La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: streaming

Giardino Valdichiana – Stagione 2018

Anche per questa stagione estiva torna “Giardino Valdichiana”, l’appuntamento settimanale con interviste e approfondimenti in diretta streaming curati dalla direttrice Valentina Chiancianesi. Dopo il successo della prima edizione e le conferme della seconda…

Anche per questa stagione estiva torna “Giardino Valdichiana”, l’appuntamento settimanale con interviste e approfondimenti in diretta streaming curati dalla direttrice Valentina Chiancianesi. Dopo il successo della prima edizione e le conferme della seconda edizione, quest’anno il salotto si sposta nell’affascinante contesto del Golf Club Valdichiana, in località Esse Secco di Sinalunga, che sarà anche il main sponsor del programma.

Nato come esperimento innovativo, “Giardino Valdichiana” è diventato un appuntamento fisso della nostra estate, con tanti ospiti e tante occasioni per raccontare il territorio: un modo per coinvolgere associazioni, sportivi, artisti e tutti coloro che a vario titolo sono i protagonisti della zona in cui viviamo, attraverso interviste informali e aperte al contributo di tutti. Grazie ai mezzi tecnici messi a disposizione da Lightning Multimedia Solutions, che rinnova la collaborazione con la redazione, saremo in grado di potenziare ulteriormente la regia e la qualità della diretta streaming, per una continua crescita del programma.

Ogni venerdì a partire dal 15 Giugno, alle ore 18:00 circa, “Giardino Valdichiana” sarà in diretta streaming  attraverso Facebook Live, con la possibilità di intervenire personalmente con domande e commenti. La puntata sarà poi disponibile on demand sia sul nostro canale YouTube sia su questa pagina del magazine, con l’intera raccolta in aggiornamento.

Se volete partecipare alla nuova edizione “Giardino Valdichiana”, potete scrivere alla redazione oppure venire direttamente in trasmissione. L’appuntamento è per tutti i venerdì al Golf Club Valdichiana, con una nuova puntata del programma e con l’aperitivo “Green Friday” in mezzo ai verdi campi da golf!


Ottava Puntata – 3 agosto 2018

  • Ultima lezione di golf con il maestro Ricardo Kleinert Iversson
  • La musica di Selene Lungarella e Roberto Pagani
  • La riserva naturale di Pietraporciana con Legambiente Valdichiana
  • Sport e canottaggio con Chiara Sacco
  • Intrattenimento musicale e saluti finali con Luca Bernetti, Chiara Pascucci e Igor Abbas

Settima Puntata – 27 luglio 2018

  • Intervista al golfista professionista Alessandro Tadini
  • La musica di Alessio Giannetti
  • Moda e consigli di make-up con Clarissa Di Renzone
  • Il mondo della televisione con Andrea Saccone
  • Intrattenimento musicale con i Peach Ride

Sesta Puntata – 20 luglio 2018

  • Nuova lezione di golf con il maestro Ricardo Kleinert Iversson
  • Chinese Corner e Biblioteca “P. Calamandrei” con Duccio Pasqui e Tatiana Camerota
  • Intrattenimento musicale con i Belindà
  • Imitazioni e comicità con Andy Bellotti

Quinta Puntata – 13 luglio 2018

  • Nuova lezione di golf con il maestro Ricardo Kleinert Iversson
  • L’artista Maurizio Laurenti
  • Sara e Natalia del circolo Tennis I Tigli
  • La musica dei Bangcock
  • I progetti di Passione senza Fine e Mercante in Chiana

Quarta Puntata – 6 luglio 2018

  • Nuova lezione di golf con il maestro Ricardo Kleinert Iversson
  • La presentazione del 43° Cantiere Internazionale d’Arte
  • Sport e comunicazione con Diego Mancuso
  • Musica ed emozioni con Laura Falcinelli
  • Equitazione e ippoterapia con il Club Ippico Benefizio

