Notizie e aggiornamenti dall’edizione 2022 del Bravìo delle Botti di Montepulciano

Bravìo 2022, Le Coste si aggiudica l’Arca d’Argento (18/09/22)

Con la chiusura dell’anno contradaiolo che si è tenuta domenica 18 settembre al Teatro Poliziano, si sono svolte le ultime premiazioni dell’edizione 2022 del Bravìo delle Botti. La manifestazione ha fatto registrare il pieno ritorno alla normalità ed è arrivata a conclusione con un intenso pomeriggio con la partecipazione di tanti contradaioli. Grande soddisfazione da parte del Magistrato delle Contrade e dall’amministrazione comunale di Montepulciano, che organizzano l’evento culminato lo scorso 28 agosto con il trionfo di Talosa al termine della gara tra gli spingitori delle otto contrade.

La cerimonia di chiusura dell’anno contradiolo si è aperta con un evento speciale che ha visto la partecipazione di una delegazione da Anghiari, che ha consegnato a Montepulciano il “Palio della Vittoria” vinto lo scorso 29 giugno da Lapo Parissi in rappresentanza della cittadina poliziana; lo stesso atleta che, insieme a Luca Rosi, ha vinto il Bravìo delle Botti 2022 per la contrada di Talosa.

Successivamente è arrivato il momento del concorso “Attimi di Bravìo”, organizzato in collaborazione con il Photoclub Poliziano e dedicato al tema dei “colori del corteo”. I partecipanti sono stati giudicati in due diverse categorie (foto singola e portfolio trittico) e a vincere i premi sono stati rispettivamente Marco Mazzolai e Gianni Valeri. Premiazioni più facete, ma comunque particolarmente apprezzate, sono state quelle del concorso social del Fantabravio, che con la sua ironia ha caratterizzato tutta la settimana degli eventi: a vincere è stato Lorenzo Leonardi con il team “Biagianti Neroazzurro”.

A seguire il premio “Bravìo nel Cuore”, assegnato dal Magistrato delle Contrade alle personalità che maggiormente si sono impegnate nella crescita della manifestazione: per quest’edizione il premio è stato assegnato a Celso Pallassini, memoria storica della manifestazione, che nel corso degli anni si è impegnato come cronista, operatore televisivo, tecnico e addirittura spingitore durante le prime edizioni del Bravìo delle Botti. Un premio aggiuntivo e straordinario è stato inoltre assegnato ai tre fratelli Mariotti (Enea, Asia e Nora), giovani contradaioli che hanno partecipato a tutte le attività tra cui uno dei momenti che è già diventato iconico, ovvero l’asciugatura di via dell’Opio, che ha permesso il regolare svolgimento del Bravìo delle Botti nonostante il maltempo.

Giunti ai momenti delle premiazioni più attese dai contradaioli, i trofei “Memorial cav.Aldo Trabalzini” sono andate alle migliori coppie di sbandieratori e tamburini di Montepulciano. Per la categoria degli sbandieratori ha vinto la contrada di Poggiolo con Jacopo Parissi e Giovanni Guarino, mentre per la categoria dei tamburini ha vinto la contrada di Cagnano con Filippo Morgantini e Tommaso Trabalzini. Infine il premio “Arca d’Argento” per il miglior corteo storico è stato vinto dalla contrada Le Coste, con le addette al corteo Sofia Guerri e Valentina Del Mecio.

Bravìo 2022, ultimo atto con la chiusura dell’anno contradaiolo (15/09/22)

Ultimo atto per l’edizione 2022 del Bravìo delle Botti: domenica 18 settembre al Teatro Poliziano si terranno le premiazioni dell’Arca d’Argento e dei trofei per i migliori Sbandieratori e Tamburini, insieme a tante sorprese. Con la chiusura dell’anno contradaiolo, giunge al termine un’edizione che ha fatto registrare il pieno ritorno alla normalità, con grande partecipazione da parte del pubblico per tutta la settimana degli eventi, culminando con la grande gara del 28 agosto e il trionfo della contrada di Talosa.

La giornata inizia già dalla mattina con l’ultimo corteo storico lungo le vie di Montepulciano e la messa nel Santuario di Sant’Agnese, dove si terrà la chiusura della teca della patrona che conclude simbolicamente l’anno contradaiolo. A seguire, esibizione del Gruppo Sbandieratori e Tamburini nel piazzale di Sant’Agnese. Nel pomeriggio, appuntamento dalle ore 16 al Teatro Poliziano, in cui i rappresentanti del Magistrato delle Contrade e dell’amministrazione comunale tracceranno il bilancio dell’edizione 2022 del Bravìo delle Botti.

Le tradizionali premiazioni, tanto attese dai contradaioli, prevedono la consegna dei trofei “Memorial cav.Aldo Trabalzini” alle migliori coppie di sbandieratori e tamburini di Montepulciano, e il premio “Arca d’Argento” per il miglior corteo storico. In considerazione del maltempo che si è abbattuto nel pomeriggio di domenica 28 agosto e che ha costretto a modificare il cerimoniale per permettere lo svolgimento della gara, la giuria terrà conto delle esibizioni e dei cortei mattutini per decretare i vincitori dei rispettivi premi. Attese anche le premiazioni del concorso “Attimi di Bravìo”, organizzato in collaborazione con il Photoclub Poliziano, con partecipanti dalle province di Siena e di Arezzo che hanno ripreso i momenti salienti della manifestazione poliziana e che verranno giudicati in due diverse categorie (foto singola e portfolio di tre foto).

