VIVA: l’etichetta del Ministero dell’Ambiente per il vino sostenibile

VIVA è un’etichetta del Ministero dell’Ambiente che intende misurare e migliorare la performance di sostenibilità della filiera che va dalla vite al vino. Si tratta di un marchio che può essere richiesto dalle rispettive aziende per essere inserito nelle etichette dei vini prodotti, ma l’ottenimento di tale etichetta comporta una serie di requisiti:

  • Stipulare un accordo con il Ministero dell’Ambiente, indicando la descrizione dell’azienda e i prodotti con cui vuole partecipare;
  • Eseguire le analisi su quattro indicatori in conformità ai disciplinari tecnici, per quanto riguarda aria, acqua, territorio e vigneto;
  • Verificare i risultati ottenuti tramite un ente terzo e indipendente.

viva_2L’etichetta VIVA nasce per migliorare la sostenibilità dei vini. I quattro indicatori riguardano l’aria, l’acqua, il territorio e il vigneto, e saranno proprio questi settori a verificare le produzioni in termini di sostenibilità e a garantire un percorso di miglioramento del prodotto. L’etichetta prevede l’inserimento di un QRcode che rimanda alla pagina web con i dati aziendali e del prodotto, garantendo la massima trasparenza sulle performance ambientali delle aziende e sulle comunicazioni rivolte ai consumatori.

Un altro vantaggio dell’etichetta VIVA è quello di mettere in risalto degli indicatori standardizzati e riconosciuti per tutto il territorio nazionale, in modo da migliorare complessivamente la sostenibilità ambientale delle produzioni. Il progetto ha inoltre un approccio internazionale e prevede una forte diffusione tra le aziende piccole, medie grandi del settore vinicolo.

Quello che a prima vista potrebbe sembrare un ulteriore balzello ha in realtà delle premesse positive per le imprese della filiera vitivinicola, perchè crea ulteriore valore a quelle imprese che praticano buone politiche di sostenibilità. Bisogna infatti ricordare che nel 2013 la produzione industriale italiana ha perso un ulteriore 5% e solo le imprese che hanno investito nel settore della sostenibilità ambientale hanno incrementato i loro fatturati. L’etichetta VIVA, pertanto, può costituire un ottimo investimento.

Per approfondimenti e informazioni, potete consultare il sito web di Qualità e Sviluppo Rurale

Print Friendly, PDF & Email