La Valdichiana

La Valdichiana

Storie dal Territorio della Valdichiana

Tag: lago di montepulciano

Legambiente promuove la nascita del distretto biologico in Valdichiana

Riceviamo e Pubblichiamo. In riferimento al Manifesto adottato da Legambiente in materia di agricoltura, si comunica che il Circolo locale di Legambiente sta promuovendo la nascita di un distretto biologico,…

Riceviamo e Pubblichiamo.

In riferimento al Manifesto adottato da Legambiente in materia di agricoltura, si comunica che il Circolo locale di Legambiente sta promuovendo la nascita di un distretto biologico, in collaborazione con i produttori locali, con le associazioni di categoria e con tutti i cittadini interessati alla sviluppo di una nuova, sana e consapevole modalità di interazione tra individuo e ambiente. Cita il documento “ ..Una nuova agricoltura rispetto al modello che ha dominato il Novecento: un’agricoltura già all’opera, praticata da molti agricoltori italiani ed europei, attenti ai processi naturali e alla complessità e specificità locale degli ecosistemi e capace di innovare, sperimentando nuove tecnologie e anche attingendo agli antichi saperi della cultura rurale”.

Siamo da sempre attenti alle tematiche relative all’ambiente e all’uso che di esso si fa, riteniamo fondamentale un processo di partecipazione dal basso e una sensibilizzazione sempre maggiore verso le tematiche relative ad una sana alimentazione, basata sulla filiera corta, sull’agricoltura biologica e biodinamica, sulla valorizzazione delle varietà, delle razze e dei prodotti tradizionali del territorio, su un maggiore rispetto degli agricoltori e del loro lavoro, sull’abbandono delle sostanze nocive alla salute e al suolo.

E vogliamo continuare ad essere attenti a questi aspetti della vita e del territorio che abitiamo attraverso la nascita del distretto biologico inteso come “un sistema volontario di azioni coordinate per la gestione sostenibile di un territorio dove agricoltori locali, cittadini, imprese, associazioni e istituzioni lavorano insieme per promuovere nuove economie, partendo dal modello biologico di produzione e consumo”. Questo nuovo sistema di relazioni, sarà anche in grado di attrarre fondi comunitari che nel periodo 2014/2020 andranno proprio in questa direzione.

Siamo, dunque, lieti di invitare tutti i cittadini, sensibili a queste tematiche alla tavola rotonda “Tutti insieme per la nascita partecipata del biodistretto della Valdichiana” che si terrà il 21 Aprile alle ore 16 in occasione della tradizionale festa di Pasquetta presso la casetta del Lago di Montepulciano. In tale occasione siamo felici di avere tra i nostri ospiti Giannozzo Pucci – Vice Presidente dell’Associazione Navdanya International –  per parlare di Lotta agli OGM, Biodistretto della Valdichiana e Cultura del Territorio. THINK GLOBAL, ACT LOCAL! Vi aspettiamo numerosi!

Info: cignolegambiente@yahoo.it

Nessun commento su Legambiente promuove la nascita del distretto biologico in Valdichiana

Il Lago di Montepulciano

Prosegue il nostro viaggio alla scoperta dei luoghi più interessanti della Valdichiana senese, tra gli angoli più nascosti e le eccellenze di fama internazionale. Non poteva mancare un appuntamento dedicato…

Prosegue il nostro viaggio alla scoperta dei luoghi più interessanti della Valdichiana senese, tra gli angoli più nascosti e le eccellenze di fama internazionale. Non poteva mancare un appuntamento dedicato al Lago di Montepulciano, residuo della grande palude che un tempo caratterizzava la Valdichiana.

Il Lago di Montepulciano è un bacino lacustre formato dal Canale Maestro della Chiana, unico immissario ed emissario; situato a poca distanza dal Lago di Chiusi e dal Lago Trasimeno, le sue sponde meridionali segnano il confine tra la Toscana e l’Umbria. Lo specchio d’acqua porta la testimonianza di una storia millenaria: la palude ebbe infatti origine dal mare pliocenico che invase la depressione della Valdichiana fino a mezzo milione di anni fa. Nell’area sono stati rinvenuti reperti fossili di mamut, ippopotami e cervi che testimoniano la grande dimensione del bacino lacustre; quando la Toscana meridionale venne interessata dal sollevamento causato dagli episodi vulcanici del Monte Amiata, la valle divenne fluviale e diede origine al fiume Clanis. La deviazione delle sue acque tra il fiume Tevere e il fiume Arno hanno caratterizzato l’impaludamento secolare di queste terre, della cui bonifica il Lago di Montepulciano è testimone.