Nel corso del pomeriggio verrà inoltre svelato il premio “Bravìo nel Cuore”, assegnato dal Magistrato delle Contrade alle personalità che maggiormente si sono impegnate nella crescita della manifestazione.Per l’occasione sarà presente anche una speciale delegazione da Anghiari: lo scorso giugno, infatti, è stato proprio Lapo Parissi a conquistare la vittoria per Montepulciano nel “Palio della Vittoria” di Anghiari, lo stesso atleta che insieme a Luca Rosi ha poi vinto il Bravìo delle Botti 2022 per la contrada di Talosa. La delegazione di Anghiari sarà presente fin dalla mattina a Montepulciano con il suo corteo storico e consegnerà il Palio a Montepulciano nel corso del pomeriggio al Teatro Poliziano.

Talosa vince l’edizione 2022 del Bravìo delle Botti (28/08/22)

La contrada di Talosa vince il Bravìo 2022 con la coppia formata da Lapo Parissi detto “Mosto” e Luca Rosi detto “Passatore”. Una vittoria che giunge dopo anni di dedizione e sforzi da parte di tutta la contrada rosso-gialla, al termine di una gara emozionante che ha tenuto con il fiato sospeso i contradaioli di Montepulciano.

Le estrazioni delle posizioni di partenza, nella mattina di domenica 28 agosto, avevano già dato alcune importanti indicazioni sulla gara: in prima fila si sono infatti trovate Gracciano-Collazzi-Poggiolo-Talosa, seguite in seconda fila da San Donato-Voltaia-Le Coste-Cagnano. La gara è partita alle ore 19:00, dopo un pomeriggio caratterizzato dalla pioggia che ha bloccato l’uscita del corteo storico e l’esecuzione del Premio Trabalzini, destinato ai quartetti composti dagli sbandieratori e dai tamburini delle otto contrade.

Cronaca. La coppia della contrada vincitrice composta da Lapo Parissi e Luca Rosi, è partita dalla quarta posizione della prima fila, rimanendo per i primi minuti della gara dietro a Cagnano, altra grande favorita di questa edizione. La contrada verde-blu ha mantenuto la testa della gara fino in via Dei Ricci, marcata stretta dalla contrada di Talosa, che giunta nel suo territorio è riuscita a sorpassare i due spingitori in testa, giungendo al traguardo con un tempo di 8’36”. A pochi secondi dalla vincitrice, con un tempo di 8’40” la contrada di Cagnano, terzo posto per la contrada Le Coste, altra grande favorita, quarto posto per la contrada di Voltaia con 9’07”, quinta Gracciano con 9’27’’, sesta San Donato con 9’28’’ tempo conquistato dagli spingitori più giovani della competizione 2022, Collazzi con 9’33” e infine Poggiolo con 11’06’’.

Con questa vittoria la contrada di Talosa riporta l’ambito panno in contrada dopo 13 anni di assenza. Un’agognata vittoria, derivata dallo sforzo e dalla determinazione dei due spingitori, e dal sostegno dei due allenatori quali Gino Emili e Giovanni Zorn, già spingitori, grandi protagonisti dei Bravii passati.

Il panno dipinto dall’artista Paola Imposimato e dedicato alla figura di Michelozzo, è stato così consegnato alla contrada Talosa, guidata dal Reggitore Natalino Pedagna al suo primo anno di reggenza, nel tripudio dei contradaioli. Grande soddisfazione anche da parte del Magistrato delle Contrade per la riuscita della gara nonostante il maltempo che ha costretto a modificare il cerimoniale della manifestazione.

Bravìo 2022: tutto pronto per la gara delle botti (26/08/22)

Giunge al momento più atteso la settimana degli eventi del Bravìo delle Botti, che domenica 28 agosto vedrà riproporsi la tradizionale sfida tra le otto contrade di Montepulciano: le coppie degli spingitori faranno rotolare le botti in salita lungo le vie cittadine, in un percorso che si snoda lungo il centro storico per 1,8km. La contrada che per prima raggiungerà il sagrato del Duomo otterrà la vittoria e si aggiudicherà il panno dipinto dall’artista fiorentina Paola Imposimato.

Prima di entrare nel clima della tensione sportiva, però, Montepulciano ha potuto assistere al pieno ritorno del Corteo dei Ceri, nella serata di giovedì 25 agosto: dopo l’affascinante corteo storico lungo le strade cittadine, illuminate soltanto da torce e fiaccole, in Piazza Grande si è svolta la tradizionale offerta dei ceri in nome di San Giovanni Decollato, con l’esibizione dal vivo delle musiche appositamente composte per la manifestazione, grazie all’ensemble dell’Istituto di Musica Henze diretta dal maestro Alessio Tiezzi. L’esibizione del Gruppo Sbandieratori e Tamburini di Montepulciano, accompagnata dallo spettacolo dei mangiafuoco, si è conclusa con uno splendido spettacolo pirotecnico dal Palazzo Comunale.

Non soltanto il Corteo dei Ceri, ma l’intera settimana degli eventi ha fatto registrare una grande partecipazione da parte del pubblico, con le strade di Montepulciano che hanno ospitato una nutrita presenza di cittadini e turisti; grande affluenza anche nelle contrade, che hanno aperto al pubblico le rispettive cucine con i piatti della tradizione locale e sono tornate a organizzare le feste serali dopo due anni di pausa a causa della pandemia.

