Infortuni sul lavoro in Valdichiana: qualche dato

Purtroppo il tema degli infortuni sul lavoro è sempre d’attualità; in questa nuova uscita di Prospettiva Valdichiana proveremo a diffondere qualche dato sull’argomento nel nostro territorio. I dati, provenienti dalla Banca Dati Statistica dell’INAIL, sono stati analizzati ed elaborati, come di consuetudine, dall’Istituto di Ricerca fiorentino reteSviluppo.

A livello nazionale viene riscontrata una generale tendenza al calo degli infortuni sul lavoro, soprattutto per quelli mortali, che risultano essere quasi dimezzati negli ultimi 10 anni. Più in dettaglio, dal 2010 al 2014 passano da 1.503 a 1.139, con una diminuzione percentuale del 24,2%. La tendenza è simile per quanto riguarda gli infortuni sul lavoro totali denunciati, che passano dai circa 871mila del 2010 ai circa 663mila del 2014, con un decremento del 23,9%.

E in Valdichiana Senese? Nel nostro territorio sono stati denunciati, nel corso del 2014, 859 infortuni sul lavoro, di cui 2 mortali; nel 2010 erano stati 1.099, di cui uno mortale. Anche in Valdichiana, quindi, si riscontra una netta diminuzione degli infortuni sul lavoro (-21,8%), confermata anche dal dato provinciale, dove si passa dai 5.705 infortuni sul lavoro del 2010 ai 4.171 infortuni denunciati del 2014 (-26,9%). Discorso analogo per quanto concerne la Regione Toscana, dove erano stati riscontrati 67.047 infortuni nel 2010, scesi a 52.652 nel 2014 (-21,5%).

Degli infortuni sul lavoro denunciati nel corso del 2014, in Italia sono stati riconosciuti il 67%, mentre gli infortuni indennizzati sono stati il 55,2%. A livello toscano, invece, gli infortuni sul lavoro riconosciuti sono stati il 68,8% di quelli denunciati, mentre gli infortuni indennizzati sono stati il 59%. Tali percentuali crescono se consideriamo invece la provincia di Siena e lo fanno ancora di più prendendo in esame la Valdichiana Senese: i dati provinciali, infatti, vedono una percentuale di infortuni sul lavoro riconosciuti del 72,2%, mentre quelli indennizzati sono il 61,2%; nel nostro territorio, invece, gli infortuni sul lavoro denunciati che sono stati riconosciuti salgono addirittura al 79%, con quelli indennizzati che raggiungono il 68,8%.

Quelli appena osservati sono senza dubbio dati molto incoraggianti che dimostrano come la sicurezza stia diventando un valore aggiunto alle condizioni dei lavoratori e un fattore determinante per ridurre i costi. Sensibilizzare e informare risultano quindi azioni efficaci per tradurre dei valori importanti in risultati positivi, sia in termini di vite salvate e sia in termini di qualità del lavoro.

Purtroppo va segnalato come i dati provvisori del 2015 paiono descrivere un’inversione di tendenza dopo anni di costanti diminuzioni, sia in termini di infortuni sul lavoro totali che di infortuni mortali. Sembrano essere in aumento, infatti, le morti sul lavoro in Italia rispetto al 2014. Non resta quindi che aspettare i dati ufficiali per fare le dovute valutazioni.

prospettiva infortuni 1 prospettiva infortuni 2 prospettiva infortuni 3

Prospettiva Valdichiana è una rubrica creata in collaborazione con Rete Sviluppo

Print Friendly, PDF & Email