Notizie e aggiornamenti dall’edizione 2021 del Bravìo delle Botti di Montepulciano

Chiusura dell’anno contradaiolo, premi per San Donato e Talosa (19/09/21)

La chiusura ufficiale dell’anno contradaiolo del Bravìo delle Botti 2021 ha sancito l’ultima fase della celebre manifestazione poliziana, che lo scorso 29 agosto è culminata nella gara vinta dalla Contrada di Collazzi. Un’edizione particolare, svolta nel rispetto delle normative anticontagio, ma che non ha tradito le aspettative e ha permesso alle contrade di tornare a vivere la propria socialità.

Le premiazioni di domenica 19 settembre, che costituiscono la chiusura dell’anno contradaiolo, si sono svolte nell’auditorium della sede di Montepulciano di Banca Tema, alla presenza di un ristretto numero di addetti e contradaioli, nel rispetto delle normative sanitarie, e in diretta streaming sui canali social del Bravìo delle Botti. I rappresentanti dell’amministrazione comunale e del Magistrato delle Contrade hanno commentato positivamente la riuscita della manifestazione, tracciando un bilancio finale di un’edizione così particolare del Bravìo.

“Aver riportato l’emozione in piazza è stato fondamentale, se non avessimo remato tutti dalla stessa parte sarebbe stato impossibile organizzare il Bravìo e far crescere tutta la manifestazione. – ha dichiarato Andrea Biagianti, reggitore del Magistrato delle Contrade – Sottolineo che dal punto di vista sanitario il Bravìo delle Botti 2021 non ha generato nessun tipo di contagio nè di focolaio di Covid. Il magistrato e le contrade hanno dimostrato grandissimo senso di responsabilità e rispetto delle regole, dandosi un protocollo anticontagio condiviso e portando a risultati tangibili. Abbiamo scritto insieme all’amministrazione comunale e alle associazioni di volontariato un piano di ordine pubblico, dimostrando a tutti che le manifestazioni culturali si possono fare anche dentro una pandemia, basta avere una spiccata capacità organizzativa e pianificare il rispetto delle norme.”

“Si chiude un anno eccezionale, in continuità con la scorsa edizione, altrettanto speciale ed eccezionale – è il commento di Michele Angiolini, Sindaco di Montepulciano – Negli ultimi anni abbiamo assistito a una crescita della manifestazione anche in termini di rilevanza e di solidità, gli importati riconoscimenti economici da parte del Ministero dimostrano il valore della progettualità. Non dobbiamo essere timidi nè timorosi nel riconoscere il grande lavoro svolto, con tanto di complimenti da parte del questore e del prefetto, presenti alla gara, per il regolare svolgimento della manifestazione.”

“Siamo arrivati alla fine di un percorso cominciato già con la storica edizione del 2020 – ha commentato Gianluca Fè, consigliere comunale con delega al Bravìo – Dobbiamo essere orgogliosi di quello che abbiamo fatto ed essere consapevoli che non tutti gli altri eventi ci sono riusciti. L’obiettivo per il prossimo anno sarà quello di un Bravìo che deve tornare alla normalità.”

Le premiazioni sono iniziate con la consegna del ‘Bravìo nel Cuore’, il premio istituito nel 2008 e assegnato dal Magistrato delle Contrade a una personalità che ha dimostrato grande e profondo amore per la manifestazione. Il premio è andato a Giulio Pavolucci, ex reggitore del Magistrato delle Contrade, come figura capace di interpretare i valori del Bravìo e rappresentare il collegamento tra le generazioni che crearono l’evento e le nuove generazioni di contradaioli che attualmente vivono e organizzano la manifestazione.

A seguire sono stati consegnati i premi Memorial cav. Aldo Trabalzini, destinati alla migliore coppia di sbandieratori e alla migliore coppia di tamburini, realizzati dall’artista poliziana Debora Betti. La giuria di esperti ha premiato le migliori esibizioni della giornata di domenica 29 agosto, e la vittoria è andata alla contrada di Talosa come migliore coppia di sbandieratori (Simone Mosca e Francesco Perugini) e la contrada di San Donato per la migliore coppia di tamburini (Giacomo Zerillo e Mirko Caselli).

