Montepulciano è stata la location italiana del film New Moon, di cui abbiamo parlato la settimana scorsa, iniziando quella che si prospetta essere una mini rubrica dedicata al cortometraggio e al borgo toscano.

I fan, ossessionati con quella che è stata definita la storia d’amore più romantica dopo Titanic, che hanno divorato senza tregua il secondo libro da cui è tratto l’omonimo film, hanno reagito abbastanza male alla notizia che fosse stato scelto questo comune italiano e non Volterra, meta scelta nel romanzo.
I produttori della Summit Entertainment hanno giustificato la loro scelta spiegando che Montepulciano presenta scenari più belli da filmare, scelta condivisa anche a suo tempo dalla troupe della serie TV italiana Carabinieri.

“Ci siamo innamorati sia di Volterra che di Montepulciano, così come di tutto il territorio toscano. Ovviamente il libro di Stephenie Meyer parla di Volterra ma, come sempre nel cinema, abbiamo dovuto tenere conto di alcune esigenze logistiche che ci hanno fatto cercare anche location diverse finendo col decidere di girare a Montepulciano. Speriamo davvero di riuscire a rendere giustizia sia a Volterra che a Montepulciano”.

Ma facciamo un passo indietro, cercando di capire come da Vancouver si arrivi a Volterra nel libro. É a partire dal 21° capitolo che l’Italia entra in gioco: è il 15 di un mese imprecisato, e in questa cittadina si celebra la festa del patrono della città toscana, San Marco, che morì martire in Romania.

“In realtà il vescovo cristiano è il Marcus dei Volturi, e non ha mai abbandonato la città. Il patrono di Voterra è invece San Giusto” ha da sempre chiarito Paolo Paterni, del consorzio turistico del borgo toscano.

Di questo, però, poco importa ai giovanissimi e i sognatori senza età che si sono innamorati di questa storia fantasy, intrisa di ostacoli e di battiti del cuore: arrivano a Montepulciano per individuare i luoghi storici del film New Moon.

A cominciare dalle stradine che Bella Swan e Alice Cullen imboccano quando entrano in città da Porta San Francesco a bordo della porche gialla. Dopo aver attraversato l’oceano, ed essere arrivate da Firenze-Peretola, ecco che le due ragazze raggiungono Volterra/Montepulciano, la città dei misteri in cui vivono Volturi, i vampiri di origine etrusca, per fermare Ed.

Salgono via del Lino, vengono bloccate da un vigile in via Franceschini e imboccano via Roma, una stradina molto stretta lastricata di pietre color ocra. Finalmente giungono a destinazione, arrivando nella Piazza dei Priori, dove si trovano davanti centinaia di persone vestite con lunghi mantelli rossi, intente a celebrare la festa. L’orologio del Palazzo sta per segnare mezzogiorno, ed è una vera e propria corsa contro il tempo…

Appuntamento alla prossima settimana per scoprire insieme un’altra location italiana del film New Moon: il tombino dei Volturi.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Krizia Ribotta

Giornalista e blogger dal carattere forte e scontroso, vanta di un segno zodiacale ambiguo (gemelli ascendente gemelli). Poliglotta, polemica ed anticonformista, si divide tra lavoro, viaggi, film e libri. Meglio ancora se viaggia per lavoro dovendo recensire gli ultimi successi cinematografici e letterari. Non ha nessun problema a farsi valere, sbattendo in faccia la verità nuda e cruda, senza addolcirla troppo. Anzi, proprio per niente. D'altronde, si sa, la verità fa male.

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Archivi

Close
Close