Oltre alla sua importanza storica, il Lago di Montepulciano rappresenta anche una delle più importanti zone umide dell’Italia centrale ed è un’area naturale protetta fin dal 1996, quando venne investita del titolo di Riserva Naturale dalla Regione Toscana, assieme ad alcuni terreni agricoli adiacenti e parte del Canale Maestro della Chiana. La Riserva Naturale copre circa 300 ettari, nella parte meridionale del Comune di Montepulciano.

lago di montepulciano

La protezione dell’area naturale e il percorso di valorizzazione dura da oltre vent’anni. Già nel 1989 il Come di Montepulciano e la Provincia di Siena avevano affidato l’area in gestione alla LIPU, rendendola un’Oasi Naturale. Con la nascita della vera e propria Riserva Naturale c’è stato poi un tentativo di riassetto e di rilancio dell’area protetta, la cui gestione è stata affidata all’Associazione Amici del Lago di Montepulciano.

Gli appassionati di birdwatching conoscono bene questo lago, poiché si tratta di un importante punto di sosta per l’avifauna che migra dai paesi africani verso l’Europa. All’interno della Riserva Naturale sono presenti numerose specie di uccelli, che la utilizzano per lo svernamento e per la nidificazione. Da non trascurare neppure la pesca, poiché all’interno delle acque lacustri sono presenti specie originarie quali l’anguilla, il cavedano e lo spinarello, e specie introdotte come il luccio, la carpa e la tinca. Intere generazioni chianine hanno pescato in queste acque, mentre i mezzadri coltivavano i terreni agricoli circostanti.

Il Centro Visite “La Casetta” della Riserva Naturale Lago di Montepulciano, situato in prossimità del lago e dei sentieri che lo circondano, è facilmente raggiungibile sia da Acquaviva che da Valiano. All’interno del centro è possibile trovare materiale didattico e informativo sul territorio, oltre a un museo che raccoglie oggetti e reperti ritrovati negli insediamenti dei dintorni. È presente anche una sala convegni in cui vengono ospitate mostre, seminari, workshop e una serie continua di eventi durante tutto l’anno, oltre a un punto ristoro e a un ampio parcheggio attrezzato anche per i camper.

Al Centro Visite è possibile prenotare escursioni guidate sui sentieri ed escursioni in battello, per godere appieno dell’area naturale. Il sentiero che attraversa parte del canneto termina con una torretta d’avvistamento, oltre a confinare con il Sentiero della Bonifica, itinerario ciclopedonale che percorre tutta la Valdichiana dalla Chiusa dei Monaci di Arezzo a Chiusi Scalo. Che siate appassionati di birdwatching, amanti delle aree naturali protette o semplicemente dei turisti alla ricerca di un posto tranquillo in cui riassaporare il ricordo dell’antica palude della Valdichiana, il Lago di Montepulciano è sicuramente una tappa obbligata.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=FPBcB2eezaE[/youtube]

Nessun commento su Il Lago di Montepulciano

Un fine settimana a tutta natura

Quello che si sta avvinando sarà un fine settimana alla scoperta e alla conoscenza della natura, all’insegna dello svago e del divertimento. Domenica 8 settembre, infatti, la riserva naturale di…

Quello che si sta avvinando sarà un fine settimana alla scoperta e alla conoscenza della natura, all’insegna dello svago e del divertimento. Domenica 8 settembre, infatti, la riserva naturale di Pietraprociana, nel Comune di Sarteano, e la riserva naturale del Lago di Montepulciano ospiteranno chiunque abbia voglia di conoscere, apprezzare e godere di panorami incontaminati.