Il premio Arca d’Argento non è stato invece assegnato, dal momento che quest’anno non si è svolto il corteo storico per via delle misure straordinarie anticontagio: l’auspicio da parte di tutti è che il Bravìo delle Botti 2022 possa sancire il definitivo ritorno alla normalità e al tradizionale cerimoniale a cui tutta la comunità poliziana è ormai abituata.

Collazzi vince l’edizione 2021 del Bravìo delle Botti (29/08/21)

La contrada di Collazzi vince il Bravìo 2021 con la coppia formata da Giacomo Valentini detto “Indiano” e Luca Benassi detto “Cittino”. Una vittoria doppiamente storica, perché si tratta della prima volta in assoluto per Collazzi, in un’edizione speciale dopo un anno di pausa dalla gara per via dell’emergenza sanitaria in corso.

Le estrazioni delle posizioni di partenza, nella mattina di domenica 29 agosto, avevano già dato alcune importanti indicazioni sulla gara: in prima fila si sono infatti trovate Collazzi, Voltaia, San Donato e Le Coste, seguite in seconda fila da Gracciano, Poggiolo, Cagnano e Talosa. La gara è partita alle ore 18, dopo una trepidante attesa, e ha visto subito scattare in avanti San Donato, con una coppia di giovani spingitori contradaioli formata da Giacomo Tonini ed Emanuele Bazzoni. La coppia formata da Valentini e Benassi, però, ha recuperato la prima posizione dopo la prima salita e ha mantenuto il vantaggio fino alla fine della gara, portando la botte sul sagrato del duomo e scatenando la festa dei contradaioli per un traguardo storico, con un tempo di 8’58”. A seguire, nella griglia finale, sono arrivate le contrade di Cagnano con 9’11”, Talosa con 9’19” (che dopo l’infortunio del titolare Niccolò Parissi ha visto la partecipazione, insieme a Luca Rosi, del giovane contradaiolo Simone Mosca, che si era esibito poco prima in Piazza Grande come sbandieratore per il Premio Trabalzini), Voltaia con 9’26”, Le Coste con 9’33”, Poggiolo con 9’53”, Gracciano con 9’59” e San Donato con 10’19”.

Il pubblico ha assistito da Piazza Grande, seguendo le rigide procedure di sicurezza messe in atto dal Magistrato delle Contrade e dal Comune di Montepulciano, nel rispetto delle normative anticontagio. La piazza è stata contraddistinta da posti a sedere e ingresso contingentato, con il pubblico statico che ha potuto assistere alla corsa dal maxischermo prima dell’ingresso delle botti da via Ricci; anche lunghi tratti del percorso erano interdetti agli spettatori, che hanno potuto sostare soltanto in zone regolamentate, grazie alle forze dell’ordine e al prezioso aiuto delle associazioni poliziane di volontariato. Grande soddisfazione anche da parte del Magistrato delle Contrade per il successo organizzativo della manifestazione.

Nell’ultima edizione, due anni fa, proprio la stessa coppia di spingitori di Collazzi era quasi riuscita a conquistare la vittoria, venendo superata soltanto nell’ultimo tratto da Voltaia: questa volta invece Luca Benassi, alla sua prima vittoria, e Giacomo Valentini, alla quinta vittoria complessiva, hanno raggiunto per primi il traguardo. Il Panno dedicato ai 700 anni dalla morte di Dante è stato portato a Collazzi tra i festeggiamenti dei contradaioli, che hanno assistito all’evento in diretta televisiva e diretta streaming per evitare assembramenti in Piazza Grande.

Bravìo 2021: tutto pronto per la gara delle botti (27/08/21)

Giunge al momento più atteso la settimana degli eventi del Bravìo delle Botti, che nonostante l’emergenza sanitaria in corso è riuscito ad animare Montepulciano e restituire la socialità tanto attesa alle contrade cittadine, con una serie di eventi che culmineranno domenica 29 agosto alle ore 18:00 con l’attesissima gara delle botti.

