Tre progetti sono stati presentati al Comune di Siena: risparmio energetico e sostenibilità, fotografia e laboratori artigianali artistici da aprire nel complesso Santa Maria della Scala

Progetti ad hoc per favorire la ripresa di alcuni settori dell’artigianato e delle piccole-media imprese del territorio senese sono stati al centro di un incontro tra Comune di Siena, Cna, Confartigianato, sindacati Cgil, Cisl e Uil senesi e Cefoart. Le associazioni degli artigiani senesi, congiuntamente a quelle dei lavoratori, hanno infatti elaborato insieme a Cefoart, agenzia specializzata in formazione professionale per l’artigianato, tre progetti su cui puntare nei prossimi mesi.

Il valore delle iniziative previste – spiega Claudio Franci, presidente di Cefoart – è anche nella forma, del tutto nuova, di affrontare le questioni dello sviluppo e dell’occupazione: idee e progetti comunemente individuati e sviluppati tramite il nostro ente bilaterale.

I progetti presentati al vicesindaco Fulvio Mancuso e all’assessore al Welfare Anna Ferretti riguardano il risparmio energetico, l’artigianato artistico e la fotografia.

Per quanto concerne il risparmio energetico e la sostenibilità  l’idea è quella di realizzare a Siena un centro altamente specializzato negli interventi di manutenzione e miglioramento energetico degli edifici, prevedendo la costruzione di un laboratorio/edificio da adibire a opificio per impiantisti che diventi un luogo di confronto e studio per gli operatori che operano nel settore del risparmio energetico e nella domotica.  L’idea è quella di riqualificare energeticamente gli edifici con particolare attenzione a quelli dell’edilizia popolare attraverso la sostituzione di infissi e caldaie, la realizzazione di cappotti termici e isolamento solai e l’installazione di pannelli solari. Il secondo progetto, quello sull’artigianato artistico, mira ad inserire nel contesto del complesso del Santa Maria della Scala laboratori e scuole di formazione e ricerca sulle nuove tecnologie e sui materiali. Tra gli obiettivi c’è la tutela dei mestieri a rischio di estinzione attraverso la promozione e quindi favorendo il marketing finalizzato alla vendita dei prodotti delle botteghe. Per quanto concerne invece il terzo progetto, l’obiettivo sarebbe quello di creare nella città di Siena un vero laboratorio di fotografia con sale di esposizione, workshop, seminari e concorsi internazionali.

Gli assessori  – spiega ancora Claudio Franci – hanno manifestato notevole interesse verso i progetti, che possono ben integrarsi con le azioni del Comune e hanno concordato di seguire ed integrare le azioni per rendere possibili i percorsi di attuazione.

Print Friendly, PDF & Email
Show Full Content

About Author View Posts

Redazione

La redazione della Valdichiana è costantemente al lavoro per tenervi aggiornati su questo meraviglioso territorio!

Comments

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ultimi Articoli

Ultimi Podcast

Ultimi Video

Archivi

Close
Close