Sono in arrivo nel corso del 2021 una serie di importanti progetti di riqualificazione urbana per la città di Chianciano Terme: sono state infatti decise durante l’ultimo Consiglio Comunale dall’Amministrazione varie operazioni di rigenerazione urbana e di efficientamento energetico. Si tratta di un insieme di operazioni che miglioreranno l’arredo urbano e la rete viaria della città termale, nonché l’efficienza energetica di alcuni immobili comunali.

L’approvazione del Bilancio, senza andare in esercizio provvisorio, comporterà diversi vantaggi operativi, sia di programmazione che di organizzazione, evitando la precarietà dell’esercizio provvisorio dopo che il 30 novembre, nonostante i mesi di emergenza dovuti alla pandemia, grazie al lavoro straordinario di tutta la macchina comunale l’Amministrazione aveva approvato l’assestamento di bilancio senza tener conto dei ristori promessi dal governo (il che garantirà in parte anche la tenuta del bilancio 2021).

Si parte con l’efficientamento del Palazzetto dello Sport, intervento di circa 380mila euro cofinanziato dalla regione Toscana. Entro il mese di gennaio sarà individuata la ditta ed entro aprile inizieranno i lavori che comportano la realizzazione dell’isolamento delle pareti esterne e degli infissi.

Il secondo intervento riguarda la riqualificazione di una zona centrale e strategica di Chianciano, il tratto viario che affianca Piazza Martiri Perugini all’ingresso del Parco Acquasanta. L’intervento di 190mila euro è cofinanziato da Regione Toscana e Comune e prevede anche la predisposizione di zone verdi con alberi e siepi.

Tra gli importanti progetti che miglioreranno il volto di Chianciano anche la riqualificazione di Piazza Italia per un investimento di circa 230mila euro. Con questo intervento si cerca di rimediare agli errori del passato con attenzione particolare alle dotazioni impiantistiche ed alla delocalizzazione dei locali tecnici (attualmente il locale interrato, così come un’impiantistica discutibile, implica una gestione onerosissima ed una funzionalità mediocre). I lavori infatti prevedono la delocalizzazione dei locali tecnici e l’installazione (previa chiusura delle vasche, oggi aiuole) di sedute e composizioni floreali, ma anche nella realizzazione di scale di collegamento tra i diversi livelli in modo da migliorare la fruizione, il ripristino della fontana centrale e la installazione di una struttura di valenza architettonica a copertura delle attuali sedute in marmo, così da trasformarle in dei veri e propri salotti smart, dotati di prese per la ricarica di cellulari o pc. Interventi con i quali si potrà rendere la piazza maggiormente fruibile sia in estate che in inverno.

Tra i lavori che interesseranno la rete viaria urbana sono da ricordare in particolare il rifacimento dell’asfalto e dei marciapiedi in Via Cavernano per un investimento di 130mila euro dando così fede a quanto promesso in campagna elettorale. Da ricordare anche la riqualificazione dei marciapiedi del tratto stradale su Via 25 Aprile e la sostituzione dei giochi per bambini nel giardino in Via Dante.

Sul piano del rilancio del polo “museale/culturale” e del centro storico sono previsti gli interventi di ampliamento delle sale espositive del Museo Civico delle Acque (Museo Etrusco) con l’abbattimento delle barriere architettoniche all’interno dello stesso, per un investimento di 50mila euro. Ciò permetterà di aumentare la superficie delle sale espositive e dare così maggior visibilità al grande patrimonio etrusco, parte del quale, per mancanza di spazio disponibile si trova adesso nei magazzini del museo.

L’abbattimento dell’ex comando di polizia municipale (volume non più a norma dal punto di vista dell’agibilità) e la riqualificazione del parcheggio per un investimento di 58mila euro, in seguito allo spostamento degli uffici della Polizia Municipale all’interno del Palazzo Comunale, consentirà di garantire maggiori superfici sia per i fruitori del museo che del polo scolastico.

Infine, la riqualificazione della Torre dell’Orologio nel centro storico con la sostituzione della scala interna. Questo intervento prevede anche il rifacimento delle pareti interne, la pulitura delle facciate esterne della torre, un’illuminazione adeguata che permetterà di aprire al pubblico la terrazza panoramica; l’ investimento è di 105mila euro.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione
Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Valdichiana Shop

I nostri sponsor

Archivi

Close
Close