Prima di entrare nel clima della tensione sportiva, però, Montepulciano ha potuto assistere a uno splendido Spettacolo dei Ceri, nella serata di giovedì 26 agosto: in Piazza Grande si sono esibiti il Gruppo Sbandieratori e Tamburini, oltre alla tradizionale offerta dei ceri in nome di San Giovanni Decollato. Il momento clou della serata è stato lo spettacolo di videomapping a cura del Movimento Creative Label, con le musiche di Davide Vannuccini, che ha ricostruito al storia della facciata del Duomo di Montepulciano mai realizzata.

Adesso tutti gli occhi sono rivolti alla giornata di domenica 29 agosto, che si aprirà alle ore 10 con l’estrazione dell’ordine di partenza delle contrade e la marchiatura delle botti. Successivamente l’esibizione dei quartetti di sbandieratori e tamburini delle otto contrade per il “Premio Trabalzini”, l’offerta dei ceri e la messa solenne pontificale al Duomo di Montepulciano. Nel pomeriggio a partire dalle ore 16:30 si svolgerà una nuova esibizione dei quartetti di sbandieratori e tamburini, fino ad arrivare alle ore 18, in cui partirà la gara vera e propria. Il Bravìo delle Botti si svolgerà in particolari condizioni di sicurezza: la corsa avverrà infatti alla presenza di un pubblico statico, con posti a sedere e ingresso contingentato in Piazza Grande, e lunghi tratti del percorso interdetti agli spettatori che potranno sostare solo in aree individuate e controllate.

C’è grande attesa per una gara che si preannuncia equilibrata: le contrade si sono preparate per due anni a questo momento e domenica pomeriggio si contenderanno il Panno destinato ai vincitori, dedicato ai 700 anni dalla morte di Dante. Le ipotetiche coppie di spingitori titolari, anche sulla base delle prove notturne svolte negli scorsi giorni lungo le vie cittadine, sono le seguenti: Jacopo Gragnoli e Cesaroni Samuele per Cagnano, Luca Benassi e Giacomo Valentini per Collazzi, Massimiliano Calussi e Andrea Peparini per Gracciano, Gioele Benigni e Cesare Del Pasqua per Le Coste, Leonardo Cialini e Niccolò Parissi per Poggiolo, Giacomo Tonini ed Emanuele Bazzoni per San Donato, Lapo Parissi e Luca Rosi per Talosa, Giacomo Severini e Matteo Paganelli per Voltaia.

Il grande evento di domenica 29 agosto sarà anche l’occasione per una ulteriore spinta alla campagna di vaccinazione contro il Covid-19. L’Asl Toscana sud-est ha infatti comunicato la sua presenza alla manifestazione, in collaborazione con Comune di Montepulciano e Magistrato delle Contrade. Dalle 9 alle 15 saranno allestiti i gazebo per consentire l’accesso alla vaccinazione in viale Sangallo, nella terrazza sopra l’ufficio turistico di piazza Don Minzoni: sarà possibile prenotare il proprio appuntamento attraverso il portale regionale, oppure presentarsi direttamente all’area attrezzata per essere vaccinati in piena sicurezza.

Si ricorda che l’accesso a Piazza Grande per la gara di domenica 29 agosto è già sold-out e riservata ai possessori di green pass. L’intero evento potrà essere seguito in diretta televisiva su Nti ch.271 e IdeaPlus ch.190, oltre che sui canali social ufficiali del Bravìo delle Botti. Il Magistrato delle Contrade invita tutti i contradaioli che non hanno il biglietto di accesso per Piazza Grande a rimanere in contrada per evitare assembramenti.

Prove notturne degli spingitori, sold-out anche per lo Spettacolo dei Ceri (25/08/21)

Prosegue la settimana degli eventi del Bravìo delle Botti di Montepulciano, nel rispetto delle normative sanitarie. In attesa della gara tra le otto contrade di poliziane, che si svolgerà domenica 29 agosto, le botti sono tornate a rotolare sulla pietra serena delle vie cittadine, dopo un anno di pausa. Gli spingitori si stanno infatti allendando all’attesissima sfida, attraverso le prove notturne di lunedì 23 e mercoledì 25 agosto. Un calendario ridotto, rispetto agli appuntamenti tradizionali, per prevenire rischi, con gli spingitori rigorosamente sottoposti a tampone.

