Due maestri delle scene interpretano una nuova versione del classico di Shakespeare. A Montepulciano, ultimo appuntamento stagionale mercoledì 30 marzo, alle 21:15: lo spettacolo di Babilonia Teatri, tra giostre, canzoni e lanciatori di coltelli.

Ugo Pagliai e Paola Gassman, venerati maestri delle scene teatrali sono protagonisti dell’ultimo atto stagionale per il Teatro PolizianoMercoledì 30 marzo, alle 21:15, è in programma a Montepulciano “Romeo e Giulietta – una canzone d’amore”, un’interpretazione visionaria del capolavoro di Shakespeare, affidata a una coppia inossidabile nel palcoscenico e nella vita. Il progetto di Babilonia Teatri è incentrato sui dialoghi tra Romeo e Giulietta: si concentra l’attenzione sulla storia d’amore, tralasciando tutte le altre vicende della narrazione shakespeariana.

Con il consueto approccio irriverente, la compagnia vincitrice del Leone d’argento alla Biennale di Venezia, inquadra un capolavoro della letteratura esaltando la recitazione formidabile dei due primi attori. Tra un lanciatore di coltelli e una giostra a cavalli, tra le canzoni dei Radiohead, quelle di Sergio Endrigo e Luigi Tenco, le personalità dei due giovani amanti si sovrappongono all’autobiografia quotidiana di Paola Gassman e Ugo Pagliai. L’età dei protagonisti cambia, ma il binomio tra amore e morte resta inesorabilmente presente.

Lo spettacolo mette a confronto le parole di Shakespeare e la riflessione su Romeo e Giulietta, analizzando i temi che emergono dal loro amore. Si tratta però di ragionamenti informali, affrontati come un’intervista, tra approfondimento e spensieratezza. Attori e registi conversano a viso aperto, condividendo con il pubblico le domande scaturite dai versi del bardo, come spiegano i drammaturghi Valeria Raimondi ed Enrico Castellani:

“Vogliamo aprire degli squarci nel testo per scoprirne la vertigine e la follia, la violenza e la bellezza, per immaginare cosa Shakespeare non abbia scritto. Ma ci prendiamo anche la licenza di aggiungere canzoni d’amore cantate in playback e balli illuminati solo da lucciole magiche che appaiono e scompaiono tra le mani degli attori.”

“Ci siamo permessi – precisano i registi – di inserire nello spettacolo anche un mago illusionista, un lanciatore di coltelli che potesse ricreare l’inquietudine dell’intera vicenda con una sola immagine: Romeo e Giulietta sono per noi come un’unica persona-bersaglio, pronta a subire un lancio di coltelli; non avevamo parole per raccontare questa tensione.”

In una messinscena che propone diversi piani di lettura, Ugo Pagliai e Paola Gassman esprimono con la loro classe magistrale anche una riflessione profonda sul ruolo dell’attore in una società e sulla funzione del teatro nella vita collettiva.

Si completa così la stagione teatrale del Poliziano che annulla definitivamente lo spettacolo “Misericordia” di Emma Dante, già rinviato per motivi di salute della compagnia: abbonati e acquirenti dei biglietti possono richiedere i rimborsi contattando Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte.

Ti piace quello che facciamo?
Supporta il giornalismo indipendente!

ISCRIVITI A LA-V CLUB!

Puoi anche sostenerci con una donazione:

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Archivi

Close
Close