Marzo è il mese della primavera, ma per Torrita è anche mese di Palio, una festa nata per gioco, e divenuta ormai una delle più conosciute ed apprezzate della provincia di Siena e della Toscana.

Il programma, reso noto dall’Associazione Sagra di San Giuseppe, conferma le tradizioni ormai consolidate da quasi 50 anni di storia. I festeggiamenti avranno inizio sabato 15 marzo, con l’estrazione dell’ordine di sfilata delle otto contrade e la successiva apertura al pubblico delle rinomate “taverne”. Durante tutta la settimana si susseguiranno giochi fra contrade e incontri culturali per poi arrivare al venerdì, giorno dedicato alle cene propiziatorie. Da sabato sera si entrerà nel vivo della festa con l’apertura del banchetto medioevale dove, su prenotazione, potranno essere gustati cibi in un’autentica atmosfera d’altri tempi, per poi proseguire con la benedizione del Palio, dipinto quest’anno dall’artista Daniele Righi Ricco e concludersi in piazza Matteotti con la spettacolare gara a coppie tra sbandieratori e tamburini delle otto contrade: la prima sfida nella sfida.

Domenica 23 marzo sarà il giorno della festa. Al ritmo dei tamburi, gli sbandieratori alzeranno al cielo le loro bandiere seguiti dall’alfiere con il vessillo della contrada e dall’armato che, con passo forte e deciso, precederà la dama e il principe. A chiudere il Corteo saranno i paggetti e il dotto, l’uomo saggio di Contrada. Dopo la celebrazione della Santa Messa nella Chiesa delle Sante Flora e Lucilla e le esibizioni in piazza degli Sbandieratori e dei Tamburini, le oltre duecento comparse formeranno il Corteo storico che sfilerà per gli antichi borghi del paese e terminerà al “Gioco del Pallone”, luogo simbolo del Palio, ovvero il campo di gara. Nel primo pomeriggio i figuranti di tutte le
Contrade, insieme al rispettivo fantino, entreranno nuovamente nel campo di gara offrendo uno spettacolo affascinante e ricco di colori. Al termine della sfilata si procederà al sorteggio per l’abbinamento somaro-contrada dal cui esito dipenderanno le sorti della gara. Dopo le varie batterie eliminatorie si arriverà alla finalissima, sicuramente il momento più intenso ma anche il più imprevedibile di tutta la manifestazione. E’ difficile fare pronostici: si sa, il Somaro è un animale strano, testardo, orgoglioso, capace di correre per quasi tre giri e fermarsi ad un metro dal traguardo; nulla è deciso fino a quando la linea non sarà oltrepassata. Ma un attimo dopo scoppierà irrefrenabile l’entusiasmo e la gioia dei vincitori… urla di gioia si mescoleranno a lacrime di felicità, il PALIO verrà preso, festeggiato, portato in trionfo. E mentre alla Contrada vittoriosa andrà la gloria e il successo, alle altre sette contrade sconfitte rimarrà solo da aspettare un altro anno nella speranza che la fortuna giri anche dalla loro parte o che il somaro assegnato non faccia nuovamente i capricci.

Programma Completo della Manifestazione

Sabato 15 Marzo 2014
Ore 15.00 Centro Storico: Apertura “Mercato Medievale della Nencia”
Ore 15.00 Biblioteca Comunale: Inaugurazione della mostra fotografica, realizzata in collaborazione con Enzo Sodi “Gente di Palio”
Ore 15.15 Centro Storico: Inaugurazione della mostra realizzata dai ragazzi della Scuola
Ore 16.00 Piazza Matteotti: Sorteggio dell’ordine di sfilata delle Contrade e abbinamento batterie della corsa
Ore 17.30 Centro Storico: Apertura delle Taverne con Banchetti Gastronomici e Spettacoli itineranti
Ore 22.00 Piazza Matteotti: “Cenerentolo” spettacolo di Acrobazia, Giocolerie e Mistero con la Compagnia Quinto Piano e le “Buffonerie” di Alico il Giullare
Ore 23:30 Piazza Matteotti : Concerto di Musica Medievale con il gruppo “Lang Bart”

Domenica 16 Marzo 2014
Ore 10.00 Palazzetto dello Sport: “Finale del Torneo di Tamburello tra Contrade”
Ore 10.00 Centro Storico: “Somarando” iniziative per ragazzi con i Somari
Ore 10.30 Centro Storico: Apertura “Mercato Medievale della Nencia”
Ore 16.00 Piazza Matteotti: “III Festa dei Giovani Sbandieratori e Tamburini” Rassegna della Scuola Sbandieratori e Tamburini di Torrita di Siena con la partecipazione dei Gruppi “Quartiere Prato di San Quirico d’Orcia”, “Gruppo Sbandieratori e Musici Città di Bibbiena 1981” e del “Gruppo Sbandieratori e Musici della Giostra del Saracino di Sarteano”
Ore 17.30 Centro Storico: Apertura delle Taverne con Banchetti Gastronomici e Spettacoli con Compagnie Popolari itineranti
Ore 19.30 Centro Storico: “Musicando nei Borghi” in collaborazione con la “Bandina La Samba”, Scuola di Musica G.
Monaco “La Samba”
Ore 22.00 Piazza Matteotti: “Ignis” Spettacolo di Fuoco Medievale con la Compagnia Quinto Piano e le “Buffonerie” di Alico il Giullare

Lunedì 17 Marzo 2014
Ore 21.00 Teatro degli Oscuri: Premiazione del Concorso delle Scuole
Ore 21.00 Biblioteca Comunale: “Torneo di Subbuteo” – Giochi tra Contrade

Martedì 18 Marzo 2014
Ore 21.00 Teatro degli Oscuri: “Chissà se in contrada si sa…” – Giochi tra Contrade

Mercoledì 19 Marzo 2014
Ore 21.00 Teatro degli Oscuri: “Eccellenze Torritesi” – settore Musica

Venerdì 21 Marzo 2014
Ore 20.00 Nelle Contrade: Cene propiziatorie

Sabato 22 Marzo 2014
Ore 18.00 Centro Storico: “Banchetto Medievale de la Primavera”
Ore 21.00 Piazza Matteotti: Premiazione del torneo di Tamburello
Ore 21.30 S.S. Flora e Lucilla: Presentazione del Palio
Ore 22.00 Piazza Matteotti: Gara a coppie tra Tamburini e Sbandieratori delle Otto Contrade

Domenica 23 Marzo 2014
Ore 09.00 Piazza Matteotti: Presentazione delle Contrade
Ore 09.30 S.S. Flora e Lucilla: Santa Messa
Ore 10.30 Piazza Matteotti: Esibizione dei Tamburini e degli Sbandieratori
Ore 11.45 Centro Storico: Corteo storico per le antiche vie del paese
Ore 15.30 Campo di gara: Ingresso delle Contrade e del palio
Ore 16.00 Campo di gara: SI CORRE IL PALIO

In caso di pioggia il Palio verrà disputato Domenica 30 Marzo

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Pl59CfgrAbY[/youtube]

Print Friendly, PDF & Email