Torna la rubrica Hi-Tech e torniamo a parlare questa settimana di device mobili con un vero peso massimo di categoria, il tanto atteso HTC One MAX. Il phablet della casa taiwanese infatti, si sta facendo attendere con trepidazione dal mercato anche grazie ai numerosi rumors circolanti la sua probabile data di presentazione, che adesso dovrebbe essere fissata, in maniera quasi del tutto ufficiale, al 16 ottobre. Dopo aver trattato nel mese di luglio la versione compatta dell’HTC One, il mini, andiamo quindi a studiare a fondo quelle che dovrebbero essere le caratteristiche della variante extra-large.

La caratteristica che colpisce molto, non per innovazione ma soltanto se paragonata al One, è la batteria removibile assente anche nella versione mini, che dà la possibilità a chi lo acquista di poter risolvere in piena autonomia problemi riguardanti la durata di carica. Oltre la batteria, un’altra specs renderà questo device più user-friendly rispetto ai suoi predecessori, cioè la presenza di uno slot micro-SD che permetterà all’utente finale di scegliere la capienza aggiuntiva del suo smartphone, senza dover ricorrere allo svuotamento della memoria interna una volta fatto il pieno di dati.

Queste le specifiche derivate per lo più da voci di corridoio e confermate da alcune foto della scocca dell’HTC One MAX, mentre ciò che è stato ormai confermato dalla stessa casa costruttrice riguarda prima di tutto il processore, un ottima CPU Snapdragon 800 con frequenza a 2.3GHz, un Quad-Core con GPU Adreno 330450 MHz e cache L2 da 2 MB.  Tutti i dati processati dalla CPU passeranno da una RAM da 2 GB. Confermate anche le dimensioni del display, che sarà un 5,9” full HD Super LCD3, stessa tecnologia di cui sono dotati gli altri One. La memoria interna, che sarà supportata come detto da un possibile ampliamento esterno, avrà una capacità pari a 16 GB. Per quanto riguarda il settore multimediale, troviamo una fotocamera posteriore con tecnologia Ultrapixel, ipotizzati i 4 Megapixel dei fratelli minori, e una anteriore da 2,1 Megapixel. La batteria, come detto estraibile, avrà una capacità di 3300 mAh che potrà assicurare una discreta durata in qualsiasi condizione di utilizzo. Il sistema operativo è affidato ovviamente a Google, che porterà sull’HTC One MAX la versione 4.3 con interfaccia Sense 5.5. Anche le connettività rimangono le ormai diffuse Wi-Fi a/b/g/n/ac e LTE.

Un rumors che invece circola da poche ore in rete, riguarderebbe la possibile presenza tra lo slot della scheda SIM e il modulo della fotocamera di un lettore di impronte digitali sulla scia, o meglio per dar battaglia, dell’iPhone 5S.

Il prezzo è ancora poco noto, ma le prime indiscrezioni lo fissavano vicino ai 700 dollari. Cifra di sicuro non alla portata di tutti, ma giustificata dalla qualità ottima del prodotto, che piazza questo smartphone fra i big della telefonia intelligente. Se voleste acquistarlo quindi, il consiglio sarebbe un netto SI, stando a quanto pronosticato finora ed alla qualità costruttiva dei suoi predecessori.

Vi lasciamo dunque con la consueta tabella riassuntiva di questo HTC One MAX.

SCHEDA TECNICA 

  • Display – 5,9” full HD Super LCD3
  • Processore – Qualcomm Snapdragon 800 Quad Core 2.3GHz
  • GPU – Adreno 330 450 MHz
  • RAM – 2 GB
  • Memoria – 16 GB + slot microSD
  • Sistema Operativo – Google Android 4.3 – Interfaccia HTC Sense 5.5
  • Fotocamera posteriore –  Ultrapixel 4 Megapixel
  • Fotocamera anteriore – 2.1 Megapixel
  • Batteria – 3.300 mAh
  • Connetività – Wi-Fi a/b/g/n/ac e LTE

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Stefano Romeo

Amante dell'informatica, dalla programmazione al video-editing, passando per il web.
Si destreggia facilmente tra hardware e software, interessandosi di tutto ciò a cui per funzionare basta una serie di 0 ed 1.

4 thoughts on “HTC One MAX – Lunga attesa

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Archivi

Close
Close