Il comune di Chiusi ha ricevuto in dono due defibrillatori dall’azienda Ali Spa. I preziosi strumenti sono stati consegnati durante una conferenza stampa alla quale erano presenti oltre al sindaco di Chiusi e all’assessore al bilancio e finanze del comune anche i vertici aziendali, ed ora sono già a disposizione della polizia municipale e del palazzetto dello sport.

«Come sindaco della città di Chiusi non posso che ringraziare l’azienda Ali per la donazione che ci ha fatto perché è un gesto importante che va nella direzione della tutela della salute pubblica e dell’attenzione e vicinanza alle esigenze e al tessuto sociale della nostra città. Sono soddisfatto di vedere che una grandissima azienda a livello nazionale dopo aver scelto la qualità della vita del nostro comune per delocalizzare la propria attività da Roma si dimostri anche così volenterosa di entrare a pieno nelle dinamiche cittadine. Sono sempre stato convinto che l’arrivo al Palazzo delle Logge dell’azienda Ali avrebbe rappresentato per Chiusi non solo una scommessa vinta, ma una vera e propria occasione di crescita ed il gesto di oggi ne è la conferma; quindi non posso che augurare al presidente Lombardi e a tutti i suoi collaboratori un buon lavoro nella nostra Chiusi.»

«Per la nostra azienda –dichiara Andrea Lombardi direttore commerciale Ali – aver delocalizzato l’attività da una città come Roma al centro storico di Chiusi non può non significare anche entrare in contatto con il tessuto sociale del comune. I defibrillatori che abbiamo consegnato al sindaco Scaramelli rappresentano dunque un piccolo gesto, ma per noi molto significativo perché vanno incontro proprio a questa nostra volontà. Da parte nostra continueremo ad essere attenti alle dinamiche del paese anche perché ormai, dopo quattro mesi dal nostro arrivo, la sentiamo un po’ come la nostra città visto che anche i nostri dipendenti stanno apprezzando sempre più la maggiore qualità e stile di vita che si respira nelle piazze e nei borghi di Chiusi. Insomma un piccolo gesto, ma speriamo di grande utilità.»

I due defibrillatori sono dunque già a disposizione degli uomini della polizia municipale che per l’occasione hanno anche seguito uno specifico corso per imparare al meglio ad usare lo strumento in situazioni di emergenza e della Coopersport che lo metterà a disposizione delle attività che si svolgono all’interno del palazzetto dello sport dove quotidianamente sono impegnati, in varie discipline sportive, centinaia di ragazzi. Non è la prima volta che l’azienda Ali si dimostra attenta e vicina alle dinamiche cittadine. La donazione dei due defibrillatori è solo l’ultimo gesto in ordine di tempo che l’azienda ha fatto nei confronti di Chiusi. Da poco insediata non solo, Ali, ha impiegato risorse proprie per restaurare i locali del Palazzo delle Logge, oggi sede dell’azienda di fronte al palazzo comunale, ma ha dimostrato di essere vicina alle esigenze della città sotto vari punti di vista: quello culturale con una partecipazione economica alle attività della fondazione orizzonti d’arte, ma anche dal punto di vista didattico con la donazione di una intera aula informatica a favore dell’istituto superiore del comune Einaudi.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Valdichiana Shop

Archivi

Close
Close