così, basti pensare che ad esempio abbiamo pranzato nel ristorante al lago di Chiusi ed apprezziamo sia i ristoranti ma anche i bar ed i negozi dei territori che visitiamo. Spesso, inoltre, facciamo confronti e paragoni tra i piatti che assaggiamo e le ricchezze dei territori e, altro esempio, durante i percorsi a più tappe che facciamo abbiamo la possibilità di acquistare più souvenirs nelle varie città che visitiamo, che poi trasportiamo nei nostri camper più agevolmente che con le automobili: il camper non è una forma di risparmio ma una filosofia di vita che permette di fare vacanze in totale libertà. Un ringraziamento speciale va al sindaco Scaramelli e all’assessore Lanari nonché tutte le autorità del Comune di Chiusi per la cortesia e l’attenzione dimostrata».

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Valdichiana Shop

Archivi

Close
Close