Le prove notturne sono il modo per mettere alla prova le parti più difficili del percorso, dal momento che la gara si snoda su circa 1,8km lungo le vie principali di Montepulciano, e per temprare la resistenza degli atleti, che possono mettere in atto diverse strategie sportive per cercare di conseguire la vittoria per la propria contrada. Le prove di lunedì hanno già dato interessanti indicazioni, tra cui registriamo i risultati dei primi giri di ogni contrada: Poggiolo 8’55” – San Donato 10’13” – Le Coste 8’40” – Cagnano 8’51” – Voltaia 9’14” – Talosa 9’10” – Gracciano 9’00” – Collazzi 10’05”

Come sempre, nella giornata di giovedì le prove notturne lasciano spazio a uno degli appuntamenti più affascinanti del Bravìo delle Botti. Quest’anno, nel rispetto delle nromative sanitarie, non si svolgerà il corteo storico, ma lo Spettacolo dei Ceri sarà comunque un appuntamento affascinante e straordinario, molto atteso dalla popolazione. A partire dalle ore 21:30 di giovedì 26 agosto si svolgerà in Piazza Grande l’esibizione del Gruppo Sbandieratori e Tamburini di Montepulciano, seguito dall’offerta dei Ceri in nome di San Giovanni Decollato. Dalle 22:30, lo spettacolo in videomapping a cura del Movimento creative label, con le musiche di Davide Vannuccini, con cui sarà ricostruita la storia della facciata del Duomo di Montepulciano mai realizzata.

Sia lo Spettacolo dei Ceri che la gara di domenica 29 agosto sono già sold-out e riservati ai possessori di green pass. Potranno però essere seguiti in diretta televisiva su Nti ch.271 e IdeaPlus ch.190, oltre che sui canali social ufficiali del Bravìo delle Botti. Il Magistrato delle Contrade ricorda inoltre che lunghi tratti del percorso della gara saranno interdetti agli spettatori, che potranno sostare solo in aree individuate e controllate; l’invito, per tutti i contradaioli che non hanno il biglietto di accesso per Piazza Grande, è quello di rimanere in contrada per evitare assembramenti.

Bravio delle Botti 2021: presentato il panno dedicato a Dante (22/08/21)

Tanto entusiasmo allo svelamento pubblico del panno del Bravìo delle Botti, avvenuto nel pomeriggio di domenica 22 agosto in Piazza Grande. Il panno, opera dell’artista poliziano Daniele Brizzi (che aveva già realizzato il panno dello scorso anno), è dedicato ai 700 anni dalla morte di Dante e verrà assegnato alla contrada che vincerà la gara delle botti di domenica 29 agosto.

Il primo weekend dell’edizione 2021 del Bravìo delle Botti di Montepulciano si è svolto senza intoppi, con grande successo di pubblico e grande attenzione alla sicurezza e alle normative sanitarie. La settimana degli eventi si è infatti aperta sabato 21 agosto in Piazza Grande con il solenne Proclama del Gonfaloniere e l’esibizione del Gruppo Sbandieratori e Tamburini di Montepulciano.

Nel pomeriggio di domenica 22 agosto le contrade si sono spostate al Teatro Poliziano, insieme ai produttori di Vino Nobile, per le premiazioni del concorso “A Tavola con il Nobile,” il premio enogastronomico ideato dal giornalista del TG2 Bruno Gambacorta e promosso dal Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano. Quest’anno il concorso è stato vinto dalla contrada di Collazzi con la ricetta dei “Pici dell’Aia”. Al secondo posto i “Pici delle due valli” di Talosa e sul terzo gradino del podio la contrada di Poggiolo con i “Pici al ragù del cortile”.

L’attenzione si è poi spostata in Piazza Grande, dove, come già avvenuto lo scorso anno, è stato presentato il panno realizzato da Daniele Brizzi, alla presenza di Andrea Biagianti, Reggitore del Magistrato delle Contrade, e Michele Angiolini, Sindaco di Montepulciano. Il premio alla memoria di Cesare Olmastroni, dedicato alla memoria del pittore senese autore di due apprezzati panni del Bravìo, è andato a Paola Imposimato. Il premio, giunto alla quinta edizione, è assegnato a un bozzetto particolarmente apprezzato dalla giuria sotto il profilo figurativo.