Terza Puntata – 29 giugno 2018

  • La seconda lezione di golf con il maestro Ricardo Kleinert Iversson
  • I prodotti tipici della Valdichiana, con Stefano Biagiotti e Pietro Rampi
  • La comicità di Alessandro Paci
  • Le nuove associazioni giovanili con la Tigre di Carta
  • Il folclore locale con Igor Abbas e Massimiliano Minotti

Seconda Puntata – 22 giugno 2018

  • La lezione di golf con il maestro Ricardo Kleinert Iversson
  • L’artista Giorgio Raffaelli e Sabrina Biliotti per la Sagra del Cinema di Castiglion Fiorentino
  • La campionessa di braccio di ferro e body building Luciana Foianesi
  • Marco Giramondi ci parla del Carnevale di Foiano

Prima Puntata – 15 giugno 2018

  • Lo scrittore e grande conoscitore di sport Riccardo Lorenzetti
  • L’artista e pittrice Elena Conti
  • Palio Della Rivalsa: Davide Bianchini, Alessandro Albani e Marta Tiezzi della Pro Loco Bettolle
  • Green Friday: Andrea Guerrini, Leandro Marzuoli e il maestro di golf Riccardo

1 commento su Giardino Valdichiana – Stagione 2018

Diretta Rock 2017: alla scoperta del Live Rock Festival

Nuova edizione del Live Rock Festival di Acquaviva, nuova edizione di Diretta Rock! Dopo gli esperimenti della prima stagione e dopo il successo dello scorso anno, la nostra redazione è pronta a…

Nuova edizione del Live Rock Festival di Acquaviva, nuova edizione di Diretta Rock! Dopo gli esperimenti della prima stagione e dopo il successo dello scorso anno, la nostra redazione è pronta a una nuova avventura durante la manifestazione rock più amata del territorio, uno dei festival a ingresso gratuito più importanti a livello nazionale. Il Live Rock Festival, giunto alla XXI edizione, si prepara a stupire con la sua offerta musicale di artisti internazionali; La Valdichiana è pronta a raccontare tutti gli ospiti e le emozioni delle cinque serate di Acquaviva, dal 6 al 10 settembre 2017.

Ogni sera, a partire dalle ore 20, saremo in diretta streaming su Facebook Live con la nuova stagione di “Diretta Rock” per raccontare tutto ciò che ruota attorno alla manifestazione, con approfondimenti e interviste, subito prima dell’inizio dei concerti serali. Le puntate saranno poi raccolte in archivio nella pagina YouTube e su questo speciale. Potete venire anche a incontrarci dal vivo presso lo stand dedicato alla trasmissione all’interno del Live Rock Festival, per conoscere gli artisti e raccontarci la vostra esperienza!

Seguendo un percorso di crescita e innovazione già inaugurato da Giardino Valdichiana, tra le novità di quest’anno ci sarà la regia digitale a cura di Lightning Multimedia Solutions, per una migliore resa tecnica; le puntate saranno inoltre suddivise in tre blocchi con tre presentatori diversi (Valentina, Tommaso e Marta) per raccontare la manifestazione da più punti di vista. Vi aspettiamo, venite a vivere e raccontare il Live Rock Festival insieme a noi!

Puntata 5 – domenica 10 settembre

  • Willie Peyote
  • Alessandro Pinzuti del Collettivo Piranha
  • I tecnici del Live Rock Festival

Puntata 4 – sabato 9 settembre

  • Marta di Incontriamoci e Riccardo di Migrantes
  • Gli Stregoni
  • Emanuele, Daniele, Veronica e Daniele del Collettivo Piranha

Puntata 3 – venerdì 8 settembre

  • Bruno Belissimo
  • Matteo e Gaetano di Legambiente
  • Claudio, Riccardo e Lorenzo del Collettivo Piranha

Puntata 2 – giovedì 7 settembre

  • Lalla e Arianna del Collettivo Piranha
  • Alessio Biancucci racconta il Live Rock Festival 2017
  • Gli Ex-Otago

Puntata 1 – mercoledì 6 settembre

  • Lorenzo Bui presenta il Live Rock Festival 2017
  • Claudio dei Mighty Oaks
  • Niccolò, Riccardo e Federico del Collettivo Piranha
  • I Soviet Soviet

1 commento su Diretta Rock 2017: alla scoperta del Live Rock Festival

Giardino Valdichiana – Stagione 2017

Dopo il successo della prima edizione, anche quest’estate torna “Giardino Valdichiana”, l’innovativo esperimento proposto dalla nostra redazione, con un appuntamento settimanale di interviste e approfondimenti curati dalla direttrice Valentina Chiancianesi….

