Si è svolto, mercoledì 19 marzo 2014, nella sala consiliare del Comune della città di Chiusi l’incontro tra i Comuni che nel lontano 750 a.C. hanno fatto parte di quell’accordo economico, finanziario, commerciale e religioso di città stato avente il nome di “Dodecapoli Etrusca”. Obiettivo dell’incontro è stato definire gli ultimi dettagli per costruire un dossier ad hoc da presentare alla commissione Unesco di Parigi per proporre la candidatura delle “Città Etrusche della Dodecapoli Patrimonio Mondiale dell’Umanità”.

All’incontro erano presenti, oltre al sindaco di Chiusi Stefano Scaramelli anche l’assessore alla cultura del Comune di Perugia Giovanni Tarantini, il sindaco di Cortona Andrea Vignini, il sindaco di Volterra Marco Buselli, l’Assessore alla Cultura del Comune di Piombino Ovidio Dell’Omodarme, il Sindaco e l’Assessore alla cultura di Cerveteri rispettivamente Alessio Pascucci e Lorenzo Croci, il vicesindaco di Perugia Nilo Arcudi ed il sindaco di Castiglione della Pescaia Giancarlo Farnetani.

Oltre alle rappresentanze istituzionali la sala del consiglio del Comune di Chiusi ha ospitato anche il Presidente del comitato scientifico che supporterà la candidatura Unesco Professore di storia dell’arte classica all’Università di Perugia Mario Torelli e la Professoressa Paola E. Falini (professore di Progettazione Urbanistica presso Università di Roma La Sapienza e membro del comitato scientifico).

L’incontro ha avuto un esito molto positivo, i rappresentanti dei vari Comuni presenti, ma anche quelli non presenti, hanno dato l’appoggio al progetto, pronti a passare il prima possibile alla fase operativa vera e propria. Proprio per questo martedì 1° aprile alle 10:30 ancora una volta a Chiusi, presso la sala convegni San Francesco, si svolgerà una conferenza stampa dove sarà spiegato il progetto nei dettagli e poste le firme al protocollo d’intesa, in modo tale da dare il via definitivo ed avviare il cammino che porterà alla candidatura delle “Città Etrusche della Dodecapoli Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Tra i punti chiave della candidatura vi è l’intenzione di sottolineare le influenze culturali intercorse tra le dodici città in epoca arcaica, nonché la valorizzazione delle importanti testimonianze di questa civiltà, specialmente dal punto di vista architettonico e artistico.

“Siamo soddisfatti – hanno dichiarano il sindaco di Chiusi Stefano Scaramelli e l’assessore al sistema Chiusipromozione Chiara Lanari – dell’incontro che si è svolto nella nostra sala consiliare. L’obiettivo che ci siamo dati, insieme alle altre città della dodecapoli è ambizioso, ma può e deve essere un vero orgoglio per tutti noi: la sinergia che si sta costruendo tra le varie città è molto importante perché insieme speriamo di riuscire ad ottenere l’inserimento delle nostre città tra i patrimoni mondiali Unesco. Tutto questo potrà avere anche una forte ricaduta culturale, turistica ed economica e ci impegneremo affinché questa nuova scommessa, che solo un anno era ancora utopia, sia una vittoria.”

”E’ un momento di grande attenzione per la civiltà etrusca” – ha dichiarato il Sindaco di Cortona Andrea Vignini che dopo la grande mostra al Musée Maillol di Parigi, da poco conclusa, è di nuovo sotto i riflettori con la nostra grande mostra “Seduzione Etrusca. Dai segreti di Holkham Hall alle meraviglie del British Museum” che si svolgerà a Cortona all’interno del MAEC dal 22 marzo al 31 lulgio pv.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Valdichiana Shop

Archivi

Close
Close