Adesso tutto è pronto per la gara vera e propria, con la lunga giornata di domenica 28 agosto che si aprirà alle ore 10 con l’estrazione dell’ordine di partenza delle contrade e la marchiatura delle botti. Successivamente l’esibizione dei quartetti di sbandieratori e tamburini delle otto contrade per il “Premio Trabalzini”, l’offerta dei ceri e la messa solenne pontificale al Duomo di Montepulciano. Nel pomeriggio alle ore 15 partirà il corteo storico dalla Colonna del Marzocco, percorrendo le vie cittadine fino a Piazza Grande. Alle ore 18:30 sarà il momento della gara vera e propria per stabilire la contrada vincitrice del Bravìo delle Botti 2022.

Ricordiamo che, dalle ore 15 alle ore 19, il centro storico di Montepulciano è accessibile unicamente attraverso un biglietto di ingresso da 2,5 euro, gratuito per bambini fino a sei anni. Anche quest’anno sarà possibile seguire la manifestazione in diretta televisiva con la trasmissione “Quelli che la Botte”, in onda su Nti canale 93, Idea Plus canale 112, canali social del Bravìo delle Botti.

Continuano le prove notturne degli spingitori, sold-out per il Corteo dei Ceri (24/08/22)

Prosegue la settimana degli eventi del Bravìo delle Botti di Montepulciano, in attesa della gara di domenica 28 agosto. Gli atleti delle otto contrade poliziane si stanno allenando negli appuntamenti notturni, spingendo le botti lungo le vie cittadine. Le prove notturne sono il modo per mettere alla prova le parti più difficili del percorso, dal momento che la gara si snoda su circa 1,8km lungo le vie principali di Montepulciano, e per temprare la resistenza degli atleti, che possono mettere in atto diverse strategie sportive per cercare di conseguire la vittoria per la propria contrada.

Le prove notturne proseguono fino a venerdì 26 agosto, con una tradizionale pausa nella serata di giovedì 25 agosto, quando gli spingitori si metteranno in pausa per lasciare spazio a uno degli appuntamenti più affascinanti della settimana degli eventi, ovvero il Corteo dei Ceri. Quest’anno tornerà il corteo storico vero e proprio, con i figuranti che procederanno lungo le vie cittadine illuminate unicamente da torce e fiaccole, a partire dalle ore 21. Dopo l’arrivo del corteo in Piazza Grande, dalle ore 22 si svolgerà l’offerta dei ceri a San Giovanni Decollato, patrono di Montepulciano, l’esibizione del Gruppo Sbandieratori e Tamburini e lo spettacolo di fuoco, con la conclusione affidata allo spettacolo pirotecnico dietro la torre del Palazzo Comunale.

La serata del Corteo dei Ceri è anche l’occasione per ascoltare dal vivo le musiche originali commissionate dal Magistrato delle Contrade e realizzate in collaborazione tra la Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte e l’Istituto Rinaldo Franci di Siena. Le musiche, composte secondo una scrupolosa ricerca storica, stilista e strumentale, verranno eseguite dal vivo da un ensemble di ottoni e percussioni, sotto la direzione di Alessio Tiezzi, coordinatore artistico del progetto.

Il Corteo dei Ceri è già sold-out e l’ingresso in Piazza Grande sarà riservato unicamente ai possessori di biglietto. Sarà comunque possibile seguire l’evento in diretta televisiva su Nti (canale 93) e IdeaPlus (canale 112) oltre che sui canali social ufficiali del Bravìo delle Botti.

Svelato il Panno del Bravìo delle Botti 2022 dedicato a Michelozzo (21/08/22)

L’entusiasmo dei contradaioli ha accolto lo svelamento del Panno dell’edizione 2022 del Bravìo delle Botti. Durante il pomeriggio di domenica 21 agosto al Teatro Poliziano si è infatti tenuto il tradizionale appuntamento con la Presentazione del Panno, prima dell’esposizione in Piazza Grande alla cittadinanza, oltre alla consegna del Grifo Poliziano e dell’ambito premio “A Tavola con il Nobile” in cui si sfidano le cucine delle otto contrade cittadine in abbinamento al Vino Nobile di Montepulciano.

La giornata di premiazioni, condotta dai giornalisti Tinto e Valentina Chiancianesi, si è aperta proprio con i risultati della ventesima edizione di “A Tavola con il Nobile”, il premio enogastronomico promosso dal Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano in collaborazione con il magistrato delle contrade. La prima contrada classificata è stata per la quarta volta nella storia del premio Voltaia con il “Raviolo di cibreo con rinforzo d’uovo”, ricetta pensata sul tema dell’anno che era le ricette della tradizione contro lo spreco alimentare. Al secondo posto la contrada di Gracciano mentre al terzo posto del podio la contrada di Talosa.

Successivamente, con la presentazione dei giornalisti Tinto e Valentina Chiancianesi, si è svolta la consegna del “Grifo Poliziano”, dedicato alle personalità che si sono distinte per il loro impegno nella valorizzazione di Montepulciano in ambito internazionale; quest’anno il premio è stato assegnato a Silvia Calamandrei, presidente della Biblioteca di Montepulciano, per aver raccolto insieme alla famiglia l’eredità civile e morale del padre costituente Piero Calamandrei, per essersi fatta testimone del suo straordinario lascito, continuando senza sosta a diffondere e tutelare i valori della nostra Costituzione, per aver costituito solidi canali culturali tra Montepulciano e la Cina, contribuendo a consolidare l’internazionalità della cittadina poliziana.