Dopo il successo della prima edizione, anche quest’estate torna “Giardino Valdichiana”, l’innovativo esperimento proposto dalla nostra redazione, con un appuntamento settimanale di interviste e approfondimenti curati dalla direttrice Valentina Chiancianesi. Tanti ospiti, tante storie, tante occasioni per raccontare il territorio assieme ai veri protagonisti.

Ogni venerdì, a partire dalle 17:30, Giardino Valdichiana sarà in diretta streaming sul canale Facebook Live del web magazine “La Valdichiana”, con la possibilità di intervenire in prima persona, sia online che offline. La puntata sarà poi disponibile on demand sia sul canale YouTube sia sul magazine: in questa pagina potrete trovare l’intera raccolta in aggiornamento.

Tra le novità di quest’edizione c’è la location: Giardino Valdichiana sarà infatti trasmesso in diretta dall’Enoliteca del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, nella splendida cornice della Fortezza poliziana, grazie al prezioso contributo del Consorzio del Vino Nobile che agrià come main sponsor del programma.

Altra novità è l’importante collaborazione con Lightning Multimedia Solutions, che curerà la parte tecnica del programma e la regia: la nostra redazione è felice di accogliere giovani professionisti locali per garantirvi una migliore qualità di Giardino Valdichiana e una costante crescita a favore del territorio!

L’appuntamento, quindi, è per tutti i venerdì alle ore 17:30 alla Fortezza di Montepulciano: vi aspettiamo, venite a raccontarci la vostra storia!

Settima Puntata – 18 agosto 2017

  • Cinema in Valdichiana: Lauro Crociani e Fabrizio Grillenzoni
  • Bravìo delle Botti: Giulio Pavolucci e Giacomo Volpi
  • Consorzio del Vino Nobile: Alessandro Maurilli
  • Selene Lungarella e Daria Tanasenko

Sesta Puntata – 11 agosto 2017

  • Bruscello Poliziano: Chiara Protasi, Letizia Tofanini, Luciano Garosi e Marco Mosconi
  • Consorzio del Vino Nobile: Alamanno Contucci (Cantina Contucci)
  • Ass. Geoarcheologica Chianciano: Roberto Betti
  • Dieta e Nutrizione: dott. Giorgio Ciacci

Quinta Puntata – 04 agosto 2017

  • Fisar Valdichiana: Nicola Masiello ed Emma Lami
  • Enoliteca del Vino Nobile: Daiana Masucci e Silvia Loriga
  • Lago di Montepulciano: Flavio Boschi, Enzo Caratozzolo e Monica Biagiotti
  • Belindà: Andrea Guazzini e Simone Rocchi

Quarta Puntata – 28 luglio 2017

  • Religiosità e Sant’Agnese: Lucia Tremiti ed Emanuela Limoni
  • Consorzio del Vino Nobile: Luigi Frangiosa (La Ciarliana)
  • Istituto di Musica Henze: Alessio Tiezzi e Detlev Glanert
  • La Folkloristica di Bettolle: banda e majorettes

Terza Puntata – 21 luglio 2017

  • Simona Giovagnola (Fondazione Torrita Cultura) e Andrea Tonini (Pro Loco Montefollonico)
  • Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano: Piero Di Betto
  • Tatiana Maccherini
  • Petroio Inside: Lorenzo Chiani e Loretta Lucaroni