Durante la cerimonia è stato inoltre consegnato il premio Grifo Poliziano, assegnato ogni anno dall’amministrazione comunale a una personalità che si è distinta per il proprio impegno nella promozione della città e del territorio all’estero. Quest’anno il premio è stato assegnato all’Accademia di musica e arti di Palazzo Ricci ed è stato ritirato dall’amministratrice Erdmuthe Brand.

Montepulciano torna a vivere le emozioni del Bravìo, già tutto esaurito per la corsa del 29 agosto (19/08/21)

Montepulciano torna a vivere le emozioni della Settimana del Bravìo e della sua corsa tra le otto contrade. Dopo un anno in cui la cittadina poliziana ha potuto vivere solo in parte la sua festa, il Magistrato delle Contrade, d’intesa con il Comune, grazie anche ad un percorso condiviso con Prefettura, Questura e Asl Toscana Sud Est, ha messo a punto un programma di eventi che non prevede lo svolgimento di cortei che rispetta un rigido protocollo anticontagio e dettagliati piani di sicurezza.

La Settimana degli Eventi si apre sabato 21 agosto alle ore 21:00 in Piazza Grande con l’esibizione del Gruppo Sbandieratori e Tamburini di Montepulciano, il solenne Proclama del Gonfaloniere e lo spettacolo a cura del Piccolo Nuovo Teatro. Per prendere parte allo spettacolo è obbligatorio l’acquisto del biglietto tramite App/ portale Billetto e ogni biglietto è nominativo: per acquistare più biglietti con un’unica prenotazione è necessario, al momento dell’operazione, inserire i nominativi di ogni partecipante, mentre è sufficiente indicare un solo numero di cellulare.

Domenica 22 agosto, il calendario degli eventi prosegue la mattina alle ore 11:00 in Piazza Grande con l’esibizione degli Sbandieratori e Tamburini categoria Junior; alle ore 16:00 appuntamento al Teatro Poliziano per la premiazione della sfida culinaria organizzata dal Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano in collaborazione con il Magistrato delle Contrade, “A tavola con il Nobile”, che quest’anno vede protagonisti i pici, piatto tipico della tradizione della Valdichiana. Alle ore 17:00 l’attenzione torna in Piazza Grande, con l’esibizione dei Piccoli Sbandieratori e Tamburini categoria Senior e alle ore 18:30 presentazione del Panno 2021 dipinto da Daniele Brizzi e dedicato ai 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. Il pomeriggio si concluderà con l’esibizione del Gruppo Sbandieratori e Tamburini.

Per assistere agli eventi in piazza è necessario prenotare il biglietto tramite la propria contrada di riferimento: le otto contrade gestiranno le prenotazioni dei biglietti tra i propri soci. La partecipazione agli eventi prevede sempre il possesso del Green Pass, come da normativa vigente, che verrà richiesto e verificato al momento dell’accesso in Piazza Grande.

Da sabato 21 agosto riprenderà anche la vita di contrada: sarà possibile la somministrazione dei cibi con le regole previste per la ristorazione all’aperto (nessuna contrada allestirà all’interno) e rispettando un protocollo anti-covid uguale per tutte; nelle serate non saranno proposti spettacoli e intrattenimenti, ma ogni contrada ha messo a punto menù con piatti tradizionali e gustosi per onorare la festa poliziana anche a tavola.

L’entusiasmo e la voglia di tornare in piazza dei contradaioli hanno già premiato il Bravìo 2021. Infatti, a poche ore dall’apertura della biglietteria virtuale, sono andati esauriti i posti a sedere in Piazza Grande per assistere alla gara del 29 agosto.

Per questioni di sicurezza lunghi tratti del percorso saranno completamente interdetti agli spettatori che potranno sostare solo in aree individuate e controllate. Il Magistrato delle Contrade invita dunque a seguire in diretta TV la corsa sui canali 271, NTi, e 190, IdeaPlus-TV e sulle pagine social del Bravio delle Botti (Facebook, YouTube).