Alla presenza di Andrea Biagianti, Reggitore del Magistrato delle Contrade, e dei rappresentanti dell’amministrazione comunale di Montepulciano, è stato poi presentato il Panno che verrà consegnata alla contrada vincitrice della gara del Bravìo delle Botti che si svolgerà domenica 28 agosto lungo le vie cittadine. Il Panno è stato dipinto dall’artista fiorentina Paola Imposimato, che già dipinse il Panno nel 2008. Il tema di quest’anno è l’anniversario della morte di Michelozzo, avvenuta 550 anni fa. Architetto e scultore, Michelozzo fu autore della facciata in travertino della Chiesa di Sant’Agostino e ha contributo a creare l’immagine che ancora oggi abbiamo della “Perla del Cinquecento”.

Proseguono per tutta la settimana gli eventi collaterali al Bravìo delle Botti con le aperture serali delle otto contrade, all’insegna della cucina tipica e delle feste a tema con musica dal vivo. Fino a venerdì 26 agosto (con la pausa di giovedì 25 agosto per il Corteo dei Ceri) si tengono poi le prove notturne degli spingitori, con gli atleti delle rispettive contrade che proveranno il percorso di gara facendo rotolare le botti sulla pietra serena di Montepulciano.

Bravìo delle Botti, dal 19 al 28 agosto a Montepulciano l’edizione 2022 (19/08/22)

La città poliziana è pronta a vivere la settimana più attesa dell’anno, quella che porterà a decretare la contrada vincitrice dell’edizione 2022 del Bravìo delle Botti. La tradizionale manifestazione si svolgerà da venerdì 19 agosto a domenica 28 agosto con una densa settimana di eventi caratterizzati dal pieno ritorno alla normalità dopo il periodo di pandemia, l’esordio delle composizioni musicali originali appositamente create per il Bravìo e il ritorno dei cortei storici lungo le vie cittadine. La presentazione della nuova edizione è avvenuta giovedì 18 agosto presso il locale “99 Gradi” alla presenza del Magistrato delle Contrade, dell’amministrazione comunale e della Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano.

Il calendario degli eventi. La settimana inizia con il ritorno in Piazza Grande di un appuntamento che tradizionalmente apre il primo weekend, ovvero “Cantine in Piazza” venerdì 19 agosto alle ore 20, in collaborazione con il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, con degustazione di vino e musica dal vivo. Sabato 20 agosto alle ore 21 arriva il “Proclama del Gonfaloniere”: i figuranti di ciascuna contrada, suddivisi in terzieri, sfileranno in corteo lungo le vie cittadine fino ad arrivare in Piazza Grande, esibizione del Gruppo Sbandieratori e Tamburini di Montepulciano, spettacolo a cura del “Piccolo Nuovo Teatro” (biglietto unico tribune e platea euro 10, gratuito per bambini sotto i sei anni). Domenica 21 agosto gli eventi iniziano dalle 16 di pomeriggio al Teatro Poliziano con la Presentazione del Panno, che sarà poi esposto in Piazza Grande alla cittadinanza, e le premiazioni del contest “A Tavola con il Nobile” organizzato con il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano: il 2022 celebra la ventesima ricorrenza della sfida tra le cucine delle contrade, quest’anno incentrata sul tema del recupero degli sprechi alimentari.

Tutte le sere da sabato 20 fino a domenica 28 agosto, le otto contrade di Montepulciano (Cagnano, Collazzi, Le Coste, Gracciano, Poggiolo, San Donato, Talosa e Voltaia) apriranno le loro cucine con i piatti tipici della tradizione locale e tanti appuntamenti aggiuntivi tra feste, musica dal vivo e serate a tema. Da domenica 21 a venerdì 26 agosto (con la pausa di giovedì 25 agosto) si terranno poi le prove notturne degli spingitori, con gli atleti delle rispettive contrade che proveranno il percorso di gara facendo rotolare le botti sulla pietra serena, in modo da elaborare le migliori strategie per la gara.

Giovedì 25 agosto arriva l’atteso appuntamento del “Corteo dei Ceri“, la rievocazione del corteo storico dei Ceri lungo le vie cittadine illuminate da torce e fiaccole. Dalle ore 21 i figuranti proseguono in corteo per le strade di Montepulciano, per poi arrivare alle 22 in Piazza Grande con l’offerta dei ceri al santo patrono, l’esibizione del Gruppo Sbandieratori e Tamburini di Montepulciano e spettacolo di fuoco. (biglietto unico tribune e platea euro 15, ingresso gratuito per i bambini sotto i sei anni).

Domenica 28 agosto è il giorno della grande gara. La lunga giornata inizia alle ore 10 in Piazza Grande con l’estrazione dell’ordine di partenza, l’esibizione dei quartetti di sbandieratori e tamburini e la marchiatura delle botti. Alle ore 12 Santa Messa solenne in Duomo, alla presenza delle autorità e del mondo contradaiolo, con offerta dei ceri a San Giovanni Decollato. Alle ore 15 parte il corteo storico alla Colonna del Marzocco, percorrendo le vie cittadine fino a Piazza Grande. Alle ore 18:30 è il momento della gara vera e propria, con le coppie degli spingitori delle otto contrade che si sfideranno in un percorso di gara lungo 1.8km per conquistare l’ambito Panno, quest’anno dipinto dall’artista fiorentina Paola Imposimato. (biglietto di ingresso al centro storico dalle ore 15 alle ore 19 di 2,50 euro, gratuito per bambini fino a sei anni).