Domenica 8 settembre, al mattino, tutti alla scoperta della riserva naturale di Pietraprociana, grazie al Nordic Walking. Il ritrovo è al centro visite (ore 9). A seguire una introduzione sintetica sul Nordic Walking quindi (ore 10) l’inizio dell’escursione vera e propria. Il rientro è previsto alle 13, con la possibilità di pranzare al centro visite. L’escursione (17 euro, minimo 5 persone) viene proposta dalle associazioni Guide ambientali (Agat) e Nordic walking italia (Anwi). Tra gli organizzatori la cooperativa Abies Alba, che gestisce il punto di accoglienza e ristoro della splendida riserva naturale. Pietraporciana offre specie animali e vegetali rare, grotte e punti panoramici da non perdere.

Nel pomeriggio, sempre domenica 8 settembre, l’Associazione Amici del Lago di Montepulciano organizza l’evento “Vivere e condividere la Riserva: passeggiate, pedalate, giochi e merende”, iniziativa pensata per i bambini, i ragazzi e le famiglie.
Il programma prevede la collaborazione con altre realtà associative del territorio. Dalle 15.00 gli Scout del Gruppo Montepulciano mostreranno agli ospiti le proprie attività, mentre dalle 16.00 il personale della Misericordia effettuerà alcune simulazioni di soccorso dando dimostrazioni dell’utilizzo delle apparecchiature in dotazione alle squadre.
Alle 17.00 gli specialisti della Cerro Bike accompagneranno gli amanti della bici in una passeggiata in mountain bike lungo le rive del Chiaro. Dalle 15.00 alle 18.00 sarà, anche, possibile effettuare l’escursione nello specchio d’acqua a bordo del battello alimentato a pannelli solari.
Non mancheranno gli aspetti eno-gastronomici con il Nutella-party per i bambini ed i panini con la porchetta per gli adulti, accompagnati dalla degustazione dei vini di qualità di Montepulciano.

Nessun commento su Un fine settimana a tutta natura

Prima Festa del Sentiero della Bonifica al Lago di Montepulciano

Un’intera giornata dedicata al Sentiero della Bonifica, lungo il Canale Maestro della Chiana: quella di martedì 13 agosto è la 1° Festa del Sentiero della Bonifica, organizzata dal Centro Culturale…

Un’intera giornata dedicata al Sentiero della Bonifica, lungo il Canale Maestro della Chiana: quella di martedì 13 agosto è la 1° Festa del Sentiero della Bonifica, organizzata dal Centro Culturale Gens Valia in collaborazione con le province di Siena e di Arezzo, il Frantoio di Montepulciano e gli Amici del Lago di Montepulciano. La festa segue il forum sul distretto biologico organizzato a Valiano domenica 11 agosto, durante la Festa di San Lorenzo.

La Festa del Sentiero della Bonifica comincerà questa sera, alle ore 17.30, con il giro in battello elettrico sul lago di Montepulciano. Alle ore 19.00 sarà proiettato il film “Il sentiero della Bonifica – in viaggio lungo il Canale Maestro della Chiana” ed esposto l’ultimo premio vinto quale terzo classificato tra le Vie Verdi Europee, a cui seguirà una breve conferenza sull’Olio DOP – IGT del Frantoio di Montepulciano con l’assaggiatore nazionale Manuel Mecallini. A seguire, alle ore 20.15, l’apericena con menù biologico a chilometri zero al prezzo di 9,00 euro, con olio DOP Terre di Siena e IGP Toscano della Cooperativa Frantoio di Montepulciano.

L’evento principale della serata sarà la passeggiata sotto le stelle sul naturalistico Sentiero della Bonifica, allietato dalla presenza del comico degli Avanzi di Balera, Santino Cherubini detto “Il Penna”. Al rientro alla Casetta del Lago di Montepulciano, previsto per le ore 22.30, la conclusione dell’incontro comico con “Il Penna” e un augurio di una sognante notte di stelle cadenti a tutti i partecipanti.

Nessun commento su Prima Festa del Sentiero della Bonifica al Lago di Montepulciano

Rete irrigua Montedoglio: la posa del primo tubo a Valiano

Una buona notizia per tutta la Valdichiana e in particolare per il comune di Montepulciano: martedì 23 luglio, alle ore 11:00 si è tenuta la posa del “primo tubo” del…

Una buona notizia per tutta la Valdichiana e in particolare per il comune di Montepulciano: martedì 23 luglio, alle ore 11:00 si è tenuta la posa del “primo tubo” del progetto della provincia di Siena sulla rete irrigua del Montedoglio. I lavori partiranno dal serbatoio di Valiano con le vasche n.42 e 43 del sistema primario, che hanno una capacità complessiva di 17.400 metri cubi, pari a 17.400.000 litri d’acqua, per estendersi nell’area nord del comune di Montepulciano.