Seconda Puntata – 14 luglio 2017

  • Compagnia degli Arrischianti di Sarteano: Laura Fatini
  • Qualità e Sviluppo Rurale: Stefano Biagiotti e Filippo Masina
  • Consorzio del Vino Nobile: Caterina Dei (cantine Dei)
  • Associazione Amica Donna Onlus

Prima Puntata – 7 luglio 2017

  • Luci sul Lavoro: Enrico Limardo (direttore Fondazione Consulenti del Lavoro) – Sergio Vergari (responsabile servizi per il lavoro della Provincia di Trento – Vincenzo Silvestri (vicepresidente nazionale Ordine dei Consulenti del Lavoro)
  • Consorzio del Vino Nobile: Andrea Natalini (az. agr. Le Berne)
  • Castelmuzio Borgo Salotto: Maria Stella Bianchini – Giorgio Valdambrini
  • Cantiere Internazionale d’Arte: il direttore Roland Böer e gli artisti de “Il mondo alla rovescia”
3 commenti su Giardino Valdichiana – Stagione 2017

Diretta Rock 2016: qual è il vostro XX Factor?

Dopo la positiva esperienza dello scorso anno la nostra redazione torna al Live Rock Festival di Acquaviva, uno dei festival a ingresso gratuito più importanti e che da venti anni ha superato il panorama locale…

Dopo la positiva esperienza dello scorso anno la nostra redazione torna al Live Rock Festival di Acquaviva, uno dei festival a ingresso gratuito più importanti e che da venti anni ha superato il panorama locale per puntare ad artisti di fama internazionale.

Ogni sera a partire dalle ore 20 saremo in diretta streaming su Facebook Live con “Diretta Rock” e successivamente anche all’interno di questa pagina, per raccontarvi il festival, gli artisti e tutte le persone che ruotano attorno alla manifestazione. Mezz’ora di interviste, approfondimenti e curiosità, subito prima dell’inizio dei concerti serali. Potete venire a incontrarci dal vivo, conoscere le band che si esibiranno sul palco del Live Rock Festival e raccontare la vostra esperienza!

Filo conduttore di questa edizione di Diretta Rock sarà la ricerca del vostro “XX Factor”: il festival è giunto alla sua ventesima edizione, e in questi venti anni ha proposto un modello musicale e culturale di successo nel territorio. Cosa stavate facendo venti anni fa? Come avete vissuto gli ultimi venti anni, e come ha cambiato il Live Rock Festival il panorama locale in questi venti anni? Venite a raccontarci la vostra esperienza a Diretta Rock!


Diretta Rock #1 – mercoledì 7 settembre 2016

  • I presentatori Lalla Savini e Tommaso Ghezzi
  • Enrico Gabrielli dei “The Winstons”
  • Dario Canal degli “Etruschi from Lakota”
  • Francesca e Valeria del Fanclub italiano dei “Nothing but Thieves”

Diretta Rock #2 – giovedì 8 settembre 2016

  • La non-rassegna stampa di Diego Mancuso
  • Dario Faini di “Dardust”
  • Marta Parri e Fabrizio Contemori del Collettivo Piranha
  • Elia Rinaldi dei “Finister”

Diretta Rock #3 – venerdì 9 settembre 2016

  • Niccolò Mariani e Riccardo Nocchi del Collettivo Piranha
  • Giovanni Visone dell’associazione Intersos
  • Le anticipazioni musicali di Tommaso Ghezzi
  • Alessandro Beligni e Marta Parri del Collettivo Piranha
  • Alessandra Leoni intervista la band “Fad3d”

Diretta Rock #4 – sabato 10 settembre 2016

  • Alberto Mariotti di “King of the Opera”
  • Luca Rosignoli e Giulia Trentini del Collettivo Piranha
  • Matteo della Ciana del circolo Legambiente Valdichiana
  • Alessio Biancucci e Tommaso Ghezzi del Collettivo Piranha

Diretta Rock #5 – domenica 11 settembre 2016

  • Max Collini di “Spartiti”
  • Andrea Biagianti e Andrea Mezzanotte del Collettivo Piranha
  • Il liutaio Carlo Giulio Vecchini
  • La non-rassegna stampa di Diego Mancuso

2 commenti su Diretta Rock 2016: qual è il vostro XX Factor?