Le composizioni musicali. Tra le principali novità di quest’edizione del Bravìo delle Botti segnaliamo la commissione di musiche originali per il cerimoniale del “Proclama del Gonfaloniere” e del “Corteo dei Ceri”, composte secondo una scrupolosa ricerca storica, stilistica e strumentale in collaborazione con la Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte e l’Istituto Henze di Montepulciano. Il progetto, perno del finanziamento ricevuto dal Ministero della Cultura, riguarda la composizione di musiche originali dei cerimoniali, per il Proclama del Gonfaloniere e del Corteo dei Ceri. Un progetto che ha una caratura culturale e storica, grazie alle composizioni di Gianluigi Massetti e Davide Lonzi, allievi dell’ultimo anno del biennio di composizione dell’Istituto Rinaldo Franci di Siena. Il lavoro di coordinamento è stato eseguito anche con l’aiuto di Don Domenico Zafarana, in sinergia con la parte religiosa del cerimoniale. In occasione del Corteo dei Ceri di giovedì 25 agosto si terrà per la prima volta l’esecuzione dal vivo delle musiche originali affidata a un ensemble di ottoni e percussioni, sotto la direzione di Alessio Tiezzi, coordinatore artistico del progetto.

Per l’anno 2022 torneremo alla normalità per la settimana degli eventi dopo edizioni che hanno visto modifiche al cerimoniale dovute alla pandemia. – è il commento del Reggitore del Magistrato delle Contrade di Montepulciano, Andrea BiagiantiOltre alla composizione delle musiche originali, tra le principali novità citiamo il ritorno dei cortei storici e delle prove notturne degli spingitori, che lo scorso anno erano state ridotte per via della sicurezza. Se aggiungiamo anche il ritorno delle feste in contrada, possiamo considerare questa edizione come il pieno recupero della normalità per il Bravìo delle Botti di Montepulciano.”

Un Bravìo delle Botti che è sempre più sinonimo di comunità e di attenzione agli aspetti sociali. In collaborazione con la Caritas, durante il Proclama del Gonfaloniere di sabato 21 agosto, il Magistrato delle Contrade ospiterà alcune famiglie di rifugiati ucraini presenti a Montepulciano. Un messaggio di sensibilità e solidarietà che vuole mettere al primo posto l’importanza dell’accoglienza e le possibilità di aggregazione sociale offerte dal mondo contradaiolo.

Da due anni abbiamo scelto di percorrere una strada complicata ma molto importante a livello sociale, insieme al Gruppo Sbandieratori e Tamburini di Montepulciano.– continua Biagianti – Insieme co-produciamo lo spettacolo dei Ceri, attraverso una stretta collaborazione e una valorizzazione delle esibizioni. Il Gruppo non è un elemento del cerimoniale avulso dal contesto ma è pienamente partecipe alle decisioni complessive, attraverso un confronto franco e serrato che permette a tutti di crescere. Gli ulteriori sei costumi che abbiamo realizzato per il gruppo, che così raggiunge un totale di trentotto costumi storici, testimonia non soltanto la volontà di investire su di loro, ma anche la presenza di tante ragazze e ragazzi che chiedono di entrare a farne parte e diventare parte integrante della manifestazione e del Magistrato delle Contrade.”

Cenni storici. L’ultima domenica di Agosto si svolge a Montepulciano il tradizionale “Bravìo delle Botti”, rievocazione storica di una sfida tra le otto contrade cittadine, che in passato gareggiavano con i cavalli e oggi con le botti. Le botti, dal peso di circa 80kg ciascuna, vengono spinte e fatte rotolare da due atleti per ciascuna contrada detti “spingitori”, lungo il percorso in salita di circa 1800 metti che si snoda tra le suggestive vie del centro storico della città poliziana fino all’arrivo situato sul sagrato del Duomo in Piazza Grande. La parola “Bravìo” deriva dal volgare “Bravium” e sta a indicare il premio assegnato alla contrada vincitrice, consistente in un panno dipinto recante l’immagine iconografica del patrono di Montepulciano, San Giovanni Decollato, in onore del quale si disputa ogni anno la manifestazione.

Il Bravìo delle Botti ha ottenuto il patrocinio del Comune di Montepulciano, della Provincia di Siena e della Regione Toscana. Fa parte del circuito delle manifestazioni storiche della Toscana e ha ottenuto i finanziamenti del Fondo Nazionale per la Rievocazione Storica del Ministero della Cultura. Anche quest’anno sarà possibile seguire la manifestazione in diretta televisiva a partire da sabato 21 agosto e fino alla diretta della corsa, con la trasmissione “Quelli che la Botte”, giunta al 23esimo anno, condotta da Diego Mancuso, Valentina Chiancianesi e Martina Belvisi (in onda su Nti canale 271, Idea Plus canale 112, canale YouTube del Bravìo delle Botti). Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.braviodellebotti.com

Piccoli Sbandieratori e Tamburini, vincono Voltaia e Le Coste (08/08/22)

Grande partecipazione in Piazza Grande per il ritorno della gara “Piccoli Sbandieratori e Tamburini del Bravìo delle Botti”, organizzata dalla Contrada di San Donato. Nonostante la minaccia di maltempo, la manifestazione si è svolta come previsto e ha visto la partecipazione di oltre cento bambini, che costituiscono le nuove generazioni di contradaioli. Un grande entusiasmo ha accompagnato le esibizioni in piazza, di fronte a tante persone di Montepulciano e non solo, per la nuova edizione di una gara che era stata bloccata da due anni di pandemia.

La manifestazione, giunta alla 38° edizione, ha visto sfidarsi tanti bambini e ragazzi di età compresa tra 6 e 10 anni (per la categoria junior) e di età compresa tra 11 e 14 anni (per la categoria senior), divisi nei rispettivi gruppi per ciascuna contrada. Nella categoria junior, la vittoria per i migliori sbandieratori è andata a Voltaia (Andrea De Micco, Filippo Turchi e Pietro Gonzi), mentre per i migliori tamburini a Gracciano (Erika Santullo, Anna De Rosa, Michele Aiello). Nella categoria senior, la vittoria per i migliori sbandieratori è andata a Poggiolo (Giulio Rossi, Elia Del Ciondolo, Alessandro Massoni), mentre per i migliori tamburini a Talosa (Matteo Cencetti, Diletta Chierchini, Maria Gambacciani, Melissa Grappi, Matilde Masi, Giulia Pagliai, Cydney Ranido, Emma Toppi).

