Il Mobile World Congress di fine febbraio è la più importante fiera al mondo sulla telefonia mobile, a cui HTC, stando alle ultime indiscrezioni, non porterà il suo ultimo gioiello. Infatti dovremo attendere New York ed il mese di Marzo per poter ammirare il nuovo top di gamma HTC, codice progetto M8 e futuro HTC One 2.

Le sue caratteristiche tecniche sono scaturite da rumors molto attendibili, che danno scontato l’incremento del display da 4,7″ a 5″, andando così a confrontarsi con i modelli SAMSUNG di uguale dimensione,  ma non l’aggiornamento alla risoluzione 2K, dato che sempre secondo indiscrezioni scovate in rete nei giorni scorsi,  potremmo avere come per il suo predecessore una risoluzione full HD (1920 x 1080 pixel).

L’HTC One 2 dovrebbe essere equipaggiato di un processore più veloce, probabilmente un Qualcomm 805, e dotato di una nuova interfaccia HTC Sense 6, installata sul nuovissimo sistema operativo di Google, Android 4.4 KitKat, presto disponibile anche sull’attuale HTC One. La memoria RAM installata sarà di 2 GB, saranno supportate le reti LTE e la batteria in dotazione avrà una capacità pari a 2900 mAh.

Must del momento, il lettore di impronte digitali, che HTC ha portato anche sul recente phablet One Max, andrà a completare le caratteristiche di quello che sarà un hardware di assoluto rilievo, soprattutto pensando alla fotocamera, che nonostante le problematiche legate all’accordo esclusivo con ST Microelectronics, dovrebbe vedere un miglioramento della risoluzione. Si parla infatti del possibile inserimento di un secondo sensore, grazie al quale si salirebbe ad almeno 8 megapixel, che dell’eventuale possibilità di cambiare le lenti per l’uso a bassa o alta luminosità ambientale e un sensore da 10 megapixel.

Le ultime indiscrezioni sull’HTC One 2 riguardano i tasti on-screen, ossia software e non fisici, come quelli che possiamo trovare sulla scocca del One.

Dovremo comunque attendere altri due mesi di notizie trapelate in rete prima di poter vedere come sarà realmente uno dei modelli più attesi del 2014, futuro successore di uno dei maggiori successi mobile dell’anno appena trascorso.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Stefano Romeo

Amante dell'informatica, dalla programmazione al video-editing, passando per il web.
Si destreggia facilmente tra hardware e software, interessandosi di tutto ciò a cui per funzionare basta una serie di 0 ed 1.

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Archivi

Close
Close