Un Live Rock Festival sempre più “Live”

Sempre più avanti, rimanendo curiosi, entusiasti e disposti a mettersi alla prova. È il nostro carattere, è il nostro modo di approcciare il lavoro e la realtà che ci circonda….

Sempre più avanti, rimanendo curiosi, entusiasti e disposti a mettersi alla prova. È il nostro carattere, è il nostro modo di approcciare il lavoro e la realtà che ci circonda.

Quando il Collettivo Piranha, gli organizzatori del Live Rock Festival di Acquaviva, hanno contattato la nostra redazione, ci siamo sentiti orgogliosi e un po’ preoccupati. Perché il Live Rock Festival è uno dei principali eventi del territorio e uno dei più importanti festival musicali a ingresso gratuito in Italia. C’è di più: oltre a un’offerta artistica di alto livello (quest’anno gli headliner erano Fask, Verdena, Fujiya&Miyagi, Seun Kuti, Rachele Bastreghi) può vantare degli stand enogastronomici di ottima qualità e un’attenzione spasmodica alle tematiche ecologiche, con invenzioni come gli eco-bicchieri che assicurano una pulizia dell’area inusuale per un festival musicale di questo tipo. Un approccio etico, prima ancora che artistico, per il Collettivo Piranha, che da vent’anni rende quest’angolo della Valdichiana una delle punte di diamante del panorama rock regionale e nazionale.

maxischermo

Lo stand di “Diretta Rock”

Quando siamo stati chiamati in causa per collaborare nel settore dei social network con il Collettivo Piranha, quindi, ci siamo sentiti messi alla prova. Ma abbiamo accettato la sfida, come abbiamo sempre fatto, cercando di creare rapidamente un progetto che potesse facilitare il coinvolgimento degli utenti sui social media, la comunicazione e la diffusione delle particolarità del Live Rock Festival sia online che offline.

Ci siamo calati nella parte, cercando di supportare i ragazzi del Collettivo Piranha, a metà tra i volontari dell’associazione e i fornitori esterni. Ci siamo adattati alla situazione, sforzandoci di superare tutte le difficoltà tecniche e la connessione internet altalenante, per portare avanti un progetto che potesse essere sperimentale e innovativo, con la speranza di avviare una proficua collaborazione.

Il Live Rock Festival ci ha preparato uno stand all’ingresso, in cui abbiamo gestito un Social Wall grazie a un portatile e un maxischermo gentilmente offerti dalla Trust. Grazie a una Tagboard, tutti i contributi pubblicati dagli utenti su Facebook, Instagram e Twitter conteneti l’hashtag #LRF15 sono stati aggregati e mostrati in diretta al pubblico: in questo modo il festival ha potuto godere di uno spazio fisico in cui poter osservare in diretta la conversazione che stava avvenendo online. Aggiungendo il contest che permetteva di vincere una birra ogni sera a chi aveva pubblicato la foto più divertente, abbiamo aumentato notevolmente l’interazione con il pubblico, che è diventato protagonista del festival anche sui social network.

Non è finita qui: lo stand è diventato il set di una trasmissione che è andata in onda tutte le sere prima del festival, Diretta Rock, in onda su Periscope e sui principali social network: un programma in streaming con interviste agli artisti, agli organizzatori e al pubblico, visibile sia da desktop che da dispositivi portatili, per presentare la serata e scaldare gli animi in attesa dei concerti. Un ulteriore strumento di promozione sui social network che ha permesso di creare ancor più coinvolgimento, attesa ed emozione.

