Lo scorso 16 dicembre nel podere di Gugliano a Trequanda, dove si trova il Centro Lorenzo Mori, si è svolta la cena degli auguri di Natale che viene organizzata ogni anno dalla cooperativa sociale che gestisce la comunità educativa: è un modo per far entrare in contatto sempre maggiore i ragazzi ospitati dal centro con le istituzioni locali, ma anche per presentare i nuovi progetti sociali che verranno realizzati nei prossimi mesi.

Alla serata degli auguri hanno partecipato il Sindaco di Trequanda, Andrea Francini, insieme ai componenti della giunta comunale; hanno inoltre partecipato Michele Angiolini, Sindaco di Montepulciano e Presidente della Società della Salute, e Giacomo Grazi, Sindaco di Torrita di Siena e Presidente dell’Unione dei Comuni della Valdichiana Senese. Erano inoltre presenti i rappresentanti delle forze dell’ordine locali.

Roberta Mozzini, Presidente della cooperativa sociale “Centro Lorenzo Mori di iniziative culturali fra i giovani” ha colto l’occasione per ricordare i progetti di integrazione e di inclusione messi in campo dalla comunità educativa, con il pieno sostegno delle istituzioni durante il periodo di ripartenza dopo la pandemia. Le prossime attività in cui saranno coinvolti i ragazzi del centro, nel corso del 2023, riguardano lo sport, attraverso il calcio, la palestra e la maratona estiva. Verrà inoltre realizzato un progetto di socializzazione insieme al territorio, in collaborazione con le scuole e le pro loco, con lo svolgimento di passeggiate estive in compagnia del Maresciallo della Forestale per migliorare la conoscenza sulla flora e sulla fauna dei territori che ci circondano.

Tra le progettualità future del Centro Mori c’è anche la volontà di aumentare i posti a disposizione e rispondere maggiormente alle esigenze sociali ed educative del territorio, per accogliere minori stranieri non accompagnati. Inoltre la volontà è quella di sfruttare gli annessi del podere Gugliano, accanto alla casa famiglia, per accogliere i maggiorenni: i ragazzi ospitati dal centro sono minorenni e una volta raggiunta la maggiore età escono dal centro, ma in alcuni casi di particolare esigenza sociale possono rimanere affidati alla comunità. In questo caso gli annessi potrebbero essere utilizzati per dare maggiore autonomia ai maggiorenni e dare continuità educativa ai sensi di legge.

Il Centro Lorenzo Mori è una casa famiglia che si trova all’interno di un casolare di proprietà del Comune di Trequanda, ma affidato in gestione alla cooperativa sociale che dal 1977 porta avanti il progetto educativo dell’etnografo Fabrizio Mori. La convenzione attraverso la Società della Salute della Valdichiana Senese ha permesso alla struttura di diventare una casa famiglia per minorenni accreditata tra i servizi di assistenza sociale, con un progetto educativo nei confronti di giovani provenienti dal territorio e non solo, con problemi di varia natura legati soprattutto all’ambiente familiare. Lo scopo degli educatori del centro è quello di risolvere i problemi di natura sociale, famigliare e psicofisica dei giovani ospiti.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Valdichiana Shop

Archivi

Close
Close