Le Terme di Chianciano hanno inaugurato ufficialmente, con il taglio del nastro, il nuovo complesso di piscine termali Theia: il battesimo dell’impianto è avvenuto alla presenza dell’Assessore al turismo della Regione Toscana Cristina Scaletti, del Presidente della provincia di Siena Simone Bezzini e del Sindaco di Chianciano Gabriella Ferranti, con il Presidente delle Terme Fabio Cassi e quello dell’Immobiliare Terme Massimiliano Galli.
Il nome, THEIA, “Il bagno degli Etruschi” evoca le radici storiche del luogo, intitolato dagli Etruschi a Sillene. Le nuove piscine, la cui immagine viene declinata dalla nuova campagna pubblicitaria “Rinasci” e già aperte al pubblico da agosto, sono in parte coperte e fruibili sia in estate che in inverno, e sono uno spazio ideale per giovani e famiglie. Fino ad oggi nei primi tre mesi di apertura sono entrate alle piscine Theia circa 20.000 persone, un risultato decisamente incoraggiante. Il nuovo centro termale comprende 4 piscine esterne e 3 interne, tutte collegate fra loro. In totale la superficie delle vasche è di oltre 500 metri quadrati. L’apertura delle piscine è uno degli obiettivi che il nuovo CdA delle Terme, insediatosi nel marzo 2013, si era prefissato per il breve periodo, nel quadro di una strategia di rilancio dell’Azienda Terme nel più vasto comparto turistico alberghiero di Chianciano Terme.

Taglio del nastro Piscine Theia
Taglio del nastro Piscine Theia

Con l’operazione di aumento di capitale deliberato pochi giorni fa e con il primo ridisegno organizzativo della struttura, si sta per chiudere una “prima fase” di riorganizzazione finanziaria e gestionale della società. Si è aperta intanto una “seconda fase” più focalizzata al rilancio ed a un ulteriore sviluppo dell’attività termale, in forte sinergia con tutte le attività economiche presenti sul territorio. Oggi viene firmato un accordo con l’Università di Pittsburgh, un importante operatore nel campo della sanità e dei trapianti, finalizzato alla realizzazione di un centro diagnostico di alta specializzazione per la prevenzione e la cura delle malattie epato-biliopancreatiche, con la parte- cipazione di Terme di Chianciano SpA, upmc-Ismett dell’Università di Pittsburgh e ASL Siena. Il Centro sarà localizzato all’interno della struttura “Direzione sanitaria” delle Terme di Chianciano con l’impiego di nuove attrezzature e di nuove professionalità.
L’aumento di capitale, l’apertura delle piscine Theia e l’accordo con l’Upmc Italy sono le pri- me tre azioni del nuovo piano di sviluppo che prevede anche, entro poco tempo, la creazione di un nuovo consorzio denominato ChianciaSi per l’attività di marketing territoriale (comunicazione, promozione, vendita di prodotti e servizi turistico-alberghieri e termali e ricettivi, coordinamento di tutti i soggetti consorziati) rivolta al target storico ed a quello nuovo di clientela, da ricercare sia in Italia che all’estero. ChianciaSi nascerà ed opererà attraverso il forte coinvolgimento ed interazione delle Terme e di tutti gli operatori economici del territorio.
Fra le azioni previste dal piano di rilancio, anche la costituzione, avvenuta qualche settima- na fa, di un tavolo di lavoro composto da rappresentanti di tutto sistema del credito territoriale, dall’Amministrazione comunale di Chianciano, dagli Albergatori, per mettere a punto un accordo di sostegno finanziario per tutti quegli alberghi che intendano riqualificare le loro strutture, coesi con il programma ChianciaSi.

Inoltre per l’occasione è stato siglato un accordo tra Terme di Chianciano SpA, il Comune di Chianciano Terme, l’Azienda USL 7 di Siena ed il partner internazionale UPMC per la realizzazione di un centro medico diagnostico per lo svolgimento di attività di medicina preventiva per malat- tie epato-bilio-pancreatiche e gastrointestinali, malattie cardiache, sindrome metabolica e diabete, ivi comprese, a mero titolo di esempio, attività di endoscopia digestiva e imaging di 1^ livello.

“Per noi questo è un giorno particolarmente importante, siamo molto soddisfatti perché rafforziamo l’offerta sanitaria, nell’ambito di una più ampia offerta termale”. Questo il commento del Presidente di Terme di Chianciano Fabio Cassi.
“La firma del protocollo di intesa prevede la creazione del Centro da parte della di UPMC Italy, nel corso del 2014, e si pone nella progettualità di migliorare ed incrementare l’offerta sanitaria associata alle cure termali che sono identitarie della nostra città – dichiara Gabriella Ferranti che aggiunge – Questo è un altro degli obiettivi e delle promesse del programma di mandato elettorale che abbiamo conseguito. Ora auspico che il suo sviluppo nei prossimi mesi porti a importanti risultati anche per l’immagine della città ”.

“La nostra azienda sanitaria – spiega il direttore generale della USL7 di Siena Nicolò Pestelli – assicu- rerà le azioni di governo relativamente ai processi di pianificazione, programmazione e controllo che permettano a UPMC di posizionarsi in coerenza con la rete dei servizi territoriali e l’integrazione della nuova realtà sanitaria di eccellenza nell’ambito dei percorsi clinico terapeutici aziendali. Obiettivi di collaborazione, infatti, riguardano anche la formazione di professionisti sanitari dell’ospedale di Not- tola o di altre strutture, in epatologia ed in specifici settori di eccellenza clinica per la valorizzazione dell’ospedale e la costruzione di percorsi di alta specializzazione in epatologia, cardiologia, diabeto- logia, malattie del ricambio e psichiatria. La collaborazione con UPMC – conclude Pestelli – si potrà anche estendere a nuovi programmi quali lo sviluppo delle tecnologie dell’informazione in sanità e della telemedicina.”

Attivo da sempre nella cura del paziente, UPMC Italy è parte integrante di UPMC (University of Pittsburgh Medical Center), il più importante sistema di sanità integrata no profit della Pennsylvania e leader negli Stati Uniti per la ricerca biomedica, la telemedicina e le altre applicazioni dell’ICT in sanità. In Italia, UPMC è socio e gestisce l’Istituto Mediterraneo per i Trapianti e Terapie ad Alta Specializzazione (ISMETT) di Palermo e partecipa inoltre a progetti di ricerca internazionali, di sviluppo tecnologico e formazione nel campo delle biotecnologie e della medicina rigenerativa.

“Il nuovo Centro medico – afferma Laura Raimondo, AD di UPMC Italy – sarà dedicato a programmi avanzati di screening dei rischi e delle patologie derivanti principalmente dalla sindrome metabolica, conseguenza di eccessi alimentari e scarsa attività fisica. Potranno così essere identificati preventiva- mente i rischi o la presenza di malattie del fegato e apparato gastrointestinale, dei sistemi cardiovasco- lare e nervoso e il diabete. Questo sarà di interesse anche per i turisti presenti nell’area.”

Chianciano, pertanto, dotandosi di un Centro medico di altissima specializzazione che lavorerà in col- laborazione col vicino ospedale di Nottola, si connoterà sempre di più come un polo termale attrattivo con un preciso ruolo sanitario offrendo un’adeguata gamma di servizi e prestazioni diagnostiche e di medicina preventiva nel campo delle patologie epato-bilio-pancreatiche.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Archivi

Close
Close