La maggese è una pratica agricola che consiste nel mettere a riposo un appezzamento di terreno per restituirgli fertilità. Un terreno divenuto più povero ha bisogno di una serie di lavorazioni per essere pronto nuovamente alla coltivazione.

Anticamente la pratica della maggese si svolgeva nel mese di maggio; e proprio il prossimo maggio “La Valdichiana” festeggerà il suo decimo anno di vita. Un risultato straordinario, che non avremmo neppure immaginato quando abbiamo cominciato questa fantastica avventura.

Tuttavia, con il passare del tempo il terreno si impoverisce, anche quando il raccolto è buono. Con il tempo diventa sempre meno fertile, soprattutto se l’ambiente circostante non favorisce la coltivazione. Il periodo convulso che tutti noi stiamo passando, tra crisi economiche, effetti della pandemia, crisi belliche internazionali, non fa che peggiorare la situazione. Soprattutto per un settore come quello del giornalismo, che era in crisi prima della crisi, e in cui gli spazi di manovra e di libertà sono sempre minori. Le difficoltà in ogni settore sono evidenti e non si possono nascondere: il nostro magazine non ne è immune e il lavoro ne risente.

Il concetto di cura del terreno è sempre stato un ottimo parallelo con il nostro modello di giornalismo, che vuole essere lento e rispettoso, per garantire qualità, serietà e indipendenza. Oltre alla sostenibilità economica del magazine e di tutte le persone che lo curano, ovviamente.

Per questo abbiamo deciso di mettere “La Valdichiana” a maggese, per qualche mese, in modo che possa recuperare fertilità. Non è stata una scelta facile, né siamo sicuri che sia una scelta corretta; ma è sicuramente una scelta onesta e trasparente e che permetterà di ripartire per il decimo anno di vita del magazine con nuove energie e nuove idee.

Vogliamo ringraziare tutti coloro che si sono abbonati a LaV Club, per il loro fondamentale supporto durante gli ultimi tempi, che ci ha permesso di sostenere i periodi peggiori della pandemia. Vogliamo ringraziare tutti i collaboratori e le collaboratrici del magazine, i lettori e le lettrici (più numerosi di quanto avessimo sperato all’inizio!), gli sponsor, le associazioni, le persone che ci sono state vicine in questi anni.

“La Valdichiana” si mette in pausa, interrompendo le pubblicazioni per l’inverno. Il sito rimarrà comunque attivo, in modo che l’archivio possa essere sempre consultabile. Rimane inoltre funzionante lo shop, in cui potrete trovare tanti ebook interessanti. Inoltre, sono in arrivo altre pubblicazioni per la collana LaV Libri, perché non abbiamo abbandonato il nostro impegno a servizio del territorio.

Vi auguriamo un 2023 carico di riflessioni e rinnovamenti. Mettiamo il terreno a maggese, facendolo riposare. Con la speranza di tornare tra pochi mesi, nuovamente fertili.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Alessio Banini

Scrittore di narrativa e saggistica, ha conseguito una laurea magistrale in Antropologia Culturale ed Etnologia all’Università degli Studi di Siena. Nato nel 1983 in provincia di Siena, per La Valdichiana si occupa di folclore e storie della tradizione popolare. La sua grande aspirazione di aiutare le persone a pareggiare i tavoli con i suoi libri è stata spazzata via dall'avvento dell'editoria digitale

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Archivi

Close
Close