Per quanto riguarda gli ambiti premi delle migliori esibizioni, che comprendono i gruppi di sbandieratori e tamburini, la vittoria nella categoria junior è andata alla contrada Le Coste (Giulio Mazzi, Maxim Rosignoli, Matvej Santini, Alessandro Giorgio, Kristian Romagnoli), con Gracciano e Voltaia a seguire nel podio. Per la categoria senior la vittoria è invece andata alla contrada Voltaia (Sofia Rubegni, Matilde Rubegni, Alice Duchini, Giulia Cardia), con a seguire Talosa e Collazzi.

A questo punto, tutto è pronto per il ritorno del Bravìo delle Botti: dopo la serata di “Calici di Stelle” di mercoledì 10 agosto, in cui le contrade apriranno le proprie cucine al pubblico per offrire i piatti della tradizione tipica, la settimana degli eventi della manifestazione poliziana comincerà il 19 agosto con “Cantine in Piazza”, con tanti appuntamenti che culmineranno domenica 28 agosto con la sfida tra gli spingitori delle otto contrade poliziane.

Piccoli Sbandieratori e Tamburini, il ritorno della gara in Piazza Grande (04/08/22)

In attesa della nuova edizione del Bravìo delle Botti, l’appuntamento più atteso dell’estate poliziana, non mancano gli eventi organizzati dalle contrade, capaci di coinvolgere la comunità di Montepulciano e di presentare le nuove generazioni di sbandieratori e tamburini. Arriva infatti alla 38° edizione, dopo gli stop forzati a causa della pandemia, la gara dei “Piccoli Sbandieratori e Tamburini del Bravìo delle Botti”, organizzata dalla Contrada di San Donato.

L’appuntamento è per domenica 7 agosto a Montepulciano, in occasione della Festa del Patrono di San Donato. A partire dalle 11 si svolgerà il corteo storico per le vie della contrada, con sbandierata in Piazza Grande, seguito alle 12 dalla Santa Messa nella Cattedrale.

Dalle ore 16 si svolgerà la gara vera e propria, ovvero il Concorso Piccoli Sbandieratori e Tamburini “Paolo Gonnelli”, che vedrà la partecipazione di tanti bambini e ragazzi di età compresa tra 6 e 10 anni (per la categoria junior) e di età compresa tra 11 e 14 anni (per la categoria senior), che si esibiranno in Piazza Grande, suddivisi in gruppi per rappresentare le rispettive contrade. A chiudere la manifestazione, dopo le premiazioni, la contrada di San Donato aprirà dalle ore 20 il proprio stand gastronomico presso la Fortezza di Montepulciano, con tanti prodotti tipici locali.

“Dopo due anni di stop siamo riusciti a organizzare la 38° edizione del concorso Piccoli Sbandieratori e Tamburini. – è il commento di Alessio Betti, rettore della contrada di San Donato – Con la partecipazione di oltre cento bambini possiamo dirci davvero soddisfatti e felici perché abbiamo raggiunto l’obiettivo di continuare ad avvicinare le nuove generazioni a tutto il mondo del Bravìo delle Botti e allo spirito che muove le nostre contrade.”

Il Bravìo delle Botti ottiene il finanziamento dal Ministero della Cultura per la rievocazione storica (14/07/22)

In attesa della nuova edizione del Bravìo delle Botti, che si terrà dal 19 al 28 agosto a Montepulciano, arriva una importante notizia per il Magistrato delle Contrade e per tutta la comunità poliziana: la manifestazione è infatti risultata vincitrice dell’edizione 2022 del bando “Fondo Nazionale per la Rievocazione Storica” pubblicato dal Ministero della Cultura per il finanziamento di progetti relativi alla valorizzazione della tradizione. Il Bravìo delle Botti si è classificato al 19° posto della graduatoria nazionale di merito su 354 progetti presentati in tutta Italia, al primo posto tra le manifestazioni toscane, e ha ricevuto un contributo pari a 15.872 euro.

Il contributo ministeriale di quest’anno si va ad aggiungere ai due precedenti: anche nel 2021 e nel 2020 il Bravìo delle Botti si era piazzato in graduatoria nazionale, ricevendo ulteriori finanziamenti in virtù della progettualità presentata e del valore acquisito dalla manifestazione poliziana nel corso degli anni (per la precisione, 12.342 euro nel 2020 e 26.188 euro nel 2021). Durante questo triennio, in cui l’attuale dirigenza del Magistrato delle Contrade ha intrapreso il percorso di finanziamento attraverso il “Fondo Nazionale per la Rievocazione Storica”, sono stati oltre 54mila euro i contributi ricevuti per far crescere ulteriormente la manifestazione: un risultato molto significativo e non scontato, che ha permesso di mantenere alto il livello culturale e sociale dell’evento anche durante la pandemia e di fornire un sostegno alle contrade.

Il progetto presentato dal Magistrato delle Contrade per il 2022 prevede il rinnovamento dei costumi, delle attrezzature e degli accessori relativi ai cortei storici delle otto contrade che torneranno di nuovo a sfilare in tutta la loro imponenza e la commissione di musiche originali per il cerimoniale del “Proclama del Gonfaloniere” e del “Corteo dei Ceri”, composte secondo una scrupolosa ricerca storica, stilistica e strumentale.

