Lo spericolato tuffo all’indietro nei colori, nel calore e nelle atmosfere dell’estate poliziana è perfettamente riuscito. La mostra fotografica organizzata dalla Pro Loco per le feste di fine anno e dedicata al Bravìo delle Botti di Montepulciano ha fatto breccia nei cuori e nella fantasia dei visitatori, come dimostrano il numero delle visite, che ha largamente superato le più ottimistiche previsioni, e le manifestazioni di apprezzamento per le immagini realizzate dai due fotografi senesi Mauro Agnesoni e Mauro Guerrini.

E mentre i turisti, attratti dal suggestivo ed invitante manifesto o trovatisi a transitare davanti alla Sala Bellarmino, in Via S.Donato, si sono lasciati docilmente sedurre dai soggetti e dalle situazioni che raccontano una festa carica di passione e spettacolo, i contradaioli di Montepulciano si sono andati a “cercare” nelle immagini, con la speranza di essere stati colti dagli obiettivi dei due sensibili autori.

La mostra “Un Bravìo con due M” (questo il titolo, che cita i nomi degli autori), inaugurata il 14 dicembre, si avvia dunque alla conclusione del 6 gennaio con un bilancio talmente positivo da aver indotto gli organizzatori ad allestire un nuovo evento.

Per la giornata dell’Epifania, dalle 15.00, ovvero prima che cali il sipario sulle quaranta tavole esposte nella sala, alla presenza dei due autori, sarà offerto un buffet e sarà proposta una videoproiezione con nuove, inedite immagini, frutto di ulteriori ricerche nel prezioso archivio delle due M.

Un finissage vero e proprio, che si trasformerà nell’occasione per scoprire ulteriori, diverse angolazioni del Bravìo delle Botti, per provare a gustarne il clima anche nel cuore dell’inverno e per apprezzare la capacità dell’arte fotografica di fissare in maniera inalterabile la vita e la storia. Poi inizierà il conto alla rovescia che porterà, il 31 agosto 2014, a rivivere la palpitante sfida con le botti, la quarantesima nel corso della manifestazione.

Print Friendly, PDF & Email