Montepulciano dunque reagisce all’emergenza, continuando a proporre, sia pure con modalità particolari, uno dei suoi eventi estivi più importanti e popolari, puntando anche in questo caso su un’organizzazione collaudata e scrupolosa, capace di conciliare le necessità di sicurezza con lo spettacolo, la socialità con lo svago e la solennità di una delle manifestazioni più affascinanti d’Italia.

Programma del Bravìo delle Botti 2021: c’è la corsa, con particolari misure di sicurezza (02/08/21)

Vede la luce il Bravìo 2021. Il Magistrato delle Contrade, d’intesa con il Comune, ha messo a punto il programma della manifestazione che comprende anche la corsa con le botti.

Dunque Montepulciano reagisce ancora all’emergenza, continuando a proporre, sia pure con modalità particolari, i suoi grandi eventi, puntando su organizzazioni collaudate e attente che consentono di conciliare le necessità di sicurezza con lo spettacolo, la socialità, lo svago.

La notizia relativa al Bravìo delle Botti 2021 scaturisce dopo un incontro che il Sindaco di Montepulciano Michele Angiolini ed il Reggitore del Magistrato delle Contrade Andrea Biagianti hanno avuto con la Prefetta di Siena, Dott.ssa Maria Forte, con il Questore di Siena, Dott. Costantino Capuano, con la Direttrice Sanitaria della ASL Toscana Sudest, Dott.ssa Simona Dei, e con il Direttore del Dipartimento Prevenzione della stessa ASL, Dott. Maurizio Spagnesi.

Nell’occasione il Magistrato e il Comune hanno illustrato la proposta di programma ed i piani per la sicurezza, ivi compresa quella sanitaria, le cui prescrizioni definitive – permanendo la situazione sanitaria e normativa attuale – saranno messe a punto in successive riunioni di coordinamento tenute dalla Prefettura di Siena.

Ma intanto la Settimana degli Eventi assume una sua chiara fisionomia come pure prende corpo la ripresa della corsa con le botti alla quale, nel 2020, pur proponendo un programma ugualmente ricco e gratificante, Montepulciano dovette rinunciare.

Riprenderà dunque la vita di contrada, sarà possibile effettuare la somministrazione dei cibi con le regole previste per la ristorazione all’aperto (nessuna allestirà all’interno) e rispettando un protocollo anti-covid uguale per tutte; nelle serate non saranno poi proposti spettacoli e intrattenimenti.

Il Bravìo rinuncia anche ai cortei, sempre per motivi di sicurezza, e per il Proclama del Gonfaloniere (21 agosto), la presentazione del Panno del Bravìo (22 agosto) e la serata dei Ceri (26 agosto) propone – forte della favorevole esperienza del 2020 – come unica location Piazza Grande, con regole ben precise per l’accesso del pubblico.

La gara tra gli spingitori – infine – si svolgerà con la presenza di un pubblico statico, con posti a sedere ed ingresso contingentato in Piazza Grande, e con lunghi tratti del percorso interdetti agli spettatori che potranno sostare solo in aree individuate e controllate. Nel grande sforzo organizzativo che il Magistrato e le otto contrade (veramente preziose ed encomiabili in questa fase) stanno producendo, rientrano anche due serate di prove notturne per gli spingitori. La corsa con le botti sarà ripresa e trasmessa in diretta sulla tv digitale terrestre e sulle piattaforme social.

La settimana degli eventi del Bravìo 2021 andrà dal 21 al 29 agosto e prenderà il via sabato 21 agosto con il Proclama del Gonfaloniere, domenica 22 agosto scenderanno in Piazza Grande i piccoli sbandieratori e tamburini, mentre nel pomeriggio, presso il Teatro Poliziano, si svolgerà la premiazione del concorso enogastronomico in collaborazione con il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano “A tavola con il Nobile”. A seguire, sempre in Piazza Grande, presentazione del panno del Bravìo 2021 dipinto da Daniele Brizzi ed esibizione dei tamburini e sbandieratori categoria senior e del Gruppo Sbandieratori e Tamburini.