Alcune analisi di #LRF15

[button href=”http://www.lavaldichiana.it/wp-content/uploads/2015/09/topsy-twitter.jpg” color=”Blue”]Twitter[/button]

[button href=”http://www.lavaldichiana.it/wp-content/uploads/2015/09/instagram-LRF15.png” color=”Red”]Instagram[/button]


 

Dopo i primi giorni di rodaggio, sia Diretta Rock che il Social Wall hanno ottenuto dei buoni consensi e ci hanno permesso di aiutare in maniera efficace gli organizzatori dell’evento. A metà tra animazione e promozione, abbiamo aumentato la presenza del festival nei social network e migliorato il coinvolgimento degli utenti, rendendoli sempre più affezionati. Cercando quindi di diffondere anche in loro lo spirito che anima il Collettivo Piranha e che rende speciale questo festival: un approccio etico, prima ancora che artistico. Sempre più avanti, con curiosità ed entusiasmo.

2 commenti su Un Live Rock Festival sempre più “Live”

Lost – La serie che ha cambiato le serie tv

Era il 22 Settembre 2004 quando sulla ABC andò in onda la prima puntata di Lost, serie creata da J.J. Abrams che in poco tempo cambiò totalmente l’universo delle produzioni per…

Era il 22 Settembre 2004 quando sulla ABC andò in onda la prima puntata di Lost, serie creata da J.J. Abrams che in poco tempo cambiò totalmente l’universo delle produzioni per il piccolo schermo, diventando un fenomeno culturale. Ecco quali sono i motivi per cui, secondo me, dopo 10 anni dall’inizio e oltre 4 e mezzo dalla fine, non c’è nessun’altra serie che ha avuto un impatto simile.

– NO SPOILER –

Tematiche e stile. Quando il volo 815 della Oceanic Airlines proveniente da Sidney e diretto a Los Angeles il 22 settembre si schiantò sull’isola nessuno avrebbe mai immaginato verso quali confini si sarebbe spinta la serie. Lost fece capire sin da subito che non si trattava della banale storia di un gruppo di sopravvissuti che cerca in tutti modi di ritornare a casa. Intrecciando molti stili, dal thriller, al sentimentale, dal drammatico, alla fantascienza, aggiungendo alcuni spunti di comedy, i produttori e sceneggiatori Carlton Cuse e Damon Lindeof sono riusciti a trattare abilmente temi delicati come la fede, l’amore, l’abbandono, il riscatto, la vita, la morte e l’aldilà, come mai nessuno aveva fatto fino ad allora. Sono continui i riferimenti alla letteratura, alla fisica alla filosofia, alla religione, accompagnati da citazioni più o meno velate. Lost è rimasto impresso alla critica per uno stile di narrazione obbligatoriamente non lineare, talmente ricco di salti temporali, flashback e flashforward da farne un punto chiave dell’intera storia, in special modo nelle ultime due stagioni.

Attori e personaggi. Anche la scelta degli attori in Lost non è sembrata per niente casuale, sia Cuse che Lindeof hanno smussato e ritagliato ogni personaggio alle caratteristiche di ogni attore. La maggior parte di loro era sconosciuta al grande pubblico, proprio questo sembrava funzionare allo scopo di far risaltare il personaggio rispetto a chi lo interpreta. Infatti ognuno di loro, pur avendo lavorato prima della serie in produzioni importanti, come ad esempio Dominic Monaghan nel Signore Degli Anelli e Naveen Andrew nel Paziente inglese, rimarrà impresso nell’immaginario collettivo ancora per molto tempo per il proprio personaggio nella serie. Infatti ad eccezione di  Michael Emerson in Person of interest, e Daniel Dae Kim in Hawaii Five-o, dopo Lost la maggior parte del cast non ha lavorato più in serie tv di successo, sembra uno scherzo del destino, ma anche loro sono rimasti sull’isola.