Cortei storici, prove libere in notturna e il nuovo art work grafico: Montepulciano prepara il Bravìo delle Botti 2022 (04/07/22)

Il Magistrato delle Contrade di Montepulciano sta lavorando alla nuova edizione del Bravìo delle Botti che si svolgerà nella cittadina poliziana dal 19 al 28 Agosto 2022. Tanti i ritorni, le novità e le sorprese che caratterizzeranno l’edizione 2022, quella della totale ripresa della normalità dopo due anni in cui i protocolli anticontagio hanno costretto la manifestazione a subire importanti limitazioni, ma che non hanno comunque intaccato il senso di comunità dei poliziani.

Nell’edizione 2022 torneranno di nuovo a sfilare per Montepulciano, in tutta la loro imponenza e splendore, i cortei storici composti dalle otto contrade: il Corteo dei Ceri, organizzato in occasione della solenne celebrazione dell’Offerta dei Ceri in nome di San Giovanni Decollato che attraverserà la cittadina poliziana illuminata esclusivamente da torce e fiaccole per rivivere le suggestioni storiche della manifestazione, e il Corteo storico della domenica della corsa, composto da oltre trecento figuranti, tra cui gonfalonieri, alfieri, dame e signori di contrada, tamburini e sbandieratori. Insieme ai cortei storici, nell’edizione 2022 torneranno le prove libere in notturna degli spingitori che si svolgeranno durante tutta la settimana degli eventi e con le quali, le otto contrade cercheranno di fare le prime strategie per vincere sull’avversario. Torna anche ‘Cantine in Piazza’, venerdì 19 Agosto, in collaborazione con il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano.

Mentre il programma degli appuntamenti e degli eventi, che andranno a comporre la lunga settimana dei Bravìo, è ancora in completa evoluzione, il Magistrato delle Contrade è pronto a svelare una delle principali novità che caratterizzeranno l’edizione 2022, ovvero la nuova veste grafica della manifestazione di quest’anno. Un art work tutto nuovo elaborato dal fumettista e grafico Michele Bettollini che vuole raccontare, attraverso delle scene principali, tutti i dettagli del corteo storico di Montepulciano: dai gesti, alle posizioni, alle attenzioni dei particolari fino a descriverne ogni momento. La scelta di Bettollini è stata quella di utilizzare una colorazione piatta per non perdersi nella trama e dare a tutte le otto contrade lo stesso equilibrio. Oltre ai momenti iconici, Bettollini ha voluto omaggiare i piccoli scorci di Montepulciano, i quali prendono vita al passaggio del corteo storico, diventando e momenti iconici.

“Quando mi è stata commissionata l’idea della locandina di quest’anno non ci ho pensato due volte, ho avuto subito l’ispirazione ideale. Per anni ho inseguito il corteo del Bravio, come partecipante al concorso del Photoclub, e per me è stato sempre fonte d’ispirazione per diverse creazioni. Sono contento di quello che ho realizzato e spero che i miei concittadini e contradaioli ne siano felici e che si possano immedesimare nella nostra manifestazione” – spiega Michele Bettollini

A Montepulciano dunque si respira già grande entusiasmo non solo nel borgo ma soprattutto all’interno delle otto contrade che sono pronte, oggi come non mai, a riviere appieno tutte le emozioni e le suggestioni di una delle manifestazioni più importanti della Toscana.

Piccoli spingitori del Bravìo delle Botti, doppio successo per la Contrada di Talosa (27/06/22)

Doppio successo per la Contrada di Talosa nella nuova edizione dei Piccoli spingitori del Bravìo delle Botti: è stata proprio la contrada giallorossa, responsabile dell’organizzazione della gara, a portare in cima al podio la coppia vincitrice in entrambe le categorie in cui è suddiviso: la sezione allievi (per i nati tra il 2008 e il 2011) e la sezione senior (per i nati tra il 2005 e il 2007).

Dopo due anni di stop a causa della pandemia, nell’edizione 2022 del Bravìo delle Botti è infatti tornato uno degli appuntamenti collaterali più attesi dal popolo contradaiolo: la gara tra i piccoli spingitori delle botti, caratterizzata dalla sfida tra i giovani talenti delle contrade, che un giorno potranno andare a spingere le botti anche nella gara tra gli adulti di fine agosto lungo le vie del centro storico di Montepulciano.

La gara di quest’anno si è svolta nella giornata di domenica 26 giugno e ha visto la partecipazione di tutte le contrade, attraverso le prove cronometrate tra le due categorie in gara. Nella competizione tra la categoria senior è stata Talosa a trionfare con la coppia composta da Pedagna Davide e Pascale Alessio (con un tempo di 3’20″45), seguiti da Voltaia con Nicola Pisano e Lorenzo Pisano (3’28″74); al terzo posto Collazzi con Leonardo Rosati e Mattia Tiradritti (3’34″69). Anche per la categoria allievi la vittoria è andata alla contrada di Talosa con la coppia formata da Lorenzo Neri e Roberto Mazzini (con un tempo di 1’27″18), seguiti da Cagnano con Leonardo Bianchi ed Enea Mariotti (1’34″90); al terzo posto Gracciano con Elia Pasquini ed Ettore Da Frassini (1’41″26).