Per lunedì 23 e mercoledì 25 agosto sono previste le prove in notturna; giovedì 26 agosto per onorare il Corteo dei Ceri verrà organizzato un suggestivo e particolare spettacolo. Fino ad arrivare a domenica 29 agosto con la mattinata di estrazione della griglia di partenza delle botti, la timbratura, la sbandierata e la solenne messa. Nel pomeriggio sbandierata e gara.

Bravìo delle Botti, domenica 25 aprile apertura dell’Anno Contradaiolo (21/04/2021)

L’Anno contradaiolo 2021 si aprirà ufficialmente domenica 25 aprile alle ore 10:00 con la celebrazione della Santa Messa presso la Chiesa di Sant’Agnese di Montepulciano. Nel massimo rispetto delle norme anticontagio, i rettori e gli alfieri delle contrade, il sindaco Michele Angiolini e il Reggitore Andrea Biagianti, con la solenne cerimonia in onore della patrona cittadina, daranno il via all’edizione 2021 del Bravìo delle Botti di Montepulciano.

Il programma di domenica 25 aprile prevede la celebrazione pubblica (con accesso contingentato) della Santa Messa presso la chiesa di Sant’Agnese, ma per consentire a tutti i contradaioli di assistere all’evento è prevista una diretta curata da Lightning Multimedia Solution nella pagina Facebook “Bravìo delle Botti”. La diretta streaming prenderà il via alle 9:40 circa con interviste ai protagonisti della giornata.

Il Magistrato delle Contrade è a lavoro da mesi per organizzare un Bravìo 2021 che sia il più possibile vicino alla normalità per tornare a far vivere a Montepulciano e ai poliziani la loro festa sotto tutti i più di vista in maniera serena e appassionante“Il Magistrato delle Contrade lavora da mesi per organizzare un Bravio 2021 vicino alla normalità. In attesa delle norme definitive in materia di pubblico spettacolo, abbiamo aperto un confronto constante e partecipativo con l’amministrazione comunale, i rettori, gli spingitori, il gruppo sbandieratori e tamburini e tutto il mondo del Bravio per ripristinare il più possibile il cerimoniale tradizionale e per rimettere al centro della manifestazione anche l’attività delle contrade.”” – spiega il Reggitore Andrea Biagianti.

“Per potersi ugualmente svolgere in un anno difficilissimo come il 2020, rispondendo all’emergenza con l’azione e adeguandosi alle norme anti-contagio, il Bravìo delle Botti ha dovuto compiere uno sforzo eccezionale. Non potendo infatti contare sull’attrazione esercitata dalla forma-spettacolo, e dovendo oltretutto rinunciare al suo momento culminante, quello che pare dare un senso a tutto il resto (e cioè la competizione con le botti), il Bravìo ha puntato esclusivamente sulle sue risorse interne e sulla forza di una socialità “ritrovata”, che era poi la risorsa che si voleva maggiormente valorizzare. Una scommessa difficile ma vinta, dunque, operando con misura e con grande correttezza, che dà slancio alle Contrade ed al Magistrato per proporre un’edizione 2021 che, ci si augura, possa tornare ad essere il più fedele possibile alla formula istituzionalizzata (corsa compresa, ovviamente). Intanto, aprendo l’anno contradaiolo, confermo l’impegno del Comune di Montepulciano a fianco delle Contrade e del Magistrato, con un’attenzione particolare al tema della socialità che nel 2020 è emerso con forza, mostrando in maniera evidente, quasi tangibile, quanto la festa sia profondamente innervata nella nostra comunità” – spiega il sindaco di Montepulciano Michele Angiolini

Inoltre il Magistrato delle Contrade rinnova l’invito a tutti i contradaioli a sventolare dalle proprie case, su balconi e finestre, i colori delle proprie contrade, pubblicando le foto sui social con tag del Bravìo delle Botti. Appuntamento dunque per domenica 25 aprile a partire dalle ore 09:45, con la Santa Messa dalla Chiesa di Sant’Agnese in Montepulciano e sulla pagina facebook del Bravìo delle Botti per il primo atto del Bravìo 2021.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

1 thought on “Bravìo delle Botti 2021 – Tutte le notizie

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Archivi

Close
Close