Fare la storia della Tv. Lost ha cambiato molte cose nel panorama televisivo sia negli Usa ma anche in Italia. Mai nessuna serie è stata così seguita dall’inizio alla fine. L’ABC che nel 2004 non se la passava molto bene, non era ancora molto sicura del successo del progetto visto che il primo episodio di Lost è ancora il più costoso pilota nella storia della rete. Gli ascolti, oltre 16 milioni di media per la prima stagione, e la critica positiva fecero sciogliere qualsiasi dubbio, nel giro di pochi anni sarebbe stata la serie più venduta all’estero della Abc. Inoltre, proprio mentre i servizi di streaming si predisponevano, Lost contribuì a far sviluppare il servizio ottenendo il record nel 2009 per serie più visioni online. Ovviamente la serie è passata alla storia anche nel campo della pirateria, diventando una delle serie più scaricate, tanto è vero che, secondo TorrentFreak, il record di torrent scaricati per l’ultima stagione (quasi 6 milioni) non è stato spodestato nemmeno da Breaking Bad e Game of Thrones.

Comunità e merchandising. L’impatto culturale di Lost è stato enorme. Oltre ai siti e alle pagine ufficiali, si sono generate sin dai primi anni decine e decine di fan page, community dove si discuteva dei vari sviluppi della trama, dei misteri svelati, di quelli che via via si generavano, dei significati, delle citazioni. Talmente era vasto il materiale di cui si poteva parlare che nel 2005 venne creata Lostpedia una pagina wiki tradotta in 16 lingue con oltre 7 mila articoli, che diventò ben presto la principale fonte di risposte (generate dagli utenti) alle tante domande degli spettatori. Non fu solo un successo televisivo, Lost segnò un record anche nelle vendite di dvd; il cofanetto dell’ultima stagione balzò al primo posto di vendite sin dalla prima settimana dall’uscita. Infine la serie in poco tempo, inondò ebay ed amazon di merchandising ufficiale e non: magliette della Dharma, dell’Oceanic, video orientativi delle stazio, videogiochi, libri ed action figures.

Misteri irrisolti e finale. L’episodio finale che doveva rispondere alle tantissime domande e misteri generati nel corso delle 6 stagioni, come succede quasi sempre per le serie tv di successo, divise l’opinione pubblica. A molte domande non fu data una risposta, o almeno ritenuta da parecchi non fu ritenuta esaustiva. Il flame generato dal finale si affievolì (per i più arrendevoli) soltanto dopo molti mesi. La community rispose ad alcune questioni, gli extra del dvd compreso il finale extra di 12 minuti “The Man in Charge” ad altre. Molti hanno accostato la reazione al finale di Lost con quello di  How Met Your Mother, anche se le due cose non sono comparabili visto che il primo per alcuni non aveva solo bisogno di un finale diverso. L’intera serie aveva bisogno di una interpretazione ulteriore; questo era talmente avvertito dall’opinione pubblica che a marzo di quest’anno Cuse e Lindeof, ad un festival, pressati dalle domande hanno dovuto spiegare il finale.

L’ingrediente segreto. Alcune cose dietro al successo di Lost, possono essere spiegate come ho cercato di fare io, alcune non trovano un motivo. Molte serie hanno tentato di imitare alcuni aspetti tentando di capire quale fosse l’ingrediente segreto, fallendo però miserevolmente: Flashforward, Alcatraz, The Event, Zero Hour, The Last Resort, e molte altre. Forse a prenderne le redini sarà The Leftovers, promettente serie creata dallo stesso Lindeof, in onda alla prima stagione sulla Hbo. Lost rimane e rimarrà (forse) per molto tempo ancora come la serie che ha cambiato le carte in tavola, facendo da apripista a quella che definirei “l’Era d’oro delle serie tv”, che ci ha regalato Breaking Bad, Mad Men, Game of Thrones, True Detective, House of Cards, e tante altre ancora. Personalmente rimarrò sempre legato moltissimo a Lost, forse perché è stata quella che mi ha fatto innamorare all’universo delle serie tv, forse per il significato profondo che porta in sé o forse per altre ragioni che non sto qui a spiegarvi. Rimane il fatto che almeno una volta nella vita tutti dovrebbero guardarla.

Nessun commento su Lost – La serie che ha cambiato le serie tv

Type on the field below and hit Enter/Return to search