Piccoli spingitori del Bravìo: torna a Montepulciano la sfida tra i nuovi talenti (24/06/22)

Con il ritorno alla piena normalità per la programmazione del Bravìo delle Botti 2022, torna anche uno degli appuntamenti più apprezzati dai giovani contradaioli e non solo: la sfida tra i giovani spingitori del Bravìo delle Botti. La gara organizzata dalla contrada di Talosa ha l’obiettivo di formare le nuove generazioni di spingitori per la grande manifestazione poliziana e dimostrare che il senso di comunità a Montepulciano non si è fermato neppure durante la pandemia.

L’appuntamento si svolgerà in un’unica giornata, domenica 26 giugno. La gara tra i piccoli spingitori della botte della categoria allievi è giunta alla diciassettesima edizione (e corrisponde al 13° memorial Michele Lucci, l’atleta a cui è dedicata la manifestazione), mentre la gara tra gli spingitori di categoria senior è giunta alla quarta edizione. La sezione allievi è aperta ai nati tra il 2008 e il 2011, mentre la sezione senior è aperta ai nati tra il 2005 e il 2007.

Il programma della giornata prevede la S. Messa nell’oratorio dei Cavalieri di Santo Stefano sabato 29 giugno alle ore 16:30, a cui seguirà il corteo storico dei figuranti e l’esibizione di sbandieratori e tamburini. Alle ore 17:45 si svolgerà l’estrazione dell’ordine di partenza e dell’abbinamento delle coppie per la categoria senior, oltre all’estrazione dell’ordine di partenza per la categoria allievi. Alle ore 18:00 inizieranno le prove cronometrate della categoria allievi, seguite dalla gara a coppie della categoria senior. Al termine delle premiazioni dei vincitori, alle ore 19:00, la contrada di Talosa aprirà le proprie cucine e darà la possibilità di cenare a contradaioli e visitatori.

Bravio 2022: domenica 24 Aprile apre l’Anno Contradaiolo e torna la solennità dei Cortei (20/04/22)

Dopo due anni di cerimoniali rivisti e riadattati per svolgere nel massimo rispetto delle norme anticontagio una delle manifestazioni più storiche del territorio, il Bravìo delle Botti di Montepulciano torna alle origini e il Magistrato delle Contrade è pronto a regalare alla cittadina poliziana e al territorio della Valdichiana un Bravìo senza restrizioni con un programma ricco di appuntamenti.

Si parte domenica 24 aprile, secondo il tradizionale cerimoniale, con l’apertura dell’Anno Contradaiolo che segna la prima uscita pubblica delle otto contrade di Montepulciano, con il solenne e imponente corteo storico, gli sbandieratori e i tamburini del Gruppo Sbandieratori e Tamburini di Montepulciano, e che sancisce l’inizio della manifestazione più attesa dai contradaioli che culminerà nella giornata di domenica 28 Agosto, in cui le botti rotoleranno lungo le vie cittadine fino al sagrato del Duomo di Montepulciano.

Il corteo storico, in tutto il suo splendore e composto dalle otto contrade, dal Magistrato e dalle autorità, partirà alle ore 9:15 dal Palazzo Comunale di Montepulciano, attraverserà Piazza Grande e le vie cittadine per raggiungere il Santuario di Sant’Agnese, dove alle ore 10:00 si svolgerà la Santa Messa, officiata da Don Domenico Zafarana, in onore della Patrona. Al termine della celebrazione, alle ore 11:00, nel piazzale antistante la chiesa, si svolgerà l’esibizione del Gruppo Sbandieratori e Tamburini di Montepulciano. Inoltre per festeggiare l’arrivo del Bravìo 2022, alcune delle contrade saranno aperte per pranzo; tutti i programmi sono visibili nelle rispettive pagine Facebook e Instagram.

Il Magistrato delle Contrade di Montepulciano, capitanato da Andrea Biagianti, in questi due anni di pandemia e con tutte le difficoltà che ne sono derivate, ha sempre lavorato per non far mancare la manifestazione ai poliziani. Un lavoro continuo e preciso, fatto di collaborazione e partecipazione, che è stato da esempio per altre manifestazioni ed eventi, che ha dato un forte segnale di speranza e unità per tutta la comunità poliziana e per tutto il territorio.

“Apriamo l’anno contradaiolo con il ritorno dei cortei lungo le vie del centro storico e di questo sono emozionato perché, in due anni della mia reggenza del Magistrato delle Contrade, è la prima volta che darò, e daremo, il via all’Anno Contradaiolo secondo i tradizionali cerimoniali. Il Magistrato delle contrade lavora da mesi a un Bravìo ricco di novità per riconquistare, insieme alle contrade, la normalità della manifestazione” – dice il Reggitore Andrea Biagianti.

“Se gli spingitori e le botti rappresentano il sigillo di unicità del Bravìo di Montepulciano, gli sbandieratori e i tamburini ne sono gli ambasciatori e il corteo storico ne incarna la dignità, l’identità ed il carattere, che riesce ad essere al tempo stesso popolare e nobile. Poter quindi finalmente riunire, dopo due anni, queste tre componenti del Bravìo delle Botti di Montepulciano nella cerimonia di apertura dell’anno contradaiolo, vuol dire riportare la manifestazione al suo equilibrio, a una sua perfezione estetica ma anche sostanziale. E non sottovalutiamo un altro importante effetto che un’apertura tornata finalmente alla normalità avrà sull’intero ambiente contradaiolo, a cui donerà ulteriore slancio ed entusiasmo: una sorta di riconoscimento, a fronte dei sacrifici e delle forzate rinunce del 2020 e del 2021 ma anche della serietà con cui le contrade hanno applicato e fatto rispettare le indispensabili restrizioni”. – il commento del sindaco Michele Angiolini.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Archivi

Close
Close