Prima della posa, alle ore 9:45, si è tenuta una presentazione del progetto della rete irrigua di Montedoglio presso il Centro Visite della Casetta; tra i relatori l’Assessore della Regione Toscana Luigi Marroni, il Presidente della Provincia di Siena Simone Bezzini e il Sindaco del Comune di Montepulciano Andrea Rossi. Molto pubblico ha partecipato all’evento, tra cui agricoltori locali, tecnici delle amministrazioni comunali, provinciali e regionali, polizia provinciale, polizia idraulica e guardia di finanza. In tale occasione si è parlato anche dello stato dei progetti relativi alla messa in sicurezza idraulica nei torrenti che hanno subito delle rotture arginali a seguito degli eventi alluvionali del novembre 2012.

8 - Posa del I tubo a ValianoMontepulciano sarà il primo comune della valle a ricevere l’acqua del fiume Tevere nei terreni compresi tra l’autostrada, la S.P. Lauretana, Valiano e la sponda settentrionale del Lago di Montepulciano; il progetto, inoltre, porterà l’acqua anche nelle case degli abitanti, poiché la condotta sarà allacciata anche alla stazione idropotabile di Via della Macchia, oggi approvvigionata dai locali pozzi. Al termine dei lavori gli abitanti delle frazioni di Abbadia, Stazione, Acquaviva e Gracciano potranno bere acqua di eccellente qualità dai rubinetti delle proprie case.

Tra le novità annunciate nel corso dell’incontro, la prolunga del condotto idropotabile ai comuni di Torrita e di Sinalunga, successivamente all’allaccio all’acquedotto della Macchia di Montepulciano Stazione. Prossimamente sarà il Comune di Chiusi a ricevere l’acqua di Montedoglio dal serbatoio di Mugnanesi, strutturato con la vasca n.44 da 13.600.000 litri.

Nessun commento su Rete irrigua Montedoglio: la posa del primo tubo a Valiano

Incontri tra Arte e Storia si proietta verso Castiglione del Lago

Si conclude domenica 2 giugno a Castiglione del Lago l’ultimo capitolo della serie di conferenze e visite di interesse su storia ed arte del bacino territoriale della Valdichiana. In occasione…

Si conclude domenica 2 giugno a Castiglione del Lago l’ultimo capitolo della serie di conferenze e visite di interesse su storia ed arte del bacino territoriale della Valdichiana.

In occasione del decennale di Voler Bene all’Italia, la Festa Nazionale dei piccoli comuni nata per valorizzare le eccellenze della terra italiana, le opere d’arte, i prodotti tipici, le tradizioni, i sapori e le culture, il paesaggio e la biodiversità, nel nostro territorio viene celebrato attraverso una passeggiata con conferenza a cura di Fiorello Primi e Franco Boschi sul tema “Montepulciano da Castiglione del Lago”. La rassegna, in collaborazione con l’Associazione Archeotrasimeno, si terrà a partire dalle ore 15:30 concentrandosi in particolare su Palazzo della Corgna e la Rocca.

La conclusione del ciclo di incontri si terrà a Binami e Mugnanesi, territorio umbro in prossimità del Lago di Montepulciano; in chiusura seguirà cena presso l’Osteria di Mugnanese.

Il ciclo del progetto culturale “Incontri tra Arte e Storia” è costituito da un calendario di eventi, visite e conferenze di interesse storico ed artistico durante l’arco dell’anno; durante gli incontri verranno letti alcuni brani a tema da parte di Giovanna Vivarelli, in collaborazione con l’Arteatro Gruppo. Ogni iniziativa viene svolta in collaborazione con il Centro Culturale “Gens Valia” di Valiano, il Circolo Legambiente di Montepulciano-Chianciano-Chiusi-Sarteano e il Photo Club di Montepulciano.

Informazioni e prenotazioni per raggiungere l’Osteria di Mugnanese
Franco: tel. 320 4277016

Nessun commento su Incontri tra Arte e Storia si proietta verso Castiglione del Lago

Type on the field below and hit Enter/Return to search