Il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ha annunciato la nuova Giunta Regionale e le rispettive deleghe, nel corso della presentazione presso la Villa Medicea di Careggi, in seguito ai risultati delle elezioni amministrative dello scorso settembre.

Eugenio Giani si occuperà in prima persona del bilancio, del personale, della cultura, dell’informazione, delle politiche per il mare, delle terme e dello sport. Inoltre gestirà direttamente le deleghe dei rapporti con il Governo, con le istituzioni europee e con il Consiglio regionale, la partecipazione ai lavori delle conferenze dei Presidenti delle Regioni, alla Stato-Regioni e a quella Unificata, la programmazione e attuazione delle politiche regionali di coesione, il coordinamento dei progetti speciali (Giovanisì, progetto lavoro sicuro, progetto per lo sviluppo sostenibile dell’attività estrattiva nel distretto Apuo-Versiliese, progetto sicurezza nel porto di Livorno etc), della programmazione e del patrimonio regionali, dell’organizzazione e del personale, delle politiche culturali, dello sport, delle politiche per il mare, delle aree di crisi complessa (Piombino e Livorno), delle terme e di ogni altro incarico non attribuito agli altri componenti della Giunta.

La delega di vicepresidente è assegnata a Stefania Saccardi, nuova assessora all’agro-alimentare, alla caccia e alla pesca. A lei vanno le deleghe all’agricoltura, con il sostegno alle imprese e alle produzioni agricole e zootecniche, lo sviluppo rurale, le foreste, la caccia, pesca e agriturismo e le politiche per la montagna, Toscana diffusa: aree interne.

Stefano Baccelli è il nuovo assessore alle infrastrutture, trasporti e al governo del territorio. A lui vanno infatti le infrastrutture per la mobilità, la logistica, la viabilità e i trasporti, i rapporti con le società nazionali che operano nei settori della mobilità e dei trasporti, l’urbanistica e la pianificazione, il governo del territorio, la programmazione e il coordinamento per gli interventi di tutela e valorizzazione del paesaggio, la cartografia.

Il nuovo assessore alla sanità e alla salute è Simone Bezzini. Le sue deleghe riguardano la programmazione del Servizio Sanitario Regionale, l’organizzazione del SSR, la gestione e il monitoraggio del SSR, il diritto alla salute, le politiche per la promozione della salute, la prevenzione, la cura e la riabilitazione.

Simone Bezzini sarà il nuovo assessore alla Sanità

Stefano Ciuoffo è il nuovo assessore alla semplificazione, all’informatica, ai rapporti con gli enti locali e alla sicurezza. In particolare si occuperà di sistemi informativi ed e-government, connettività per una Toscana diffusa, appalti e attività contrattuale, semplificazione, privacy, politiche istituzionali, politiche in favore degli enti locali, rapporti con gli enti locali, immigrazione, politiche per la sicurezza e cultura della legalità, partecipazione, coordinamento delle partecipazioni regionali sulle tematiche economico finanziarie.

Leonardo Marras è il nuovo assessore con deleghe all’economia, alle attività produttive, alle politiche del credito e al turismo. In particolare seguirà le politiche di sostegno economico a artigianato, Piccola e Media Impresa e industria, la promozione ed internazionalizzazione del sistema produttivo, l’imprenditoria giovanile e quella femminile, le politiche del credito, il turismo e l’industria alberghiera, il commercio, fiere e mercati.

Monia Monni è la nuova assessora all’ambiente, all’economia circolare, alla difesa del suolo, ai lavori pubblici e alla Protezione Civile. La declaratoria che la riguarda prevede un lungo elenco di attribuzioni. Si tratta di transizione ecologica e sviluppo sostenibile, ciclo dei rifiuti, economia circolare, efficienza energetica e promozione delle fonti rinnovabili, contrasto e adattamento ai cambiamenti climatici, tutela dell’ambiente dall’inquinamento, bonifiche dei siti inquinati, parchi, aree protette e biodiversità, valutazione di impatto ambientale e valutazione ambientale strategica, autorizzazioni ambientali e energetiche, prevenzione del rischio sismico, difesa del suolo e servizio idrico integrato, servizio geologico, idrologico e politiche per contrastare l’erosione costiera, sicurezza delle miniere, protezione civile.

Alessandra Nardini, in qualità di nuovo assessore all’istruzione, formazione professionale, università e ricerca, impiego, relazioni internazionali e politiche di genere, curerà i rapporti con Università e centri di ricerca, la promozione e la ricerca scientifica, le politiche per l’alta formazione e per il Diritto allo Studio Universitario, l’innovazione e il trasferimento tecnologico, l’ istruzione, la formazione professionale, i centri per l’impiego, le crisi aziendali, le attività internazionali, la cultura della memoria, le iniziative contro la pena di morte e la promozione diritti umani, la tutela dei consumatori e degli utenti, l’attuazione della LR 63 del 2004 (contro le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere), le pari opportunità e le azioni positive, il progetto ATI (un piano specifico per le donne).

Serena Spinelli è la nuova assessora alle politiche sociali, all’edilizia residenziale pubblica e alla cooperazione internazionale. È chiamata ad occuparsi in particolare delle iniziative per il welfare regionale, delle marginalità sociali, del servizio civile regionale, dell’integrazione socio-sanitaria, terzo settore, delle politiche regionali per le questioni carcerarie, dell’edilizia residenziale pubblica e delle politiche per fronteggiare l’emergenza abitativa e gli sfratti e della cooperazione internazionale.

Eugenio Giani alla presentazione della Giunta regionale

Il quadro dei componenti dell’esecutivo, composto da quattro donne e quattro uomini, comprende così un esponente di Italia Viva (Stefania Saccardi), un esponente di Sinistra Civica Ecologista (Serena Spinelli), mentre gli altri sei componenti fanno parte del Partito Democratico.

Giani ha inoltre indicato Gianni Anselmi, Giacomo Bugliani e Iacopo Melio come ‘Consiglieri delegati’ prospettando inoltre una futura iniziativa di legge per portare a nove il numero dei componenti della Giunta regionale e introdurre la figura del Sottosegretario alla presidenza.

Come Presidente del Consiglio regionale della Toscana è stato eletto Antonio Mazzeo, eletto alle ultime elezioni regionali nel collegio di Pisa, dove si è candidato per il Partito Democratico ottenendo oltre 12mila preferenze. Vicepresidenti del Consiglio regionale saranno invece Stefano Scaramelli (Italia Viva) e Marco Casucci (Lega).

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione
Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

I nostri sponsor

Archivi

Close
Close